Home / ComeDonChisciotte / 15 COSE CHE OGNI AMERICANO PUO’ FARE ADESSO

15 COSE CHE OGNI AMERICANO PUO’ FARE ADESSO

DI MICHAEL MOORE
michaelmoore.com

Il piano d’azione di Michael Moore. Avete visto il film – adesso e` ora di agire!

Amici,

E` la prima domanda che tutti mi fanno dopo aver visto il mio film: “OK – e ADESSO cosa possiamo FARE?”

Volete qualcosa da fare? Bene, siete venuti nel posto giusto! Perche` ho 15 cose che voi ed io possiamo fare adesso per contrattaccare, e provare ad aggiustare questo sistema che non funziona.

Ecco qui:

CINQUE COSE CHE CHIEDIAMO IMMEDIATAMENTE AL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI ED AL CONGRESSO:

1. Dichiarare una moratoria su tutti gli sfratti e pignoramenti. Non un’altra famiglia deve essere buttata fuori dalla propria casa. Le banche devono modificare i sistemi di pagamento mensile dei mutui ed adeguarsi a quanto oggigiorno le abitazioni valgono realmente– e quello che la gente puo` permettersi. Inoltre, deve essere precisato dalla legge: se perdi il tuo lavoro non puoi essere sbattuto fuori da casa tua.


2. il Congresso deve unirsi al mondo civilizzato ed espandere l’assistenza sanitaria a tutti i cittadini statunitensi. Un’unica fonte non-profit deve essere a capo di un sistema di assistenza sanitaria universale, che copra tutti. Parcelle medichetroppo alte sono ad oggi la causa principale di bancarotta e pignoramento in questo paese. L’assistenza sanitaria nazionale per tutti finira` questa tragica miseria. Il progetto di legge che la attuera` si chiama H.R. 3200. Dovete chiamare E scrivere al vostro rappresentante in Congresso e richiederne l’approvazione, senza compromessi.

3. Pretendiamo elezioni finanziate solo pubblicamente e la proibizione per gli officiali eletti di ritirarsi e diventare lobbysti. Si, quegli stessi membri del Congresso che richiedono e ricevono milioni di dollari da ricchi e potenti interessi e aziende, devono votare per eliminare TUTTI I fondi dal nostro processo elettorale e legislativo. Dite ai vostri rappresentanti in Congresso che devono sostenere l’approvazione del disegno di legge sul finanziamento delle campagne elettorali H.R. 1826.

4. Ciascuno dei 50 stati deve creare una banca pubblica come quella che hanno in North Dakota. Il Congresso DEVE reinstaurare regole rigide dell’era pre-Reagan per tutte le banche commerciali. le aziende di investimenti, le compagnie assicurative – e tutte le altre industrie che sono state fatte a pezzi dalla deregolamentazione: compagnie aeree, l’industria alimentare, compagnie farmaceutiche – chi piu` ne ha piu` ne metta. Se il principale motivo di esistere di un’azienda e` il profitto, questa azienda deve essere sottoposta a severe regolamentazioni – e la prima regola e` “non nuocere”. La seconda regola: e la domanda deve sempre essere posta – “E` per il bene comune?”. [ link per informazioni sulla banca statale del North Dakota ].

5. Salviamo questo fragile pianeta e dichiariamo che tutte le risorse energetiche sopra e sotto il suolo sono proprieta` collettiva di tutti noi. Proprio come fanno nella Alaska socialista di Sarah Palin. Ci rimane solo qualche decennio di petrolio. Il pubblico deve essere proprietario delle risorse naturali e dell’energia estraibile all’interno dei nostri confini oppure finiremo sempre piu` in balia dell’anarchia. E quando si parla di bruciare combustibili fossili per trasportarci, dobbiamo smetterla di usare motori a combustione interna e fare in modo che le aziende dei trasporti e di auto ri-assumano la nostra abile forza-lavoro e costruiscano trasporti di massa (bus puliti, rotaie leggere, metropolitane, treni veloci, etc) e nuove auto che non contribuiscano al cambiamento climatico. [link, per piu` informazioni, a una proposta che ho scritto]. Richiediamo che il presidente de-facto della General Motors, Barack Obama, pubblichi una sfida, sullo stile dell’uomo-sulla-luna di JFK, per trasformare il nostro paese in una nazione di treni e autobus e metropolitane. Che diavolo, gente, siamo noi siamo quelli che l’hanno inventata (o perfezionata)!

CINQUE COSE CHE POSSIAMO FARE PER FARCI ASCOLTARE DAL CONGRESSO E DAL PRESIDENTE :

1. ciascuno di noi deve coltivare l;abitudine di prendersi 5 minuti al giorno per fare delle brevi telefonate: una al Presidente (202-456-1414), una al vostro rappresentante in Congresso (202-224-3121) ed una a ciascuno dei vostri due senatori (202-224-3121). Per scoprire chi e` il vostro rappresentante cliccate qui [link a http://www.visi.com/juan/congress/]. Occorre solo un minuto per ciascuna di queste chiamate: fate loro sapere cosa vi aspettate che votino su particolari misure. Fate loro sapere che non esiterete a votare per un altro candidato – anche di un altro partito – se non si comportano come volete. Credetemi, vi ascolteranno. Se avete altri cinque minuti, cliccate qui per mandare un’email a ciascuno di loro [medesimo link], e se davvero volete andarci giu` pesante mandate una lettera postale!

2. Prendetevi carico della sezione locale del Partito Democratico. Ricordate come vi siete divertiti con tutti gli amici e vicini lavorando insieme per fare eleggere Barack Obama? AVETE FATTO L’IMPOSSIBILE. E` ora di ripetersi. Riunite tutti ed andate alle riunioni mensili del Partito Democratico della vostra citta` o contea – e diventate la maggioranza che lo governa! Non saranno tanti I presenti e o ne saranno felici oppure scioccati per il fatto che voi e la Obama Revolution siete arrivati per darvi da fare. Il piano del Presidente Obama non si attuera` mai senza un;azione di massa della base – ed egli non sara` incoraggiato a fare la cosa giusta se nessuno lo sontiene, sia per lottare con lui o per spingerlo nella direzione gusta. Quando tutti voi diventerete il vostro Partito Democratico locale, mandatemi una foto di gruppo e la mettero` sul mio sito.

3. Reclutate qualcuno che puo` vincere per candidarsi alle elezioni locali l’anno prossimo – o meglio ancora considerate candidarvi voi stessi! Non dovete accontentarvi di ufficiali gia` in carica, che danno per scontato di vincere. Voi potreste essere il nostro nuovo rappresentante! Non credete che possa succedere? Date un’occhiata ad esempi di cittadini ordinari che sono stati eletti: Senatore Statale Deb Simpson [link: http://www.rbf.org/annualreviews/annualreviews_show.htm?root_doc_id=907315&display_doc_id=940605&fullnav=2 ], Rappresentante in Assemblea di Stato della California Isadore Hall [link http://photos.essence.com/galleries/icdrm2008images4isadorehall ], Consigliere per la citta` di Tempe, Arizona, Corey Woods [link: http://www.tempe.gov/elected/woods.htm ], Rappresentante in Assemblea di Stato del Wisconsin Chris Danou [link: http://www.votesmart.org/bio.php?can_id=67068 ] e Rappresentante dello Stato di Washington Larry Seaquist [link: http://housedemocrats.wa.gov/members/Seaquist/]. E la lista va avanti – e voi dovreste esserci!

4. Siateci. Picchettate la filiale locale di una grossa banca che ha preso soldi dal bailout [piano di recupero economico, ndt] [link: http://projects.nytimes.com/creditcrisis/recipients/table]. Fate sit-in e organizzate marce. Considerate la disobbedienza civile. Quelle assemblee comunali sono aperte anche a voi (e noi siamo piu` di loro!). Fate del rumore! [link: http://www.showdowninchicago.org/], divertitevi, fate notizia. Mettete cartelli “opera del Capitalismo” su case vuote pignorate, negozi ed imprese fallite, scuole e strutture cadenti. (potete scaricare I cartelli dal mio sito [link: http://www.michaelmoore.com/words/must-read/spread-the-word-capitalism-did-this]).

5. Create i vostri media. Voi. Solo voi (e qualche amico). I mass media sono di proprieta` delle grandi aziende e, con poche eccezioni, non diranno mai tutta la verita` – quindi dovete farlo voi! Create un blog [link: http://www.blogger.com/home]! Create un sito internet di vere notizie locali (ecco un esempio il : Michigan Messenger. Usate Tweeter e facebook per fare sapere ai vostri amici che cosa devono fare politicamente. I quotidiani stanno morendo. Se non riempite voi quel vuoto, chi lo fara`?

CINQUE COSE CHE DOVREMMO FARE PER PROTEGGERE NOI STESSI ED I NOSTRI CARI FINCHE` NON USCIAMO DA QUESTA SITUAZIONE:

1. Ritirate I vostri soldi dalla vostra banca se ha preso fondi dal bailout [piano di recupero economico, ndt] [link: http://projects.nytimes.com/creditcrisis/recipients/table] e metteteli in una banca locale o, preferibilmente, una cooperativa di credito [link: http://www.creditunion.coop/cu_locator/quickfind.php].

2. Eliminate tutte le vostre carte di credito [link: http://emptywheel.firedoglake.com/2009/04/09/michael-moore-endorses-chase-boycott/] eccetto una – del tipo che dovete pagare alla fine del mese o la perdete.

3. Non investite in borsa. Se vi avanza denaro, mettetelo in un conto che sviluppa interessi o, se potete, pagate il vostro mutuo cosi` da potere essere proprietari di casa vostra al piu` presto possible. Potete anche acquistare sicure obbligazioni governative o T-bills.

4. Sindacalizzate il vostro luogo di lavoro cosicche` voi ed i vostri colleghi abbiate una voce in capitolo su come la vostra azienda e` gestita. Ecco come fare [link: http://www.ueunion.org/org_steps.html e ulteriori informazioni qui: http://www.aflcio.org/joinaunion/how/howto.cfm]. Niente e` piu` americano [statunitense, ndt] della democrazia, e la democrazia non dovrebbe essere lasciata alla porta quando si entra nel posto di lavoro. Un altro modo di americanizzare il posto di lavoro e` di trasformare la vostra azienda in una cooperativa di proprieta` dei lavoratori [link: http://www.ncba.coop/abcoop_howto.cfm]. Voi non siete schiavi di un salario. Voi siete persone libere, e rinunciate ad otto ore della vostra vita ogni giorno per essere giustamente compensati e rispettati.

5. Abbiate cura di voi stessi e della vostra famiglia.
Non per fare l’Oprah [Winfrey, ndt] della situazione, ma ha ragione. Trovate un luogo di pace nella vostra vita e fate la scelta di essere tra persone che non siano piene di negativita` e cinismo. Cercate coloro che coltivano l’amore. Spegnete la TV ed il Blackberry ed andate a fare una passeggiata di mezz’ora ogni giorno. Mangiate frutta e verdura e diminuite il consumo di cibi ricchi di zuccheri, sciroppo di glucosio ad alto contenuto di fruttosio, farina bianca o cibi che contengono troppo sodio (sale), e, come dice Michael Pollan, “mangiate cibo (vero), non troppo, e soprattutto di origine vegetale””. Fatevi sette ore di sonno ogni notte e prendetevi il tempo di leggere un libro al mese. Lo so, sembra che io mi sia trasformato improvvisamente in vostra nonna, ma, per la miseria, datele un’occhiana a Nonnina – e` in forma, riposata e conosce I nomi di entrambi i senatori che la rappresentano in Senato senza doverli cercare su Google. Faremmo bene ad ascoltarla. Se non mettiamo prima le nostre “maschere di ossigeno” (come dicono negli aereoplani), non saremo di alcun aiuto per il resto della Nazione nell’attuare questo piano d’azione!

Sono sicuro che voi avrete molte altre idée su come costruire un movimento. Siate creativi. Pensate al di fuori dei termini della politica-come-al-solito. SIATE SOVVERSIVI! Pensate a quell’azione locale che nessun altro ha provato. Comportatevi come se ne andasse della vostra stessa vita. Siate audaci! Provate a fare qualcosa in un abbandono spericolato. Potreste finire per forse liberare voi e la vostra Nazione.

E quando agite, mandatemi le vostre storie, foto e video – e accertatevi di pubblicare le vostre idée nei commenti [link: http://www.michaelmoore.com/words/mikes-letter/michael-moores-action-plan-15-things-every-american-can-do-right-now] al di sotto di questa lettera sul mio sito cosicche` possano essere condivisi da milioni di persone.

Coraggio, gente – possiamo farcela! Da voi non mi aspetto niente di meno, miei onesti e fidati compagni di viaggio!

Il vostro,
Michael Moore

Fonte: www.michaelmoore.com
Link: http://www.michaelmoore.com/words/mikes-letter/michael-moores-action-plan-15-things-every-american-can-do-right-now
22.10.2009

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di MAD

Pubblicato da Davide

  • stefanodandrea

    Caro Michael,

    chi te lo fa fare?
    Introdurre nella società statunitense elementi di socialismo; perorare il risparmio; abbandonare i grandi media “che non dicono tutta la verità” (anche tu sei americano per dire una boiata del genere; i grandi media non sanno cosa è la verità), non investire in borsa, restituire la carta di credito, creare una banca pubbllica, introdurre la sanità pubblica, ecc.

    Ma a chi credi di parlare? Non stai parlando a quegli smargiassi ignoranti che per decenni non hanno fatto altro che dare lezioni al mondo? E non parlo dei governi statunitensi. Parlo degli americani: “chi sa fare fa, chi non sa fare insegna”; “il vostro cinema è troppo lento”; “dopo le elezioni io so chi è il mio rappresentante; voi lo sapete?”; “il pubblico è inefficiente”; “bisogna avere una cultura finanziaria”; ecc. Quelli tanto intelligenti che credevano di avere un esercito coraggioso e considerano vili i kamikaze islamici

    Lasciali al loro destino e persuaditi, anzi, che sta soltanto arrivando la giusta punizione, che sarà divina, per chi crede in Dio

  • MATITA

    “dopo le elezioni io so chi è il mio rappresentante”
    A parte il fatto che te lo impongono e non lo scegli tu mi vien da dire:sara anche il tuo rapresentante ma difende i tuoi interessi o quelli di altri?
    sul resto concordo

  • maumau1

    tutte cose giuste Moore,ma troppo tardi..dovresti dire ai tuoi americani
    che ora è anche arrivato il momento di pagare..non illuderti ed illuderli..
    perchè non gl idici la verità ossia che si sono strafogati alla faccia del resto del mondo che col debito li ha pagati…
    ora dovrebbero restituire quei soldi,ma non li hanno quindi sacrosanto che falliscano e soffrano è il libero mercato baby..

    non è troppo comodo,Moore che fino a ieri siete stati tutti per il capitale e la libera impresa quando il mercato tirava..oggi che non tira più e si perde il culo,tutti corrette dalla mamma,e pretendete di essere salvati ed assistiti dallo stato…avete voluto la bicicletta..ora pedalate…

    e siccome i cittadini non sono le grandi banche o aziende che ci riescono veramente quando perdono al tavolo verde di Wall Street a farsi pagare i debiti dallo stato…rassegnatevi a fallire..

    ciao

  • redme

    del resto per i milioni di americani morti di fame ,homeless e abitanti delle bidonville non cambierà poi molto……..

  • vic

    Oggi siamo finiti dentro una Grande Mela. Gia’ che ci siamo, ne approfittiamo per intervistarne un simpatico abitante, e’ lui il futuro della mela.

    V: Hi, Giovannino, tutto ok?
    Giovannino il Vermetto: Hi, gnam gnam. Si’ si’, tutto bene. Sto allestendo la mia casa, gnam gnam, ti piace?
    V: Carina, da nuova doveva essere splendida.
    Giov: Per quello l’ho scelta, era grande e sfavillava al sole. Gnam gnam.
    V: Non e’ che ti stai ingozzando? Se ti cresce la pancia non puoi piu’ uscire.
    Giov: Gnam, vivo per mangiare, gnam gnam. Non come te, che scioccamente mangi per vivere.
    V: Se poi fai fatica a muoverti come farai a lavorare?
    Giov: Gna gnam. Cibarmi e’ il mio lavoro. Per quell’attivita’ stupida che intendi tu ci sono gli Asiatici e quelli dell’India.
    V: Se mangi non puoi fabbricare lampadine e cosi’ resti al buio.
    Giov: Gnam gnam. Le mie lampadine vengono dalla Cina. Facciamo grandi affari con loro. Grandi lavoratori quei Cinesi. Clic clic.
    V: Che fai?
    Giov: Mando un’email in Malaisia, mi serve della memoria, gnam gnam.
    V: Stai invecchiando Giovannino!
    Giov: Gnam gnam, cosa hai capito, della memoria per il mio iPhone.
    V: Fatto in casa?
    Giov: Ehm, gnam gnam. Quasi.
    V: Come quasi? Pensavo fosse il vostro tipico prodotto, fatto in casa Apple.
    Giov: Sai com’e’, gnam gnam. Col tempo ci si organizza. Si semplifica. Si diventa deficienti, ops efficienti.
    V: Mi stai dicendo che i famosi prodotti della mela vengono anche quelli da fuori?
    Giov (arrossisce): Gnam, pero’ la CPU non la facciamo fare dagli Asiatici!
    V: Almeno quello. Non dirmi che tutto il resto…
    Giov (paonazzo): … gnam gnam, viene dalla Malaisia, da Taiwan, ecc. Ohhh, prega per me. (stramazza)
    V: Giovannino sveglia, Giovannino! Un prete, un prete! E’ morto Giovannino, cosi’ giovane e pieno di speranze! Avra’ fatto indigestione.
    Accidenti s’e’ mangiato tutta la casa.

    Dalla Grande Mela ormai Marcia a voi specialisti in mele.

  • myone

    L’ america e’ in un vaglio e a un bivio. Essa rappresenta il clu del rimanente del mondo.
    Hanno un bel programma di MOORE, non so’ se l’ ascolteranno e quanto lo metteranno in pratica.
    Questo agire, la dira’ lunga sull’ agire del rimanente del mondo.
    Hanno una possibilita’, e non tanto fra le tante, una sola.
    Hanno una persona pubblica che e’ come una tv, una radio, un giornale, un politico.
    Gia’ qualcosa. Una persona cosi’, dovrebbe essere come monimo dentro ad ogni rappresentante di uno stato.

    Qui da noi, ancora non esiste, anche se, a dir di molti, e’ effimera e inutile.
    Ci sarebbero dei grilli-moor o altri-moor, ma fanno ancora parte del cinema, quello dei cartoon.
    Un rappresentante cosi, carismatico e trascinatore, con uno stage di esperti e ganzi,
    che andando al governo, non solo cambia, ma fa si che riconvertendo le regole,
    non si rompa nulla, ma si otimizzi il tutto, con l’ olio della buona volonta’ e del vivere,
    e no nquello del casino, dell’ arroganza, dell’ inutilita’, della perdita e dello spreco, per non parlare,
    della speculazione.
    Intelligenza, e te sei uguale a tutti, se sei ricco, tutti ricchi, se sei povero, tutti poveri.
    Se conti, tutti conntano, se rispetti, tutti rispettano, te e il resto.
    Organizzazione per non sprecare, creare inutili attivita’, inquinare, sialoccare la vita in mille frangenti inutili,
    lavoro quanto basta, mirato, per tutti, servizi base per tutti, da quelli utili a quelli (inutili),
    cooperazione del tutto per il tutto, mirando all’ ottimo, e non dovendolo continuamente quantificare in danaro,
    relazionare a cifre numeri interessi, schizzofrenizzare in articolazioni,
    perche’ il vivere, il dire, e’ diventato solo una corsa a chi la sa’ piu’ lunga, a chi prova e riprova il tutto,
    passando dall’ illegalita’ a un altra illegalita’, frastagliando il senso delle cose.
    E questo, solo per il potere, e per dimostrare, che si e’ i milgiori, che il mondo va visto e vissuto cosi e cosi,
    mentre poi, ci si perde in un acquitrino di perduto.
    Ascoltavo una trasmissione su vicende ultime, e tutti sono li a far salotto marale e politico, e sembrano propio dei bamba.
    Non se ne rendono conto propio. Eppure sono sempre li, eletti e straeletti.
    Ci va’ ancora bene, e siamo ancora troppo ricchi, per determinare il come si debba vivere.

  • Cornelia

    Michael Moore si è grillizzato.
    Ah, se non ci fossero i comici! 😀

  • trotzkij

    3. Non investite in borsa. Se vi avanza denaro, mettetelo in un conto che sviluppa interessi o, se potete, pagate il vostro mutuo cosi` da potere essere proprietari di casa vostra al piu` presto possible. Potete anche acquistare sicure obbligazioni governative o T-bills.

    E pensare che quegli straccioni alla moda dei bocconiani ci hanno frantumato i cosiddetti con le loro perorazioni contro i ‘vetusti’ BOT, BTP, CCT, e a favore delle emozione sintetiche da ‘Piccolo Broker’.
    E solo per spillarci i quattrini per il gran casino (senza accento) dei moderni e dinamici saliscendi borsistici, dove il pecorume azionistico viene macellato per sollazzare i pasti delle casate dei potenti di sempre.

    E pensare che, tuttora, questi insulsi insetti bocconiani ancora infastidiscono, ronzando le loro noiose e vuote nenie liberiste.

  • clausneghe

    Sì, penso anch’io che il pingue regista si sia “grillizzato”.
    Specialmente là dove dice “prendetevi il partito democratico e iniziate la Obama revolution”…
    Se poi crede in Obama, o è grullo o come si dice adesso “Gatepeeker”.
    Personalmente propendo per la seconda ipotesi.
    Piagnucola sulla sanità Usa bacata ma non dice una parola sul motivo n°uno causa del tetro malessere, ovvero le dissipanti guerre mostruose che ha in piedi il suo Obamuccio, e di come si potrebbe radrizzare l’America (tentare) a partire proprio dallo stop unilaterale delle amorali “missioni armate”.
    Niente di nuovo sotto il sole, Michael..

  • Santos-Dumont

    Pensavo che M. Moore fosse una persona seria, probabilmente mi sbagliavo.
    Questa è da incorniciare (quoto):

    Il pubblico deve essere proprietario delle risorse naturali e dell’energia estraibile all’interno dei nostri confini oppure finiremo sempre più in balia dell’anarchia.

    Se non è un ossimoro, poco ci manca. E’ proprio grazie all’anarchia che, eventualmente, le risorse naturali sarebbero un bene condiviso. Ma forse M.M. ha quel concetto naif di anarchia=confusione… O peggio confonde, vattelapesca se ad arte o per ignoranza, anarchia e anarcocapitalismo (che di anarchico non ha nulla).
    Tra diritto alla casa (ma solo se sei disoccupato), “pressione psicologica” su presidente e rappresentanti al Congresso tramite telefonatine e letterine a Babbo Natale, o i consigli finali di Nonna Papera, sono indeciso tra lo sbellicarmi dal ridere o l’accasciarmi al suolo piangendo.

  • Santos-Dumont

    Mi hai fregato la battuta, volevo classificarlo come grillismo d’accatto, LOL!