CAUSA E AFFETTO, OVVERO CARIT PELUSO. IL PROBLEMA DELLE CARCERI AFFRONTATO ANCHE PER RIDURRE LA DISOCCUPAZIONE

DI ANTONIO DE MARTINI
corrieredellacollera.com

Il Ministero di Grazia e Giustizia ha rinnovato alla Telecom il mandato a gestire il famoso braccialetto elettronico che dovrebbe costituire un sistema di controllo dei cittadini sottoposti a ” misure alternative”. Di questi braccialetti pochi sanno e nessuno li porta, ma il contratto è milionario.
Fastweb ha fatto ricorso contro questo ” rinnovo” semiautomatico che, a suo dire, richiederebbe – visto l’importo notevolissimo – una gara europea.
Praticamente in contemporanea il dottor Peluso, figlio della ministra di grazia e giustizia Giuseppina Cancellieri – al secolo nonna Pina – veniva assunto come direttore amministrativo e finanziario della Telecom.

Come noto, il dottor Peluso proviene dal gruppo Ligresti dal quale ha percepito alcuni milioni (se non ricordo male, cinque) a titolo di buonuscita.

Dato che era disoccupato, l’intervento Telecom può definirsi provvidenziale. Per tutti.

Antonio De Martini

Fonte: http://corrieredellacollera.com

Link: CAUSA E AFFETTO, OVVERO CARITÀ PELUSO. DI AdM

05.04.2014

12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
clausneghe
clausneghe
6 Febbraio 2014 9:35

Niente da fare: Bisogna cacciarli a pedate.

Ma non ci riusciamo. Hanno troppe connivenze e protezioni, da quella massonica a quella popolare, cioè della massa di collusi e/o idioti, televisivi e non, che tengono in piedi questo marcio sistema. Ci vorrebbe la rivoluzione ma nessuno ha le palle per iniziarla. Io, a differenza di quel pirla figlio di mammà,  sono un vero disoccupato, povero e senza futuro, oltre che senza denti, andando avanti, dal momento che non ho i soldi per curarmi e tra poco non li avrò nemmeno per sfamarmi. Quando leggo queste aberrazioni e le leggo tutti i santi giorni, mi freme il Diavolo dentro, avrei voglia di assaltarli,  questa gente e le loro istituzioni, a colpi di AK47 e RPG  per poi finirli a colpi di pietra. Se ci sarà la chiamata io sono pronto.
Primadellesabbie
Primadellesabbie
6 Febbraio 2014 11:38

Perché voi credevate che la Ministro di Grazia, dopo aver scampato le conseguenze dell’ultima bravata, grazie a protezioni incrociate, avrebbe tenuto un atteggiamento defilato?

VI SIETE SBAGLIATI, questi sono attivi, per questo sono lì. Presente la "politica del fare"?
MM
MM
6 Febbraio 2014 12:55

La rivoluzione non è cosa democratica e non è politicamente corretta. In un paese democratico come l’Italia anche il solo pensare alla rivoluzione è cosa da fascisti e solo un potenziale stupratore può auspicarla.

Inoltre, la Boldrini potrebbe vietarla per legge applicando la "tagliola". 
Mi scuso per l’uscita.
Saysana
Saysana
6 Febbraio 2014 13:19

Finira’ mai questo schifo?

Non di sicuro finche’ chi tiene in quel posto la nonna Pina, e tutti sanno bene chi siano, non verra’ cancellato dalla vita politica italiana, per sempre.
Se qualcuno vuole darmi del fascista faccia pure che mi scivola sopra come acqua di sorgente.
clausneghe
clausneghe
6 Febbraio 2014 16:04

Di niente, ho capito l’ironia..Ciao.

ilsanto
ilsanto
6 Febbraio 2014 16:28

Questa storia è emblematica di come funziona l’Italia. Per me alla Cancellieri andava assestato un bel calcio nel c..o, ovviamente insieme a tutti quelli che si comportano così, nel parlamento ma anche nella gestione della cosa pubblica in generale. Possibile che non ci sia pietra che si alzi senza scoprire un verminaio ? Possibile che non ci sia MAI ma dico proprio MAI un responsabile ? Prendi i casi delle pensioni pagate ai MORTI, come fa nel 2014 l’INPS a non sapere chi è morto ? tutti i comuni sanno chi nasce, si sposta, muore e sono tutti informatizzati, ma guarda caso l’INPS non lo sà ? o non vuole saperlo ? Prendi il caso assenteismo ci vogliono i carabinieri per scoprire chi non va in ufficio ? e il capo ufficio non se ne accorge ? o non vuole accorgersene ? O i falsi invalidi bisogna filmarli mentre fanno la spesa o guidano la macchina ? o non si dovrebbe sbattere in galera il medico corrotto ? etc etc etc vergogna chi è quel mentecatto che organizza la cosa pubblica ? perchè non viene ( vengono ) licenziati su due piedi ? Lo schifo ha assunto livelli tali che… Leggi tutto »

ilsanto
ilsanto
6 Febbraio 2014 16:56

siamo 60 milioni io propongo di circondare il parlamento e di non far uscire neanche 1 deputato o senatore finchè non promulgano leggi degne di un paese civile, ovviamente chiudendo il ristorante, il riscaldamento, l’acqua potabile.

bysantium
bysantium
6 Febbraio 2014 17:14

Se detrai da 60milioni quelli che vivono di politica, quelli che non hanno problemi, quelli che le bevono tutte, quelli che si spaventano a veder la propria ombra, quelli che all’ultimo momento si danno ammalati, quelli etc. etc., faresti fatica a presidiare un solo lato del parlamento.
…così per celia ma ovviamente molto incavolato.

Primadellesabbie
Primadellesabbie
6 Febbraio 2014 19:12

Mi pare che ci sia stata una prova di questo metodo, tempo fa, se non sbaglio a Viterbo.

Credo abbia avuto esito positivo.
TarasBulba
TarasBulba
6 Febbraio 2014 22:46

Quello che si faceva una volta durante i conclave….mi pare accadde  a Viterbo, durante una convulsa elezione che non arrivava mai alla fine per contrasti tra le varie correnti. Elezione protrattasi per più di un anno con enormi costi di gestione per mantenere la grande assemblea  e ed i vari ecclesiastici al seguito . Alla fine i governatori della città ed cittadini imbufaliti decisero di scoperchiare il tetto ( in pieno inverno) per "agevolare" la decisione…..

Primadellesabbie
Primadellesabbie
6 Febbraio 2014 23:04
Tagliarono i viveri prima, pare.

Ecco, ci sarebbe perfino il precedente…

bysantium
bysantium
7 Febbraio 2014 16:30

Nel 1200 non c’erano la televisione, i telefonini, i social network, tutti gli altri strumenti di distrazione di massa e la società non era femminilizzata come oggi.
Infine non si erano trovati a fronteggiare i reparti in tenuta anti-sommossa.
Quindi io, pur augurandomelo, non ci credo.