Home / ComeDonChisciotte / ACCLAMIAMO I NUOVI ROBBER BARON (1) ?

ACCLAMIAMO I NUOVI ROBBER BARON (1) ?

DI YOSHI TSURUMI

 
Trent’anni fa il Presidente Bush fu mio allievo presso la Harvard Business School. Durante una mia lezione chiamò l’ex Presidente Franklin D. Roosevelt, Classe 1904, un  “socialista” e si pronunciò contro la Previdenza Sociale, i supporti alla disoccupazione, la Commissione di titoli Americana (SEC) e altre innovazioni derivanti dal New Deal (2). Rifiutava di comprendere che il capitalismo doveva sempre essere contaminato da valori civili democratici e limitazioni etiche.
In quei giorni Bush faceva parte di una minoranza di studenti MBA (Master of Business Administration) che erano assolutamente lontani dalla consapevolezza di dover assumere responsabilità morali e sociali per le loro azioni. Oggi sarebbe perfettamente integrato con una schiacciante maggioranza di studenti e professori di economia i cui modelli principali sono celebrati campioni di pirateria. A partire dal 1980, dopo che i neo-conservatori avevano praticamente inglobato il Partito Repubblicano, l’educazione Americana nel campo economico è stata sempre più contaminata dalla cultura del Robber Baron, tipica dell’era pre-Depressione.
Bush è il primo Presidente degli Stati Uniti con una Laurea in Economia e Commercio (MBA). Eppure egli riassume i peggiori aspetti dell’educazione economica Americana. Per privatizzare la Sicurezza Sociale, sta sostenendo una colossale bugia sulla sua solvibilità.
In aggiunta, Bush, di concerto con la odierna aristocrazia economica, non mostra alcuna compassione per i lavoratori Americani, derubandoli a favore delle grandi imprese e delle classi più abbienti. Lo scorso anno, a causa dei tagli delle tasse voluti da Bush. Oltre 80 delle 200 imprese Americane più redditizie non pagarono nemmeno un centesimo di tasse sul reddito statali e federali. Nel frattempo, per pagare questo ulteriore taglio sulle tasse dei più abbienti, Bush sta drasticamente tagliando diversi servizi sociali, come i programmi federali di aiuto alimentare per i bambini più bisognosi.

I metodi formativi applicati attualmente all’economia hanno inoltre prodotto l’ex Direttore generale della Enron, Jeff Skilling e altri laureati MBA che sono dietro le malefatte di Tyco, HealthSouth, Haliburton, AIG e WorldCom. Molti dirigenti d’azienda Americani in possesso di una laurea MBA sono stati coinvolti in atti immorali, come il saccheggio dei loro capitali sociali alle spese di dipendenti e azionisti. Emulando l’arroganza del Presidente Bush, una moltitudine di Direttori generali di aziende Americane si è auto-elargita bonus oscenamente ricchi, senz’altro poco giustificati dalle loro capacità.

Nel 1980, i Direttori Generali delle maggiori aziende incluse nella lista di Fortune 500, ricevettero, in media, un compenso annuale 70 volte maggiore della media dei loro dipendenti. Sotto l’amministrazione Bush, Direttori Generali aventi caratteristiche simili sono arrivati ad elargirsi compensi da 600 a 1.000 volte maggiori rispetto ai compensi annui dei loro dipendenti, le cui retribuzioni hanno stagnato.

Per pagare tali compensi auto-elargiti, le aristocrazie aziendali licenziano i lavoratori, tagliano i benefit sanitari dei dipendenti ordinari e commissionano l’esecuzione delle lavorazioni all’estero. Sotto l’amministrazione Bush oltre cinque milioni di Americani hanno perso i loro benefit sanitari e gli Stati Uniti hanno perso oltre 2,7 milioni di posti di lavoro ad alta professionalità. Il Presidente Bush e i suoi rapaci “capitani di pirateria” delle aziende Americane stanno distruggendo la democrazia Americana, costruita sin dai tempi del New Deal di Roosvelt.
Nel frattempo, gli studi economici Americani sono diventati sempre più una pseudoscienza, una manipolazione di formule matematiche senza alcuna umanità. Questi principi economici hanno conquistato l’istruzione economica dell’America, e si sono fusi con  la cultura dei magnati predoni, la cultura della supremazia dell’avidità. I laureati MBA Americani vengono educati a trattare i dipendenti comuni come costi che possono essere tagliati e a bersi acriticamente la novella che dice che le aziende esistono solo per retribuire astratti azionisti. I laureati MBA vengono istruiti alla pseudo-scienza della manipolazione di contabilità, bilanci, dipendenti, clienti e prezzi azionari.

I giochi finanziari e la rimozione forzosa dei concorrenti vengono insegnati per perseguire il solo scopo delle aziende, cioè fare soldi e condizionare i prezzi delle azioni. Una visione così errata delle aziende ha causato il misero declino dei costruttori di automobili americani, mentre Toyota e Honda incrementano quote di mercato e profitti in America, perseguendo i loro obiettivi di espansione dell’occupazione e innovazione tecnologica.

Per giustificare la cultura dei Robber Baron, gli educatori finanziari ed economici Americani citano falsamente il loro semidio, fautore del mercato che tutto regola: Adam Smith. In realtà poco ne sanno di Adam Smith, che nei fatti ha aspramente criticato i governi di tipo Bush: collusione con il mondo finanziario e tasse inique, centri commerciali che espiantano posti di lavoro e comunità, arroganza di magnati predoni. In nessuna delle 900 pagine del suo libro “The Wealth of Nations” Smith sottintende che quelli che deliberatamente danneggiano gli altri e la società per soddisfare la propria avidità personale, allo stesso tempo possono portare vantaggi alla loro società. Egli rifiuta il concetto che un’azienda esiste per fare soldi senza alcuna limitazione etica.

Yoshi Tsurumi è professore di Economia Internazionale presso il Baruch College. Ha conseguito la sua Laurea in Business Administration ad Harvard nel 1968 ed ha insegnato presso la Harvard Business School dal 1972 al 1976.

Fonte: http://iraqwar.mirror-world.ru/article/50408

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di MILHO

Note del Traduttore

1: Il termine Robber baron è databile al secolo dodicesimo-tredicesimo e originariamente si riferiva ai signorotti feudali attraverso le cui terre erano attraversate del fiume Reno: questi abusavano di tale posizione fermando le navi dei mercanti e richiedendo tasse che non erano autorizzati a riscuotere.

Nota 2: New Deal, la nuova politica economica introdotta dal Presidente Roosvelt dal ’33 al’39. Il New Deal, letteralmente “nuovo corso”, rivoluziona la prospettiva economica: lo Stato si introduce nel mercato, lo riforma, lo limita, lo regolarizza, lo orienta.

 

Pubblicato da Davide

  • Stopgun

    Secondo me il titolo è “Robber Barons” Baroni Ladroni e non “Rubber Barons” Baroni della Gomma.
    StopGun
    Orgoglioso Fondatore e Presidente dell’Associazione “Espulsi dagli MBA”

  • Truman

    Il commento di Stopgun mi risulta giusto.
    Ho corretto il titolo ed i riferimenti interni.

  • myone