Home / ComeDonChisciotte / CARO MASSIMO FINI…

CARO MASSIMO FINI…

DI PAOLO BARNARD
paolobarnard.info

Caro Massimo Fini, provo per lei una sorta di opinione confusa, dovuta ai così diversi flash che mi arrivano su ciò che dice, fa e su dove lei si trova. Intorno alla sua figura aleggia il ‘ribelle’, il lupo solitario del giornalismo di razza italiano, il ‘sepolto vivo’ dell’informazione scomodo a tutti e perciò sepolto vivo, ma anche qualcosa che non quadra. La sua mezza ribellione al terrorismo filo sionista della comunità ebraica italiana – neppure lei ha saputo chiamare Israele per ciò che è; la sua associazione con un personaggio (a dir pochissimo) compromesso com’è Marco Travaglio – che, mi permetta Fini, puzza molto di ‘anch’io salto sul carro vincente perché a dir la verità il sepolto vivo alla fine non lo so reggere’; e la sua presenza su quotidiani (oddio, quotidiani, insomma Fini…) come Il Gazzettino, Nazione e Carlino che proprio non mi sembra poi tutto questo imbavagliamento, mi lasciano perplesso.

Nella foto: Massimo FiniMi devo fidare di lei Fini? Dove stanno e quali sono gli attributi che definiscono un giornalista oggi in Italia come veramente scomodo al Sistema e all’Antisistema? Cioè, un vero giornalista. Cioè un uomo solo e rompicoglioni a 360 gradi sia coi nemici che con gli amici indifferentemente. Come ci riconosciamo fra di noi, Fini? E come fa il pubblico a riconoscerci fra la marmaglia di finti eroi, nuovi ‘paladini’, truffatori e veri lacchè che turbinano in questo mondo impazzito dell’informazione starnazzante? Una sua risposta, grazie, se non altro per chi in noi crede.

Paolo Barnard
Fonte: www.paolobarnard.info
Link: http://www.paolobarnard.info/interventi_indice.php
7.07.2009

Pubblicato da Davide

  • mikaela

    Io non ho mai sottoscritto al Ribelle anche se ne sono stata invitata un paio di volte via e-mail da un iscritto di Comedonchisciotte con il quale ho scambito un paio di opinioni(naturalmente pagando la dovuta quota d’abbonamento)
    Vivendo all’estero e sempre assetata di notizie abbonarmi ad un giornale in rete di controinformazione sarebbe stato l’ideale.Prima della grande decisione feci una ricerca sullo stesso e inserendo alcuni termini chiave dell’argomento che a me in quel momento interessava(Israele, Palestina ecc. ecc. non trovati nessun articolo.
    Forse non era il giorno giusto ,riprovando all’indomani niente, ma con mia grande delusione, trovai in rete la lettera in cui travaaglio diceva che fini l’aveva ringraziato per avergli portato sempre all’epoca circa ottocento iscritti che tradotto in soldini sono parecchi.Non so se il costo dell’abbonamento e’ 11 euro al mese o l’anno comunque la mia calcolatrice dice che sono ottoventoottanta 8800 euro in un mese per tutti gli iscritti che Travaglio gli ha portato sino a sei mesi fa,moltiplicato per dodici sono 105.600 euro in un anno sempre che i famosi undici siano mensili.Premetto che e’ giusto pagare per l’informazione libera (non tutti i giornalisti campano d’aria come Barnard e sono sicura che gli toglierebbero volentieri anche quella se potessero ) ma se non e’ veramente libera meglio cercarla qua e la su internet gratis, perlomeno posso scegliere senza essere stata presa ingiro.

  • GinoAnceschi

    Premessa

    Seguo da tempo Fini e Barnard,però in questo articolo mi sembra che l’ultimo sia colto da delirio di onnipotenza (leggasi “Iosotuttotuttisonostronzipagatidalsistema”).

    Conclusione

    Barnard (con affetto,e lo giuro) stavolta hai detto una cagata.

    Detto questo non voglio continuare oltre la discussione (visto che con Barnard o Fini la discussione sarebbe su seghe mentali su chi è fascista/comunista e/o pagato dal sistema.

  • BarnardP

    Cara mikaela, grazie delle tue parole. Il tuo calcolo è sbagliato, infatti il costo reale è di 50 euro annui per 11 numeri della rivista, e dunque potrebbe avvicinarsi ai 40.000 euro annui per 800 abbonamenti portati da Travaglio a Fini. Il che non è affatto poco, intendiamoci, è sempre uno dei bonus (succulenti) che arrivano a chi salta sul carro del Marco paladino. Mi ha fatto sorridere la tua battuta sul Barnard che vive d’aria. Infatti ci manca poco, campo con quattro misere consulenze per poco più di 1000 euro al mese puliti. Ciao, B.

  • BarnardP

    Per Gino.

    Spiegami allora, caro Gino: esiste il ‘regime’ o no? Insomma, strombazzano ogni giorno che sono censurati, in pericolo, che non li fanno parlare, e poi però stanno su Anno Zero, La 7, RAI 3, Repubblica, Unità, Oggi, Il Giorno, il Carlino, La Nazione, il Gazzettino, nei teatri, nelle librerie da non poterne più, su Sky, Radio RAI, piazze e palchi a giro continuo tutto l’anno, e via dicendo. Insomma, sto ‘regime’ che fa? Ma scusate, siete tutti scemi veramente? Se questo è un regime io sono una donna. Se questi sono imbavagliati io sono cinese. Sveglia!! B.

  • GinoAnceschi

    Caro Paolo (e lo dico veramente),

    una penna come quella di Fini poterebbe firmare molti piùarticoli che un qualcuno sul Gazzettino o sui quotidiani de “La nazione” e essere usato all’occorrenza sul “Giornale” o “La Padania”.

    Col mio messaggio volevo solo dire cge secondo me hai scelto la persona sbagliata con cui prendertela.

    Con invarita stima,

    Gino

  • deadbeef

    ma chi è sto barnard?

  • cloroalclero

    ma insomma, mi sembra assodato che in Italia puoi parlare di quanto Berlusconi sia mafioso, dell’11 settembre (vedi il libro “zero”), di quanto siano criminali gli americani o i russi, ma cio’ di cui, volendo restare nelle pieghe dell’informazione ufficiale NON si puo’ parlare è l’imperialismo israeliano e la pulizia etnica cui sono sotopposti i palestinesi. Per quanto qualche giornalista sia attivo, impegnato e insolitamente coraggioso quello è un tabu’ (insieme all’argomento “massoneria” ad un certo livello di profondità e nomi, vedi la fine che ha fatto l’ex prof universitario Alessandro Volpi) . Non solo: se di sionismo imperialista e assassino ne parla un professore di storia del liceo rischia il posto

    http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20071007095622AA68NqC

    quindi mi sembra normale che Barnard sia emarginato come un lebbroso. Ma merita sempre grande rispetto anche se esterna le sue incazzature col mondo. Non condivido infatti PER NIENTE l’articolo di Mazzucco.
    cloro

  • nessuno

    Alle solite sparge m…sugli altri e non sente la sua puzza
    dicono di lui::

    Ecco cosa scrive Barnard di sè: “Chi come me si può permettere di perdere fama, carriera, amicizie in alto, editori importanti, e le infinite serate cui mi invitavano in tutta Italia (tutto documentato) per rimanere un libero pensatore, non è un fallito.
    E’ uno con coraggio, una tenuta fuori dal comune, e soprattutto un attaccamento all’etica come prima condizione di vita.”

    In altre parole, Barnard ci dice che nessuno lo vuole più perchè lui è “un libero pensatore”, ma in realtà questo presunto ostracismo verso di lui potrebbe anche avere delle cause diverse, molto più semplici e banali.
    Se infatti le cose stessero come dice lui, resta da spiegare come abbia fatto Barnard a raggiungere “fama, carriera, amicizie in alto ed editori importanti” in primo luogo. Ha forse tenuto nascosto di essere un “libero pensatore”?
    Ha finto di scrivere pezzi “di sistema”, e di adeguarsi alla logica del potere, pur di guadagnarsi l’accesso ai piani alti, solo magari per “venire sgamato” da qualche potente più astuto degli altri?

    Da notare l’esilarante cinguettio di mikaela
    barnard non fà a tempo a postare che lei è già li ad osannarlo
    Mi sorge il dubbio ; che siano la stessa persona o che vivano in simbiosi
    Ai posteri l’ardua sentenza
    Intanto questo oltre a scrivere minchiate non fa un beato cazzo da mane a sera

  • Tonguessy

    “Mi devo fidare di lei Fini?”
    Ma perchè ci scartavetri i coglioni con queste menate, oh Barnard? Non eri tu che dicevi che BISOGNA FARE QUALCOSA? E allora fai qualcosa: evita questi parossismi da confessionale. Nel caso confidati con uno psicologo e non confonderci con quel lettino.
    Grazie

  • skiz

    il “far qualcosa” di un giornalista che è?

  • francesco67

    Caro Barnard, che Fini fosse personaggio equivoco ce lo aspettiamo un po tutti. Passa da un articolo totalmente inutile su “Suni” Agnelli (che la chiama cosi manco fosse sua sorella) a proclami contro il sistema monetario italiano ed ovviamente internazionale. Pero non è il solo ad alternare: lo stesso Carlo Bertani pare ci dica cose molto interessanti… e poi ci dice che voterá radicale.
    E tu caro Paolo, sembri davvero il più coerente di tutti. Preziosi i tuoi interventi video in “Capire il torto” e poi ci scrivi un articolo come “La riforma della giustizia… o no!” .
    Chissá bisognerebbe accettare che di tanto in tanto si spari anche qualche cazzata…

  • eresiarca

    Quest’intervento è davvero un po’ patetico.
    Caro Barnard, a meno che tu non ti senta una sorta di “profeta inascoltato”, considera che dai nostri rispettivi personalissimi punti di vista dettati dalle nostre predilezioni (per di più mutevoli), di un autore ci può star bene questo e male quell’altro. Anche tu, per quanto mi riguarda, scrivi cose condivisibili ed altre meno. Anch’io nutro dei dubbi sull’efficacia di certi interventi di Massimo Fini, che mi pare più incisivo quando fa “l’antimoderno” piuttosto che quando se la prende con Berlusconi o quando ricorda che è “mezzo ebreo” come per darsi il permesso di criticare “Israele”. Tu hai pubblicato per Rizzoli, se non sbaglio, ma ci sono altri autori molto interessanti che non hanno mai avuto a dispozione grandi case editrici… che devono fare, cominciare ad attaccarti? Davvero, senza rancore, capisco che “l’isolamento” è duro da sopportare, ma evitiamo di attaccare tutto e tutto perché è controproducente. In questo momento, invece, c’è un gran bisogno di unità di tutti coloro che vogliono vivere in un Paese libero, sovrano, indipendente. Questo dovrebbe essere l’unico discrimine tra chi sta “di qua” e chi “di là”. Il resto è pura perdita di tempo.

  • eresiarca

    Invece, mettersi a fare i conti su quanto incassa una rivista che, comunque la si consideri, dà voce ad istanze che certo non troviamo sui “grandi media”, è semplicemente vergognoso.
    Ma che pensate di fare senza il becco d’un quattrino? Ma voi pensate che uno come il Berlusca esisterebbe senza la fortuna che ha? E la Chiesa? Da quando mondo e mondo senza palanche non si fa nulla. Piuttosto, fate i conti in tasca al Corriere, a Repubblica, a tutti i megafoni prezzolati del potere…

  • Galileo

    …ma che amore idialliaco fra voi due…sembrati fatti apposta…..:-)

  • Galileo

    Solo stavolta?….pfffiuuu…

  • Galileo

    Un rettiliano!

  • Giosia

    Caro Barnard,
    il regime esiste e si estende su altre vie…è ovvio che si possa parlarne e denunciarne le trame in tanti posti, ma dire che uno che scrive sul resto del carlino sia “nel” sistema….
    Il 90% (se basta) degli italiani guarda solo la televisione e attraverso quel canale (TG1 e TG5 in particolare) prende le sue informazioni (chiamiamole così!)
    Il punto è: quanto quelli come te, o come fini, sono in grado di “incidere” realmente nella realtà politica ed economica di una nazione lobotomizzata da input tanto potenti e continuativi che a loro confronto un articoletto di Fini sembra una di quelle curiosità da circo, tipo “la donna barbuta”? Ed è proprio in questa dimensione che lei e Fini e gli altri valorosi di questi forum e della comunicazione in rete in genere, si muovono! Siamo tutti attrazioni da passeggiata domenicale, di svago! Forse sarebbe il caso, perlomeno, di non farci la guerra tra di noi, che ne dici?
    Caro Barnard, oggi mi ricordi Rizzo che ha appena fondato un nuovo fiammante partito a sinistra…..
    Sono stremato!

  • Galileo

    Guarda barnard, visto che leggi tutti i commenti ti dico: noi, che abbiamo un minimo di capacità di raziocino, che ragioniamo sulle cose, sulle parole, sui fatti….sappiamo benissimo individuare di chi fidarci e sappiamo benissimo individuare chi va dicendo e scrivendo diavolerie senza senso….tutti i riferimenti non sono casuali.

    Ora ti chiedo: visto che ci triti e ritriti gli zibidei (un po’ di forma la devo mantenere) ci vuoi spiegare perchè cavolo vai attaccando tutto il mondo, da Travaglio a Fini passando per tutti gli italiani che tu definisci idioti per cui non vale spendere un minuto della propria vita per cambiarli?
    Ci spieghi barnard una volta per tutte, perchè continui a fare di questa tua battaglia personale contro quelli che ti hanno escluso (Gabanelli in testa) dal mondo dell’informazione, uno sputare merda sempre sugli altri?

    Ci spieghi come è andata veramente la storia della gabanelli, visto che, come stanno i fatti, sembra che TU sia l’unico proscritto delle tante cause che Report ha avuto?

    Illuminaci su questo, per favore.

    Di giornalista non ti è rimasto più niente, neanche la penna con cui firmare gli articoli. O valuti una volta per tutte di scendere da quel speudo piedistallo dove ti sei abarbicato pensando che il mondo c’è l’ha con te, quando solamente sei tu che non giri insieme al mondo…(e non perchè sei originale o libero pensatore) ma semplicemente perchè hai un attegiamento da vittima della vita che niente ti toglierà di dosso e ti porterà alla tua rovina.

    Io non auguro del male a nessuno, ma se non ti fermi in tempo, questo è quello che ti accadrà…non perchè io lo dico, ma semplicemente perchè tu lo scrivi e lo manifesti in ogni tua parola.

    Alla. A cambiare se puoi.

  • Lestaat

    Perdonami cloro, ma QUESTA è un invettiva:
    http://www.youtube.com/watch?v=7RZM-J6kl-U
    o ancora meglio:
    http://www.youtube.com/watch?v=J-uq63iSiL0&feature=related

    Quella di Barnard è il solito pippone universale su quanto lui si puro e gli altri solo merde.
    E’ diventato ridicolo, incazzarsi col mondo perchè la tanto sopravvalutata verità non provoca nulla nella massa, è da ingenui, la maggioranza NON LA VUOLE la verità, e anche quando è costretto a sentirla la ignora rendendola inutile.
    Questo deve aver provocato un grande vuoto nelle convinzioni di Barnard, che infatti non è un impiegato e nemmeno un banchiere, ma è un giornalista che, come è evidente, ha dedicato la sua vita a diffondere la verità nella speranza di far migliorare il mondo, ma questo non accade perchè a nessuno frega nulla.
    Bisogna essere realisti cloro, sono poche e sempre saranno poche le persone che guardando quelle realtà la vogliono cambiare e finchè quelle poche persone non capiscono che si devono prendere la responsabilità di fare finalmente qualcosa nn cambierà mai nulla, ed è la codardìa, mascherata da buone e superiorire pacifismo, quella che frena il cambiamento, perchè anche se si tenta di negarlo in ogni modo, tutti quanti noi, ma proprio tutti, siamo perfettamente coscienti che se vogliamo davvero ottenere quella libertà che tanto desideriamo, bisogna essere disposti a pagarne il prezzo, perchè la libertà non è gratis, e il suo costo, per quanto ci possa scandalizzare, è sempre lo stesso di sempre…ed è fuori dalla portata della nostra moderna e ipocrita morale.

  • Pausania

    Barnard, Fini, Travaglio… è sempre lo stesso percorso: stanno dentro il sistema senza dir niente, finché prima o poi qualcuno li fa fuori e allora s’alzano gli alti lai.

    Mai che qualcuno si lamenti prima della censura, del regime, eccetera. Mai. Sempre quando tocca a loro.

    Se poi qualcuno ha bisogno di lavoro, basta che mi contatti in privato, qui dove sono io cercano. Paga decente, lavoro da seduto. Niente gnocca, purtroppo, quella ve la dovete portare da casa.

  • tuzmar

    Caro Barnard, leggendo la tua lettera a Fini, e poi le feroci e ormai prevedibili critiche, ed in particolare quella che – da un tuo discorso ben più ampio, in risposta a chi meschinamente ti accusava di essere un fallito – riportando un ben calibrato estratto, mira a farti apparire anche un fanfarone pieno di sè, mi sono ricordato improvvisamente di una intervista di Giorgio Maimone a Claudi Lolli in occasione di un suo concerto a Milano.

    “Questo non è un concerto. E’ un ritrovo tra amici, una zingarata”.

    “Adesso noi faremo una decina di canzoni tristi e malinconiche, ma poi arrivano le ballerine brasiliane. Un attimo di pazienza”.

    E’ un Lolli pieno di verve quello che affronta i 500 spettatori circa che in un venerdì di fine agosto si sono spostati fino alla periferia spettacolare e autostradale di Milano per assistere allo “StukazzPalace”

    “Al Folkstudio ha suonato anche gente importante: Bob Dylan, Francesco De Gregori … con lui c’erano altri due … ma di uno proprio non mi ricordo il nome (irride Venditti – NdR). So solo che fa il tifo per la Roma”.

    … insomma, Lolli e Venditti, Barnard e Travaglio, gira e rigira la storia è sempre quella.

    P.S. …ovviamente, per me, Lolli, anche se canta per pochi intimi, è un “riuscito” non un fallito.

  • sisifo

    Ad onor del vero Carlo Beertani non ha mai dichiarato di votare per i radicali. Ti stai confondendo con Carlo Gambescia.

    Ciao

  • icemark

    Io non capisco una cosa, forse sono limitato, ma perchè bisogna “fidarsi a 360 gradi” di qualcuno? Chi è, mia moglie? Di solito, quando mi rapporto con le altre persone, cerco sempre di capire su quali “campi” posso interagire: ad un pantofolaio non proporrò di fare rafting; uno scalmanato non lo invito al cinema e così via.
    Se Travaglio ha delle idee sbagliate (secondo me) su Israele ciò non vuol dire che non fa un ottimo lavoro di giornalista; Barnard spesso offre spunti interessanti ma questa volta, come altre, ha sbagliato in pieno; i filosofi greci erano pedofil,i quindi tutto ciò che hanno scritto è mondezza? Non penso che Gandhi capisse molto di calcio o di ingegneria dei trasporti eppure….
    Nessuno di noi è bianco o nero, siamo tutti grigi di varie tonalità, sta a noi capire quanto c’è di chiaro e scuro e fare le nostre valutazioni.

    Saluti

  • marcello1950

    Caro Barnard non chiedere a Fini la coerenza, probabilmente mi sbaglio, ma io penso che in lui alberghi un’anima Russa, e che pertato LUI si consideri un Nobile Ribelle ed insieme in qualche modo un pezzente (pensa un po’ ai personaggi dei fratelli Caramazos), ed ha una sua cosmogonia e un suo sistema di valori primitivi, di dignità, orgoglio ed insieme diritto alla bassezza, allo sporcarsi quando è in gioco la sopravvicenza,

    lui difende il diritto di alcuni gruppi più forti di opprimere e sopprimere i più deboli perchè ritiene che questo sia nell’ordine naturale delle cose, SOLO NOI SOCIETA’ OCCIDENTALE NON SIAMO AUTORIZZATI A FARLO PERCHE’ CI SIAMO MESSI SOTTO LA LEGGE ILLUMINISTICA DELL’UGUAGLIANZA E DELLA FRATELLANZA TRA I POPOLI, ma:
    1. non abbiamo diritto ad imporre queste leggi agli altri che da tribali hanno dirito di sterminare i loro nemici
    2. non abbiamo dirito ad utilizzare strumenti coercitivi o qualsiasi forma di oppressione o convincimento nei confronti dei popoli tribali perchè saremmo oppressori togliendo la verginità primitiva Roussoniana al Beau Sovage che è il suo metro di orgoglio e di dignità.
    senza premettere questa divisione schizzofrenica della realtà non si può capire FINI secondo me.
    (ironia Ma tale diritto perchè non lo riconosciamo anche ai mafiosi? e perchè non scarceriamo i delinquenti anche loro, bei selvaggi, hanno il diritto di realizzarsi)
  • eresiarca

    Bravo. Rizzo il partitucolo lo fa perché alla fine anche lui deve tirare a campà!
    Qualche rivolo arriverà dalla “casa madre”, così come ne arrivano alle varie Fiamma Tricolore e La Destra dal PDL.
    “Curiosità da circo”: devono mettere in scena che c’è la “libertà di espressione”, quindi anche questi “grilli parlanti” servono, in dosi contingentate e senza che vadano a colpire il punto essenziale, che è, lo ripeterò fino alla nausea, la nostra libertà, indipendenza, sovranità ed autodeterminazione, politica, economica, culturale e militare. A questo punto non c’è nessun “grillo parlante ammesso”, nemmeno in giornaletti marginali, perché in vista di quell’obiettivo bisognerebbe fregarsene delle accuse di “fascismo” e “antisemitismo” (dalle quali si guarda bene anche lo stesso Fini), che sono le due grandi ipoteche che gravano su ogni serio discorso sovranista.

  • francesco67

    perdona…carlo x carlo
    faccio confusione.
    Comunque anche il Bertani, con gli articoli che pubblica dove dice di spegenere il televisore… manco fosse Marshall McLuhan

  • Tonguessy

    Dovresti chiederlo al Barnard: è lui che pretende che noi italiani si faccia qualcosa. Come esempio di “far qualcosa” mi pare che questa sua ultima uscita non lasci adito a cattive interpretazioni.

  • trotzkij

    Però! 40mila euri travaglio potrebbe uscirli dal suo bosellino per gli spiccioli; ma se ci sono 800 galantuomini che pagano al posto suo, bene per lui (e peggio per i galantuomini.)

    Fini deve pur mangiare, perciò scrive su quelle ‘supercorazzate’ editoriali che sono il carlino, la nazione, ecc. Ma se devi scrivere su certi posti, e se vuoi dirigere in santa pace un giornale (anche online) che faccia anche soldi, di certe cose è meglio non parlare (come insegna anche il suo amico marco).

    Fini ha le sue idee, strambe come quelle di tanti, come quella del contadino del XXI secolo, armato di forcone e kalashnikov. Ne canta le lodi, come un novello aedo del medioevo; ma intanto, per motivi di basso interesse, deve usare internet…

    Contraddizioni da intellettuale.

  • NOWG

    Sinceramente non ho colto nessun delirio di onnipotenza e, anzi, vorrei vedere il signor Fini elaborare una sua posizione decisa in merito alla questione Israele-Palestina e sapere cosa ne pensa riguardo le posizioni filoisraeliane del suo amico Travaglio.

  • NOWG

    Per me, bisognerebbe prendersela con qualsiasi intellettuale che non prende una posizione aperta, netta e continuata contro il terrorismo israeliano.

  • NOWG

    Quello che tu chiami “essere realisti” io chiamo “essere conformisti”. Attaccare consapevolmente la scelta di una persona di essere integra lo trovo insopportabile.

  • NOWG

    Su Israele non si tratta di avere “idee sbagliate” ma di essere informati e avere la necessaria umanità per condannare, sempre.

  • Lestaat

    E chi diamine ha attaccato la scelta di Barnard?
    Puo benissimo fare, dire e pensare quel diavolo che gli pare, quel che invece NON può fare senza che nessuno gli dica niente è continuare, come fa, a spalare merda sugli altri dipingendosi come unico e solo duro e puro della situazione.
    Il mondo dei “se..”
    “se i giornalisti facessero il loro lavoro”
    “se ognuno nel suo piccolo..”
    “se la gente sapesse”

    Piantiamola con sta storia.
    Sono pochi quelli che accettano la realtà per quella che è e sono e resteranno sempre e comunque pochi quelli che oltre a vederla la vogliono cambiare. E’ infantile, inutile e dimostra arroganza e stupidità pretendere che tutti la vedano come te e ancora più stupido pensare che quand’anche la vedessero come te, siano disposti a mettere in gioco la proprio esistenza per un fine che “comune” non lo sarà mai.
    Ormai è tardi.
    Sono i mediocri che comandano, e fanno figli, creano eredi…che inevitabilmente non solo la pensano come loro, ma sono anche più idioti, son stati scelti apposta….sono i lecchini i loro eredi, quelli che, non certo per acume, scelgono di leccare il culo quanto più possibile per ottenere quel potere.
    E saranno loro, sempre ad avere il potere di decidere cosa tu puoi o non puoi fare. Non c’è risveglio delle coscienze, non c’è gente più matura e consapevole, e non ci potra mai essere fintanto che saranno i mediocri a dirigere il mondo.
    Saranno i figli, o i prediletti di Lapo a gestire e instradare quella fetta quasi inimmaginabile di denaro che il gruppo fiat rappresenta, saranno i figli del nano a gestire il più grande apparato di propaganda del nostro paese, sarà un altro Bush ad essere ministro della guerra, sarà il prescelto da Nethaniau o di Sharon il futuro presidente Israeliano…non il figlio di Atzmon.
    Diciamoci la verità almeno, cerchiamo di essere onesti con oi stessi innanzitutto, di via d’uscita ce n’è una soltanto, il resto son chiacchiere tra di noi.

  • malfidato

    barnard io la stimo molto, ma questa volta hai fatto ridere veramente i POLLI!!
    1 – se quello di fini lei lo chiama lavoro, allora lei è una donna veramente.

    2 – fa ridere che si stanno facendo i conti in tasca ad una persona quando sapete poi benissimo che quei 50 euro non solo servono anche per stampa e cazzate varie, ma ci vengono pagati anche altri giovani giornalisti che come lei non hanno avuto la fortuna di aver conosciuto persone importanti e quindi di metter qualcosina da parte prima.

    3 – è inutile che fa l’eroe perchè guadagna 1000 euro al mese, non ce ne importa e c’è chi guadagna di meno lavorando di più.

    4 – anch’io non ho la massima stima per il marco paladino, ma non si può criticare chiunque abbia rapporti con esso.

    5 – forse è il caso che lei si sciacqui la bocca prima di parlare di una persona che ha scritto quello che ha scritto.

    6 – è vigliacco parlare così di una persona in pubblico prima di averne parlato in privato.

    7 – trovo un’affinità tra lei e fini, ottimi giornalisti-scrittori, ma inconcludenti e poco concreti.

    comunque, aspetto la risposta di fini, che non penso abbia paura di lei… e penso anche che le spaccherà il c**o in modo signorile e pungente come nel suo stile e non in modo arrogante come quello suo, che mi sembra anche abbastanza invidioso.

    mi dispiace caro barnard, ma stavolta si è superato (secondo me).
    spero di recuperare la stima persa.

  • Eurasia

    Eh sì… la perfezione tra i vivi non esiste. Persino Gesù Cristo non era perfetto… lo è diventato da morto. A me Massimo Fini è sempre piaciuto, non prendo per oro colato quello che dice ma ha il dono di muovermi i neuroni cerebrali. E di questi tempi non mi pare cosa da poco.

  • mikaela

    Grazie Galileo
    MI MANDI IL LINK ,DOVE L’HA LETTO?
    PER FAVORE GALILEO ,IL LINK
    LA PREGO NOMI E’ COGHOMI?

  • silvio

    Barnard sembri Berlusconi…

  • NOWG

    A me pare, molto semplicemente, che Barnard sia una persona onesta e che dice (e scrive) quello che pensa. Tu lo chiami “spalare merda”, ma bisognerebbe dimostrare che le presunta merda sia tale e non semplici fatti (o domande) che danno fastidio.

  • Jarek

    …”in Italia puoi parlare di quanto Berlusconi sia mafioso, dell’11 settembre (vedi il libro “zero”), di quanto siano criminali gli americani o i russi, ma cio’ di cui, volendo restare nelle pieghe dell’informazione ufficiale NON si puo’ parlare è l’imperialismo israeliano e la pulizia etnica cui sono sotopposti i palestinesi. Per quanto qualche giornalista sia attivo, impegnato e insolitamente coraggioso quello è un tabu’ (insieme all’argomento “massoneria” ad un certo livello di profondità e nomi” Vedi, io sinceramente con una certa invidia seguo internet italiano dove almeno questi problemi si solleva. Noi in Polonia siamo messi molto peggio. Pressunto antisemitismo, che va atribuito alla nostra nazione ( che e’ una stronzata enorme ) fa si’ che la gente non apre la bocca per non essere classificato come tale. E’ questo che loro vogliono, no?

  • Lestaat

    Ma possibile che come uno apre bocca dando la propria opinione poi la si debba “dimostrare”?
    Che diamine c’è da dimostrare?
    Hai letto quel che ho scritto o ti sei limitato/a a prendere come principio che sto criticando Barnard?
    La merda che spala sugli altri, è merda eh, nessuno ha mai detto il contrario.
    Quel che ho detto, speravo anche in modo chiaro, ma evidentemente non lo era, è che lo spalare merda come fa barnard, anche se di merda si tratta, non lo rende una persona migliore, ma solo uno dei tanti pennaioli delle mie gonadi che per tutta la loro vita han fatto zitti zitti il loro mestiere senza fare, non dico una crociata, ma nemmeno una protestina per tutto lo schifo che da 50 anni è in putrefazione specialmente nel loro ambiente, poi, fulminati sulla via di damasco, con l’arroganza del beota che scopre l’acqua calda vengono qui a farci i pipponi su quanto siamo inermi, quanto siamo pecore e di quanto lui invece, dall’alto della sua mirabile carriera proprio in mezzo a quella merda che tanto sembra detestare, abbia il lume della ragione e sia l’unico a combattere.
    Innanzitutto lui non sta combattendo un emerita fava dato che fa solo parole, come tutti i pennaioli, parole che peraltro sono sciocche prese di posizione di principio quando il principio non ha mai cambiato un cazzo nel mondo.
    Cosa crede di fare Barnard? Chi diamine si crede di essere? Il mago-gionalista che per qualche motivo ha il potere di smuovere le persone a fare quel che non vuole fare?
    O crede forse che scrivere qui quella che secondo lui è la verità, possa cambiare in qualche modo le cose?
    Siamo ancora a questo punto?
    Siamo ancora al “risveglio delle coscienze”?
    Di quali coscienze parliamo?
    Quelle del grande fratello? Della vita in diretta? o Di saranno famosi?
    No, perchè mi sfugge.
    A chi si rivolge?
    A Travaglio? A Fini?
    E perchè non si rivolge a se stesso?
    Perchè non si inveisce contro per la codardia dimostrata in decenni di carriera?
    Perchè non si sputa in faccia da solo perchè invece di andare a prendere o dare bastonate alla dal molin, o in campania o oggi in abruzzo se ne sta bello seduto a csa sua ad inveire contro Massimo Fini del quale, francamente, ce ne sbattiamo altamente tutti i cosiddetti?
    Fini piace? non piace?
    Ecchissenefrega?
    E’ un giornalista eh, non un rivoluzionario.
    Nessuno lo è.
    Nemmeno Barnard.
    E nessuno fa nulla, siamo tutti qui a scrivere e basta, a parlarci addosso, mentre i mediocri comandano e continueranno a comandare finche un giorno, invece di parlare, saremo finalmente in rivolta e saremo abbastanza disperati da accettare il prezzo per la nostra libertà.
    Solo allora potra avere motivo di esistere uno che, come Barnard (ho detto COME, non lui in persona visto che non se l’è mai meritato e tantomeno se lo merita ora) inveisce contro chi non fa un cazzo per cambiare il mondo, perchè forse quel qualcuno oltre a parlare, fara anche qualcosa.

  • mikaela

    Sono l’unica che ha fatto i conti e anche sbagliati a quanto pare.L’ho fatto solo per far notare che Travaglio porta denaro e quindi a prescindere dalle sue idee sul conflitto israelo-palestine viene accettato come tutti gli altri negazionisti.Rilegga La considerazione, Barnard faceva solo nota a Massimo fini se fosse salito su quel treno dei negazionisti visto che la sua posizione sul conflitto non e’ chiara, e io ho fatto notare che in tanti hanno sempre rinnegato la loro professione per i SOLDI, e ho fatto un paio di conti su 800 iscritti che hanno sottoscritto subito dopo l’articolo che lessi in rete e di cui travaglio si faceva vanto d’essere ringraziato .Guarda poi la maggior parte dei Medici che accettano consigli e suggerimenti da informatori scentifici in cambio di meeting a Cuba ed altri posti esotici(Il medico in questione e’ spagnolo cosi gli hanno facilitato il disagio dell’inconveniente linguistico. costa meno e l’ambiente e’ molto ricreativo)il mio e’ andato a Puket in Tailandia, comunque si sa e’ inutile che mi dilungo. Chi paga tutto questo L’informazione scorretta dei giornali ,quella delle medicine, quelle sulle etichette dei prodotti alimentari che ci avvelenano,prodotti che causao allergie se non addirittura la Morte ecc. ecc.
    Tutti tacciono o fanno finta di non sapere perche’ ci sono interessi economici.Si sa .la pubblicita’ e’ l’anima del commercio e le teccniche di marke sono infinite e super efficaci , e mi chiedo quanto sia veramente libera la controinformazione del Ribelle.pensando all’associazione dei due nomi Fini Travaglio ancor prima di questo articolo di Barnard avevo tirato le mie conclusione e ho anche precisato nel mio commento che e’ giusto che si paghi, pero’ se devo pagare voglio chiarezza perche’ di bugie in rete sono buona a cercarmele gratis.

  • Jarek

    Io sinceramente con una certa invidia seguo internet italiano dove almeno questi problemi si solleva. Noi in Polonia siamo messi molto peggio. Pressunto antisemitismo, che va atribuito alla nostra nazione ( che e’ una stronzata enorme ) fa si’ che la gente non apre la bocca per non essere classificato come tale. E’ questo che loro vogliono, no?

  • Earth

    Chiaro, limpido e lucido, perfetto.

  • nessuno

    Io invece sarei interessato a conoscere una buona per tutte le posizione del sig.barnard circa l’11 settembre e le false flag
    Come si deduce da questo articolo il sig.barnard accoglie in pieno la tesi ufficiale

    no barnard [www.comedonchisciotte.org]

    Il vostro eroe è diventato il critico dei giornalisti

  • nessuno

    Condivisione o meno su l’articolo di Mazzuco ( generata da veleni antichi)rimane il fatto che il duro e puro profeta sull’11 settembre ha posizioni quanto meno ambigue
    E dietro l’11 settembre c’è il sionismo più truce eppure il profeta ritiene la versione ufficiale convincente
    Qualcosina non quadra

  • rosarossa

    Ho conosciuto personalmente Massimo Fini. Ho fatto parte del Movimento che Fini aveva creato insieme ai suoi collaboratori. Ho studiato tutti i suoi libri e i suoi saggi. Sono sempre stato molto attento a quello che dice e come si “muove”. E posso dire, a mio parere, che il suo pensiero e il suo giornalismo sono di altissimo livello. E’ un uomo con una mente analitica eccezionale; una capacità letteraria di rilievo; e un ricercatore storico/biografico molto accurato e onesto. Nonostante questa mia personale “esperienza” non trovo le parole di Barnard fuori luogo, né tanto meno esagitate o, come molti in linea di massima lamentano, sintomo di una sorta di giornalista frustrato che se la prende col mondo.. anzi.. è proprio perché ancora ritengo Massimo Fini un intellettuale di estrema finezza che condivido il pensiero di Barnard..

    Non capisco la gran parte degli utenti del Forum che vedono in Barnard una sorta di idealista che sbatte i suoi piccoli pugni sul malcapitato di turno, come fosse uno che combatte contro i suoi fantasmi.. quando proprio questo sito si ricollega allegoricamente a Don Chisciotte che lottava contro i mulini a vento.. c’è ipocrisia da parte di vari utenti di questo forum..

    Che Barnard sia anche frustrato di sentirsi solo ed emarginato, non è – concettualmente – sufficiente a rivelare in lui delle critiche fuoriluogo. Se lui ha fatto parte di un sistema e ora non più non significa che non possa più avere opinioni che viaggiano su altri binari. Anche perché il giornalismo di Barnard (perché bisogna aver seguito i suoi servizi prima di parlare) era comunque un giornalismo di spessore e obiettivamente destabilizzante per la macchina del Sistema Italiano..

    Nessuno invece legge in questo attacco di Barnard un sincero riconoscimento nei confronti di un Fini che lui stesso, per primo, si confonde con gente di bassa lega..
    Anch’io domando a Fini: perché caro nostro Massimo confondi la cacca con la cioccolata? Perchè tu che hai scritto un testo come – La ragione aveva torto? – non riesci a confrontarti con forza con il mondo intellettuale che ti circonda..? è un peccato che un uomo così, come Fini, non si dedichi con più coerenza al suo pensiero.. e su questo punto Barnard ha ragione a criticarlo; poichè questo è quello che fondamentalmente lamenta..

    A tutti quelli che si sono offesi, o si sentono di dire a Barnard che ha rotto, per parlare come si mangia, i coglioni.. beh, si ricordassero che qui non si stà giocando. Qui gli argomenti sono scottanti e cruciali come la questione Palestinese e il giornalismo che fa finta di non vedere .. o fa finta di vedere in parte .. o – peggio ancora – è contro le ingiustizie italiane (vedi il vergognoso travaglio) ma poi però non non si cura delle ingiustizie che il Lager di Gaza (perché così va chiamato) subisce a opera di un gioco al Macello da parte dei Sionisti..

    Barnard ha ragione ha incazzarsi contro la schiera dell’ipocrisia dell’intellighenzia italiana.. perché è ancora più pericolosa del mondo affaristico delle guerre.. in quanto mistifica il processo della verità alla gente comune.. e Barnard ha ragione a chiedere spiegazioni a Fini appunto perché sà del suo valore di ottimo giornalista e che, appunto, ultimamente non prende una ferma posizione intellettuale..

    ..e non è vero che siamo tutti grigi, così come non è vero che siamo solo Bianchi o Neri .. ma vera è quell’intenzione che muoviamo verso un colore (visto che si vuole usare questa metafora) ed essere coerenti verso questi segnali diamo, fà la differenza tra un uomo e un qua-qua-ra-qua..

    io stimo intellettualmente tantissimo Massimo Fini e se Travaglio gli dà una tirata d’orecchie non lo fa senza Arte nè parte.. anzi.. può permetterselo eccome

    e visto che è l’unico che muove una crociata verso i “salotti” italiani è ovvio che a persone superficiali possa sembrare un rompipalle.. e invece bisognerebbe sostenere sostenere i veri Grilli Parlanti che, appunto, a 360 gradi devono sforzarsi di avere onestà intellettuale..

  • rosarossa

    ERRATA CORRIGE

    ..nel mio intervento sopra riportato, nella parte finale, ho sbagliato a scrivere. Ho scritto che se Travaglio tira le orecchie a Fini.. Invece, ovviemente, doveva essere: che se Barnard tira le orecchie a Fini.

    Pardòn..

  • Hassan

    “Mi devo fidare di lei Fini?”

    Credo che a Fini non sbatta molto di avere la “fiducia di Barnard”. Se Barnard evitasse di perdere il proprio tempo a criticare quei pochi giornalisti “alternativi” che sono rimasti, e magari producesse altri video come quelli (ottimi) sulla Palestina che ha fatto qualche mese fa, sarebbe molto più utile per tutti. Ma evidentemente preferisce sprecare le proprie energie per criticare personaggi come Fini, Ricca, Grillo o Travaglio.

  • nessuno

    Proprio perché questo sito si richiama alla filosofia di CDC il profeta scrive e gli replicano per le rime
    Che fai ci provi?
    Ne il profeta ne tutti noi possiamo in alcun modo cambiare il corso degli eventi, tutto quello che scriviamo e diciamo sulla Palestina sono solo buoni pensieri ma non servono a un cazzo e la situazione in Palestina non ostante milioni di denunce fatte in mille modi è sempre peggio
    Quindi il mirabile contenuto del profeta alla causa equivale a ZERO
    La differenza tra un uomo e un qua-qua-ra-qua è qui ben rappresentata dal
    profeta
    Naturalmente per profeta intendo barnard

  • nessuno

    Il link è questo ci sei dentro
    Quanti contatti ha avuto questo articolo?

  • nessuno

    Ecco qui che spunta anche l’invidia
    Certo che a te di soldi per leggerti non ne da nessuno
    Già eravamo a terra ora si sta scavando per andare sotto, speriamo rimangano seppelliti entrambi

  • deadbeef

    hahaha

  • lucchiatto

    Leggo con molto interesse Barnard, Fini e Travaglio. Tutti e tre bravi a scrivere su argomenti che appassionano loro e la gente che li legge. Provo stima e simpatia, spero che si lasci da parte antipatie ed incomprensioni, e si torni a fare giornalismo ed informazione.

  • cloroalclero

    Caro Lestaat: comincio con la storia del “terremoto artificiale” scaturita sul mio blog. Bisognerebbe approfondire molto, e ci vogliono strumenti conoscitivi che io non ho. Se fosse vero che con i satelliti, le scie chimiche (in cui io, pur non avendo mai approfondito, credo, perchè non si capisce come mai il potere dovrebbe rinunciare a sperimentare sull’atmosfera, quando non c’è bisogno che nesuno spieghi il valore economico di acquisizioni umane in questo campo) e micro-onde si riuscisse a provocare terremoti, non si capisce come mai Israele (per fare un esempio) debba usare a Gaza le bombe DIMA , che credo costino parecchio…

    Su Paolo Barnard: sinceramente non capisco e non mi spiego tutto questo astio contro di lui. Perchè? E’ stato inculato dalla Gabanelli? lo so e posso capire anche il perchè la gabanelli lo abbia (facilmente) mollato. Mi da’ fastidio questa polemica, perchè non ne vedo la necessità. Mica che dobbiamo aderire al 100% con cio’ che una persona dice. E’ onesto Barnard? sì, secondo me sì. E’ incazzato? sì. Esagera con le sua incazzature? sì (e io lo capisco perchè quando vedo che una certa europarlamentare nera pazza ha degli aficionados mi girano tuttora le palle) EMBE? è UMANO. Mi sento giudicata da Barnard? no. Do alle sue parole il giuso peso. E’ serio, ha pagato personalmente e tanto mi basta. E’ incazzato perchè non ha lo stesso successo del giornalista(ben piu’ servo) Travaglio? Lo capisco umanamente, anche se politicamente posso trovare pure io poco utile ‘sta posizione.
    E’ il caso di gettare merda su Barnard? NO assolutamente, perche la sua è storia rispettabile e non ha mai fatto, finora, errori tali da renderlo non credibile .
    D’altra parte, mi sembra anche legitima la richiesta a Fini di essere onesto intellettualmente: a travaglio non lo chiedo, a fini sì, sebbene il suo articolo sulle donne mi sia piaciuto zero. Lo trovo però un giornalista serio e rispettabile, come trovo rispettabili le obiezioni di Barnard. Fini rispondesse, perchè no? lo puo’ fare e magari lo farà perche’ anche se si hanno le palle girate (comprensibile) e si è onesti (per me l’mportante è questo) lo si puo’ fare senza problemi, anche se si condiscono con (un po’ di) insulti le proprie affermazioni.

    Ma io, a prescindere dalle riserve che posso avere su Fini o su Barnard continuo ad avere stima di entrambi. DIversamente dalle riserve che ho su travaglio, che fa il suo lavoro ma che è troppo omertoso sul sionismo e non gli va di mettersi in discussione su questo…

    Sul “successo professionale” non discuto, perchè se procediamo con la categoria “falliti” o “di successo” rischiamo di promuovere Brunetta e non mi sembra che cio’ faccia onore a noi o alla controinformazione in generale.

  • cloroalclero

    Caro Lestaat: comincio con la storia del “terremoto artificiale” scaturita sul mio blog. Bisognerebbe approfondire molto, e ci vogliono strumenti conoscitivi che io non ho. Se fosse vero che con i satelliti, le scie chimiche (in cui io, pur non avendo mai approfondito, credo, perchè non si capisce come mai il potere dovrebbe rinunciare a sperimentare sull’atmosfera, quando non c’è bisogno che nesuno spieghi il valore economico di acquisizioni umane in questo campo) e micro-onde si riuscisse a provocare terremoti, non si capisce come mai Israele (per fare un esempio) debba usare a Gaza le bombe DIMA , che credo costino parecchio…

    Su Paolo Barnard: sinceramente non capisco e non mi spiego tutto questo astio contro di lui. Perchè? E’ stato inculato dalla Gabanelli? lo so e posso capire anche il perchè la gabanelli lo abbia (facilmente) mollato. Mi da’ fastidio questa polemica, perchè non ne vedo la necessità. Mica che dobbiamo aderire al 100% con cio’ che una persona dice. E’ onesto Barnard? sì, secondo me sì. E’ incazzato? sì. Esagera con le sua incazzature? sì (e io lo capisco perchè quando vedo che una certa europarlamentare nera pazza ha degli aficionados mi girano tuttora le palle) EMBE? è UMANO. Mi sento giudicata da Barnard? no. Do alle sue parole il giuso peso. E’ serio, ha pagato personalmente e tanto mi basta. E’ incazzato perchè non ha lo stesso successo del giornalista(ben piu’ servo) Travaglio? Lo capisco umanamente, anche se politicamente posso trovare pure io poco utile ‘sta posizione.
    E’ il caso di gettare merda su Barnard? NO assolutamente, perche la sua è storia rispettabile e non ha mai fatto, finora, errori tali da renderlo non credibile .
    D’altra parte, mi sembra anche legitima la richiesta a Fini di essere onesto intellettualmente: a travaglio non lo chiedo, a fini sì, sebbene il suo articolo sulle donne mi sia piaciuto zero. Lo trovo però un giornalista serio e rispettabile, come trovo rispettabili le obiezioni di Barnard. Fini rispondesse, perchè no? lo puo’ fare e magari lo farà perche’ anche se si hanno le palle girate (comprensibile) e si è onesti (per me l’mportante è questo) lo si puo’ fare senza problemi, anche se si condiscono con (un po’ di) insulti le proprie affermazioni.

    Ma io, a prescindere dalle riserve che posso avere su Fini o su Barnard continuo ad avere stima di entrambi. DIversamente dalle riserve che ho su travaglio, che fa il suo lavoro ma che è troppo omertoso sul sionismo e non gli va di mettersi in discussione su questo…

    Sul “successo professionale” non discuto, perchè se procediamo con la categoria “falliti” o “di successo” rischiamo di promuovere Brunetta e non mi sembra che cio’ faccia onore a noi o alla controinformazione in generale.

  • mikaela

    Salve nessuno
    sono piu’ di 6000 visite tenendo presente che ci sono due post di Paolo Barnard in 3 giorni.
    Le rinvio il suo post sotto l’unico articolo che ho letto di Fini
    Faccia attenzione e legga bene perche’ le ha scritte lei solo 4 mesi fa.
    Possibile che se ne sia gia’ dimentico? la sua antipatia incommisurabile nei confronti di Barnard la porta a denigrarlo anche quando mette solo in dubbio la buona fede di quelli che addirittura lei insulta.Comunque la capisco. All’epoca Fini non era ancora salito sul carrozzone di Travaglio.
    Grazie
    segue uno dei commenti di nessuno recuperato con icolla e cpia
    su Comedonchisciotte e faccio notare che ce’ di peggio sotto quell’articolo…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….
    di nessuno il Martedì, 10 marzo @ 14:54:28 CDT
    (Info Utente | Invia un Messaggio)
    Rimanga solo Fini, anzi, mediti su una relazione omosessuale, forse complementerà il suo godimento settoriale mentale.
    magari questo lo potevi evitare anche perché non ci azzecca na mazza.

  • mikaela

    anche ha lei riporto il suo commento razionale riportato sotto l’unico articolo che ho letto di Fini
    ho anlizzato l’alto valore critico rivolto ad un suo stimato.O forse all’epoca neanche lei sapeva che si sarebbe imbarcato verso lisola travaglina?
    Re: UNA RAZZA NEMICA, MEGLIO SOLI (Voto: 1)
    di Galileo il Martedì, 10 marzo @ 08:48:13 CDT
    (Info Utente | Invia un Messaggio)
    Fini, rimango esterefatto davanti a quanto scrive. Incredibile. Le uniche creature al mondo che sanno riempirti una vita con una sola parola o un gesto…e lei preferisce rimanere solo (come si nota che non le passa neanche per la mente di vederle come persone, ma oggetto della sua vita sentimentale).

    Rimanga solo Fini, anzi, mediti su una relazione omosessuale, forse complementerà il suo godimento settoriale mentale.

    Con rispetto

  • mikaela

    Tu hai detto “Credo che a Fini non sbatta molto di avere la “fiducia di Barnard”.
    Io ti dico sai quanto se ne sbatte Fini di difendere i nostri amici palestinesi?
    mica vuole ridusi a guadagnare 1000 euro al mese come hanno fatto con Barnard.
    Ma tu dove stavi quando Barnard difendeva gli italiani quando gli USionisti ci uccidevano con le loro medicine dove stavi quando ha fatto il corrispondente dall’estero facendoci vedere quello che stavano facendo gli amici Usionisti di Grillo e Travaglio?
    Le Battaglie civili di Barnard sono iniziate 20 anni fa.e siccome danneggiava gli interessi economici di tutti l’hanno messo a tacere.
    e se sta’ rompendo, proprio a tutti proprio perche’ lui non ha piu’ visibilita’ e quelli che ce’ l’hanno non dicono niente perche’ non vogliono fare la sua fine.
    Forse questo discorso non ti era chiaro.
    oppure ti hanno iniettato tanta di quella porcheria nel cervello che non c’e’ piu’ spazio per analizzare bene dei figuri simili.
    Il conflitto israelo-palestinese e’ la causa di tutto quello che sta’ succedendo in medioriente.
    e di tutti i giochi economici che ne derivano. Il mondo e’ terrorizzato dai terroristi ma i veri terroristi sono loro,ma il tuo paladino travaglio difende gli israeliani sionisti i veri terroristi sono loro e noi lo sappiamo.pero’ tu pendi ancora dalle labbra di uno come travaglio. ma hai letto quello che scrive Barnard?hai visto anche i video in Inglese che ha fatto per quelli che non capiscono l’italiano Tutto a Gratis caro Hassan. e dopo aver letto la risposta di Barnard al mio commento sono veramente incazzata.Vi hanno rincoglioniti tutti.Se uno dal nome arabo difende Travaglio e gravisssssssimo.

    Hassan mi hai delusa ma spero di risentirti e riparlarne, sicuramente se giovane,poco informato e con poco tempo a disposizione per leggere i lavori di Barnard e conoscere veramente il suo pensiero
    Ciao

  • mikaela

    Salve nessuno sono piu’ di 6000 visite tenendo presente che ci sono due post di Paolo Barnard in 3 giorni. Le rinvio il suo post sotto l’unico articolo che ho letto di Fini Faccia attenzione e legga bene perche’ le ha scritte lei solo 4 mesi fa. Possibile che se ne sia gia’ dimentico? la sua antipatia incommisurabile nei confronti di Barnard la porta a denigrarlo anche quando mette solo in dubbio la buona fede di quelli che addirittura lei insulta.Comunque la capisco. All’epoca Fini non era ancora salito sul carrozzone di Travaglio. Grazie segue uno dei commenti di nessuno recuperato con icolla e cpia su Comedonchisciotte e faccio notare che ce’ di peggio sotto quell’articolo……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………. di nessuno il Martedì, 10 marzo @ 14:54:28 CDT (Info Utente | Invia un Messaggio) Rimanga solo Fini, anzi, mediti su una relazione omosessuale, forse complementerà il suo godimento settoriale mentale. magari questo lo potevi evitare anche perché non ci azzecca na mazza

  • mikaela

    anche a lei Galileo riporto il suo commento razionale riportato sotto l’unico articolo che ho letto di Fini ho analizzato l’alto valore critico rivolto ad un suo stimato.O forse all’epoca neanche lei sapeva che si sarebbe imbarcato verso lisola travaglina? Re: UNA RAZZA NEMICA, MEGLIO SOLI (Voto: 1) di Galileo il Martedì, 10 marzo @ 08:48:13 CDT (Info Utente | Invia un Messaggio) Fini, rimango esterefatto davanti a quanto scrive…………… Rimanga solo Fini, anzi, mediti su una relazione omosessuale, forse complementerà il suo godimento settoriale mentale. Con rispetto

  • BarnardP

    Grazie, finalmente un pensiero che arricchisce. B.

  • nessuno

    Mikaela io non denigro barnard si denigra da solo egregiamente ricordo solo alle persone che leggono con chi hanno a che fare
    I miei giudizi su Fini non cambiano certamente e io non ho scritto nulla in difesa dello stesso ho solo rilevato che ancora una volta un fallito per cercare visibilità attacca in maniera indegna persone
    Lei insieme a qualche altro fate parte della compagni di giro del fallito siete scadenti anche come clac
    Lei come sembre tenta di mistificare perché questo siete voi solo dei mistificatori

    E di finti ribelli?
    «Ma di quelli ne trova dove vuole… Sarebbe un elenco del telefono…».

  • nessuno

    Siamo alle allucinazioni?
    L’unico imbavagliato qui è lui
    Un cinese? no sicuramente i cinesi producono sono lavoratori non rivoluzionari da elenco telefonico.

  • Galileo

    Ancora con stè…! (avrei voluto aggiungere qualcosa ma per dovere di forma mi astengo)

    Mikaela, io sono un critico, non un ammiratore “incondizionato” di speudo idoli. Indipendentemente da chi scrive, se non sono d’accordo, io lo dico, lo scrivo e lo manifesto, in quanto dotato di capacità critica.
    Poi ripeto, visto che già lo scrissi, io mai ho detto di essere un ammiratore nè di Travaglio, nè di Fini e queste tue laide conclusioni sono l’ultimo gradino della bassezza alla quale siete arrivati.

    A differenza di te, so perfettamente quanto scrivo.

    Le tue 6000 letture te le puoi infilare dove…..in quanto: 1) di 6000 nada, in quanto come ho già evidenziato queste non sono letture ma pettegolezzi da pollaio.2) Dovremmo depurare questo dato delle 6000 letture da tutte le volte che gli stessi commentatori sono entrati e rientrati nell’articolo solo per vedere se c’era risposta al proprio commento…a me questo non farebbe andare molto fiero per la vita…anzi mi intristirebbe.

    Esempio: guarda l’articolo della Rita Pennarola, 3820 letture con 13 commenti, quelle si che sono letture e sai perchè? Vediamo se lo capisci.

    Per terminare e concludere definitivamente, siete una banda di codardi, in quanto rispondete stronzate e baipassete i commenti con un po’ di contenuto in quanto non sapete che dire.

    Con questo ho chiuso.

  • Lestaat

    Ciao Cloro,
    sul terremoto non ci siamo capiti, ho solo detto che visti i sospetti per cose accadute in passato, e visto che non sembra essere più fantascienza, secondo me è meglio sospendere il giudizio. Non c’entrano nulla le conoscenze che uno ha per usare la logica no? Visto che non si sa, meglio non avere certezze, nè in un senso, nè nell’altro e tenere l’ipotesi sul tavolo. No?
    Su Barnard invece.
    perdonami cloro ma la prima cosa che mi viene in mente è una domanda:
    ma dov’è stato Barnard per tutti questi anni?
    Che diritto ha di continuare a scrivere articoli, beda bene, non su fatti, su avvenimenti del mondo….ma su suoi colleghi!! Tutti volti a mostrare quanto “io so io e gli altri nun so un cazzo”.
    Scusa ma lui, non ha fatto come Travaglio per decenni?
    O sul serio pensiamo che fino ad ora Barnard abbia lavorato in mezzo all’immondizia senza sporcarsi?
    Ora, vedi cloro, detto fuori dai denti, non ci vedo nemmeno nulla di male a sottostare a certi compromessi perchè è naturale, di vita ne abbiamo una e cercare di barcamenarsi in questo schifo è quello che facciamo tutti in fondo, ma a patto che poi, dopo una vita intera passata a grufolare nel fango come tutti quanti, non mi si venga qui a fare i pipponi moralistici del duro e puro, con l’arroganza poi di essere l’unico a denunciare tali compromessi, l’unico che è in grado di vederli ed evitarli.
    Andiamo.
    Perchè non fa semplicemente il suo mestiere?
    O il suo mestiere è diventato criticare i colleghi?
    Mi pare che di cose ne accadano ultmamente al mondo no? E questo nn ha altro da scrivere se non ste pippe su quanto i suoi colleghi non siano puri, o su quanto gli italiani siano pecore….ma andiamo ….che cavolo, lui cos’è? Sta facendo come tutti, e anzi peggio.
    Quel che lui scrive nn fa altro che impegnare 100 commenti di persone che giocano al tifo…”o ma che bravo”…”ohh…..giusto vero, quoto” …. “ma che imbecille”…
    E di cosa stiamo parlando? Di nulla.
    Ci si parla addosso.
    Si parla.
    Si fanno parole.
    Inutili.
    A chi davvero interessa quel che accade al mondo perchè vuole capire, non c’è mica bisogno del pippone di Barnard per sapere che Travaglio sia uno di quelli che per convinzione o convenienza, sia politicamente vicino ai sionisti.
    E allora?
    Sti cazzi.
    Dice cose sacrosante quando parla di Berlusconi, certo, sorvola sui guai del centro sinistra…ma insomma…..tutti lo fanno….ognuno tira acqua al suo mulino….gli si fa la tara e tanti saluti.
    Ma almeno Travaglio, al contrario di Barnard, sta continuando a fare il giornalista, mentre il signorino qui, fa l’opinionista delle mie gonadi.
    E’ incazzato?
    Sti cazzi.
    Faccia il suo mestiere, e diventerà di nuovo persona degna del mio interesse, se continua così è solo una macchietta, che per di più ci rompe i maroni continuamente facendoci la morale dall’alto di non si quale scranno.
    Tu parli di credibilità o meno.
    E francamente non capisco nemmeno cosa possa significare.
    E non perchè non sia “credibile” Barnard, ma perchè, visto quel che scrive, che sia credibile o meno è indifferente, visto che esprime OPINIONI e non fa il giornalista.
    Addirittura auspichi una risposta di Fini…..ma dove siamo arrivati?
    Rsposta a cosa?
    A quel che pensa Barnard?
    Ma chi è?, chi lo conosce sto Barnard….e chi se ne frega di quel che pensa lui di Fini. Pensasse pure quel che gli pare…..io voglio sapere cosa succede ed avere una mia di opinione, se mi interesso all’opinione di qualcun altro di certopoi, non sarà su quel che pensa di un altra persona, quel che penso degli altri, lo so io, ho il mio metro di giudizio, ho il mio di cervello….posso al più essere interessato alle opinioni sugli eventi, ma ormai Barnard non fa nemmeno più questo, lui giudica, sempre e comunque, e con la pretesa di essre sistematicamente nel giusto poi.
    Ma te l’immagini la Gabanelli? Con sto gatto attaccato ai maroni?
    Ovvio che anche io lo capisco “umanamente”
    Diamine se lo capisco.
    Penso che in tanti lo capiscano.
    Perchè quel che ha subito è quel che tutti subiamo da una vita nel nostro paese, e se permetti, se capisci la sua incazzatura, se accetti le sue invettive (ripeto fatte sui colleghi e su di noi, poveri stolti) piene di moralismi da quattro soldi, allora accetta anche le mie verso uno che francamente non ha aggiunto assolutamente NULLA alla mia comprensione del mondo e delle cose ma che per di più viene qui a farmi la morale sul giusto e sullo sbagliato come se io fossi idiota e lui soltanto avesse capito come va il mondo.
    Concludo anche con una domanda,
    ma perchè invece di romperci le scatole con sti pipponi non si rimette semplicemente a fre il suo mestiere?
    Io, se vuoi una mia risposta ce l’ho anche:
    Perchè si è accorto che “diffondere la verità”, che è lo scopo principe del lavoro di giornalista, non serve a un cazzo perchè la massa o non l’ascolta o comunque non fa nulla per cambiare ma accetta lo status quo come legge, e questo gli catastroficamente rovinato il mestiere, e adesso non sa più che fare e se la prende col mondo intero, come un bambino.

  • ventosa

    Cloro, hai ragione. E’ che talvolta ce la si prende con qualcuno perchè…si, perchè tu non sei meglio degli altri, perchè critichi le mie posizioni “immodificabili”, perchè ormai ho deciso che sei uno stronzo…
    Nel caso specifico, logica l’analisi di Barnard, naturale l’eventuale risposta di Fini(Se vuole).

  • ventosa

    Come scritto precedentemente in risposta a Cloro, francesco67 ormai ha deciso che Bertani è uno stronzo ed quindi lo critica anche per giustificare una sua MACROCAZZATA.
    Annamo avanti così!!

  • icemark

    Pienamente daccordo, ma non è detto che per una cazzata detta tutto il resto sia sbagliato, anche Berlusconi ogni tanto c’azzecca… 🙂

  • ottavino

    Ottimo articolo per suscitare nel lettore il profondo desiderio di recedere dal contratto ADSL e buttare via il computer.

  • mikaela

    Cosa fa Galileo
    risponde anche per l’iscritto Nessuno.
    Era lui che mi ha chiesto quante letture aveva avuto Barnard e io gli ho semplicemente risposto(naturalmente avevo anche capito che nessuno stava provocando in risposta ad un mio vecchi post.

  • gnorans

    Tutto sommato Barnard ci ha dato un’informazione interessante circa l’atteggiamento tiepido di Fini sul Sionismo, e sarebbe interessante leggere una risposta di Fini.
    Anche Mazzucco ci ha dato un’informazione interessante circa l’atteggiamento tiepido di Barnard sull’11 settembre, e sarebbe interessante leggere una risposta di Barnard.

    Lo stesso Barnard mette in guardia contro la mitizzazione di certi personaggi, mitizzazione che non credo voglia per se’.

    Anche quando un giornalista e’ completamento onesto, credo che subentrino dei limiti alle capacita’ umane. Per avere un’opinione esatta su un argomento occorre dedicargli tempo e interesse che non sempre si hanno. Solo che l’opinione viene richiesta ugualmente, proprio perche’ dall’oracolo ci si aspetta sempre la rivelazione.
    In questa occasione si spara la cazzata.

    Quindi non e’ male che giornalisti come Barnard, Fini o Mazzucco si critichino fra di loro. Quello che mi piacerebbe sentire piu’ spesso da loro, come da chiunque, sono parole di dubbio anche sulle proprie opinioni.

    Cio’ che invece e’ la peggiore delle ipotesi, e’ che un personaggio che occupi tali posizioni sia in realta’ al servizio attivo di qualche altro padrone. Un dubbio del genere me l’ha fatto venire Marco Travaglio sentendolo parlare su argomanti quali signoraggio e scie chimiche, dove dapprima afferma di non essere competente (ma con tono un po’ incazzato, non certo spiacente), e poi cercando subito di ridicolizzare la domanda, rivelando un atteggiamento tutt’altro che spassionato.

  • mikaela

    Io da persone che hanno superato gli anta e conoscono Barnard dai primordi della sua carriera mi aspetto giudizi piu’ obbiettivi senza sberleffi,insultie e quant’altro .
    Quelle sono cose da stadio o da ragazzini incoscienti.
    mio padre mi disse “il vino invecchiando migliora ma quello che non era buono quando era novello si altera.”

  • nessuno

    Cio’ che invece e’ la peggiore delle ipotesi, e’ che un personaggio che occupi tali posizioni sia in realtà’ al servizio attivo di qualche altro padrone. Un dubbio del genere me l’ha fatto venire Marco Travaglio sentendolo parlare su argomenti quali signoraggio e scie chimiche, dove dapprima afferma di non essere competente (ma con tono un po’ incazzato, non certo spiacente), e poi cercando subito di ridicolizzare la domanda, rivelando un atteggiamento tutt’altro che spassionato.

    Partendo da questo assunto si vuole dimostrare che tutti gli scritti di Travaglio sui processi dei politici, partendo da papi a scendere, come pure tutte le connessioni che ha fatto rilevare sono semplicemente una lurida propaganda al servizio di qualcuno.
    Usando lo stesso metro di paragone mi domando al servizio di chi sia il profeta del niente visto che in tutti i modi possibili cerca di infangare l’operato delle persone dalle quali prima a cercato sostegno e non avendolo ricevuto li denigra.
    Non solo nel suo delirio, perché di delirio si tratta, definisce gli italiani una massa di idioti, un gregge.
    Questo non solo dimostra la sua presunzione e arroganza ma anche di non conoscere l’attuale situazione Italiana dove milioni di persone stanno combattendo per non finire in mezzo alla strada e per dare da mangiare ai propri figli. e non hanno ne il tempo ne la voglia di “fare” come predica lui.
    Per “fare” bisogna avere la pancia piena, nada problemi e magari un collegamento alla rete cosa che alla data odierna milioni di Italiani non si possono permettere
    Sto squallido che fa i conti in tasca alla gente chiedetegli dove trova i soldi per campare e non fare un cazzo da mattina a sera se non denigrare persone che i soldi li guadagno scrivendo e di processi ne rischiano tutti i giorni mentre a lui ne è bastato solo uno per fargli flippare il cervello

  • red

    premetto di non conoscere barnard se non per averlo letto in questo sito conosco Massimo Fini dalla lettura dei suoi articoli dove tratta dei più svariati argomenti e dalle purtroppo rare apparizioni televisive, mi sento in dovere di dire ce ne fossero altri come Fini la qualità dell’informazione ne guadagnerebbe senza dubbio

  • red

    premetto di non conoscere barnard se non per averlo letto in questo sito conosco Massimo Fini dalla lettura dei suoi articoli dove tratta dei più svariati argomenti e dalle purtroppo rare apparizioni televisive, mi sento in dovere di dire ce ne fossero altri come Fini la qualità dell’informazione ne guadagnerebbe senza dubbio

  • rosarossa

    ..e chi l’ha detto che non possiamo cambiare il corso degli eventi? tu?
    non solo in termini, ma anche concettualmente la tua risposta è una contraddizione.

    Che le chiacchere se le porti il vento, è storia antica.. che le idee; le informazioni; la cultura siano corroboranti al genere umano è di fatto inscindibile..

    Ci provo a far cosa scusa? Io non difendo Barnard come paladino della causa palestinese. In primis difendo Barnard, poiché caso più unico che raro sta portando avanti una battaglia sottovalutata dai più. E tra questi cosiddetti più ci sei anche tu a mio vedere.

    Come è noto, mediaticamente c’è chi lotta e denucia le falle di un sistema. La cosa squallida che si annida tra le righe di un finto esser-contro.. è ultimamente proprio quella parte di una intellighenzia italiana che racconta sì delle verità.. ma dalla A alla S e non dalla A alla Z.

    Qui non trovo gente che risponde per le rime. Ma gente annoiata a cui interessa più il clamore di certi fatti che non il motivo perché certi vengano smascherati e da chi.. e chi.. fa un giornalismo d’assalto fin dove conviene..

    Che in palestina vada sempre peggio non è sinonimo di un profetizzare errato. Questi giochi dialettici hanno poca vita e sensatezza. Le coscienze che vengono mosse tu non le sai quali sono e la tua presunzione è pura retorica.

    Ci sono persone che si muovono a gesti umanitari, e ci perdono la vita perché magari una parola nuova getta nuova luce su determinati fatti. Agire può avere il suo perché in maniera intima per molti uomini, per molte vite. E questo ha un valore.
    Combattere per la verità non significa portare a casa i risultati.. significa impegfnarsi in una dura lotta per sé stessi; quindi per gli altri.

    E sei nei salotti italiani molte gallinelle cantano comodamente raccontando solo la parte che li infastidisce (vedi Santoro, Travaglio, ecc.) non c’è da stupirsi se chi è solo sembra incaponirsi rispetto agli altri.. mentre semplicemente lancia un allarme, e semina una verità..

    il tuo discorso è comunque pervaso da un’ambiguità di fondo. Ove hai sempre tempo per dire.. si ma non si intende questo ma anche qualcos’altro. Parla come mangi, è il mio consiglio.. almeno Barnard parla come mangia.. e non è poco

  • rosarossa

    leggi ben il mio intervento di prima. Il ragionamento è sensato. Io, Fini l’ho conosciuto di persona.. è una perla del giornalismo italiano; una mente preziosa.. ma ciò non toglie che la sua posizione vada verso lidi più ambigui rispetto proprio alle potenzialità del suo lavoro.

    Quindi, come dici tu, è vero.. ce ne fossero di giornalisti così.. Ma è anche vero che se non si critica proprio che spreca le proprie potenzialità allora significa che ci sediamo sugli allori. E il giornalismo diventa un gioco intellettuale (anche se di alto livello) effimero e tendenzioso.

  • nessuno

    Image and video hosting by TinyPic [it.tinypic.com]

    Intanto Travaglio pubblica un’altro libro e guadagna tanti bei soldini e tu ti crepi di fame e d’invidia
    Non solo Travaglio ha la gnocca e che gnocca tu al massimo puoi tubare con la mikaela
    Profeta ma perché non scrivi qualcosa su: Vespa,Fede,Ferrara, Mieli,P.G.Battista e tutti gli altri cornutazzi a servizio?
    E che questi come scrivi una riga sbagliata ti citano in tribunale e ti sbranano
    Ti sfido vediamo se hai il coraggio di scrivere di loro come hai scritto di Travaglio e Grillo
    E non ti inventare scuse questi elencati si che sono a servizio
    Vediamo cosa sai fare

  • mikaela

    Grazie Giulio
    Ottima analisi Come sempre

  • mikaela

    non di tutti!solo dei venduti e quelli con il guinzaglio che sono tanti.

  • cinthia

    Bel commento, quoto in pieno!

  • mikaela

    —————SARA’ SICURAMENTE IL SOLITO LIBRO PIENO DI ESCREMENTI——————————————————————–DA COME SI ESPRIME MI SONO RESA CONTO CHE NON NE HA PERSO NEANCHE UNO————————————————————— GAZIE DI QUESTO SUO ULTIMO POST AVREBBE DOVUTO METTERLO PRIMA——————————————————————————-POI LE INVIERO’ IL GRAFICO IN CALO DELLE VENDITE DEI LIBRI DEL SUO PALADINO TRAVAGLIO ——————————————————————————- SENZA DIMENTICARE DI PIETRO E IL SUO PARENTE GRILLO NATURALMENTE

  • mikaela

    —————SARA’ SICURAMENTE IL SOLITO LIBRO PIENO DI ESCREMENTI——————————————————————–DA COME SI ESPRIME LEI MI SONO RESA CONTO CHE NON NE HA PERSO NEANCHE UNO————————————————————— GAZIE DI QUESTO SUO ULTIMO POST AVREBBE DOVUTO METTERLO PRIMA——————————————————————————-POI LE INVIERO’ IL GRAFICO DELLE VENDITE DEI LIBRI DEL SUO PALADINO—————-(SOLO 1000 IN MENO AVRO’ RAGGIUNTO IL MIO SCOPO)——————— TRAVAGLIO——————————————————- SENZA DIMENTICARE DI PIETRO E GRILLO (SUO PARENTE)

  • ventosa

    icemark, hai veramente sale in zucca. Ti straquoto.

  • BarnardP

    Sono Paolo Barnard. E’ vero che ciascuno ha diritto di esprimersi, e che la censura è sempre antipatica. Ma francamente, cari amici di Comedonchisciotte, credo che un limite dovreste porlo. Post come questi ‘di nessuno il Giovedì, 09 luglio @ 19:18:47 CDT’, sono una insulto ai lettori, e al vostro lavoro. Oltre che a noi autori.

  • nessuno

    Re: CARO MASSIMO FINI… (Voto: 1)
    di BarnardP il Venerdì, 10 luglio @ 00:16:10 CDT
    (Info Utente | Invia un Messaggio)
    Sono Paolo Barnard. E’ vero che ciascuno ha diritto di esprimersi, e che la censura è sempre antipatica. Ma francamente, cari amici di Comedonchisciotte, credo che un limite dovreste porlo. Post come questi ‘di nessuno il Giovedì, 09 luglio @ 19:18:47 CDT’, sono una insulto ai lettori, e al vostro lavoro. Oltre che a noi autori.

    E alla fine quando non sa più cosa dire invoca la censura

    Intanto Travaglio pubblica un’altro libro e guadagna tanti bei soldini e tu ti crepi di fame e d’invidia
    Non solo Travaglio ha la gnocca e che gnocca tu al massimo puoi tubare con la mikaela
    Profeta ma perché non scrivi qualcosa su: Vespa,Fede,Ferrara, Mieli,P.G.Battista e tutti gli altri cornutazzi a servizio?
    E che questi come scrivi una riga sbagliata ti citano in tribunale e ti sbranano
    Ti sfido vediamo se hai il coraggio di scrivere di loro come hai scritto di Travaglio e Grillo
    E non ti inventare scuse questi elencati si che sono a servizio
    Vediamo cosa sai fare

    Gli insulti ai lettori e agli Italiani e ai suoi colleghi li fa lei esimio signor Barnard non io
    Semmai c’è da porre un limite alle tue farneticazioni che lei chiama lavori
    Rinnovo la sfida scriva qualcosa su: Vespa,Fede,Ferrara, Mieli,P.G.Battista e tutti gli altri cornutazzi a servizio,
    vediamo quanto è duro e puro

    Oltretutto mi sorge il sospetto che sia al soldo di papi visto che attacca sempre quelli che sono contro papi altro che palle

  • nessuno

    No urlatrice della mutua Grillo e una conoscenza famigliare, riesce a capire la differenza
    In quanto a escrementi lei deve averne una buona conoscenza visto che c’è immersa
    Fa piacere vedervi sbroccare avete un sistema nervoso veramente fragile e io mi diverto un sacco
    Meglio tardi che mai ……

  • Tonguessy

    Di solito nella rissa tra mastini si vedono brandelli di carne. Non è un bello spettacolo, ma questa è la rissa tra mastini. Ho avuto la possibilità di verificare come se dai ragione al sig. Nessuno ti si aizza contro, esattamente come quando gli dici cose che non condivide. Invece Paolo Barnard almeno si aizza contro da solo, per default.
    E noi come spettatori di CDC cosa dovremmo fare, visto che PB lo chiede? Dovremmo proibire la lotta tra mastini perchè indecorosa?

    PS queste considerazioni esulano dal fatto che tanto PB che Mr. Nessuno alle volte abbiano ragione. ma esiste una demarcazione precisa tra ragione e metodo.

  • NOWG

    Troppo facile attaccare i soliti Vespa,Fede,Ferrara, ecc. per andare contro il sistema. E poi, vogliamo vedere quanti, tra quelli che apprezzano le considerazioni di Barbard, sono filo-Berlusconi? Nemmeno uno, ovviamente.

  • NOWG

    Piuttosto vediamo cosa sai fare te quando deciderai di non scrivere più commenti da quinta elementare.

  • nessuno

    Non è piacevole vedersi equiparato a un cane ma pazienza
    Non ho memoria di sue ragioni ma può essere
    Comunque io sono Italiano e sono fiero di esserlo e se qualcuno, come nel caso di specie, mi insulta senza averne titolo e/o merito rispondo
    Invocare la censura è l’ultima ratio di chi non sà più cosa dire
    Fra barnard e mikaela di Travaglio hanno scritto di tutto e di più e anche a molti qui Travaglio non piace perchè filosionista ecc, con questo assunto si vuol affermare che quello che scrive Travaglio sui processi sono menzogne
    e questo fa il gioco di papi e scherani vari.
    La mia provocazione è doverosa perché alla fine Travaglio ha successo e visibilità e incassa danaro tutte cose che mancano a barnad , per questo la rimando all’ottimo articolo di Massimo Mazzucco che pare conoscere bene la storia del personaggio
    Non vedo cosa ci sia di cosi scandaloso e censurabile nel richiedere a barnard un’atto di vero coraggio e scrivere dei succitati giornalisti.
    Buona giornata

  • nessuno

    Sarà facile come dici tu ma se barnard li attacca come fa con Travaglio e Grillo, usando gli stessi termini, si ritrova in un aula di tribunale e se lo sbranano vivo
    Tu credi che Travaglio e Grillo non siano a conoscenza di quanto scrive l profeta?
    Lo sanno benissimo e lasciano correre perché non si perdono con delle nullità simili

  • nessuno

    Se è riferito a me io non devo fare niente, non sono un giornalaio sono nessuno
    In quanto a commenti tu sei all’università magari la cepu

  • NOWG

    Giusto, ma è proprio per la grande ammirazione che molti di noi hanno verso Fini che si vorrebbe vedere da lui una condanna netta e approfondita del terrorismo israeliano. E’ una questione troppo importante.

  • ventosa

    Hai ragione, io mi riferivo principalmente al post delle 4,15.

  • Earth

    Bella frase. Ma e’ nessuno il fallito in primis, tutto quello che dice e’ come giudica se stesso ma lo dice verso gli altri. ” ho solo rilevato che ancora una volta un fallito per cercare visibilità attacca in maniera indegna persone” quotato da nessuno. Ma difatti e’ lui un fallito che offende in modo schifoso quando non sa che pesci pigliare, in 2 giorni gli ho fatto fare figure su figure, ma perche’ non e’ in grado di ragionare, se lo fosse, avrebbe la capacita’ di ammettere i propri sbagli, invece di attaccare in maniera indegna le persone, quale suo apice: dare del pezzente e del disoccupato… ma non ha contegno continua a scrivere, non capisce che piu’ si comporta in questo modo, piu’ ci saranno brutte figure per lui.

  • Earth

    Che belli i discorsi tra ignoranti

  • cinthia

    Al solito.

    Il paese delle parrocchie, ognuno a difendere la propria e a sputare sulle altre.
    Su questo sito si leggono spesso degli articoli interessanti, intelligenti, ben scritti e con analisi precise delle varie situazioni affrontate,
    ma buona parte dei suoi lettori attraverso i commenti riflette perfettamente la stoltaggine arrogante, presuntuosa e volgare in cui questo paese versa.
    Anzi, stimolati dall’anonimato dei nick internettiani, il pubblico, quello che dovrebbe essere sensibilizzato dal lavoro di un sito di contro informazione,
    sfoga la sua rabbia istintiva e irragionata su chiunque non ha le sue stesse idee.
    Lo scopo reale non si direbbe che sia crescere, informarsi, confrontarsi quanto sfogare i propri bassi istinti, le frustrazioni e l’impotenza
    con volgarità, attacchi personali, battibecchi demenziali e soprattutto livore che sprizza da tutti i pori di ogni discussione. Ma che tristezza!!!
    Ma come potremo mai pensare di cambiare il mondo se non cambiamo noi… se non siamo in grado di ascoltare gli altri,
    di mettere in discussione le nostre idee, anche solo per puro esercizio di maturità democratica.
    Buona parte di voi critica Paolo sostenendo che esagera sparando a zero su tutti, ma non sembra che vi rendiate conto di essere i primi a farlo.
    Bertani è stronzo, Gambescia è radicale, Barnard è paranoico, Travaglio è sionista, Grillo populista, Franceschetti pazzo, Randazzo… ecc ecc…
    potrei andare avanti, per ognuno c’è un folto gruppo di detrattori.
    Beh, se a voi tutto ciò sembra normale esercizio di democrazia e confronto questo è proprio esattamente il paese che vi rispecchia,
    perché lamentarvene.

    In nessun altro posto come qui la qualità del dibattito politico prende la forma delle urla da mercato colorite di volgarità.
    Perché volerne uscire, ci si sguazza così bene, il Berlusca c’ha costruito una fortuna sulla nostra tendenza al litigio,
    le sue tv scrivono format di successo proprio su quest’onda. E noi pensiamo di essere diversi? ma diversi da chi?!

    Grazie Paolo e scusa per la divagazione, la tua segnalazione è importante,
    ma lo sconforto che mi provoca leggere commenti di questo tono è molto più forte.

    p.s. lo so perfettamente che avrò anch’io la mia dose e sono pronta a prendermela, sparate pure, vi ringrazio in anticipo 🙂

  • marcello1950

    Dai nessuno tutti siamo delle nullità oppure Barnard non lo è.
    .

    Travaglio non Può perdere la faccia citando Barnard perchè perderebbe il suo pubblico che è diverso da quello dei Vespa ecc.
    Barnard non cita vespa perchè sa che è sull’atra sponda, chiede a Fini più coerenza (ed è legittimo chiederlo) anche se Fini che ha dell’incoerenza nobile un suo vessillo non gliela può dare
  • marcello1950

    Dai nessuno tutti siamo delle nullità oppure Barnard non lo è. .Travaglio non Può perdere la faccia citando Barnard perchè perderebbe il suo pubblico che è diverso da quello dei Vespa ecc. Barnard non cita vespa perchè sa che è sull’atra sponda, chiede a Fini più coerenza (ed è legittimo chiederlo) anche se Fini che ha dell’incoerenza nobile un suo vessillo non gliela può dare

  • Lestaat

    Ehm….non so come dirtelo…ma qui il primo a romper le balle con le parrocchie del più bravo/furbo/puro/intelligente è Barnard eh.
    Non vorrei dire, ma, video sulla palestina a parte, sono mesi che ci rompe i maroni su cosa lui pensa degli altri suoi colleghi senza aggiungere assolutamente nulla sul mondo. Se lui è meglio degli altri, che ce lo faccia vedere scrivendo articoli seri invece di scrivere critiche verso i colleghi.

  • mikaela

    Tu credi che Travaglio e Grillo non siano a conoscenza di quanto scrive l profeta?
    Lo sanno benissimo e lasciano correre perché non si perdono con delle nullità simili…………………………………………………………………………………………………………………………………………………..
    LASCIANO PERDERE PERCHE’ UN CONFRONTO CON BARNARD E’ TROPPO PERICOLOSO DA SOSTENERE. CI DOVREBBERO DIRE COSA C’E’ SOTTO LA PUNTA DELL’ICEBERG——–,
    GRANDI INTERESSI ECONOMICI ITALIANI E INTERNAZIONALE.
    SONO DEI GATEKEEPER AL SERVIZIO USIONISTA—————————-SOTTO TROVERA; UN SUNTO SCRITTO DA ROSAROSSA……………………………..

    Se con la Nave avvisti la punta dell’Iceberg, cosa fai..?.. lo eviti sfiorandolo o ipotizzi che è meglio, calcolare una distanza maggiore? La risposta è ovvia.. la parte non visibile comunque avrà un raggio ben superiore sotto la superficie dell’acqua. Ergo: la punta dell’Iceberg è complementare alla parte non visibile.. Bene. Barnard. ci mostra il problema che sorregge quella punta..
    E ci dice: attenzione gente! Mentre il buon travaglio continua a esaminare la microscopio
    La punta …ma sic come su quella punta ci vive,non vuole che venga distrutto il basamento ..o che lo stesso venga individuato adeguatamente e sic come Tr.e’notevolmente intelligente e preparato.. La sua ipocrisia non deve essere indifferente a chi lotta per una verita’ cosi’ Scott ante..Ci siamo?

  • rosarossa

    Nessuno ..tu hai seri problemi, e lo dico senza sarcasmo o, tanto meno, ironia

    ..vai al bar dello sport a bestemmiare insieme ai tuoi simili. La tua supponenza; la tua finta genuinità da uomo di strada pseudo acculturato avrà vita breve tra persone di una certa sensibilità. Tu sei proprio un frustrato. Guarda potresti avere ragione anche su tutto, ma il tuo PORTI in questo Forum è veramente squallido.

    Altri che non la pensano come Barnard sono riusciti a contestare e ad aprire un dibattito sì acceso, ma – semplicemente – sensato..

    Ma quanto veleno hai nell’animo? ma ascolti le tue parole con che termini vengono avvelenate? Devi essere una persona triste..

  • nessuno

    Mi fa piacere che ci si almeno un lettore di CDC che dica le cose come stanno e non perché sono le stesse cose che da tempo vado ripetendo sul personaggio ma perché è la VERITA
    Io credo che siano molti i lettori di questo sito non gradiscono le invettive di barnard contro questo o quello a prescindere dalle loro posizioni e non le esprimono per non essere attaccati dai vari mikaela and co
    La richiesta di censura di barnard dimostra quanto valga questo oscuro personaggio , pensa e crede di poter insultare tutto e tutti senza che ci sia chi controbatte
    Ogni suo articolo è corredato da commenti pietosi di fans che arrivano addirittura ad offrirsi per la fucilazione…ma per piacere
    Barnard qui conta quanto tutti noi è lui che ha bisogno di questo sito per avere un minimo di visibilità e non viceversa
    Rinnovo la sfida a barnard scrivi qualcosa su i giornalai che ti ho indicato e non trovare di scuse loro si che sono dei veri manipolatori di notizie, facci vedere quanto sei bravo oppure finiscila e dedicati a qualcosa di più utile

  • nessuno

    Ma va la

  • nessuno

    Brutte figure?
    Ma va la pirla

  • Lestaat

    Essenzialmente la questione è anche molto semplice da comprendere:
    anche fosse che Barnard riesce a convincere TUTTI i suoi lettori che Fini è come dice lui, anche quando riuscisse a far capire che Travaglio è un sionista, che diamine dovrebbe succedere?
    Morira qualche palestinese in meno? Ci sarà qualcuno da qualche parte del mondo che prende una manganellata in meno?
    Ci sarò qualcuno che grazie al suo illuminato intervento contro Fini, cadrà dal pero per unirsi all’armata dei buoni?
    No.
    Quindi che la smetta di fracassarci le gonadi con le sue opinioni da quattro soldi sugli altri giornalisti, le opinioni, IO, me le faccio da solo, se gli va, si rimetta a fare il giornalista, lo leggerei con più interesse.

  • Lestaat

    O come dice più brevemente ed efficacemente un mio amico, che la smetta di fare il “gatto attaccato ai maroni”.

  • cvallopazzo

    15 righe scritte da BARNARD
    più di 100 commenti
    o BARNARD è diventato un provocatore come GRILLO
    o tutti giorni aumentano i suoi fans!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • cinthia

    …ne sei convinto?
    questo atteggiamento di risposta a casa mia si chiama
    “schema proiettivo”.

    Se pensi davvero che Paolo sbagli approccio, forse anche tu dovresti pensare di non usare quello stesso.

    Concentrati sulle responsabilità personali, ma le tue non le sue.

    Se ognuno pensasse in modo “sano” a sé come ad un protagonista del processo di analisi dell’informazione, saremmo già un bel passo avanti.

    Prendi quello che Paolo scrive semplicemente per ciò che è, e non per ciò che pensi presumibilmente possa nascondere.

    La sua critica a Fini è più che sacrosanta.

    Non sto scrivendo questo per difendere Paolo, che ha come tutti i suoi torti, le sue contraddizioni, le sue debolezze,

    e neanche voglio osannare nessuno, solo rendere giustizia ai contenuti.

    C’è anche da dire che, seppure questo suo scritto è scarno e difetta di argomentazioni articolate (la qual cosa può anche essere una scelta di espressione),
    le risposte nei commenti, di contro e per tutta risposta, sono completamente prive di argomenti critici e analitici e persino di buon gusto.

    Se lui è un rompiballe, chi gli risponde su questo tono certo non si distingue per intelligenza.

    La storia dovrebbe insegnarci che è sempre più utile un rompiballe
    che un imbecille, superficiale e ignorante, condito di arroganza e linguaggio colorito.
    Senza offesa per nessuno (che non è inteso come nick :), ma sotto questo post
    di cento commenti
    ce ne saranno si e no due che vale la pena di leggere.

    Credo che la pratica del commento ai post sia utile se diventa un momento di argomentazione, approfondimento e confronto

    altrimenti e solo sfogo e fuffa. Saporito, ma decisamente poco nutritivo, per non dire deleterio.

    Se tu stesso credi che lui sia il primo a comportarsi così come dici, a me non sembra un argomento di critica valido

    chiedergli di scrivere su ciò di cui scrivono tutti gli altri, quale ne sarebbe lo scopo? dimostrare che sa farlo?

    Scrivere belle parole su ciò che di brutto accade nel mondo lo fanno in tanti, troppi.

    Nessuno invece scrive mai, o quasi, per confrontarsi sulle strategie di lotta per il cambiamento dello stato di cose,

    nessuno finora ha lanciato idee davvero innovative, io compresa.

    Ma la carenza profonda di confronto analitico tra chi scrive e chi legge è un parassita invasivo che sta alla radice di questa mancanza, di questo vuoto.

    Le idee si sviluppano in modo creativo e costruttivo su un terreno fertile di ascolto e confronto.
    Se la comunicazione/informazione è unilaterale e il dialogo è statico come un belato di consenso

    o peggio ossessivamente conflittuale come avviene spessissimo nei blog, questo atteggiamento non lascia spazio allo sviluppo delle idee
    facendo perdere di vista l’obiettivo primario: la crescita e la trasformazione del contenuto.

    Tutto ciò, senza il minimo sforzo ed impegno da parte del Potere, diviene spontaneamente e gratuitamente funzionale alla gestione del dissenso.

    Secondo me.

  • cinthia

    ma che sono tutti questi trattini? rendono il testo poco leggibile, perché li usi?

  • nessuno

    Salve sono nessuno co fondatore di pigna secca pigna verde
    Secondo me non dice niente ma lo dicei bene.
    Questo è parlarsi adosso,
    La storia non ci insegna una mazza perché se così fosse non ci sarebbero state più guerre dopo la prima
    L’intelligenza è tutta da una sola parte gli altri sono tutti una massa di idioti= ma va la
    Su 100 commenti gli unici due da non leggere indovina di chi sono?
    Tutta banda sprecata e fuffa a josa.
    Questo è il mio pensiero si fa per dire perché il pensiero/verbo/analisi e tutto solo ed esclusivamente di uno solo unico profeta (della mutua)
    Ma se arriva lancillotto….

  • LAZZARETTI

    Cara Mikaela lei e’ una tosta e genuina.
    Pero’ converra’ che questi batti e ribatti sono
    vergognosi e patetici.
    Se ogni articolo diviene l’occasione per sputarsi in faccia e’ la fine.
    Meglio che questo sito chiuda.
    L’articolo di Fini mi sembra di ottima fattura,
    che poi monetizzi e’ pacifico.
    Una soluzione per porre fine a questi teatrini?
    Semplicemente oscurare il nome dell’autore.
    Per quanto riguarda Barnard, sul suo sito non
    ci sono banner o inviti a comprare il suo libro.
    Quanti erano scandalizzati nel veder la pubblicita’
    interrotta da uno spezzone di film su rete4,
    salvo poi riabilitarla nei loro siti.
    Dite la verita’, avete coltivato una grande invidia di Berlusconi.
    Io non lo amo, ma nemmeno lo invidio, qualcuno invece si.
    cordialmente