Home / ComeDonChisciotte / AI MIEI REFERENTI NAZIONALI DEL PD

AI MIEI REFERENTI NAZIONALI DEL PD

DI LEOPOLDO SALMASO

Cari amici,

come ex Consigliere del PPI, e come vostro elettore di lungo corso,
nel mezzo di questa catastrofe epocale per l’intera Europa credo di aver diritto a qualche risposta netta, non politichese:

1) quando avete fatto l’EURO come moneta NON SOVRANA, sapevate in che razza di tunnel cieco andavate a cacciare l’intera Eurozona ?
Io faccio il medico, ma capisco di economia quanto basta per sapere che la Tanzania, se si trovasse in un CIRCOLO VIZIOSO come quello in cui siamo noi oggi, potrebbe almeno mandare al diavolo il Fondo Monetario Internazionale e tutti gli altri GLOBOCRATI, e fare come l’Argentina che, dopo le disastrose ricette diktatele da quei medesimi “pompieri piromani” del FMI (definizione di Joseph Stiglitz, ex numero due -pentito- del FMI, e premio Nobel per l’economia), li ha finalmente mandati al diavolo, ha ripreso la sua SOVRANITA’ sul PESO, ha svalutato, ha investito massicciamente su infrastrutture e servizi socialmente utili, e oggi sta da Dio. 2) Io faccio il medico, ma all’occorrenza mi documento anche in altri settori cruciali per ogni cittadino: qualcuno di voi ha mai sentito parlare di Modern Money Theory e di Good Deficit Spending ( http://paolobarnard.info/docs/ilpiugrandecrimine2011.pdf ), o credete ancora anche voi alla favola, bella ma assassina, secondo cui uno Stato con Moneta Sovrana sarebbe sottoposto alle stesse regole del “diligente padre di famiglia che non può MAI spendere a deficit” ? Io ho dovuto abbandonare quella falsa dottrina, e voi?

3) Vi rendete conto che le “lenzuolate” di cui va fiero Bersani, e che non hanno avuto pari in tutta l’eurozona, hanno sortito il solo risultato di regalare ai Globocrati l’argenteria di famiglia? Forse che, dopo la privatizzazione, Trenitalia, Telecom, Alitalia, etc. offrono a noi cittadini servizi più cost-effective?

4) Come potete ancora pensare che le ricette dei due “SuperMario” (Monti & Draghi, entrambi diplomatisi “Pompieri Piromani” alla Goldman Sachs) possano avere altro effetto se non quello di abbassare ulteriormente il valore dei nostri asset pubblici per la gioia dei compratori a saldo, tipo (guarda caso) Goldman Sachs?
Dovremo NECESSARIAMENTE dichiarare default: possiamo solo scegliere se farlo PRIMA o DOPO aver permesso a Monti di svendere i pochi gioielli rimasti, compresa l’ACQUA PUBBLICA che ha fatto ribellare i cittadini contro TUTTA la classe politica (e giustamente: perché in economia voi TUTTI, da Storace a Vendola, vi siete bevuti le false diagnosi e le false ricette dei Globocrati).

5) Vi rendete conto del VUOTO POLITICO che state aggravando nell’elettorato progressista, costringendolo a rimpiangere perfino Craxi e la sua liretta svalutabile?

6) C’è nell’orizzonte politico qualcuno che abbia le palle necessarie per farci fare una inversione di rotta tipo Argentina? O che, almeno, incominci col dire “qualcosa di sinistra” o, più terra terra, “qualcosa di meno autolesionista”, “qualcosa di sensato”? Sarà forse Bossi che, nel suo istinto di autentico “animale politico”, capisce che QUESTO SUICIDIO NON S’HA DA FARE? O Beppe Grillo che voi disprezzate come “comico populista” ma che studia e si documenta come un vero comico professionista?

Grazie per l’attenzione.

Dr. Leopoldo Salmaso, MD, MITD, MPH
già Direttore Distretto 3, ULSS 16-Padova
Founding President of U&Us
European Representative of TANDEM
www.eoleo.org www.tandem.or.tz [email protected]

P.S.: poiché ultimamente non ho più ricevuto da voi riscontri alle mie email, mi perdonerete se tento di forzarvi dal vostro torpore mandando questa sollecitazione, per conoscenza, anche ai circa 700 miei contatti, in massima parte Elettori Progressisti, e a qualche dozzina di testate giornalistiche.
Con l’augurio che l’anno nuovo apra finalmente e prestissimo la svolta per il riscatto nazionale ed europeo.

visto su

Fonte: http://eugualemcalquadrato.ilcannocchiale.it
Link: http://eugualemcalquadrato.ilcannocchiale.it/post/2715596.html
12.01.2012

Pubblicato da Davide

  • sidellaccio

    Io sono un marinaio e si dice che i marinai sappiano fare tutto, male… Ma di economia capisco veramente poco, anche se ho avuto un nonno “hallesista” che ha scritto libri d’economia:
    http://web.tiscali.it/dellaccio_s/hallesismo/
    http://books.google.be/books/about/Introduzione_ad_una_economia_positiva.html?hl=it&id=IogVAQAAIAAJ
    A me la richiesta di Dr. Leopoldo Salmaso, sembra molto sensata, ma sono convinto che non riceverà risposta…
    Qualcuno può dirmi dove potrei leggere una descrizione dettagliata di come l’Argentina è riuscita a liberarsi dal FMI.
    Grazie!
    http://www.silviodellaccio.it

  • Defcon1

    Giustissima la citazione finale dell’articolista come del resto e’ dettato da buon senso tutto il post:il fatto che Bossi e Grillo siano personaggi discutibili per molti aspetti non significa affatto che non la vedano piu’ lunga di tanti altri galantuomini.L’ Italia, nel contesto di un’Europa cosi’ concepita, e’ un malato terminale senza piu’ speranze che la cura Monti sta portando al capolinea qualche fermata prima del previsto.
    Con un debito NON SOVRANO di queste dimensioni e un’economia quasi al collasso non abbiamo la minima possibilita’ di evitare il default, non sara’ certo l’abolizione dell’articolo 18 a risollevare le nostre sorti, ma anzi quest’ultimo sciagurato provvedimento non fara’ altro che aumentare le gia’ folte schiere dei senza lavoro in nome di una presunta flessibilita’.
    Forse per una volta i consigli di un padano ignorante e di un comico risultano piu’ utili di quelli di un professore di economia della Bocconi,
    vera e propria fucina del liberismo neoconservatore italiano.

  • bstrnt

    Dobbiamo partire sempre dal presupposto che in parlamento non ci sono politici, ma solamente quisling.
    I quisling, come si sa, governano per conto dell’entità occupante, in questo caso gli USA,che vedono un’affermazione dell’euro come fumo negli occhi e visto che contro lo yuan hanno ben poche armi, tendono quantomeno a deprimere l’euro.
    L’euro è nato male, anzi malissimo, visto che ogni nazione europea quarda unicamente al suo tornacconto e questo è ovviament fonte di ulteriore attrito tra le nazioni europee.
    Con l’esempio dell’Argentina era così difficile ai supponenti professori (con tanto di inutile laurea, se non dannosa) immaginare l’epilogo della faccenda?
    A parte i poveri mentecatti in parlamento (ve ne sono a iosa), ma degli altri che si può dire?
    Incriminarli per alto tradimento sarebbe il minimo, ed è appunto questo che il popolo, se fosse sovrano, dovrebbe fare!

  • ghera60

    Nell’affermare che l’Argentina oggi stia da Dio sarei quantomeno cauto, che la MMT sia una sorta di panacea, idem (con tutto il rispetto naturalmente) sul resto pienamente d’accordo

  • ienaplischi59

    Quello che sta facendo Monti lo avevano già iniziato a fare Prodi, Veltroni ecc.. Lo volete capire che in Italia si sono appoggiati al vecchio PCI per entrare e invadrela, perchè era l’unico partito strutturato come una grande azienda. Sono gli unici che si sono salvati da Tangentopoli anche se le tangenti le prendevano anche loro. Si sono venduti ai grandi Poteri.
    Napolitano già alla fine degli anni ’70 con l’avvocato Cavazza di Bologna aveva promesso il Suo Completo Appoggio agli Stati Uniti, durante i summit a Cernobbio. Sono infimi! Poi parlano di operai, solidarietà…..
    Tutte questo che vi scrivo, lo potete trovare su YOUTUBE nei video di Paolo Barnard (paolobarnardvideos). Quello che lui pubblicava nei suoi video delle sue conferenze già dal 2008 si sta avverando. Guardateli e riguardateli non una ma venti volte….. A me hanno aperto la mente! Da li sono partito, adesso aspetto il Summit di fine febbraio a Rimini per aumetare e approfondire L’ARGENTINIZZAZIONE DELL’ITALIA e prepararsi ad affrontare i tempi cupi che ci aspettano. Non fidatevi dei politici. Non fidatevi di nessuno! Solo la propria ragione e ONESTA’ potrà farci sperare in un futuro migliore che noi possiamo preparare.
    Oreste Gavazza Biella.

  • ericvonmaan

    Risposte:

    1) NO, non ne capiscono un cazzo. I politici sono esperti solo di “politicanza” ovvero la tecnica di mantenere il culo sulla sedia (e relativo stipendio). Per qualsiasi necessità tecnica demandano ai portaborse e ai consulenti, tutta gente messa lì ovviamente dai gruppi/lobbies interessati (“do ut des”) che fanno gli interessi dei loro padroni

    2) Sulla MMT lasciamo perdere, una teoria che sostiene la spesa a debito è perdente in partenza. L’unica via di uscita è MONETA STATALE EMESSA SENZA DEBITO e Banca Centrale PUBBLICA che lavora in sintonia col governo

    3) Evidentemente bisogna fare dei favori a chi ti finanzia e sostiene, d’altronde al politico si comporta come descritto nella risposta al punto n°1. Della gente reale chi se ne frega, se vivi alla grande dentro alla tua bolla, della realtà (sempre che tu ci sia vissuto: di politicanti venuti dal barrio o dalla favelas da noi mi sembra non ce ne siano) non hai percezione: parli solo per slogan

    4) Ma a loro che glie frega: 25.000 euro al mese più tutti i privilegi della casta…

    5) Si, forse di questo se ne rendono conto grazie ai sondaggi che fanno fare: d’altronde mantenere il culo sulla poltrona è l’unica cosa che gli stia veramente a cuore. Ma d’altronde, essendo delle totali NULLITA’ e non avendo alcuna competenza al di fuori della POLITICANZA, brancolano nel buio e non riescono nemmeno a immaginare le semplici soluzioni alle quali arriverebbe qualsiasi massaia

    6) No.

  • castigo
  • castigo

    se sei stato elettore di lungo corso di questi personaggi, e pure parte attiva nelle loro “politiche”, di cosa ti lamenti, perché protesti??
    hai solamente quel che ti sei meritato, considerando che sei stato tanto babbione da non accorgerti di quel che ti stavano preparando…. sempre ammesso che tu non sia in malafede, ovviamente (cosa che però personalmente credo, come credo che con queste tue righe tu stia cercando di rifarti una verginità).
    il dramma è che a causa tua (e di quelli come te), questa merda me la cucco pure io……

  • GioCo

    Un amico qualche settimana fa mi faceva notare a proposito del debito pubblico, che se c’è un debito, ci dev’essere anche un creditore: se qualcuno deve soldi, li deve per forza a qualcun’altro. Non è una legge è solo un valore semantico dettato dal termine usato: “debito”.
    Ma noi non stiamo parlando semanticamente allo stesso modo, quando parliamo di debito pubblico, perchè furbamente viene reso torbido l’uso, intendendo qualcosa che “può sembrare”, che “ha somiglianza”, come in natura quando certi animali somigliano ad altri, o come il lupo con la classica pelle d’agnello.
    Tecnicamente il debito pubblico è un debito che le persone contraggono con se stesse. E’ un po’ come andare in un banco dei pegni atipico e siccome non hai niente di valore, ipotechi qualcosa del tuo futuro. Diciamo ad esempio delle ore di lavoro. Patteggi con il tipo dietro il banco due ore di lavoro di debito e lui ti da della carta in cui c’è sopra l’accordo e un valore “standard” per tutti dettato dalla sola quantità: mettiamo abbia scritto 120 (come avesse fatto cambio 1:1 con i minuti)
    Ora è chiaro a tutti che quel pezzo di carta, usciti dal banco dei pegni, non ha nessun valore (a parte l’accordo verbale tra le parti, il senso d’onore a rispettare gli impegni, etc.).
    Se gettassimo nel cestino quel pezzo di carta, tutto finirebbe lì. Beh, in effetti magari ci sarebbe il tempo speso a vuoto e la figura di merda fatta con il tipo dietro al banco. Ma non molto di più.
    Allora interviene lo Stato che dice che se tu prendi impegni con il banco dei pegni, quel patto ha valore, che se non rispettato rende abile il tipo dietro il banco a punirti nel modo che lui decide. Si intenda però come Stato qualunque organizzazione sociale che accomuna un popolo e una terra. Quindi anche una dittatura militare, non necessariamente una democrazia.
    Credo a questo punto appaia l’ampante quale organizzazione preferirebbe il tipo dietro il banco (dittatura repressiva) e quale il tipo che prende l’impegno (democrazia corruttibile).
    Entrambi sono solo guidati dai loro interessi: il tipo dietro al banco vuole essere certo che effettivamente avrà le sue due ore di lavoro come promesso e il tipo che ha ricevuto il pezzo di carta cercherà di non lavorare continuando ad avere diritto a tenere il suo pezzo di carta che potrà nel frattempo cambiare con altro: cibo, suppellettili o altri beni e servizi. Tutti riconosceranno quell’impegno come “valore contante” anche se in verità rimarrà un pezzo di carta che circola.
    A qualcuno sfugge per caso qualcosa?

  • RicBo

    Questo post è da prendere come uno sfogo, tutto interno ai giochi politici italiani.
    Attenzione a fare dell’Argentina un fulgido esempio e dell’MMT la panacea di tutti i mali. In Argentina c’è un’inflazione a due cifre e i problemi della società, a cominciare dalla corruzione endemica fino al clientelismo mafioso sono ancora tutti lì. Pensare poi di delegare allo Stato sovrano la gestione economica (presupposto di base della MMT) senza che questo rappresenti realmente e democraticamente la volontà popolare di tutti i cittadini che ne fanno parte è consegnarsi ad altre catene, diverse da quelle attuali ma sempre catene.

  • BarnardP

    Grazie per avermi citato. Capisco l’intento provocatorio, ma lei sa bene che scrivere a quei miserabili ceffi di queste cose è come scrivere a un camorrista e dirgli “ma si rende conto che la Camorra è un disastro per la Campania?”. I supoi referenti nazionali del PD sono i referenti nazionali di Goldman, BCE, Hedge Funds, Bilderberg, IIF, GOT, BE, ERT, Lotis e compagnia cantante. Onore a lei per essersene reso conto, a differenza dei suoi colleghi.

  • Defcon1

    E allora perche’ non dire a chiare lettere anche che il PD e’ un partito neoconservatore che difende gli interessi del grande capitale CONTRO i lavoratori, cioe’ il motivo opposto per cui era nato?

  • tania

    Bè , più “a chiare lettere” di così ? come doveva scriverlo .. in fosforescenza ?
    Comunque guarda che il PD è nato esplicitamente “CONTRO i lavoratori” . Non stiamo parlando del Partito Comunista dei Gramsci .. Ma del PD di EnricoLetta , Veltroni , Renzi , Colaninno , Ichino ecc..

  • Defcon1

    Certo non stiamo parlando del partito comunista di Gramsci ma sempre di un partito che dice di affondare le proprie radici in quella cultura e che ne e’ comunque erede, che si ispira o meglio si dovrebbe ispirare ad una politica di aiuto e sostegno ai piu’ deboli e ai piu’ poveri, cioe’ disoccupati in primis e lavoratori dipendenti a basso reddito poi.Invece sostiene banchieri, finanzieri e capitali, un minimo di indignazione mi sia consentita e comunque la mia osservazione era per sottolineare che quello che diceva Barnard era giusto, non il contrario.

  • alvise

    beh, se fai come Schettino, questa diceria non è poi così esagerata

  • Earth

    2
    Falsita’, basta che leggi l’articolo in home di questi giorni della norvegia-svezia

  • Teomas

    Sei un grande, un esempio, bella lettera.

  • alvise

    Ieri, 3/2/2012, a genova c’era Benetazzo, invitato da una associazione. Io ho sempre condiviso (80%) parte di quello che pubblica sui suoi libri, e su quello che lo si sente dire su youtube. Mi spiace per Eugenio, ma non sono d’accordo quando dice che se non ci fossero queste scelte di monti, l’italia sarebbe finita. Ha fatto degli esempi suggestivi, ha detto che se un palazzo sta bruciando, qualcuno che spenga le fiamme ci deve essere. Sì, ma non ci ha detto CHI ha appiccato il fuoco, e quindi chi lo ha fatto deve pagare i danni. Tempo fa diceva che molte scelte di monti non erano buone, e ne spiegava i motivi, ieri invece era d’accordo su tutto. Ma questo va bene, solo un imbecille non cambierà mai idea.Quando gli ho detto che il LTRO (una sorta di QE) è un gioco delle tre carte, perchè le banche che comprano denaro dalla BC all’1%, e non lo usano per investirlo nel ciclo economico prestandolo alle aziende in sofferenza, ma per comprare titoli govenativi, diceva, sviscerando meccanismi economici, che è giusto. Allora non riesco a seguire il suo pensiero, che penso sia ponderato ed onesto.

    Caro Salmaso, Benetazzo non è un dottore in medicina, e mi chiedo..Chi ha ragione tra lui e te? Io posso solo dare il mio modesto giudizio avendolo ascoltato. Non saprei quanta percentuale di ragione tu abbia rispetto a Benetazzo, ma Eugenio non penso abbia elaborato tutte le variabili del nostro attuale problema. Io sono per l’uscita dall’euro, lui con un ragionamento, non privo di fondamento, ha spiegato perchè non converrebbe. Ad una analisi frettolosa si evincerebbe che è vero, secondo me invece no, perchè con la sovranità monetaria, e non mi riferisco alle teorie Barnardiane, potremmo far nascere un nuovo New Deal Rooseveltiano, Italiano, ma se non c’è nessuna volontà, e non ci sarà mai, questo rimarrà sempre un bel, per me, pensiero. monti è tutto proiettato alla salvezza dell’euro e dell’italia.

    Molto onorevele, ci mancherebbe, ma dimentica l’altra parte della medaglia, cioè un nodo complicato da sbrogliare, l’occupazione, che senza di quella, l’economia si ferma sempre, in qualunque epoca sia successo, quindi che c’è di meglio dello sbandierare la finanza a cortina, le privatizzazioni, lo smantellamento delle lobby? Tutto giusto, ma forse che il nostro PIL lieviterebbe privatizzando i taxi, che io non prendo mai? (non sono un taxista). O privatizzando le farmacie? E perchè? forse che i concorrenti delle farmacie, una volta privattizzate, ci venderanno i medicinali al 60% in meno? O avvocati? Chi cacchio va tutti giorni dagli avvocati, dal dover avvertire questa domanda, che domani vedremo nel mercato dei legali? Beh, Benatazzo ha giudicato positiva questa scelta, io dico che non si possono fare previsioni taumaturgiche.

    ecc ecc…

  • ericvonmaan

    L’unica via di uscita è MONETA STATALE EMESSA SENZA DEBITO e Banca Centrale PUBBLICA che lavori in sintonia col governo per il bene dei cittadini. L’emissione e la gestione della moneta deve essere MONOPOLIO DELLO STATO. Se le banche commerciali hanno bisogno di denaro per prestarlo, LO DEVONO CHIEDERE IN PRESTITO ALLA STATO, non gli deve essere concesso il priviliegio di crearlo dal nulla.
    Non ho sentito questi concetti nella MMT, solo nebulosi concetti come “moneta sovrana” (di cui viene portata ad esempio la FED… la banca centrale più privata del mondo) e “debito buono”… no, è perdente, mi dispiace.

  • olga

    Finalmente un elettore del PD si é svegliato e dovrebbero farlo anche gli altri. Spero che alle prossime elezioni il PD scenda sotto il 5%.

  • rosbaol

    Io andrò al Summit della MMT proprio per chiarire questi aspetti. Il lavoro di Barnard per ragioni di spazio e sintesi non posso essere esaustivi. Ma poniamo il caso che si realizzi ciò che tu auspichi (BC pubblica, emissione della moneta a totale cura dello stato). Quello che mi chiedo e vale per tutte le scuole economiche è: una qualsiasi ricetta economica ha bisogno di attori che la mettano in pratica. Nel caso della MMT o anche nel tuo, dovrebbe essere la politica, giusto? Ora, chi abbiamo in Italia capace di vedere oltre il proprio orticello? Che io sappia, nessuno. Ed ho il timore che qualche politico furbetto cominci a cavalcare i temi di sovranità per raccogliere voti e poi fare ciò che è sempre stato fatto. Credo che i nostri siano i tempi più strani della storia.Il popolo non è mai stato così diviso, ognuno ha la propria ricetta economica fatta in casa. Se si continua così, chi se ne avvanteggierà sarà il solito 1% (è l’unica percentuale sulla quale siamo tutti d’accordo)

  • rosbaol

    Il mio sogno è il 4% ma mi accontenterei del 5% 🙂