Home / ComeDonChisciotte / ANNOZERO. ATTACCO AI SERVIZI SEGRETI

ANNOZERO. ATTACCO AI SERVIZI SEGRETI

DI PAOLO FRANCESCHETTI

paolofranceschetti.blogspot.com

Con una breve lettera aperta all’onorevole Veltroni

Nella puntata di Annozero vengono dette molte delle cose che diciamo in questo blog. Veltroni, in pratica, conferma ciò che diciamo da tempo. Questi i passi salienti del discorso ad Annozero:

1) Esiste un’entità, che ha guidato i principali eventi stragisti italiani, dal delitto Moro ad Ustica.

2) Prendendo ad esempio la sola vicenda di Ustica, colpisce la infinita catena di morti che ha fatto strage di testimoni: suicidi, incidenti, omicidi, ecc…, Veltroni ha anche citato Ramstein (la tragedia aerea in cui si schiantarono due aerei delle Frecce tricolori, i cui piloti guarda caso erano testimoni al processo di Ustica); questa dichiarazione su Ramstein mi ha particolarmente colpito perché anche il giudice Rosario Priore aveva archiviato la questione di Ramstein come un incidente. Quindi Veltroni si è posto in netto contrasto con le fonti ufficiali. In altre parole il nostro onorevole, in contrasto con la versione ufficiale secondo cui Ramstein sarebbe stato un incidente, ci vede un delitto.

Ora alcune considerazioni sono d’obbligo, perché le parole di Veltroni sono di una gravità senza precedenti.

Punto primo Veltroni afferma che esiste un’entità unica, dietro ai delitti da Moro, ad Ustica, a Capaci.

Questa affermazione è assolutamente identica alle tesi complottiste sostenute da noi nel blog; e sostenute da personaggi e autori che non trovano spazio, in genere, nei media ufficiali, ma che molti ben conoscono; Pamio, Cosco, Carlizzi, Randazzo, Lissoni…

E’ inoltre assolutamente identica alle dichiarazioni del pentito Calcara, nel famoso memoriale Calcara pubblicato da Salvatore Borsellino nel suo sito 19luglio1992. Secondo questo pentito, c’è un’unica forza che manovra Chiesa, Servizi segreti, Mafia, ‘ndrangheta e istituzioni.

Insomma: Veltroni conferma le dichiarazioni del pentito Calcara. Ed entrambi confermano ciò che i complottisti dicono da una vita.

Punto dueLa vicenda di Veltroni non è grave perché conferma in realtà una cosa nota a tutti i “complottisti”; è invece grave, anzi gravissima, per un altro fatto che nessuno ha considerato.

La dichiarazione viene infatti da un uomo che è stato – ed è – ai più alti vertici istituzionali dello Stato; ed è tuttora uno dei politici di maggior rilievo. Attenzione allora! Se un politico di questo calibro ammette che queste stragi sono state guidate da un’entità, diversa dallo Stato ovviamente, e anzi, ad esso contrapposta, sta dicendo un’altra cosa. Sta dicendo: signori, lo Stato non conta nulla, perché esiste un potere più forte, in grado di condizionare lo Stato. Noi politici non contiamo nulla, e siamo impotenti di fronte a questa entità. Anzi, siamo ad essa assoggettati.

E’ quindi una dichiarazione di assoluta ed inaudita gravità.

Una dichiarazione che nessun anticomplottista prenderà mai in considerazione.

Una dichiarazione che i politici si guarderanno bene dal criticare, confermare e/o smentire, e sulle quali calerà il silenzio.

Punto terzo Le dichiarazioni di Veltroni sono gravissime per un altro ordine di motivi. Infatti ci sarebbe da domandare all’onorevole in quale momento della sua vita, esattamente, ha avuto questa intuizione geniale secondo cui i politici non contano un cazzo, e sono assoggettati a questa “entità”.

LETTERA APERTA ALL’ONOREVOLE VELTRONI

A questo punto, se potessi scrivere una lettera all’onorevole Veltroni, sapendo che la prenderà in considerazione, ci sarebbero da fare queste altre domande:

1) Caro Veltroni, se se ne era accorto prima dell’esistenza di questa ENTITA’, questo filo rosso che lega il delitto Moro con Ustica e Capaci, ma che lega in realtà tutte le stragi italiane, e insieme a lei se ne saranno accorti altri, come mai non avete mai detto queste cose prima?

2) Come mai avete lasciato che uomini dello Stato e delle istituzioni, politici, magistrati, poliziotti, carabinieri, agenti dei servizi segreti, giornalisti, avvocati, funzionari pubblici, semplici cittadini, fossero fatti morire di malori improvvisi, infarti, suicidi, impiccati, in incidenti, ecc., nella vostra indifferenza?

3) Se vi siete accorti da tempo che esiste un’entità al di sopra della politica e delle leggi, perché non ci spiegate cos’è quest’entità? Perché, vede onorevole, noi complottisti lo diciamo da tempo, ma a noi non crede quasi nessuno. Se magari lo spiega lei, la cosa avrebbe un’altra autorevolezza.

4) Lei è un politico, no? Come mai in campagna elettorale non avete mai accennato a queste vicende? Come mai in parlamento non discutete mai di questa Entità? Non le sembra assurdo discutere del crocifisso nelle aule, dell’opportunità di costruire o meno una moschea, e poi lasciare insoluto il problema delle migliaia di morti impiccati, in incidenti, in malori, che i “VOSTRI” servizi segreti si lasciano dietro da una vita? Lo sa onorevole, che una volta ho fatto un rapido conto e sono migliaia le vittime di suicidi in ginocchio, incidenti in auto e aerei, infarto, gente che si spara alla testa oppure al cuore come il carabiniere di Viterbo che è morto a Santa Barbara pochi giorni fa (suicidio ovviamente… e chi ne dubiterebbe)?

Se fossi stato alla trasmissione, onorevole, le avrei fatto una semplice domanda: Onorevole Veltroni… quando pensa che finirà questa scia di sangue che fa, da decenni, più morti di quanti ne fa la mafia? Quanti morti ancora farete?

Conclusioni

La realtà è comunque diversa da come sembra. L’onorevole Veltroni, probabilmente non ha detto questo per amore della verità, né la trasmissione di Santoro aveva il fine di “informare” e approfondire.

La trasmissione, probabilmente, è un attacco ai servizi segreti. Un attacco frontale che prelude ad una guerra prossima ventura.

E il discorso di Veltroni era probabilmente un messaggio.

Resta da capire a chi è destinato questo messaggio e perché è stato dato. Noi complottisti, infatti, non crediamo più alla buona volontà dei politici di far venire fuori la verità. Anzi, personalmente, considerando Veltroni una delle persone maggiormente implicate con questa Entità di cui egli stesso ha parlato, credo che questa trasmissione di Santoro abbia dei destinatari, e sia un messaggio ben preciso.

Forse, ipotizzo, un messaggio trasversale ad alcune persone dei servizi, per fargli sapere che hanno mal operato.

Forse una ritorsione della Cia perché a seguito del sequestro Abu Omar, nel processo, sono state condannate solo persone della Cia e nessuno del Sismi.

Forse altro, chissà…

Una cosa invece è sicura: nei prossimi mesi, assisteremo ad altri incidenti, suicidi, morti di infarto, impiccati in ginocchio. Questa volta però saranno uomini dei servizi, dei carabinieri, della polizia, a cadere, perché sono i servizi segreti stessi ad essere sotto attacco. La particolarità è inoltre che a cadere non saranno solo semplici agenti dei servizi, quelli che sono morti credendo comunque di fare un servizio per uno Stato che pensavano di servire; saranno probabilmente anche personaggi di spicco, vertici dei servizi che in qualcosa devono aver sbagliato per meritarsi un simile attacco frontale dalla trasmissione di Santoro.

In una guerra, che questa volta non è, come in passato, tra massonerie, tra mafie, né dell’ ENTITA’ contro lo Stato, ma dei servizi segreti contro altri settori dei servizi, o forse, della Cia contro i nostri servizi segreti.

Stralci delle dichiarazioni del memoriale Calcara

“…Una nobile Idea Madre…che racchiude al suo interno le cinque idee corrispondenti alle cinque entità…”. Le cinque entità a cui fa riferimento Calcara, sarebbero la già citata Cosa Nostra, la ‘Ndrangheta, e pezzi deviati di Istituzioni, Massoneria e Vaticano, quantificabili gli ultimi, in un dieci per cento dell’organico.
“Queste cinque Entità…”, prosegue il pentito, “… sono intimamente legate le une alle altre, come se fossero gli organi vitali di uno stesso corpo. Hanno gli stessi interessi. Prima di tutto, la loro sopravvivenza. E per sopravvivere e restare sempre potenti si aiutano l’una con l’altra usando qualsiasi mezzo, anche il più crudele… …Sono state e rappresentano tuttora una potenza economica incredibile, capace di condizionare in alcuni casi il potere politico italiano, anche quello rappresentato da persone pulite. Purtroppo si sono create delle situazioni tali che il potere politico italiano non può fare a meno di questi poteri occulti. Queste cinque Entità occulte si fondono soprattutto quando ci sono in gioco interessi finanziari ed economici condizionando così l’Italia a livello di politica e istituzioni…”

La porzione dei servizi deviati delle Istituzioni sarebbe radicata in tutto il territorio italiano e “…composta da uomini politici, servizi segreti, magistrati, giudici e sottufficiali dei carabinieri, polizia ed esercito. Le idee di Cosa Nostra e dei pezzi deviati delle Istituzioni sono da sempre collegate… Questa Entità ha in seno uomini di grandissima qualità, preparati, addestrati e pronti a causare danni enormi a chiunque. Questi uomini non sono secondi ai Soldati di Cosa Nostra e vengono chiamati Gladiatori.

Sono uomini riservatissimi e di grandissima importanza, in quanto hanno giurato di servire fedelmente lo Stato, ma in realtà il loro giuramento è assolutamente falso. Agli occhi dei loro colleghi puliti, che per fortuna sono in maggioranza, appaiono anche loro puliti e, con inganno, dimostrano lealtà verso le Istituzioni…Sono a tutti gli effetti uno Stato dentro lo Stato.”

La Massoneria viene definita “…anch’essa strettamente collegata all’Entità dei pezzi deviati delle Istituzioni… Questa Entità della Massoneria deviata, all’interno della Massoneria pulita, ha un grande potere ed enormi ricchezze e, per forza di cose, chi gestisce il potere in Italia deve venire a patti con la Massoneria…”

Paolo Franceschetti
Fonte: http://paolofranceschetti.blogspot.com
Link: http://paolofranceschetti.blogspot.com/2010/05/anno-zero-puntata-su-servizi-segreti-e.html
16.05.2010

Pubblicato da Davide

  • RIPLAY

    Veltroni, oltre a non dire niente di nuovo, non sta mandando nessun messaggio. La sinistra ha la faccia come il culo e dietro questo intervento ben organizzato con l’amico Santoro vedo qualcosa di più banale. L’unica messaggio che manda Veltroni, come santoro, è quello di attirare l’attenzione del pubblico per la solita fissazione nota come “strategia antiberlusconia”. Questi signori nel video li conosco bene, come conosco la loro abitudine ad usare certi argomenti.

  • radisol

    Diciamo che, in un paese “normale”, dopo una trasmissione del genere, sarebbe dovuta succedere un ira di dio sulla stampa, nell’opinione pubblica, in Parlamento … e invece non è successo un tubo di niente ….
    Credo sia questa la considerazione più amara che si può fare … a parte Ramstein, Veltroni non ha detto nulla di nuovo o di decisivo … molto più esplosivo quanto uscito da Massimo Ciancimino o dal giornalista di Repubblica in collegamento dall’ Addaura ….. più significativo sul piano politico il fatto che invece Fabio Granata, ex missino e finiano doc, abbia sostanzialmente del tutto consentito con Veltroni, suo collega nella Commissione Antimafia, evidentemente hanno acquisito in quella sede elementi che noi non abbiamo … ma ripeto, l’assurdo è che a certe trasmissioni poi non segua nulla ….. è l’assoluta incapacità di reazione il vero problema italiano …. e qui non è questione di governo e di opposizione … ai tempi dell’ Addaura e di Capaci Berlusconi non era ancora nemmeno “disceso in campo” …. ma possibile che il sapere con una certa sicurezza che c’erano “servitori dello stato” che piazzavano bombe contro altri “servitori dello stato” … e che chi provava a disinnescare quelle bombe poi, per mano sempre di gente “dello stato”, faceva poi regolarmente una brutta fine …. sia accettato da pressochè tutti con tanta rassegnazione ?

  • brunotto588

    Ah, ma allora è un vizio … un altro D’ Annunzio che si fa i pompini da solo …?

  • Affus

    nell ‘elenco manca l’ attentato al papa .
    Fu da li che alcuni settori della Dc collusi con certi servizi segreti italiani e stranieri , incominciarono a prendere le distanze …..

  • LAZZARETTI

    Concordo con te, ma che t’incazzi a fare?
    Di questo articolo potevamo farne a meno,
    e aprire il vaso di Pandora, non conviene
    a nessuno di loro.
    cordialmente

  • Mari

    Disse benE Gome pochi giorni faz: Peter Gomez: “L’Italia è uno dei paesi più corrotti d’D’Europa agli italiani costa 50miliardi di euro. … http://www.youtube.com/watch?v=aRRVprw88iE

  • RIPLAY

    “Diciamo che, in un paese “normale”, dopo una trasmissione del genere, sarebbe dovuta succedere un ira di dio sulla stampa”…… oggi Domenica 16 Maggio, Corriere della Sera – “Milito gol, l’Inter è campione” La Repubblica – “Scudetto Inter, ora sogno europeo – Roma, gol e lacrime” ecc. ecc.. Diciamo che questo non è un paese normale e che non esistono paesi normali….. Questi stessi giornali oggi parlano di crisi e di banche con quai lo stesso tono polemico di un Blondet. Oggi il Veltroni fa la stessa cosa, ma con la consapevolezza di chi sa da quale pubblico farsi ascoltare. Sono le tattiche subdole e ruffiane molto usate ultimamente dal suo collega Fini, che sta lavorando bene a quanto pare- Corriere della Sera “Fini riceve Saviano a Montecitorio «Vicini a chi combatte la criminalità»” .

  • dino23

    Oppure …. incontenibile, folle gelosia per l’elezione a presidente Copasir (Comitato per i servizi, appunto) dello storico concorrente “baffino” D’Alema.

  • helios

    ………….Ora alcune considerazioni sono d’obbligo, perché le parole di Veltroni sono di una gravità senza precedenti.
    ……………….la gravità maggiore è che continuaiamo a pagar Veltroni vita natural durante. Se qualcuno dice qualche cavolata ogni tanto non dovrebbe nemmeno esser pagato. Almeno dicesse qualcosa di sinistra!

  • Nemesi

    ANCORA CON QUESTE MENZZOGNE!!!


    Veltroni pensa di essere una volpe, ma in questo momento è solo una lepre braccata.

    PREMESSA:
    A essere a capo COPACO era prima Scajola (opss…) poi Rutelli e adesso il suo amico(coltello) D’Alema!!
    (COPASIR)

    Vediamo un poco di capire cosa succede:


    1)Attualmente c’è una feroce guerra intestina all’interno dei Servizi
    2)I servizi non possono operare senza copertura politica
    3)Ogni alto funzionario ha un suo “sponsor”

    ERGO

    Quindi come volesi dimostrare ognuno cercherà di bruciare lo sponsor dell’altro
    Si prepara una lunga stagione di veleni!
    L’impressione è che Veltroni abbia in cantina. un armadio pieno di scheletri e voglia mettere le mani avanti per poter dire “sono una vittimna di un complotto” Troppo facile rifarsi così la verginità!!

    Altrimenti le affermazioni di Veltroni,fra l’alro sostenute guarda caso da un certo presidente Napolitano (?) avrebbero dovuto far scattare reazioni immediate, commissioni di inchiesta, allontanamenti, richieste di dimissioni ecc. Stiamo parlando dei servizi segreti e di stragi, mica del club della briscola sotto casa!!

    Pensare che siano i servizi segreti i mandanti delle stragi sia degli anni di piombo che quelle di mafia è pura dietrologia.
    Sia la Mafia sia i Servizi erano semplicemente le “braccia armate” i mandanti sono tutti politici, è stupido anche pensare che sia la CIA il mandante. In quanto la CIA come i nostri servizi segreti hanno bisogno di un mandato politico della Presidenza americana per operare, mica si possono svegliara la mattina e dire facciamo fuori questo o quello!!
    Il direttore della CIA, o un suo diretto inferiore, ogni mattina consegnano (a mano)un rapporto al presidente degli Stati Uniti d’America!!!!
    Il rapporto fra i servizi segreti USA e la Presidenza è strettissimo e di altissima fiducia.
    Non solo ma negli USA come da noi esistono almeno una decina di altre “agenzie” che vanno dalla CIA, all’NSA, all’FBI (si occupa di controspionaggio interno e a detta di tutti è l’agenzia più temuta e potente) poi c’è il potente NRO e poi ci sono una mezza dozzina di servizi segreti interni ad altri corpi!
    Fra l’altro il presidente ha un servizio segreto personale e indipendente dagli altri!
    Alla presidenza basta giocare d’astuzzia perché le varie agenzie siano in conflitto fra di loro in modo da aver sempre una copertura in caso qualcuno gli volesse tirare un brutto scherzo.

    Ci sarebbe da fare un complesso discorso su alcune frange di estrema destra americana, che hanno appoggi in una fetta dell’ establishment americano, che sono presenti in moltissime multinazionali, comprendono soggetti molto facoltosi.
    Alcuni opportunisti altri veri fanatici e che sono in grado di influenzare il congresso e intere fette degli apparati!
    E’ perfettamente inutile cercare di risalire all’interno di questa “foresta oscura” gli interessi dei gruppi che ne fanno parte sono uguali agli interessi USA, in quanto sono loro che hanno dettato le priorità.
    Ogni gruppo segue i propri interessi quindi alla fine più che cercare un grande castello in cui viene esercitato il “potere oscuro”, bisogna cercare un anonimo “condominio” dei complotti, in un perenne stato di litigio e tensione.
    Tenete presente cari signori che uno di metodi preferiti di operare di molti “signori in nero” è quello di creare appoggi e alleanze usando il denaro messo a disposizioni delle “associazioni culturali” presenti a frotte in ogni paese.
    Se ci badate bene ogni ambasciata ha un suo “addetto culturale”, gli intellettuali e i giornalisti sono in assoluto i più corrotti.
    Un qualunque intellettuale che ha l’appoggio di queste associazioni culturali, sarà sempre benvenuto in qualunque conferenza fatta da università di quel paese, anzi spesso sarà chiamato a fare da moderatore.
    Molte aziende e multinazionali si rivolgeranno al nostro intellettuale e giornalista per consulenze, gli verranno puntualmente stampati libri e pubblicazioni, in più lingue.
    Non solo ma anche viaggi e soggiorni gratuiti, inviti a trasmissioni televisive della medesima fazione, oppure sarà invitato a scivere per questo o quell’altro giornale e tanti altri vantaggi.
    Ultimamente vi è un a forte campagna acquisti fatta nei confronti di tanti blogger, quindi come diceva Togliatti: “Gli gli intellettuali sono degli utili idioti”.

  • maristaurru

    Boh, sarà, ma tanto per noi non cambia mai una virgola; davvero , ma che ce importa? Gli Archivi restano chiusi, almeno per noi, e se e quando sapremo.. nun ce cambia un piffero

  • tersite

    Interessanti le conclusioni:”..attacco frontale che prelude ad una guerra..”. Vedendo la puntata sono rimasto sorpreso ma ho subito pensato che nulla sarebbe accaduto perché quando dici cose gravi s’incazzano ma quando vai giù pesante, come in questo caso, fanno i vaghi, fischiettano……Poi arriverà il regolamento dei conti, inevitabile, con l’avanzare della crisi.

  • ildieffe

    Veltroni non è nuovo a queste opinioni controcorrente: già a “Matrix” qualche mese fa aveva detto di non credere alla versione ufficiale sull’attentato a Kennedy, a differenza del povero Riotta, anche lui invitato in quella trasmissione, il quale si arrampicava sugli specchi difendendo la ridicola versione dell’omicidio compiuto dal solo Oswald. Nessuno però si azzarda a fare una trasmissione in prima serata che si occupi dell’11 settembre: siamo sicuri che questa presunta “entità” non sia coinvolta anche nel suddetto attentato?

  • Ricky

    Veltroni, che giá ha la credibilitá di una pera, (insieme al suo degno compare Santoro, uomo di potere e funzionale al Potere) con queste uscite l’ha ulteriormente seppellita. Se ha qualcosa da dire, la dica e se ha qualche accusa da fare, la faccia, ma portando prove.
    Tutto il resto, come diceva Califano, é noia, cioé mangime per dietrologi e complottisti.
    Tutta questa storia sa tanto di lotta interna al potere.
    In quanto all’entitá di cui si parla, sembra la scoperta del secolo ma é un segreto di pulcinella che questa entitá non sia una ma varie e si chiamano CIA, P2 e destra economica liberista…

  • nautilus55

    Consiglio a Veltroni d’interessarsi (alle questioni dei servizi, ma anche a…)

    lavoro, giovani, pensioni, tasse, forma di stato, costi della politica…aggiungete pure. Magari non dovrebbe fare questi “colpacci ad effetto” per sedere in uno studio televisivo.

  • lucamartinelli

    cari amici, attenzione a non sottovalutare Veltroni e a non irriderlo perche’ sarebbe un grave errore. perche’ non ricordare che Veltroni è un BILDERBERG?? Sicuramente quello che ha detto è un messaggio per qualcuno. Veltroni è pericoloso per la democrazia. Devo ricordare che grazie a lui e alla sua trovata di correre da solo alle elezioni ha organizzato il funerale della sinistra? Solo uno sconsiderato, in regime maggioritario, avrebbe rinunciato alle alleanze. Ma visto che non è uno sconsiderato e nemmeno stupido è evidente che eseguiva gli ordini ricevuti al Bildergberg!! Possiamo discutere giorni su questi argomenti, soprettutto perche’ sono una prova eclatante che la nostra è una finta democrazia. Infine lasciatemi esprimere il disappunto di registrare che qualcuno degli amici che postano commenti è ancora schierato. Un amico ha definito infatti Veltroni di sinistra. Che peccato che questo qualcuno non abbia ancora realizzato che schierarsi a destra o a sinistra fa solo il gioco dei grembiulini. “Loro” non si dividono mai!!! Buona serata a tutti

  • nettuno

    Nemesi — il tale che ha scritto sul blog dice delle cazzate- La Nato ha operato sul territorio europeo ed anche in Italia con Gladio per distruggere la sinistra attraverso la fabbricazione delle brigate rosse. Leggere : http://www.macrolibrarsi.it/libri/__gli_eserciti_segreti_della_nato.php
    Gli Stati uUniti , con l’aiuto del mossad hano fatto e pianificato attentati e si sono avvalsi per alcune manovalanze della mafia. Gli intrecci ci sono stati per difendere ciascuno i propri interessi. Gli americani, per il controllo della politica italiana, i politici italiani per le loro ambizioni di potere. Ma tutti si collocano al di sotto di questa ” Entità ” di cui parla Veltroni , ma che sappiamo ha un nome :Nuovo Ordine Mondiale . (vedere su internet ). Washington, ovvero la nuova strategia pianificata dai consiglieri di Obama, vogliono che in Italia ci sia il cambio di governo , per questo hanno il loro Cavallo di Troia in Gianfranco Fini (ma l’italia non è un caso semplice , in cui basta avere in mano i media come per condizionare le eleziioni cone è avvenuto in Gran Bretagna) Qui c’è Licio Gelli che ostacola il cambio di regime . Lo stesso Licio Gelli che in passato collaborò con la CIA tramite Gladio e la Massoneria (dicasi P2 ) che contribuì alla metamorfosi del PCI e alla uccisione di Moro. Fu lui che sostenne e sostiene tuttora Berlusconi e che pianificò il Piano di Rinascita. Ma ora Washington non gli sta bene che in Italia esista uno stato fascista, anzi in Europa si parla della fine degli stati che avverà anche con la moneta unica. Per ottenere questo risultato è partita la campagna mediatica per spezzare l’asse che esiste tra il vaticano e Belusconi attraverso gli scandali dei preti pedofili.
    Ma le elezioni non hanno dato l’esito previsto . Edgar Luttwak, che ora soggiorna in Italia, sta muovendo e sue perdine. Notiamo agenti dei servizi segreti italiani che collaborano con la Cia , che mettono in possesso ai magistrati dei dossier sugli scandali di noti politici corrotti del PDL ( vedi Scajola – e per gli appali facili della protezione civile) sui lavori in Abruzzo ) scopo far cadere il governo in carica o danneggiarne l’immagine. Sull’altro versane , gli uomini di Licio Gelli a lui fedeli che si mettono di traverso e la mafia non sa con chi fare riferimento. Siamo in una guerra tra servizi, emergono srane storie e depistaggi del passato, per cui ci saranno morti stane ,all’occorrenza, come accenna Paolo Franceschetti, molte delle quali non compariranno sui giornali se non come normali omicidi. Perchè Veltroni parla ad Anno Zero, uno che io considero un politico nullità, un fante del mazzo di carte da briscola?
    La preoccupazone di Veltroni è che facciano fuori qualcuno prossimo al PD o comunque a loro legato o che per vendetta si pari di scandali o convivenze di politici ora nel PD che in passato furono strumenti nelle mani della Mafia o comunque legati alla massoneria. Ricordimolo , la Massoneria sta sopra alla mafia ed è una Entità che condiziona la politica e i partiti. Dentro la massoneria c’e sia la destra che la sinistra e il Vaticano nel mezzo. Si sta lavorando per un nuovo eqilibrio politico in caso di elezioni anticipate dove i centristi e gli ex democristiani dovrebbero unificarsi per avere una coalizione di governo alternativa. I numeri per governare ora mancano, per questo si stanno realizzano frenetiche consultazioni sottobanco.. e personaggi come Veltroni straparlano, ovvero stanno dicendo che le carte della politica contengono cadaveri eccellenti ..per sentito dire..

  • Eli

    Condivido ciò che afferma nettuno. La lotta è sempre quella, fra P2 e massoneria cosiddetta “pulita”. I servizi, la mafia, i politici, perfino il clero affiliato, sono soltanto i manovali in questo processo. Chi tira le fila è ancora al di sopra. Specularmente, in vaticAno c’è la stessa lotta, fra Ratzinger e Sodano, apparteneti all’opus, e la CEI di Ruini (P2) e Bagnasco. Allacciamo le cinture: ne vedremo delle belle.

  • maumau1

    Veltroni ha eliminato la sinistra del PD ormai cancellata per sempre dal parlamento(se non vai in tv non ci rientri più!!)
    ora rimane il PD finta opposizione ed il PDL che si divide per creare internamente l’opposizione non esistendo quella vera..

    quindi ora sta cercando di fare qualcosa che lo renda visibile..dove nessuno è mai riuscito proprio perchè è nei servizi segreti creati dagli USA con la fondazione della Repubblica e dove finirono anche i gerarchi fascisti rappresentanti degli interessi industriali di allora e di oggi..

    i servizi segreti sono semplicemente i rappresentanti dello stato eversivo che è ben radicato anche in parecchie cariche,funzionari di alto livello..come Balducci ed altri…incroci di interessi tra Opus dei(Balducci era gentiluomo del papa,uno degli 8) massoneria,lobbie industriali,finanziarie(ci sono sempre finanziarie o banche dove questi soldi vengono depositati e che cmq investono a loro profitto questi fondi sottratti al popolo,penso alla finanziaria di Fastweb o alla finanziaria Sparkle della Telecom coinvolta con distrazione di fondi di miliardi di euro per conto della cricca)
    i servizi segreti sono armi affilatissime proprio perchè posso agire senza controllo ,posseggono informazioni riservate,nessuno può indagarli di fatto e le loro informative e documenti non possono essere usati in processi con l’apposizione del segreto di stato qualsiasi cosa facessero..
    quindi possono fare di tutto,mettere bombe,uccidere magistrati,ricattare personaggi per piegarli al loro volere per conto di altri i mandanti,creare false informative ,dossieraggo,intercettazioni telefoniche abusive come nel caso Telecom,Tavaroli e Pio Pompa etc.. questi poi a loro volta usano la mafia come manovalanza per attuare gli ordini ricevuti..avendo la mafia un buon controllo del territorio..basta ricordare quello che ha fatto Riiina conto terzi ossia far saltare Falcone e Borsellino..ma ancora figli quindi tace..perchè sa che se no finirebbero uccisi nella solita faida mafiosa..ma invero sarebbero omicidi ordinati dall’alto..

    molti si chiedono come facciano questi capi mafiosi a tacere se lavorano conto terzi e non per loro stessi..
    il motivo è semplice ogni mafioso o capo mafia o anche attendente ha per definizione stessa una famiglia numerosa,fratelli,moglie figli ,nipoti ,cugini..
    ecco che quindi sono ricattabili…se iniziassero a rivelare farebbero fare alle loro famiglie una brutta fine..
    Perchè infatti si dovette ricorrere ad uccidere Falcone e Borsellino?
    Perchè erano incappati in un pentito vero Buscetta..che aveva perso quasi tutta la sua famiglia(rimasti solo lui e la moglie,morti i figli e quasi tutti gli altri parenti)e quindi non era più ricattabile..ecco quindi che quando costui iniziò a rivelare i mandanti ecco che non potendo fare fuori lui essendo superprotetto(differentemente da Falcone e Borsellino di fatti lasciati soli dallo stato eversivo che li aveva condannati a morte)fecero fuori quelli che ormai erano la banca dati di tutti i traffici tra le lobbie del potere del riciclaggio ,le principali aziende italiane,la borsa italiana che è sostanzialmente luogo di riciclaggio dei denari della mafia(l’unica azienda che produce utili…tra traffici di droga,appalti illegali,smaltimento di rifiuti tossisi,prostituzione,estorsione,vendita di armi,gestione delle slot machines) cosi’ come lo sono le principali finanziarie italiane(quella di Sparkle è solo la punta dell’iceberg anche l’implicazione di Mokbel referente dell’ndragheta come collegamento tra cosche e finanziarie di primo livello la dice lunga..ma i media hanno steso un velo per nascondere questi collegamenti..che descrivono apparati dello stato che mettono in comunicazione chi raccoglie i soldi dal territorio ossia la mafia con finanziarie che li investono ossia le lobbie del potere bancario ..già la banda della magliana con il banco ambrosiano che era proprietà di fatto dello IOR che ne era il fideiussore rappresenta ciò che succedeva 30anni fa..ma che è stato sempre nascosto…la banda raccoglieva soldi dal territorio con estorsione ,spaccio di droga,prostituzione,usura con l’aiuto e la protezione di servizi segreti e politici,poi questi soldi venivano investiti
    nella finanza,compito che svolse Calvi per conto del banco ambrosiano e quindi dello Ior ossia la finanza cattolica piduista oggi Opus dei..poi ci furono de problemi di soldi rubati e fondi distratti dallo IOR che li usò per far cadere l’impero russo ed in sudamerica..per appoggiare i regimi di destra appoggiati dalla chiesa..penso solo a Pinochet..ma anche in Argentina..)

    nulla è cambiato…solo che oggi la penetrazione di questo sistema non limita piì al banco ambrosiano ma riguarda parecche finanziarie e banche..
    e nessuno indaga su questa commistione anche perchè altrimenti crollerebbe totalmente il sistema perverso su cui si fonda la finanza italiana..
    che prende i soldi dove sono ”pecunia non olet” ed oggi la liquidità che riesce a mettere insieme la mafia dal rastrellamento abusivo e forzoso del territorio ..che fattura da sola oltre 100miliardi di euro…non ha eguali..

    quindi da una parte la mafia è braccio armato per piegare la resistenza di chi si oppone al sistema..
    dall’altra raccoglie denari conto terzi e cmq assicura che il sistema di appalti sia correttamente gestito e chi si mette di traverso può anche fare una brutta fine..

    ciao

  • maumau1

    d’altronde nessuno può negare che un Berlusconi che si mette a casa un capomafia (di Portanuova)come Mangano non sia altro che un controllato della mafia..su cui la mafia aveva investito parecchi soldini(lo dice Borsellino poche settimane prima di essere ucciso,rispondendo alla domanda sul perchè Berlusconi entra in contratto con mafiosi del calibro di Mangano e Dell’Utri)
    soldi provenienti dal riciclaggio ..ecco perchè è Dell’Utri che controlla Berlusconi e non il contrario..

    ovviamente quei soldi non sono dei mafiosi che li hanno raccolti sul territorio,quelli sono solo dipdendenti..
    nè Dell’Utri è un dipendente..

    ma parte di quelle lobbie di potere che hanno creato l’impero Berlusconi ed hanno investito in lui,non avendo lui nulla di suo..
    e senza nulla non si crea un impero e certo l’Italia non sono gli USA.
    e poi l hanno messo sotto controllo perchè non si fidavano ecco perchè Mangano era a casa sua,ecco perchè portava a scuola Piersilvio ,ecco perchè gli feca saltare un ‘ala della villa..

    ecco perchè oggi ha un patrimonio che vale 9miliardi di euro..
    mentre era oberato dai debiti quando nel 93 entrò in politica con 4000miliardi di lire di debiti..ecco perchè lo si fece entrare in politica per gestire quel capitale che era stato delapidato…ecco perchè forza italia ha sempre sbancato in Sicilia..

    che poi era quello che diceva Bossi sulla Padania una decina di anni fa..
    ora pare non ricordarselo e nessun giornalista gli chiede mai conto..rischio di essere cacciato..

    ciao

  • Pellegrino

    “La lotta è sempre quella, fra P2 e massoneria cosiddetta “pulita”.”

    …mi spiace, ma non sai di cosa parli……

  • Kerkyreo

    E’ noi vogliamo creare un movimento per combattere questa entita’? Non si puo’ , ora non si puo’ piu’! Io mi voglio opporre , ma sono comunque consapevole che questo sistema e’ troppo grande per me! Questa e’la verita’ nuda e cruda! Ora stiamo ancora troppo bene per rivoltarci! Solo l’istinto di soperavvivenza ci puo’ smuovere, perche’ siamo cosi’ assuefatti dagli zuccherini e dalle banane che ci danno che ci sentiamo tutti addormentati! C’E’ ancora un benessere generale che impedisce una revolution e solo quando i nostri figli ci chiederanno da mangiare allora li sentiremo nostra questa causa!
    Solo quando non hai niente da perdere sei disposto a perderlo! Comunque per il momento rimango spettatore-manifestante e mi limito ad oppormi con la parola, ma questi non sono signori che non usano le parole, di conseguenza spero che voi non siate cosi’ bacchettoni da credere che questo sistema possa cambiare con le parole e con i movimenti pacifisti!!!! Ma non siamo ridicoli! In Grecia abbiamo protestato , ma piano piamo stiamo tornando tutti a cuccia, assopiti e anestetizzati, quindi alla fine posso solo dire che solo un autodistruzione (che per me avverra’) di questi balordi potra’ rimettere le cose in equilibrio. Spero vivamente che Dio si decida a dare un bel colpo di spugna e a ripulire questo mondo infettato da questi parassiti

  • MATITA

    nell ‘elenco manca l’ attentato al papa . Fu da li che alcuni settori della Dc collusi con certi servizi segreti italiani e stranieri , incominciarono a prendere le distanze …..

    ho pure io lìimpressione che vi sia chi voglia cominciare a prendere le distanze….visto anche l’andazzo economico finanziario a qualcuno le cose non stanno più bene…
    fino a che con lo schifo si garantiva almeno uno stato sociale di servizi decente allora il gioco andava bene ma ora che vogliono solo lacrime di sangue la cosa anche ad alcuni loschi figuri non sta piu bene(che abbiano un minimo di morale?)….ed ecco che Veltroni li avvisa di presatre attenzione a come si muovono perchè sapevano e hanno taciuto ,sono ricattabili e facciano attenzione a quel che fanno…

  • Eli

    Pellegrino, allora potresti spiegarmi, per favore? Sono sempre disponibile a mutare opinione, di fronte a delle argomentazioni valide.

  • Pellegrino

    La P2 era una massoneria ‘di frangia’, in qualche modo “perdente”. Licio Gelli ebbe l’ardire di espellere E.V. perchè troppo ‘estremista’. Questo non fu perdonato. E.V., uomo cresciuto nel vivaio del Mossad, è oggi al capo di una entità ben più potente della vecchia P2 (che non esiste più e che comunque ormai contava ben poco), posizionata, diciamo così, “a sinistra” e comunque più vicina a Fini che a Berlusconi.
    Toverai tracce (e nomi) di questa storia sul libro di Eric Salerno “Mossad base Italia” nel capitolo “Il Grande Vecchio”.
    Quanto al Piano Rinascita, non era certo il solo stilato sugli stessi principi, e Berlusconi non era l’unico in grado di realizzarlo.

  • harth88

    A me non è per niente dispiaciuto questo intervento di Veltroni, non è una cosa che si sente spesso in televisione, devo dire che dopo questo l’ho molto rivalutato. Sarò un povero ingenuo…

  • Eli

    Non mi pare che la P2 non esista più, tutti i suoi uomini sono al potere, a parte quelli morti, come Dalla Chiesa e Tassan Din: oltre a Papy, Cicchitto, Letta, Costanzo, la moglie di Rizzoli è nel PDL, Ruini non è più presidente della CEI, ma è ancora molto potente, ed il presidente è attualmente il suo pupillo Bagnasco. Inoltre in questi anni Gelli ha continuato a ricevere persone a Roma, al Grand Hotel. Non si può pensare che uno come lui si sia fermato. Leggerò certamente il libro “Mossad base Italia”. Grazie.

  • Pellegrino

    E’ abbastanza chiaro che la chiusura della P2 non ha fatto sparire gli uomini ad essa connessi, che sono ‘agilmente’ travasati in altre entità, per altro non sempre agendo di concerto su un unico fronte. Come è chiaro che Gelli, per il patrimonio di conoscenze (e dossier), continui ad avere un ruolo sullo scacchiere.