ANTONIO DI PIETRO, L'INTERNATIONAL HERALD TRIBUNE E I FANTASMI DELLA GUERRA CIVILE

DI CARLO GAMBESCIA
arlogambesciametapolitics.blogspot.com

Riconosciamo a Di Pietro il pieno diritto di condurre la lotta politica come meglio ritiene. Fatto salvo, ovviamente, il suo dovere di farsi carico moralmente e storicamente di quel che va dichiarando a destra e a manca.
Un solo esempio. Troviamo molto pericoloso il suo appello (tutto giocato sul “Lodo Alfano” e la “Cena Manzella”), pubblicato sull’ International Herald Tribune ( http://www.antoniodipietro.com/politica/#001280 ) dove si chiede alla comunità internazionale di esercitare “pressioni per ripristinare i principi di libertà democratica e di indipendenza della Corte Costituzionale per evitare che l’Italia si trasformi da democrazia a dittatura di fatto”.
Per due ragioni.

La prima è che l’appello allo straniero, da che mondo è mondo, si è sempre risolto con un’invasione militare, con la sconfitta e “cacciata” dei governanti locali al potere, e con la creazione di un governo fantoccio, capace di tenersi in piedi solo sulla punta delle baionette dell’occupante straniero. Inoltre in Italia, da Lodovico Sforza a Badoglio, l’intervento dello “straniero” – ed è il meno che si possa dire – è sempre sfociato in guerra civile. Di Pietro vuole la guerra civile? Lo dica apertamente.La seconda ragione è che una dittatura è o non è. Parlare di “dittatura di fatto” è vago. Perché il metro di giudizio su un “fatto” può variare in relazione alle scelte politiche dei diversi attori giudicanti. Nietzsche sosteneva che non esistono fatti ma solo opinioni. “Assioma” che può essere discutibile sul piano della scienza, o se si vuole della metapolitica, ma è sacrosanto su quello della politica. Piano sul quale si muove Di Pietro.
A noi Berlusconi non piace affatto. Ma Antonio Di Pietro, con quei fantasmi di guerra civile abbarbicati alle sue spalle, piace ancora meno.

Carlo Gambescia
Fonte: http://carlogambesciametapolitics.blogspot.com
Link: http://carlogambesciametapolitics.blogspot.com/2009/07/antonio-di-pietro-linternational-herald.html
10.07.2009

89 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Tonguessy
Tonguessy
10 Luglio 2009 6:30

“l’appello allo straniero, da che mondo e mondo, si è sempre risolto con un’invasione militare.”

Quindi chiedere, ad esempio, l’intervento della Corte Internazionale di Giustizia de L’Aja, visto che comporta il rivolgersi ad ente straniero, sarebbe un richiesta formale di invasione di stato sovrano? Ma le medicine le hai prese oggi o te le sei dimenticate? Vogliamo fare confusione tra la richiesta di riconoscimento degli abusi che quotidianamente vengono perpetrati nell’Italietta del nuovo millennio e la richiesta di invasione militare?

” un dittatura è o non è”. Splendida questa. Nemmeno Parmenide l’avrebbe pensata così. Sicuramente avrebbe usato l’aggettico corretto, almeno. Propendo per una maggiore attenzione nell’assunzione dei medicinali: pericoloso dimenticarseli.

lucamartinelli
lucamartinelli
10 Luglio 2009 6:46

che brutto articolo….questa volta Gambescia non ha dato il meglio di se…a parte che i tempi sono un po’ cambiati e la breccia a porta Pia è gia’ stata fatta, credo che per fortuna all’estero le idee siano piu’ chiare che da noi. tranquillo, Gambescia. siamo gia’ invasi e occupati da 60 anni. siamo una finta democrazia dopo la bella trovata delle clausole segrete dell’armistizio di Cassibile detto anche dell’8 settembre. cosa vuoi che cambi la pagina comprata da Di Pietro? il panfilo reale Britannia gli invasori moderni li ha gia’ portati a Portofino tanti anni fa……accolti e riveriti dall’amministratore delegato della S.p.A. Bankitalia Mario Draghi….tranquillo,Gambescia,tranquillo…

icemark
icemark
10 Luglio 2009 6:52

Strano, è difficile che Gambescia scrive qualcosa che non mi piace ma stavolta c’è riuscito!
Riconosciamo a Gambescia il pieno diritto di non condividere “l’appello” di Di Pietro, ma parlare di guerra civile e dittatura “non” di fatto…
Ad majora (spero)

marcello1950
marcello1950
10 Luglio 2009 6:55

Come dire non c’è limite al PEGGIO,
posso pensare che intendesse che i paesi esteri facciano delle esternazioni, o mettano in mora il paese come fecero per l’Austria, UNA MESSA IN MORA che mi pare stiano già facendo al di la degli appelli di DI PIETRO.
Certo Lui che dovrebbe aver studiato il diritto non dovrebbe permettersi questi azzardi che in momenti bui di crisi sistemica internazionale, potrebbero essere presi come scusa per risolvere manu militari ciò che poteri forti non riescono a realizzare con i normali intrighi e manovre più o meno occulte articoli dei giornali compresi;
Ma daltronde non è detto che di Pietro non sia la longa manus di quei poteri esteri visto come fu gestita la stagione di mani pulite dove la conclusione era già visibile dalla partenza con accordi palesi con la FIAT malgrado fosse il corruttore principe della politica italiana con la non persiguibilità del PCI che in quegli affari era dentro fino al collo

nessuno
nessuno
10 Luglio 2009 7:04

Sino a prova contraria chi continua ha blaterare di complotto è berlusconi Che la democrazia in Italia sotto il regno di berlusconi si sia presa una lunga vacanza è cosa sotto gli occhi di tutti Che berlusconi sia insofferente alle regole democratiche lo ha pubblicamente dichiarato Sono anni che berlusconi parla di magistrati komunisti che complottano contro di lui e poi si scopre che ha ottimi amici specialmente nei vertici della magistratura con i quali si riunisce per cene conviviali e che questi magistrati esternano pubblicamente la loro amicizia incondizionata a berlusconi lo abbiamo letto tutti Arrivare alla conclusione che Di Pietro vuole la guerra civile mi sembra veramente fuori luogo. E giusto che denunci la sistematica violazione delle regole democratiche da parte di berlusconi dovrebbe essere un dovere di tutti i parlamentari che non sono al servizio del nano Noi è dal 1945 che siamo “invasi” da forze militari straniere in pratica siamo una base permanente dell’esercito amerikano che in Italia ha una fortissima concentrazione di uomini e mezzi forse l’articolista non ne ha notizia Di Pietro ai tempi di mani pulite era un dio per la destra dopodiche questa è entrata nell’area berlusconiana e Di Pietro è diventato… Leggi tutto »

ventosa
ventosa
10 Luglio 2009 7:05

Il Sig. Di Pietro si riferisce chiaramente agli organi internazionali istituzionali perchè, anche se non sono mai stato daccordo, siamo legati a filo doppio con gli States e nella UE ci siamo e ci stiamo, con tutto ciò che ne consegue.
Sig. Gambescia, possibile che non abbia colto nell’appello del Sig. Di Pietro una via, anche se discutibile, perfettamente legale ed anche politicamente procedurale? Il suo intervento mi puzza di malafede (Ed anche di radicale…)

radisol
radisol
10 Luglio 2009 7:19

Anche se ho ritenuto di votare la sua lista alle ultime europee ( ed in particolare per De Magistris e Tranfaglia) mi sento sicuramente assai lontano dall’impostazione di Di Pietro …. Nè penso che le problematiche assai pesanti introdotte da questo governo in Italia ( mi viene in mente il recente provvedimento sull’immigrazione, le ronde e tante altre cose) si possano ridurre, come ha fatto Di Pietro, al pur gravissimo Lodo Alfano e alla vicenda del giudice Manzella … credo anzi che le cose più gravi siano ben altre e cioè tutte quelle legate alle questioni economico/sociali ….. e che sia sbagliatissimo pensare di risolvere tutto, come fa Di Pietro, con una logica tutta “law and order” ….. Una volta detto questo, mi sembra però che Gambescia stavolta l’abbia fatta proprio fuori del vaso ….. è evidente che Di Pietro intendeva amplificare in ambito internazionale un problema vero nei giorni del G8 … ed è altrettanto evidente che non invocava nè invasioni straniere nè tantomeno guerre civili …..

redme
redme
10 Luglio 2009 7:32

ma si..la sinistra fa ridere..di pietro fà la guerra civile..u.s.a….israele..mussolini ha fatto le case popolari…quasi quasi mi tengo il priapeo…A volte questo sito mi sembra l’università del qualunquismo

maristaurru
maristaurru
10 Luglio 2009 7:39

Chiunque mastichi un minimo di diritto e non limiti le sue conoscenze ai blog ed agli scimmiottamenti contro i berluscones elevati al rango di lotta politica, per altro con esiti rovinosi per la sinistra, di certo comincia a nutrire qualche dubbio sugli studi di diritto del simpatico Tonino nazionale, oppure davvero ha memoria corta: il nostro rodinamento, la nostra costituzione, ci pongono anni luce lontano dagli Stati sud Americani ai quali ci assimila con la sua strampalata iniziativa, dettata certo da foga politica e.. dal caldo!

duca
duca
10 Luglio 2009 7:47

Si ma lo studio Ghedini&Alfano sta lavorando alacremente per annullare il gap, e se continua così potremo dire che Einstein aveva torto sul fatto che la velocità della luce non può essere superata…

materialeresistente
materialeresistente
10 Luglio 2009 7:47

Magari tu masticherai diritto, alla fine forse con il ruttino, lascia stare però la lingua italiana

ario
ario
10 Luglio 2009 8:41

Visto, e soprattutto, sentito come di pietro mastica l’italiano, chissà che avranno capito i di madre lingua inglese del suo accorato appello.
Disertori della vanga, UNITEVI!!!!

albertgast
albertgast
10 Luglio 2009 9:00

” il nostro rodinamento”…..bellissimo ed azzeccatissimo lapsus freudiano. Rode che qualcuno critichi il Sire, vero? Che lo faccia Di Pietro o qualcun altro non importa. E’ che non si dovrebbe fare, punto. Mai sentito un berlusconiano fare la benchè minima critica sul premier. Aspetto smentite.

Santos-Dumont
Santos-Dumont
10 Luglio 2009 10:15

E’ veramente di una tristezza unica questo appello di “Tonino” sull’IHD.
Se è vero che la maggioranza degli italiani (maggioranza reale, non quella relativa dei votanti alle politiche!) sono in un modo o nell’altro contrari a Berlusconi, lo dimostrino tirando fuori gli attributi. Ma l’invocazione ai poteri esterni “amerregani”, sacri garanti della “democrazia”, puzza tanto di pedissequo asservimento a NWO e compagnia cantante. 🙁

ranxerox
ranxerox
10 Luglio 2009 10:19

Al di là dei toni apocalittici del Gambescia, a me l’ appello del Di Pietro alla comunità internazionale bancaria dà(è giusta l’ ortografia?) l’ idea del tipo che, vedendo il pastore ciulare in baracca, chiede al lupo di vigilare sul gregge. Mi sbaglio? Postmetto che berlusconi è una merda, non vorrei essere frainteso.

maristaurru
maristaurru
10 Luglio 2009 10:23

Attaccarsi ad un evidente errore di battitura rivela la pochezza delle vostre argomentazioni, o debbo parlare di nullità di argomentazioni ?

Continuate così tafazzianamente ad agire contro voi stessi, andrete lontano assai, chiunque non sia conformato come un soldatino, diventa vostro nemico e berlusconiano.. ma siete davvero così o siete una finzione scenica per rallegrare il web? Non sto scherzando, sembrate inventati tanto siete inverosimili, a meno che non siate tutti ragazzini entro i 15 anni, davvero siete incredibili su questo blog, non tutti certo, ma moltissimi di voi sono na robba strana, ho molti amici appartenenti a varie anime della sinistra, sono tra i fondatori di un multiblog che originariamente aperto a tutti, vira a sinistra il che offre spunti e motivi di confronto e di arricchimento, qui spicca un gruppo di adolescenti talebani tra i commentatori, da paura.

nessuno
nessuno
10 Luglio 2009 10:52

La signora maristaurru è notissima per i suoi intorcinamenti
Per lei sono tutti ragazzini vista la veneranda età
Per cui per cortesia non infierite
Come vanno i fiori signora’ Tutto bene?

adriano_53
adriano_53
10 Luglio 2009 10:58

“A noi Berlusconi non piace affatto”: sarà vero, Carlo?

“Ma Antonio Di Pietro, con quei fantasmi di guerra civile abbarbicati alle sue spalle, piace ancora meno”: vedere simili cose, solitamente accade quando si è sotto l’effetto del peyote, in associazione con il mescal.

Questi giorni di giotto spingono all’uso di sostanze dopanti, ma non esageriamo.

naivous
naivous
10 Luglio 2009 11:05

ma che è sta frescaccia??? moderator, please!!
concordo con altri commenti e credo che solo una combinazione di psicofarmaci piuttosto complessa possa portare un uomo a ritenere quanto sopra un ragionamento sensato e meritorio di comunicazione…

AlbaKan
AlbaKan
10 Luglio 2009 11:14

Al di là delle diverse opinioni che ho letto fin’ora nel commenti precedenti…ci sono fatti inconfutabili… La CASTA è una sola, possono blaterare alla finta destra come alla finta sinistra, ma quando i politici devono abbassarsi le braghe davanti ai loro padroni: le BANCHE sono uniti e compatti! Un’esempio? TRATTATO DI LISBONA: 551-SI….nessun no…nessun astenuto!!!!
Che altro vogliamo dire?

nessuno
nessuno
10 Luglio 2009 11:22

Straquoto

AlbaKan
AlbaKan
10 Luglio 2009 11:39

2 ottobre: referendum in Irlanda! 🙁 🙁 🙁

harth88
harth88
10 Luglio 2009 11:41

Ma dai! E’ chiaro che non si chiede nessun intervento militare, si dice semplicemente di fare pressioni. Nel senso di dicharazioni pubbliche di dissenso. Io credo che sia piuttosto l’ennesima trovata pubblicitaria di Di Pietro, ma ammettiamolo, non avete sempre sognato di farlo anche voi?

maristaurru
maristaurru
10 Luglio 2009 12:54

Nessuno, mi mancava! Onestamente certi commenti che leggo non sono da adulti e ne siamo consapevoli in molti. Comunque , mi chiedeva dei fiori, ho colto una nota ironica e fa male a fare l’ironico: coltivare , accostarsi alla natura, alla vita e non dedicarsi solo a distruggere, sporcare, infangare, deridere e simili amenità, fa bene allo spirito, mantiene giovani, anche perchè la bruttezza dell’animo si riflette sui tratti del volto, ed anche una anziana signora, può scegliere di essere ed apparire una anziana signora o una megera, sempre pronta a coglier il lato laido della vita .
Ah, dimenticavo, secondo me quanto detto vale anche per i maschietti, di qualunque età.

castigo
castigo
10 Luglio 2009 13:21

carino il plurale maiestatis…..
ah, già, mi scusi, dimenticavo che Lei si concede “graziosamente”…..

Mario Rossi

castigo
castigo
10 Luglio 2009 13:22

ancora?!?!?
della serie: li facciamo votare finché non esce il voto “giusto”….

ranxerox
ranxerox
10 Luglio 2009 13:30

D’ accordo con Maristarru. Bisogna stare attenti a sintassi ed ortografia altrimenti ti cazziano. Alla faccia delle idee e della tolleranza di Voltaire. Un abrazo

albertgast
albertgast
10 Luglio 2009 14:24

Mi fa piacere che la signora maristaurru abbia un’età veneranda, soprattutto perchè forse la mia di età è più veneranda della sua. Mi fa doppiamente piacere che mi abbia dato della quindicenne: si vede che sono riuscita a mentenere vivo il bambino che c’è in me. Detto questo la mia frase voleva essere chiaramente una provocazione e più precisamente avrebbe voluto provocare una smentita alla mia “tesi”, chiamiamola così, per la quale i berlusconiani non hanno mai critiche, nè costruttive, nè tanto meno critiche e basta, sul loro idolo. Non è un discorso che faccio per la prima volta, se ne è parlato a lungo anche in altre sedi e nemmeno una sola volta ho trovato un votante pro Berlusconi che l’abbia criticato (e sì che ce ne sarebbe da dire!). Prescindendo un attimo dalla politica, mi sembra che chi vota qualsiasi altro politico (a parte forse chi vota Bossi) guardi al proprio leader con occhio abbastanza disincantato. Sento, anzi leggo, in altri siti critiche a Fini, a Casini e anche a Storace fatte loro dagli stessi che li votano, magari dando loro consigli o non approvando qualche loro scelta. Non parliamo poi di chi vota a sinistra: quelli debbono… Leggi tutto »

myone
myone
10 Luglio 2009 16:08

anche sto di petro ha rotto i colgioni.
un sinistro inutile.
Perche’ se vuole fare qualcosa di serio
non si accoda a tutti i problemi veri mondiali e non dice pane al pane e vino al vino?
perche’ mangia sta’ pagnotta da minchioni sulle spalle di chi ci crede,
e per bere, si e’ gia’ bevuto il cervello.
Come gli altri del resto

Bloody_mary
Bloody_mary
10 Luglio 2009 17:39

A parte ogni giudizio di opportunita’,ha ragione maristarru a dubitare degli
studi giuridici del buon tonino che qualcuno tempo addietro sospetto’ non
avesse mai conseguito una laurea:del resto quando in una nota trasmissione
gli fu chiesto quando si fosse laureato e con che professore,il Tonino nazionale biascico’ frasi piu’ sconnesse del solito e assolutamente incomprensibili.Ha perfettamente ragione anche il bravo Gambescia,Di Pietro
vuole la guerra civile e anche se il satiro di Arcore non e’ uno specchiato
esempio di democrazia,l’ex magistrato e’ un vero e proprio dittatore con
estrazione culturale di destra,che fa politica nella sinistra solo per convenienza:non puo’ dare lezioni di democrazia a nessuno.

Bloody_mary
Bloody_mary
10 Luglio 2009 23:44

Oseresti insinuare che anche a sinistra esiste il conformismo?Ma no dai,
figurati,non e’ possibile

Bloody_mary
Bloody_mary
11 Luglio 2009 1:17

Perche’ Berlusconi ha forse dei difetti?

nessuno
nessuno
11 Luglio 2009 2:02

Ma vede signora i suoi dubbi circa l’eventuale laurea di Di Pietro sono infondati per un semplice motivo che se non avesse veramente una laurea
i suoi avversari politici lo avrebbero sbranato
Che poi abbia dei limiti verbali e non piaccia alla dotta e elegante piccola borghesia( che è piccola in tutti i sensi che qui è ben rappresentata) questo è un’altro discorso
Ripeto che il Di Pietro di mani pulite era osannato dalla piccola borghesia come salvatore della Patria e moralizzatore di costumi salvo poi rigirarsi di 360 come è in uso fare questa categoria di persone che è trasversale va dai catto comunisti ai catto fascisti
Sono quelle persone che salgono sempre sul carro del vincitore salvo poi buttarsi giù alle prime avvisaglie di deragliamento questi sono gli italioti, tutte persone che chiedono “sicurezza” pene esemplari per i diversi ,salvo poi eleggere in Parlamento fior di mafiosi & delinquenti
Sono sinistri & destri la piccola piccola borghesia arrogante con i deboli e servile e viscida coi potenti

Eli
Eli
11 Luglio 2009 3:13

Pessimo “giornalismo”. Pocher idee ma confuse. Non vale nemmeno la pena argomentare un paio di errori interpretativi che contiene.

AlbaKan
AlbaKan
11 Luglio 2009 3:24

Voto ad oltranza!….La cosa preoccupante è che i media dicono che la gente ora sarebbe più favorevole…io attraverso YT conosco alcune persone che vivono in Irlanda…mi hanno detto che NON vedono questo cambiamento di pensiero…l’unica cosa che potrebbe succedere…è uno scrutinio truccato…

nuspy
nuspy
11 Luglio 2009 3:29

Ma questo deficiente di di pIETRO (minuscola la lettera iniziale “per rispetto”!) si rende conto che sta facendo danni gravissimi all’immagine dell’Italia all’estero? Dichiarazioni del genere, postate su giornali stranieri sono alla stregua di governi in esilio perseguitati in patria. Ma vi sembra la nostra situazione??? Ma costui si pensa il Dalai lama o lo Shà di Persia? Io vivo all’estero e devo vergognarmi di essere Italiano per colpa sua? Ma il Parlamento non prende provvedimenti contro questo individuo? Che si vergogni e taccia! Purtroppo invece ecco una sua nuova dichiarazione: http://www.guardian.co.uk/commentisfree/2009/jul/10/berlusconi-guardian-italy Chiede scusa a nome del Presidente del Consiglio e degli Italiani al Guardian (quello che dichiarava che l’Italia deve uscire dal G8, per intenderci). Ma chi lo autorizza a parlare in nome di qualcuno?? Tanto meno a nome del Presidente del Consiglio! Nemmeno a mio nome lo lascerei parlare per non far figuracce, essendo ignorante e sgrammaticato come pochi pastori sardi! Olter a dire fesserie! Ma che diritti si prende? Non ha nessun diritto di rappresentanza! Questa è mancanza di democrazia: con pochi voti di minoranza parlare a nome del Paese! VERGOGNA!!!!! E che si ricordi questo sIGNORE che se eventualmente ci fossero, i panni sporchi vanno lavati… Leggi tutto »

nessuno
nessuno
11 Luglio 2009 3:45

Oh perbacco l’italiota all’estero
Ma per quello che combina papi non provi nessuna vergogna?
Parla a nome di quel 8% che hanno votato il suo partito
A nome tuo decisamente no in quanto forzaitaliota all’estero
I panni non si possono lavare per il semplice fatto che la lavatrice è rotta o meglio fà le bizze
Con l’avvento del suo capo non solo siamo peggio che una repubblica bananiera ma siamo anche peggio del bagaglino
Solo che il bagaglino ha chiuso mi domando quando richiuderanno quel delinquente di berlusconi e la sua corte di nanni,ballerine, drogati & magnacci.

Bloody_mary
Bloody_mary
11 Luglio 2009 4:02

Nuspy hai perfettamente ragione,nemmeno io mi sento rappresentata
da quel disertore della venga,che mostra ogni giorno di piu’ la sua
inclinazione al bonapartismo e alla dittatura.Vorrebbe abbattere il
tiranno di Arcore solo per andare a fare danni al suo posto:dimentica
pero’ una cosa,i dittatori sono in genere buoni oratori,lui non mette
insieme una frase che sia una senza uno strafalcione sintattico grammaticale che un bambino delle elementari non commetterebbe.

Diapason
Diapason
11 Luglio 2009 5:00

La tipica indignazione dell’ignorante.
Ignorante non nel senso di “maleducato”.
Ignorante nel senso di “colui che ignora i fatti”.

Eppure all’estero non è certo Di Pietro quello che crea motivi di vergogna per un italiano.
Mi sembra che da un decennio, e con intensità particolare negli ultimi anni, la stampa estera sia critica e beffarda nei nostri confronti senza distinzione di appartenenza politica (della testata che ne scrive) alcuna.
Prima dell’esuberante Tonino ci pensò Grillo.
Ma prima di loro due, tutti gli italiani che riescono a non farsi imbottire il cervello dalla fanfara mediatica ufficiale.

Scommetto che l’indignato ignorante, qui, ha fatto i salti mortali pur di poter ricevere Rai e Mediaset nel suo dorato esilio estero.
Ma evidentemente su internet ci va pochino…

Abbiamo una classe politica (e dirigente: non si pensi che nei piani alti degli uffici pubblici e dei consigli d’amministrazione delle compagnie più grandi sia diverso) bècera, cocainomane, erotomane, aggressiva, strafottente, ottusa, classista, vigliacca e meschina.
“Contadino, scarpe grosse e cervello fino”.
Mille volte meglio l’inadeguatezza lessicale di Di Pietro: il suo è il giustizialismo esagerato del cittadino ormai saturo e prossimo all’esplosione.
Ne vorrei una a settimana, di pagine di giornale come quella.

Zret
Zret
11 Luglio 2009 5:31

Ha ragione Albakan: di pietro, travaglio, grillo etc. appartengono ad una pseudo-opposizione voluta ed autorizzata dal sistema. Sono FINTI paladini di libertà affossate col trattato di lisbona.

nessuno
nessuno
11 Luglio 2009 5:37

Se permetti ti quoto

nessuno
nessuno
11 Luglio 2009 5:40

Ma per piacere……

nuspy
nuspy
11 Luglio 2009 6:09

Guarda.. ad internet tra poco mi ci metto con un’interfaccia neurotech da quanto tempo ci sto attaccato.. prova altro! Leggo svariati blog, tra cui questo quotidianamente, notizie, quotidiani esteri (parlo 7 lingue.. ho piena scelta di fonti informazione!), newsgroup e altro. Respingo di essere ignorante di quanto avviene in Italia. Non ho fatto salti mortali per vedere RAI e MEDIASET: ho acquistato a 50 euro una parabola e la ho installata. 2 ore in tutto.. forse per qualcuno (magari te?) questa può essere una impresa difficile. Per una persona normale no. La stampa estera di cui parli è stampa altrettanto “libera” di quella Italiana.. giusto per fare capire anche a te.. che importa al Guardian della grave situazione in cui imperversano gli Italiani se non per qualche “interesse” alle spalle? Che importa a quelle testate di riportare con accanimento gli affari privati di Berlusconi? Ne importa qualcosa ad un Inglese? Prova a rispondere! Grillo fa spettacolo.. può dire quello che vuole. Quell’ignorante di di pietro è un parlamentare e lo paghiamo con le tasse.. non può dire quello che vuole all’estero causandoci imbarazzo. Fosse anche vero. Qua, per capirci, non si tratta di essere a favore di Berlusconi o contro… Leggi tutto »

castigo
castigo
11 Luglio 2009 8:17

nessuno:

Ma per piacere……

per piacere cosa??
la verità è che non se ne salva mezzo, in italia e fuori, ed i giornali esteri (soprattutto quelli inglesi) sarebbe meglio che guardassero in cà loro, ce ne sarebbero tanti di articoli da scrivere……

liberamente
liberamente
11 Luglio 2009 8:19

come credete si possano abbattere le corporazioni i clientelismi e la corruzione in Italia? …solo una guerra civile potrebbe ribaltare questa situazione…naturalmente è molto probabile che anche questa risulti insufficiente…ma non ci sono alternative…purtroppo…

castigo
castigo
11 Luglio 2009 8:22

AlbaKan:

Voto ad oltranza!….La cosa preoccupante è che i media dicono che la gente ora sarebbe più favorevole…io attraverso YT conosco alcune persone che vivono in Irlanda…mi hanno detto che NON vedono questo cambiamento di pensiero…l’unica cosa che potrebbe succedere…è uno scrutinio truccato…

beh, un po’ di preparazione ci vuole, altrimenti il trucco diventa troppo palese ed anche gli anestetizzati dalla tivvù potrebbero cominciare a farsi domande scomode….
invece così, quando finalmente uscirà il voto “giusto”, si potrà dire serenamente che gli irlandesi hanno cambiato idea…..

nessuno
nessuno
11 Luglio 2009 9:30

Ma va la….

maristaurru
maristaurru
11 Luglio 2009 10:22

Caro Nessuno , riporto per chiarezza le parole da me scritte su “gli studi” di Di Pietro : “…comincia a nutrire qualche dubbio sugli studi di diritto del simpatico Tonino nazionale,..” Le spiego: più di una persona nutre dubbi sugli studi di diritto di di Pietro, non sul fatto che egli possegga una Laurea, non credo che in assenza di un titolo di studio ad hoc avrebbe potuto diventare magistrato, ma le dirò di più, Antonio di Pietro mostra una memoria prodigiosa , almeno da quel che pare in televisione, che gli permette di districarsi agevolmente in materia burocratico amministrativa, n uno studi di avvocato , specie nei tempi passati, sarebbe stato prezioso, poi la “zampata” finale ( sa che significa?”, la avrebbe data magari un avvocato meno erudito, ma con altre doti, aver memoria, saper giostrare, magari comìn qualche errore cavilli e codicilli, non vuol dire esser principi del foro, ma non vuuol dire neanche non aver la laurea, ma dall’aver una laurea ad aver compiuto studi di diritto di una certa elevatezza, ci corre. Il Diritto non è pane per tutti, mentre lo studio delle leggi sic et simpliciter, lo può fare anche chi per caso non avesse… Leggi tutto »

maristaurru
maristaurru
11 Luglio 2009 12:10

Cara signora, io non ho votato berlusconi perchè non ho votato. A suo tempo votavo radicale, ma so perchè votano Berlusconi e lo rivoteranno e questa volta forse lo voterò anche io, che lo critico, ma senza offendere, come mai ho offeso leaders o appartenenti ad altre forze, sebbene per una seire di circostanze di alcuni sappia per certo che son delinquenti matricolalti ed aggiungermi al coro sinistro allorchè le vostre “correnti ” decidono nelle segrete stanze di abbatterne qualcuno, sarebbe facile oltre che idiota e vile. Ecco: vile, la viltà contro chiunque rivolta, quella mi stomaca, se continuate in questo modo , credo che molti che non lo hanno mai votato stravoteranno Berlusconi, ma il motivo principe : Tanti anche di sinistra siamo arcistufi delle prepotenze non solo verbali di quattro fessacchiotti in giacchetta rossa, pronti a stranazzare contumelie, mentre dietro dietro nascondon le rogne sotto il tappeto, siamo stanche delle cattiverie di quattro burocratuzzi spesso ignoranti ed incapaci di leggere tre righe di testo senza equivocare e su quella interpretazione personale e sbagliata costruire le proprie fortune, magari a danno dei cittadini, siamo stufi di papere che si atteggiano ad aquile, e so che troverò molti e silenziosi… Leggi tutto »

nessuno
nessuno
11 Luglio 2009 12:27

Con le tasse paghiamo parlamentari condannati in via definitiva per mafia,corruzione,peculato,furto e mi dimentico qualcosa
Forse la tua indignazione la dovresti rivolgere a questi personaggi sarebbe più giusta
Di Pietro non mi è mai piaciuto ma non mi piace neanche chi prima lo osanna e poi lo sfancula e questa è storia
Buona serata

myone
myone
11 Luglio 2009 13:35

de petro invidioso del successo del G 8-14, ha detto che l’ italia e’ sempre piu’ totalitaria e fascista.
povero uomo.
L’ ordine per lui e’ un concetto astruso.
non l’ ha e non l’ ha mai avuto. vive nella sua confusione paranoica.

albertgast
albertgast
11 Luglio 2009 14:45

“siete indemocratici, e sempre al limite della EVERSIONE”…….SIETE???? CHI????? A chi si riferisce con quel siete???? Io già dissi tempo fa, su questo stesso forum, di non essere estemista, ma di essere una moderata. Pure io ero molto indecisa se votare o no, poi mi sono turata il naso e l’ho fatto, perchè ritengo che non votare sia da vigliacchi. Credo che faccia benissimo la prossima volta a votare Berlusconi, lei ha proprio tutte le “qualità” che contraddistinguono i berlusconiani doc. Ricordo che l’input a questa duscussione ce l’ha dato un post dove si disquisiva di Di Pietro e delle sue critiche a Berlusconi. Vedo invece da parte sua una feroce critica alla sinistra (ma che c’azzecca, direbbe il molisano) e molte sperticate lodi al premier. E allora cosa aspetta? Segua il caro Camaleonte Mastella e buon viaggio. Cosa vuole che le dica? …..p.s. Toc…Toc…..c’è proprio nessuno che ha votato Berlusconi ed ha una critica da fargli? Anche piccolina….anche minima….va bene lo stesso!!!

albertgast
albertgast
11 Luglio 2009 14:59

Qui se c’è qualcuno che deve VERGOGNARSI è proprio lei, quando scrive “ignorante e sgrammaticato come pochi pastori sardi”. SI VERGOGNI!!!!!!!!! Io non sono sarda, ma ho il massimo rispetto dei sardi, che siano pastori o no. Ho amici sardi e amo la loro bella isola. Se l’Italia intera fosse comandata dai pastori sardi, sarebbe il paese più bello del mondo. Glielo ripeto, si VERGOGNI!!!! Di Di Pietro non mi importa un bel nulla, ma prima di scrivere certe frasi bisognerebbe collegare il cervello. E poi perchè vergognarsi da così lontano? Torni qui a vedere come si sta e di cosa e come ci si deve vergognare.

maristaurru
maristaurru
11 Luglio 2009 17:04

Grazie, mi conferma quel che ho scritto: siete talmente presi dai vostri arzigogolii, che non riuscite neanche a legger 4 righe e comprendere quello che vi è scritto, oppure non volete prender atto della realtà: non ho lodato Berlusconi, come non lo ho insultato, ho detto che lo voterò come molti, per quanto siete arrivati a noia, per quanto è insopportabile la vostra arroganza di chi si crede la “crema del paese” senza esserlo, Lo voterò nella speranza di vedere sempre meno papere che si atteggiano ad aquile e di sentire meno parole di odio continuo. Eleggerei un sasso nella speranza di ridimensionarvi un po’, eleggerei un paguro, nella speranza di sollevare questo Paese dalla influenza di gente senza anima e senza cervello , di gente che legge “sperticate lodi al premier” in righe che deprecano certa sinistra tanto da preferire di votare BERLUSCONI, PARTENDO DAL VOTO AI RADICALI PER ANNI.. E lei lo legge = lodi sperticate a Berlusconi, manco il minimo di comprensione del testo, altro che i miei errori di battitura.. Le critiche a Berlusconi da destra ci sono, solo che manca il turpiloquio e l’offesa personale, ma evidentemente se non si usa un certo linguaggio, il… Leggi tutto »

nuspy
nuspy
11 Luglio 2009 17:27

Nononono.. ha ragione! Detta così sembra un’offesa ai pastori sardi che invece sono nella maggior parte ottime persone (esclusi i sequestratori..). Il fatto però è che il loro livello culturale – inteso nella fattispecie come cultura scolastica-grammaticale – non è tra i più elevati. E in questo non c’è nulla di male, per carità!!! Non dobbiamo per forza essere tutti letterati. Il problema sarebbe se questi iniziassero a fare operazioni chirurgiche senza avere la preparazione necessaria (pertanto ignoranza in medicina), rilasciare dichiarazioni su televisioni estere inventandosi il diritto di rappresentarci o cose del genere.. Purtroppo di pietro fa proprio questo. Magari ancora non gli hanno proposto un bel posticino in Barbagia! Amo anche io la Sardegna e i Sardi. E anche l’Italia, anche se non posso tornarci che 2-3 volte all’anno. So che ha tante imperfezioni.. ma quando qui all’estero parlo della mia nazione, per l’amore che provo verso di essa, nascondo tutti i difetti e infiocchetto i pregi.. di pietro non mi sembra faccia lo stesso. So che in questo momento è molto difficile vivere in Italia.. ma vedo anche le cose in altre nazioni, e le assicuro che l’Italia è da considerarsi un’isola felice. Che dire? da queste… Leggi tutto »

nettuno
nettuno
11 Luglio 2009 17:48

Perchè tu dormi mio caro pirla. Vai su internet e leggi di licio gelli …

myone
myone
11 Luglio 2009 17:53

sto licio gelli, non c’e’ piu’, non c’era nemmeno allora.
siamo qui oggi, e mi devi dire chi, come e quando, e non solo fumentarlo.

myone
myone
11 Luglio 2009 18:03

di solito si dice, che un padrone fa andare avanti il resto, mentre 100 padroni, si azzuffano per poi diventare padroni unici, per far andare melgio le cose. Prima si sitemano loro, ed e’ ovvio, cosi si forma la base solida, poi chi li ama li segua. Non so’ che serva una rivoluzione, a come intendi te. Ci troveremo peggio di prima, e 1-2-100-o mille padroni, ci saranno sempre. Il problema e’ che, non sonon piu’ padroni, ma giocoglieri cazzuti a tempo perso. Hanno deviato il senso delle cose. Punto a capo. Sono padroni cosi grandi, che si allargano oltre, dove non le compete, con le cose che non le competono, e fanno del vivere due cose; far andare avanti nel modo migliore un modo, perche’ ne frutti un altro. E’ il sistema imprenditoria-potere. Guadagno e fruttamento del meglio che si puo’. L’ oggetto popolo, e’ in relazione di questo. Investono. La gente, l’ etica, i bisogni, i problemi, sono sempre in ordine di quanto fruttano, se si risolvono. Non metto in dubbio, che molto e molti fanno per la gente e per le risorse di un paese, ma lo fanno con un occhio all’ immagine, e un’ altro al… Leggi tutto »

nessuno
nessuno
12 Luglio 2009 3:20

sette lingue la parabola montata in due ore?
Novello einstein?
Ma va la e tieniti strette le tue simpatie

castigo
castigo
12 Luglio 2009 4:39

nessuno:

Ma va la….

ottima obiezione, splendidamente argomentata.
che dire….. mi hai convinto!!

castigo
castigo
12 Luglio 2009 4:49

nessuno:

Con le tasse paghiamo parlamentari condannati in via definitiva per mafia,corruzione,peculato,furto e mi dimentico qualcosa

sì, che qualcuno li ha votati…..

Forse la tua indignazione la dovresti rivolgere a questi personaggi sarebbe più giusta

non so la sua, ma la mia di indignazione la rivolgo al parco buoi dei votanti, che mettendo la croce sul simbolo di quel partito hanno legittimato la scelta degli eletti….

Di Pietro non mi è mai piaciuto ma non mi piace neanche chi prima lo osanna e poi lo sfancula e questa è storia

eh, certo, devono continuare ad osannarlo anche quando combina delle stronzate…..

Buona serata

altro che buona serata…. buona notte 😀

nuspy
nuspy
12 Luglio 2009 4:52

Sette lingue (Italiano, Ungherese, Inglese, Francese, Spagnolo, Latino e Russo) e un po’ di manualità.
Un professionista monta una parabola in meno di mezz’ora. A me servono un’ora e mezza in più per imprecazioni (irripetibili) varie.

nessuno
nessuno
12 Luglio 2009 5:46

Due lingue: genovese perfetto italiano stentato…ho fatto la terza alimentare
io speriamo che me la cavo
Forse è l’eccessiva conoscenza di lingue che ti rende simpatico berlusconi?
Che dire sentimento legittimo ma per par condicio indignati per:
A) leggi a personam che fanno della tua simpatia un delinquente unico al mondo.
B) Un parlamento pieno di inquisiti , condannati(da ambo le parti) mafiosi che esaltano mussolini, ladri ,massoni ecc.
C) Un partito la lega che sbeffeggia il tricolore con l’appoggio del nano
Potrei continuare per tutto l’alfabeto a elencare le cose che fanno dell’Italia lo zimbello del mondo quasi quasi rimpiango democristiani e socialisti loro rubavano ma avevano lo stile che deriva dalla lunga pratica del mestiere
Buona permanenza all’estero anche e perchè qui come forzaitalioti abbiamo già il pieno che sono 23 su 100
Stammi bene(traducilo in genovese se ci riesci)

nessuno
nessuno
12 Luglio 2009 6:19

ma va la , la , la

nessuno
nessuno
12 Luglio 2009 6:28

sì, che qualcuno li ha votati…..magari tu io NO!
non so la sua, ma la mia di indignazione la rivolgo al parco buoi dei votanti, che mettendo la croce sul simbolo di quel partito hanno legittimato la scelta degli eletti….
eh, certo, devono continuare ad osannarlo anche quando combina delle stronzate…..
altro che buona serata…. buona notte 😀

sì, che qualcuno li ha votati…..magari tu io NO
Rivolgila dove vuoi tanto non conta una mazza
Opinione personale lecita ma priva di fondamento
Ma va la ,la,la,la

castigo
castigo
12 Luglio 2009 6:31

nessuno:

ma va la , la , la

davvero, sono colpito.
ma non era il caso che aggiungessi altri argomenti, e di questo rilievo.
mi avevi già convinto!

castigo
castigo
12 Luglio 2009 6:37

nessuno:

sì, che qualcuno li ha votati…..magari tu io NO

hemmmm….. mi sa che, tra le tante, hai cannato pure questa, che io è da parecchio che non voto più 😉

Rivolgila dove vuoi tanto non conta una mazza

ovvio che non conti una mazza, io non ho, come te, cotante pretese.

Opinione personale lecita ma priva di fondamento

su questo ci sarebbe da discutere…..

Ma va la ,la,la,la

come non detto, ad argomenti come questi, cosa mai si può obiettare??

nuspy
nuspy
12 Luglio 2009 6:55

Guarda.. io sono convinto che gli Italiani, al 98% siano consapevoli di ciò che faccia Berlusconi: leggi su misura, propri interessi, etc etc. Non pensare che avere qualche neurone ancora funzionante sia prerogativa della sinistra.. anche gli altri ne hanno.. vedono, leggono e capiscono! Indubbiamente chi vota Berlusconi non cerca la moralità di un governo (d’altronde anche a sinistra cosa difficilissima da trovare) ma vede in Berlusconi l’unica persona capace di offrire un modello di sviluppo e gestione del Paese in fin dei conti accettabile. Ma che importa all’operaio della Mirafiori se Berlusconi al governo si fa le leggi per non subire processi? Gli viene in tasca qualcosa? NULLA! Che se le faccia! E’ questo che la sinistra non vuole capire. Non si è più alle scuole medie che c’è il voto in condotta e fondamentalmente tutto dipende da questo. All’operaio interessa che il governo gli faccia mantenere il posto di lavoro, che l’inflazione non salga, che possa sperare di vivacchiare un po’ meglio nel futuro. Questo importa. E se questo interessa agli operai, ancora più interessa ai professionisti, agli investitori, agli imprenditori. E queste aspettative, nel panorama politico italiano, chi altri può perseguirle? Ecco perchè si vota Berlusconi.. non… Leggi tutto »

2novembre
2novembre
12 Luglio 2009 7:23

il mio amico Giorgio dice che di Pietro è un furbone che si è arricchito (case, uffici ecc pagati dall’ IDV a se stesso) cavalcando l’antiberlusconismo leguleio, e l’ignoranza cronica dei fans dell IDV, da lui definiti grandissimi coglioni !

Penso abbia ragione !

albertgast
albertgast
12 Luglio 2009 8:34

Ma si immagini. Ne avessi avuto ancora bisogno, mi ha abbondantemente confermato tutte le mie teorie. Se è vero che votava per i radicali, ora Capezzone non si sentirà più solo. Credo che in compenso i radicali traggano un bel sospiro di sollievo. Non si sprechi a mandare tutti quegli “auguri” ai sinistri, ce la faranno benissimo da soli (vedi polemica su Marino di oggi), con mio sommo disinteresse, guardi un pò. Quindi a destra mancherebbe il turpiloquio? Beh, se ha voglia di divertirsi può leggere un pò di queste “perle” che il suo amatissimo prossimo premier ha detto nel corso della sua carriera: ” “Avete proprio delle facce di cazzo votare con Rifondazione“. Berlusconi rivolto al leghista Luigi Roscia durante il voto alle Camere per la missione militare in Albania nel 1997. “Voi ex democratici mi avete rotto il cazzo, tu e il segretario Follini. Conosco i vostri metodi irresponsabili. Fate favori di qua e di là e poi raccogliete voti, ma io vi denuncio. Io le televisioni le so usare e le userò. Chiaro? Mi avete rotto i coglioni!” Frasi di Berlusconi durante la verifica di governo, 6 febbraio 2004. “Voto a sinistra? Non ci sono tutti questi… Leggi tutto »

albertgast
albertgast
12 Luglio 2009 8:51

Non sono mai stata residente all’estero, però so come mi sono sentita quando mi sono trovata all’estero, anche se per poco tempo. E pure a me dà enormemente fastidio chi parla male del nostro paese. Detto questo, credo che da lontano, in questo momento, non si possa avere una visione completa della situazione italiana reale. Alla crisi che coinvolge tanti altri paesi, noi dobbiamo aggiungere che eravamo partiti già da una situazione critica (crescita bassa e salari più bassi in Europa, per esempio) e che dobbiamo fare i conti con quella che viene chiamata la “malavita organizzata”. La percezione, non solo mia, è che il governo stia a guardare cosa fanno gli altri, per poi adeguarsi. Visto che le poche cose che ha fatto, ha fatto danni (Alitalia in primis, a seguire politica dei tagli e politica di Brunetta, anche se quest’ultimo se ne deve essere accorto delle caxxate che stava facendo perchè ha totalmente cambiato linea negli ultimi tempi), tutto sommato forse è meglio così. Di Pietro probabilmente si è un pò esaltato visti i risultati delle ultime elezioni, però è un tipo fatto così, bisognerebbe prenderlo per quel che vale. Mi sorprende però che se si comporta male… Leggi tutto »

nessuno
nessuno
12 Luglio 2009 9:34

Ma va la

maristaurru
maristaurru
12 Luglio 2009 11:02

Berlusconi credo abbia il diritto di reagire un minimo alle scomposte contumelie che gli vengono indirizzate , lo fa in prima persona, ci mette la faccia e non si serve di scagnozzi come altri fanno.

Criticarlo? E perchè aggiungere critiche a dare manforte a certi interessi economici che vanno contro i normali cittadini? Pensateci voi, non sapete fare altro, se Marino non avesse espresso le sue critiche, nessuno avrebbe fiatato: come sempre vi limitate fingere di “scacciare” i vostri cattivi ragazzi che sbaglliano, poi non gli fate mancare il soccorso rosso, che non negate neanche agli assassini, o ai Tecnici della vostrra macchina economi ca come il bravo Greganti, ricooptato alla svelta appena il polverone si è placato.. ipocriti lo siete alla grande, continuate così, che va benissimo, il vostro odio man mano rivela gli altarini: è vero gli dei accecano coloro che vogliono perdere. Continuate così.

nessuno
nessuno
12 Luglio 2009 11:30

Gentile signora non sapevo che esistessero studi di diritto di una certa elevatezza, so che c’è diritto: amministrativo,civile,penale,costituzionale ma di elevato non ne ho mai sentito parlare ho un amico avvocato proverò a chiedere a lui per colmare questa ennesima lacuna nella mia già lacunosa kultura. Vede signora il suo ” sic et simpliciter ” stabilisce la presunzione tutta sua di differenza culturale fra me e lei io avrei scritto: “così e semplicemente” lei vuole fare sfoggio di una erudizione derivata da tante insane letture che la portano a scrivere delle argomentazioni quanto meno sconclusionate( questo per non infierire) Freniamo un attimo io non ammorbo niente cerchi di continuare a tirarsela da nobile dotta cosi scade nel volgare plebeo A me danno noia le sue nostalgie sul fascimo e sulle conquiste che ci ha regalato, solo una mente tarata può affermare questo e la sua insofferenza per le mie critiche alla borghesia pioccola e meschina che lei qui ben rappresenta. E si il rimescolio delle classi ha distrutto il monopolio di quella piccola mediocre serva borghesia che era solo reazionaria e cattolica in maniera nauseabonda Ora siete in compagnia dei catto comunisti voi catto fascisti e siete sempre pronti ad… Leggi tutto »

nessuno
nessuno
12 Luglio 2009 14:49

zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz
devo spargere l’insetticida c’è una zanzara che cerca di succhiarmi…il sangue
ecco bravo vai ad obbiettare da un’altra parte che di discutere con te proprio non mi acchiappa cosa vuoi mi rendo conto della tua immensa superiorità e non voglio che tu mi distrugga
Antani la supercazzola con un orpellamento cornuto
Dimenticavo…ma va la!

albertgast
albertgast
12 Luglio 2009 15:02

Oddio….ma questo è amore! A quando le prime poesie??? Resto in attesa….trepidante….:)))))

maristaurru
maristaurru
12 Luglio 2009 15:15

Non trepidi e rinsavisca piuttosto, impari a non giudicare tutto e tutti dal suo ristretto punto di vista da talebana della politica, se di politica si può parlare; non si illuda che chi non è di sinistra si innammori dei politici, come succede a voi, che confondete Partito e religione; voi che ora che vi state accorgendo che inseguivate una chimera che il partito messo sull’altare altro non è che è una congrega di affaristi che ha le mani in pasta in ogni affare da Banche, appalti, costruzioni, Coop, Borsa, macchinette per i giochini.. Bingo, Ora anche grossi cantieri navali, multinazionali della alimentazione… spa di servizi eccc… tutti pieni di consiglieri e consigliori in giacca rossa che vi usano come forza d’urto per creare massa che dovrebbe fare opinione pubblica “guidata”, ed ora che appunto il bel sogno giunge alle conclusioni, state letteralmente impazzando, senza un leader da seguire, sapendo che la ammuina del “partito diverso” è stata messa a nudo.. allora sbraitate , alzate ploveroni, e perdete il contatto con la realtà, ma almeno evitate di misurare gli altri col vostro misero millimetro

castigo
castigo
12 Luglio 2009 16:24

bravo!
al solito tanti importanti argomenti, con una chiosa finale davvero insuperabile!
sono senza parole…..

Bloody_mary
Bloody_mary
13 Luglio 2009 2:59

Lo penso anche io.

albertgast
albertgast
13 Luglio 2009 4:18

Sono più che d’accordo che i sinistri stanno raggiungendo punte di ridicolo impensabili tanto è vero che si è candidato a segretario anche un comico vero come Grillo (ma perchè mi accomuna a costoro, poi?), Però….però….le punte di ridicolo raggiunte dai berlusconiani non hanno rivali. Mi consenta! http://www.youtube.com/watch?v=mPrlNvzKhpw
Ora rumors ci dicono che ai delinquenti che hanno portato i loro soldini, guadagnati sulla nostra pelle, all’estero, verrà fatto l’ennesimo regalo. E non sarebbe nemmeno la prima volta. Se succederà, ingoierete anche quello? E in quel caso, cosa racconterete alle migliaia di cassintegrati che in autunno arriveranno alla fine dell’anno di cassa integrazione?

albertgast
albertgast
13 Luglio 2009 4:39

Io penso di no. E non perchè Di Pietro non abbia fatto le cose di cui viene accusato, anzi probabilmente ne avrà fatte molte di più, ma perchè non c’è proprio confronto con quello che ha fatto e fa Berlusconi. Se poi a Berlusconi si perdona tutto, allora non c’è nulla da dire. Sulle malefatte del premier, anche se sostenete il contrario, si potrebbe scrivere una enciclopedia, a cominciare dai suoi mai chiariti rapporti con la mafia (leggetevi l’articolo di Giovanni Bianconi) per continuare con le sue concessioni per le tv. Concessioni che gli costano la cifra ridicola dell’1% sul fatturato. Mi piacerebbe che qualcuno facesse una botta di conti: se invece dell’1% sul fatturato avesse pagato una cifra molto più ragionevole mettiamo del 20%, in tutti questi anni, decenni, di vita della sua azienda, quanto avrebbe incassato in più lo stato italiano, e quindi tutti noi? Certo, non abbiamo pagato il canone, ma abbiamo sborsato, così ad occhio, molto di più. Stendiamo un velo pietoso sui falsi in bilancio, sulle corruzioni, sulle tangenti, sugli introiti pubblicitari derivanti dalla legge che si è fatto su misura (come le altre del resto) ecc ecc ecc…tanto per chi sta dalla sua parte… Leggi tutto »

nessuno
nessuno
13 Luglio 2009 4:40

Il tuo giudizio sull”operaio della Mirafiori e illuminante
Evidentemente tu appartieni a quella categoria di persone che si ritiene superiore e per le quali un operaio non ha altre ambizioni che il salario il posto fisso e non è interessato ne ha titolo per chiedere che nel paese dove vive le leggi siano uguali per tutti basta che mangi e taccia
I miglioramenti che si sono avuti sono:
Lavoro nero in aumento
Evasione fiscale ai massimi storici
Nani e veline in parlamento( una carfagna ministro dovrebbe far innoridire anche te ma su questo pare tu sia di bocca buona, la gnocca e sempre la gnocca )
Mafie e affini sempre più radicati nel territorio
Ronde che riportano alla memoria il nostro lugubre e triste passato
Avrai padronanza di sette lingue ma mi pare che della situazione italiana
hai una visione molto molto singolare

nuspy
nuspy
13 Luglio 2009 6:38

Guarda.. sia per operaio della Mirafiori e per l’ imprenditore la cosa principale è avere avere il denaro per vivere il meglio possibile. Da questo, poi tutto dipende! Ha hobby, ambizioni, progetti? Solo col denaro può realizzarli. Nella maggior parte dei casi dal denaro anche dipende la stabilità della situazione familiare. Cazzata? Io vedo qui cosa succede! Le famiglie vanno a gambe all’aria perchè non possono pagare le bollette e si lasciano dopo un anno o un anno e mezzo! Non esiste più “Pane amore e fantasia”. Svegliati! Il vostro problema è che avete sempre avuto una situazione economica fantastica! A voi sembra poco ciò che prendete, dite che è difficile arrivare a fine mese.. ma se guardate il livello economico del pianeta siete tra il 7% dei privilegiati più ricchi del globo! Svegliatevi! Altra è la miseria! Prova a vivere con 250 euro al mese! E vi lamentate voi?? Che ne sapete di ciò che è importante??? La libertà? Senza soldi non vale NULLA!! NOn la potete usare! Sapete.. qui 20 anni fa c’era il regime comunista. Libertà zero. Dicevi due parole di troppo contro il regime e la sera passava un’auto nera. Ti portavano via. Non saresti più… Leggi tutto »

maristaurru
maristaurru
13 Luglio 2009 6:49

Onestamente non so che risponderle, ancora non ho votato berlusconi e già mi accomuna ai berluscones,immagino che potrei consigliargli riguardo ai cassa integrati di farsi ben guidare dai nostri bravi sindacalisti che in tanti decenni di accordi sottobanco coi “padroni” sono riusciti, nel silenzio complice della sinistra, a ottenere per gli operai gli stipendi più miseri dell’Europa, il costo maggiore in cassa integrazione addossato alla fiscalità generale (noi), un discreto arricchimento della organizzazione sindacale , una sinistra collusa che ormai è più ricca di re Mida, “Padrona” di aziende, di cantieri navali sceltissimi, di industrie, compartecipata ovunque c’è da guadagnare, bravissima ad infiltrarsi negli uffici dediti a tosa e spremiture degli Italiani.. io questo suggerirei a Berlusconi: la smetta di fare il solitario, si allei come la quinta colonna di serpi che ha in seno e faccia AFFARI seri, la smetta con questa fesseria di riprendersi i capitali dall’estero per impiegarli in Italia, lo sa che da fastidio a troppi? Lo sa che qualche banca amica degli amici del fico potrebbe esser danneggiata? Lo sa che i poveretti in marsina rossa, in controtendenza col resto dell’Europa, sono costretti a scemeggiare vieppiù ed urlacchiare a gola spiegata contro la immoralità (… Leggi tutto »

nuspy
nuspy
13 Luglio 2009 6:50

Qua, mi sono diemnticato di dire, le ronde ci sono da 5 anni. Le gestiscono i comuni e sono considerate una delle risorse sociali di maggior valore.
Frenano la delinquenza, garantiscono un minimo di controllo, e se hai problemi di qualsiasi tipo di notte (si guasta la macchina, ti perdi ti è scappata la mucca) sai di poter contare su qualcuno.
Ma perchè voi di sinistra vi inventate sempre fregnacce? Che centrano le ronde fasciste contro le ronde volontarie di cittadini che si prendono il fardello di essere a disposizione della comunità quando la città è incustodita??

castigo
castigo
13 Luglio 2009 11:37

però, a ripensarci bene, mi sbagliavo.
una parola ancora l’avrei.
cito dal bellissimo film: mavaffanzum……

pistorius
pistorius
13 Luglio 2009 13:45

Possibile continuare a postare mini-articoli così sguaiatamente insignificanti e così viscidamente filoberlusconiani?
Ma che schifo sta diventando questo sito?

pistorius
pistorius
13 Luglio 2009 13:45

Possibile continuare a postare mini-articoli così sguaiatamente insignificanti e così viscidamente filoberlusconiani?
Ma che schifo sta diventando questo sito?

nessuno
nessuno
13 Luglio 2009 13:48

ma va la