Home / ComeDonChisciotte / ANCHE ISRAELE BOICOTTO' LA PACE

ANCHE ISRAELE BOICOTTO' LA PACE

DI MASSIMO FINI

Non mi è mai piaciuto Yasser Arafat e non ho mai avuto una particolare simpatia per la causa palestinese. Hanno sempre avuto, l’uno e l’altra, molti interessati difensori in Europa perché io sentissi il bisogno di aggiungervi la mia sia pur modesta voce. La mia simpatia va ai popoli che non hanno «santi in Paradiso», come i curdi che, per non essere né cristiani né ebrei né arabi, sono sempre stati massacrati da tutti, a cominciare da quella Turchia che sta per entrare trionfalmente in Europa, con la complicità attiva del cosiddetto Occidente (furono gli americani a fornire a Saddam le famose «armi chimiche» proprio in funzione anticurda oltre che antisciita) o come gli afghani o i ceceni.
Ebbi simpatia, un tempo, per Israele. Avevo 16 anni e andai a donare il sangue per non mi ricordo più quale guerra e ne avevo una ventina quando tentai di arruolarmi all’epoca dello Yom Kippur. Nel 1972, invitato dall’Associazione «Amici di Israele», di cui era presidente il mio buon vecchio e caro Nino Seniga, andai da quelle parti e ammirai ciò che quel popolo aveva saputo cavare dal deserto. Ma mi colpì il fatto che la maggioranza degli israeliani non basasse su questo il suo sacrosanto diritto a restare lì ma accampasse primazie bibliche. Non mi sono mai piaciuti i popoli che si credono «eletti» (eletti de che?) o «razza superiore».

Arafat era un terrorista? Certamente. Ma anche Begin lo era (attentato all’hotel King David, ottanta morti) eppure scippò un Premio Nobel per la pace che spettava solo a quell’uomo straordinario che è stato Sadat. E i governi israeliani applicarono in modo così micragnoso e avaro gli accordi di Camp David da mettere in grave difficoltà Sadat e da portare indirettamente al suo assassinio.

Ecco, mi sembra che lo stesso atteggiamento gli israeliani abbiano avuto nella vicenda palestinese e che nessuna delle due parti, e non solo Arafat, abbia mai voluto veramente la pace.

Massimo Fini
Fonte:www.quotidiano.net
14.11.04

Pubblicato da Davide