Spotify ottiene un brevetto per spiare la voce degli utenti in modo da capirne lo “stato emotivo”. La tecnologia rileverà anche i rumori ambientali di fondo.

neovitruvian.com

Il servizio di streaming musicale Spotify ha ottenuto un brevetto che gli consentirà di curiosare nei discorsi degli utenti e nei “rumori di sottofondo” per scegliere i brani che meglio si adattano allo “stato emotivo” dell’ascoltatore.

Sì davvero.

“Spotify ha ricevuto un brevetto che gli consentirà di utilizzare il riconoscimento vocale e l’analisi del suono per valutare gli attributi demografici di un utente, determinare il suo stato emotivo e persino raccogliere informazioni sulla sua posizione”, riferisce RT. “Le informazioni verranno utilizzate – almeno ipoteticamente – per scegliere la canzone perfetta da suonare senza richiedere alcun input consapevole di dati da parte dell’ascoltatore.”

Spotify ha richiesto il brevetto nel febbraio 2018 ma è stato approvato silenziosamente all’inizio di questo mese.

Oltre alle informazioni demografiche, la tecnologia analizzerà anche “intonazione, stress, ritmo ecc…” per determinare l’umore dell’utente. Sarà anche in grado di captare il rumore di fondo ambientale per determinare se l’utente è a una festa, se sta utilizzando i mezzi pubblici o se sta facenfo una passeggiata in campagna.

La tecnologia utilizzerà la risposta emotiva dell’utente per modificare il suo algoritmo ed eseguire suggerimenti di canzoni più adatti alla ricerca di uno “stato emotivo positivo”.

Spotify si è assicurato un altro brevetto a ottobre chiamato “metodi e sistemi per personalizzare l’esperienza dell’utente in base ai tratti della personalità [dell’utente]”, pubblicando anche un documento a luglio che ha dettagliato i suoi piani “per collegare la routine di streaming con la scansione del cervello, i dati genetici e fisiologici . “

L’uso di microfoni incorporati nei cellulari per spiare gli utenti non è affatto una tecnologia nuova di zecca.

Agli utenti Android e Apple viene regolarmente chiesto di autorizzare le app che consentono loro di accedere ai microfoni del cellulare.

Fonte: https://neovitruvian.com/2021/02/01/spotify-ottiene-un-brevetto-per-spiare-la-voce-degli-utenti-in-modo-da-capirne-lo-stato-emotivo/

Fonte inglese: https://summit.news/2021/01/29/spotify-wins-patent-to-snoop-on-users-voice-to-gauge-emotional-state/

Pubblicato il 01.02.2021