CDC Incontra – Daniele Di Luciano – Sfero: Il social al servizio delle persone

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

Bentrovati a questo nuovo appuntamento della rubrica CDC Incontra, il settimanale a cura della Redazione di ComeDonChisciotte.org

Nell’intervista di stasera abbiamo il piacere di incontrare Daniele Di Luciano, co-fondatore e amministratore di Sfero, il social network tutto italiano, che giorno dopo giorno sta diventando un punto di riferimento per molti oramai stanchi di essere soggetti a censure e ban dei classici social come Facebook.

A Daniele abbiamo rivolto le nostre domande, per comprendere bene non solo l’idea che ha ispirato i fondatori a lanciarsi in questo nuovo progetto, ma anche per scendere nel dettaglio tecnico del suo funzionamento.

Abituati oramai infatti ad avere perennemente a che fare con il meccanismo della sorveglianza digitale, abbiamo voluto chiedere a Daniele cosa differenzia Sfero dagli altri social nella gestione dei dati degli utenti, dove vanno questi dati e chi ne ha accesso.

Abbiamo approfondito inoltre il discorso delle cd. “regole della Community” sempre più utilizzate per giustificare la censura delle opinioni di tutti coloro che sono critici rispetto alla narrazione dominante. Su Sfero, ci dice il co-fondatore, non ci sono regole private, sul sito può essere presente tutto ciò che è legale per legge.

Partendo dalla sua fondazione, che Daniele ci racconta come non facile a causa della mancanza di fondi, cercheremo di capire inoltre come si finanzia oggi il progetto e quali sono gli sviluppi previsti nel futuro, come l’acquisizione di una quota di maggioranza del social da parte della Fondazione BarterFly (qui la nostra intervista a Guido Grossi) e la partnership con Monethica srl fondata dal Dott. Vito Umberto Vavalli

Sfero oggi conta più di 30 mila iscritti in Italia ma, grazie alla possibilità di visualizzarne i contenuti anche senza accedere con un profilo, raggiunge quasi un milione e mezzo di persone, permettendo anche all’informazione indipendente di trovare maggiormente spazio e arrivare più facilmente a tutti. Il social infatti permette di creare sia un profilo, come normalmente accade, sia anche sfere tematiche dove colui che le apre può comunicare istantaneamente con tutti coloro che seguono la sfera perchè interessati. Niente censura, niente fact-checker, niente swadowban.

Infine con il nostro ospite analizzeremo più in generale l’attuale rapporto tra l’uomo e la digitalizzazione, interrogandoci su quale siano le problematiche del presente e quali risposte dobbiamo trovare per evitare la degenerazione futura.

Sito Social Sfero: https://sfero.me/

Conduce Massimo Cascone, regia e montaggio Giulio Bona.

Buona visione!

blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix