CASI D’INTELLIGENCE – VITE ESEMPLARI

FONTE: BYEBYEUNCLESAM

Sonia Mancini, quarant’anni, livornese.
Tenente della Riserva selezionata dell’Esericito Italiano, da oltre cinque mesi a Baghdad è il capo dell’ufficio Affari Pubblici nella missione NATO di addestramento delle forze di sicurezza irakene. In tale veste, è la portavoce del generale di divisione Paolo Bosotti, vice comandante della missione.
Dopo un corso di addestramente della durata di due mesi, svolto presso la Scuola di Applicazione ed Istituti di Studi Militari a Torino, ora fa parte del gruppo degli “esperti della Comunicazione”. L’Esercito può inviarla in un teatro operativo per un periodo complesivo di ventiquattro mesi.

Oggi lavora per lo più nella blindatissima Zona Verde di Baghdad, incontrando giornalisti iracheni e stranieri, accompagnando il generale Bosotti nelle riunioni con politici e militari, impartendo lezioni di comunicazione ad ufficiali, funzionari e dirigenti locali. Di notte, dorme in un container mimetizzato, coperto da sacchi di sabbia. Compagna di stanza un’ufficiale danese. I momenti di relax – con altri militari di vari Paesi, diplomatici, funzionari internazionali e contractors – li trascorre vicino alla piscina della vecchia ambasciata statunitense.
Quando va male, ci sono i bunker, dipinti di giallo fluorescente, che dice di non perdere mai di vista. A chi le chiede se tale situazione non sia un po’ claustrofobica, risponde: “Claustrofobico stare a Baghdad e volare su un elicottero Black Hawk ogni settimana? No, lo assicuro… E’ bellissimo!”.
Difatti, ora che sta scadendo il suo primo mandato, spera che le rinnovino l’incarico.

Ah, dimenticavamo. Nella vita fa la giornalista, a La7. Assunta a tempo parziale.

Fonte: http://byebyeunclesam.wordpress.com
Link: http://byebyeunclesam.wordpress.com/2008/07/22/casi-dintelligence-vite-esemplari/
22.07.08

8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
lino-rossi
lino-rossi
22 Luglio 2008 13:10

è sempre bello servire la Patria. peccato che a volte, in questo mondo così piccolo ed interconnesso, si perde il senso dell’orientamento (e della misura).

vraie
vraie
22 Luglio 2008 16:47

il Governo Unico Mondiale ha bisogno di questi giovani

Bastiani
Bastiani
22 Luglio 2008 17:37

“….I momenti di relax – con altri militari di vari Paesi, diplomatici, funzionari internazionali e contractors – li trascorre vicino alla piscina della vecchia ambasciata statunitense”……..

Sembra proprio il Country Club ,che gente deliziosa.
Le vite distrutte degli iracheni sono un dettaglio.

Abrazov
Abrazov
23 Luglio 2008 10:43

Dopo le “bottane industriali” , quelle “militari”….ci vorrebbe il Signor Carunchio !!!

Hassan
Hassan
23 Luglio 2008 17:31

Queste bottane in uniforme sono letteralmente inguardabili…

panepane
panepane
24 Luglio 2008 8:20

Quanto ci costa mantenere sta tizia in villeggiatura?

mzappard
mzappard
24 Luglio 2008 9:14

mi auguro che questa parassita salti su qualche bomba!
solidarietà alla resistenza irachena!

abdiel
abdiel
25 Luglio 2008 15:37

Questa vacca di regime deve avere un bel grande curriculum per aver compiuto una così brillante carriera anche se poi è stata assunta a tempo parziale a La7.
Bella una donna in divisa, non la trovate eccitante, ragazzi? Non vi viene voglia di arruolarvi di impulso? Immagino sia inutile attendersi da questa pseudogiornalista analisi di un certo spessore su quanto realmente accaduto in Iraq dal 1991 per non parlare dell’11 settembre 2001. Figuriamoci…