Berlino: auto contro una scolaresca. Accertato un morto

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Questa mattina, mercoledì 8 giugno, un’auto ha travolto un gruppo di studenti e insegnati, terminando la sua “corsa all’impazzata” contro una vetrina, nei pressi di Breitscheidplatz. Secondo la ricostruzione il conducente ha tentato la fuga ma, bloccato dai passanti, è stato consegnato alla polizia, prontamente intervenuta.

Berlino ore 10:26, una Renault Clio argento sterza verso il marciapiede a tutta velocità, colpisce un gruppo di studenti, uccidendo un professore, e si schianta contro un negozio. Ciò che può sembrare una terribile sequenza di eventi incidentali, in realtà già inizia a puzzare di attentato.

Le forze dell’ordine hanno infatti affermato di aver trovato (ancora una volta) una lettera di confessione all’interno dell’auto, afferma il quotidiano Bild, ma non viene aggiunto altro. Nel frattempo l’uomo alla guida viene identificato: si chiama Amok Gor H. è un tedesco-armeno di 29 anni residente nella capitale. “Sicuramente non si tratta di un incidente è un assassino a sangue freddo”, afferma un’investigatore a Bild, aggiungendo che l’uomo è noto alle forze dell’ordine per alcuni reati contro il patrimonio.

Gor H., secondo Bild responsabile della morte di almeno un insegnante e del ferimento di 12 studenti e alcune persone, tra cui una donna incinta, è stato interrogato e portato in ospedale sotto vigilanza.

Nonostante fossero già passate varie ore, intorno alle 15, gli edifici circostanti il luogo dell’incidente come l’Europa Center sono stati evacuati. Nonostante ciò le autorità hanno però specificato che non si teme alcuna minaccia concreta attualmente.

L’evento comunque ricorda quanto accaduto nel 2016, quando Anis Amri a bordo di un camioncino uccise 12 persone che stavano visitando il mercatino di Natale proprio nei pressi dell’incidente di oggi. All’epoca Anis Amri venne ucciso in Italia a Sesto San Giovanni (Milano) durante un controllo di polizia. Ad oggi su Wikipedia l’evento viene descritto come “attacco terroristico […] La responsabilità dell’attentato è stata rivendicata dal cosiddetto Stato Islamico”.

Vediamo che storia ci racconteranno questa volta.


Massimo A. Cascone, 08.06.2022

Fonte: https://www.bild.de/news/2022/news/berlin-auto-rast-in-menschenmenge-ein-toter-80335618.bild.html

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
6 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
6
0
È il momento di condividere le tue opinionix