Home / Notizie dall'Italia / Resta solo il napalm

Resta solo il napalm

DI MARCO TRAVAGLIO
ilfattoquotidiano.it

Le giunte di Milano e Roma rischiano di uscire decapitate da due inchieste giudiziarie, entrambe riguardanti fatti passati ed estranei all’attività comunale. A Milano il Pd Giuseppe Sala è indagato per falso, a proposito della presunta gara truccata nel 2012 per l’appalto più grande di Expo. A Roma un funzionario comunale, Raffaele Marra, stretto collaboratore della sindaca Virginia Raggi (M5S), è in carcere per corruzione a proposito di due assegni circolari che il costruttore Scarpellini gli girò nel 2013 per pagare una casa, in cambio di favori imprecisati (l’ordinanza parla di una generica “messa a disposizione”). La Raggi non è accusata di nulla: si è fidata di un dirigente mai indagato (caso più unico che raro, al Campidoglio) né sospettato di essere un ladro. Sala è accusato di aver fatto carte false per favorire l’impresa Mantovani, retrodatando un documento e non annullando la gara per la Piastra di Expo vinta in modo anomalo, con un ribasso del 42%, cioè per una cifra che “non era idonea neppure a coprire i costi”: appena 165 milioni, poi compensati con altri incarichi senza gara e prezzi abnormi per lavori aggiuntivi.

Tutto questo lo scrivevano già nel 2014 i pm nella richiesta d’archiviazione: “Numerose anomalie e irregolarità amministrative” nella “scelta del contraente” e “nella fase esecutiva”. La richiesta fu respinta dal gip, che ordinò nuove indagini, ora condotte dalla Procura generale che le ha avocate alla Procura. Quindi, come ripete solitario da due anni Gianni Barbacetto, le accuse erano stranote e avrebbero dovuto indurre il Pd a candidare qualcun altro. Se finora Sala l’aveva scampata era perché il procuratore aggiunto che coordinava le indagini, Alfredo Robledo, fu esautorato dal suo capo Bruti Liberati, poi censurato dal Consiglio giudiziario. Il trasferimento di Robledo e gli elogi di Renzi a Bruti per la “sensibilità istituzionale” parevano aver sepolto per sempre il peccato originale di Expo. Sala divenne sindaco tra gli applausi di Renzi&C. per la kermesse “mafia e tangenti free” (ah ah). Invece il Pg l’ha dissotterrato dalla sabbia. E il sindaco, finalmente indagato, s’è “autosospeso” in attesa di non meglio precisate “notizie” dal Pg, che non gliele può dare sino a fine indagini (in estate), ma da ieri è ancor più sotto pressione. Un epilogo che si sarebbe evitato se Renzi, Pisapia e gli altri sponsor di Sala avessero scelto un candidato più trasparente e meno chiacchierato.
Anche la Raggi era stata messa in guardia più volte su Marra: dai suoi oppositori interni, da molti giornali, dallo stesso Beppe Grillo.

Ma lo aveva sempre testardamente difeso. Col senno di poi, ha sbagliato, come ha ammesso lei stessa ieri: “Culpa in eligendo”, ma non “in vigilando”, perché non risulta che Marra abbia commesso reati sotto questa giunta (altrimenti la sindaca dovrebbe dimettersi). Poteva la Raggi immaginare che, tre anni fa, Marra si era fatto pagare una casa da Scarpellini? Alzi la mano chi lo sapeva, o lo pensava. Le ferocissime critiche al dirigente nascevano da comprensibilissimi motivi politici: simpatie di destra, collaborazione con le giunte Alemanno e Polverini, continuità con il passato, eccessiva padronanza dei meandri del potere.
Ma, se ogni nuovo sindaco dovesse tagliare i ponti con le centinaia di dirigenti e i funzionari comunali solo perché lavoravano anche prima, visto che licenziarli è vietato, la soluzione sarebbe una sola: bombardare col napalm i palazzi civici a ogni cambio della guardia, e senza preavviso agl’inquilini.
Noi, quando Marra balzò ai disonori delle cronache come l’Uomo Nero della Raggi, gli chiedemmo un incontro. Si presentò con una valigia di faldoni per documentare il suo curriculum, le sue lauree, la correttezza delle sue condotte e le denunce che aveva presentato contro il malaffare capitolino. Lo avvertimmo che avremmo verificato ogni carta. E così facemmo, senza trovare nulla che smentisse la sua versione.

Nemmeno quando l’Espresso rivelò che aveva comprato casa da Scarpellini (non quella oggetto del suo arresto: l’altra, pagata con soldi suoi, forse con lo sconto). L’aspetto più opaco della sua carriera ce lo confessò lui stesso: si era fatto raccomandare (peraltro invano) da monsignor D’Ercole e poi da Alemanno per passare dalla Gdf ai servizi segreti. Ovviamente non potevamo intercettarlo né introdurci nei suoi conti in banca. L’ha fatto la Procura (e meno male: fosse stata così attiva anche in passato, Roma non sarebbe ridotta così). E ha scoperto i due assegni che fanno di lui un potenziale corrotto. Ora, la Raggi non sarà la prima né l’ultima vittima dei “professionisti delle carte a posto” (Falcone li chiamava così) travestiti da cavalieri senza macchia e senza paura: è capitato persino ad alcuni fra i migliori pm d’Italia, traditi dai loro più fedeli investigatori dopo anni di indagini ad alto rischio.

Piuttosto, non solo la Raggi e i 5Stelle, ma tutti i politici onesti degli altri partiti dovrebbero trarre dagli ultimi fatti di Milano e Roma una lezione terribile, ma ineludibile: le classi dirigenti sono ormai talmente inquinate dal malaffare endemico che non bastano neppure le precauzioni più stringenti: tipo quelle adottate dalla sindaca romana, che pretende dai nominandi il certificato penale e quello di nessuna indagine a carico. Come insegnano i casi Sala, Marra e Muraro, il tentativo di riciclare pezzi del vecchio establishment al servizio della “nuova politica” è troppo rischioso. L’unica soluzione è allevare nuove classi dirigenti per un radicale spoils system che faccia tabula rasa del passato. È una sfida ciclopica, che richiederà anni. Ma ogni giorno che passerà in frasi fatte e inutili ripicche sarà un giorno sprecato.

Marco Travaglio

Fonte: www.ilfattoquotidiano.it

17.12.2016

visto su https://www.facebook.com/italianonvorrei/posts/1337217942987338

Pubblicato da Davide

  • Apollonio

    Travaglio..
    eheheh..!

    oltre a organo di stampa propagandistica ufficiale del M5S, ora si trasforma anche in una sgangherata difesa d’ ufficio della Raggi.

    Sarò curioso di leggere Travaglio quando arriverà l’ avviso di garanzia pure alla Sindaca Grillina, tenere il piede in due scarpe, allora risulterà complicato per il topolino delle Italiche Procure.

    • gix

      Caro Apollonio, eccoci qua, pensavi di cavartela è….perché difesa di ufficio sgangherata? Per ora il ragionamento non fa una grinza, semmai ne riparleremo per l’appunto se e quando la Sindaca verrà accusata di qualcosa. Per ora è tragicamente vero che in qualunque amministrazione dovessero arrivare i grillini, dovrebbero fare piazza pulita, a livello di napalm, come dice Travaglio, anche se molto spesso, come nel caso di Marra, si tratta di dipendenti del Comune e non di collaboratori esterni, che sarebbe diverso. Inutile ricordare che questa classe di politici e dirigenti è nata e cresciuta sotto il vecchio sistema e quindi a quello fa riferimento, Pd in testa, ma non solo, come nel caso appunto di Marra. Il M5S dovrà di volta in volta trovare un giusto equilibrio tra forme di compromesso con il vecchio sistema, la dove possibile, e eventuali operazioni di totale ripulisti, con anche il rischio di immettere personale inesperto nelle procedure e nei giochi di potere.

      • Apollonio

        Caro gix , come va oggi ?
        guarda attaccare il M5S in questo momento è come sparare sulla croce rossa, ma difendere la Raggi mi pare proprio degno di Travaglio che ha sempre attaccato senza pietà chiunque fosse solo sospettato di concussione o corruzione, insomma si è rilevato quello che è, un giustizialista strabico
        http://www.huffingtonpost.it/2016/12/08/-lombardi-mafia-roma_n_13509736.html

        Spiace per voi talebani grillini innocenti e non informati, ma Travaglio non dovrebbe far finta di non saperlo dato che all’ interno del cerchio magico dei 5Stelle lo sapevano tutti.

        P.S. e non farmi ripetere sempre le stesse cose..! eheheh..!

        • gix

          non mi far ripetere nemmeno a me, e per favore porta argomenti più convincenti….

          • Apollonio

            gix, scusa ma, non ti convince questo..? eheheh..!

            “Marra è dipinto come l’uomo nero di Alemanno, mentre da dirigente pubblico ha sempre denunciato in Procura le illegalità in cui si imbatteva, inimicandosi la destra alemanniana come la sinistra pidina. Finora nessuno mi ha spiegato che cosa avrebbero fatto di male Marra e Romeo, dunque – in mancanza di novità – li confermo nei rispettivi incarichi, perché di loro mi fido e un sindaco eletto dal popolo ha tutto il diritto di scegliersi i collaboratori.”
            (Marco Travaglio – da il Fatto Quotidiano di
            Giovedì 8 settembre 2016 – Anno 8 – n° 248? )

          • gix

            Apollonio non mi dice niente di che, ci vuole ben altro per smuovermi, anzi ti rispondo che tutto sommato il partito a livello nazionale, se saprà sfruttare l’occasione, ne potrà anche uscire bene, per due motivi, il primo perchè ha cercato di mettere in allerta la Raggi, quindi in nome dell’onestà ha cercato, nel dubbio di evitare nomine azzardate. Il secondo motivo perchè ha lasciato alla Raggi stessa la liberta e l’autonomia di commettere errori, ammesso che sia così. Poi una Raggi, in qualunque organizzazione e movimento politico può sempre sbagliare; come disse quel tale, scagli la prima pietra chi è senza peccato. E poi ricordiamoci che, mentre stiamo qui a parlare della Raggi e del pastrocchio di Roma, così tanto per dire, a Milano un sindaco del PD è indagato di persona ed è dovuto passare direttamente all’autosospensione. Di tutto questo sui media se ne parla con una proporzione di 10 a 1, ovviamente a favore del Pd, come durante la guerra 10 italiani per un tedesco, oggi sono 10 articoli contro i grillini per 1 contro il sindaco del PD.

          • Apollonio

            gix , ma guarda che Apollineo non vuole mica convincere i talebani grillini, solo fare un pò di chiarezza tutto quà..!
            sbagliare è lecito perseverare è diabolico, poi occorre vedere se si sbaglia in buona fede o con dolo.
            A parte che non vorrei passasse l’ idea che voglio difendere il PD, credo che siano gli artefici principali della rovina del BelPaese, detto questo, mi sembra che sono due cose diverse, perchè a Milano è indagato per un ‘ episodio antecedente la sua nomina, naturalmente i media pongono attenzione più sul M5S
            perchè si sono sempre dichiarati di una superiorità e di una trasparenza agli altri partiti ed hanno ricevuto il consenso proprio su quel presuposto che alla prova non si è rilevato tale, sono come gli altri, con l’ aggravante anche del dilettantismo e questo fa più audience.

          • redfifer

            I media di regime vogliono solo creare confusione: Marra è
            un dirigente del Comune di Roma assunto con concorso di Stato. Ha commesso i fatti quando c’era Marino. Se un dipendente amministrativo commette reato con una giunta precedente, la colpa è per caso del nuovo sindaco? Ma così VOI dimenticate che non è la Raggi indagata, ma SALA e l’impresentabile DE LUCA

            http://lapillolarossa15.altervista.org/media-regime-vogliono-solo-creare-confusione-marra-un-dirigente-del-comune-roma-assunto-concorso-commesso-fatti-cera-marino-un-dipendente-amministrativo-comme/

            Ti basta o serve il disegnino?

          • Apollonio

            Ti basta o serve il disegnino ?

            la pillolarossa sbaglia indirizzo perchè il disegnino lo deve inviare alla BELLA ADDORMENTATA NEL BOSCO..! a parte che tutti l’ avevano avvisata , ma poi visto lo stato in cui avevano portato il Comune di Roma un normodotato come prima cosa avrebbe cambiato i dirigenti, invece non solo li ha confermati ma pure lo stipendio gli ha aumentato..! adesso vedremo gli sviluppi delle indagini le responsabilità ed i coinvolgimento della Raggi.

            ormai voi grillini talebani siete messi male, passati dal moralmente superiori a…” Mal Comune Mezzo Gaudio “

          • mago

            Esatto pulizia della vecchia dirigenza..se no i risultati poi si vedono..Grillo ha toppato alla grande…eliminare tutto il sottobosco romano,gente che campa di politica da sempre.

    • ant85

      Lei, evidentemente, sa qualcosa che noi ignoriamo, ovvero che la Raggi avrebbe commesso qualche ipotetico reato; premesso che la Raggi ha sbagliato a non aver ascoltato le persone che da parecchi mesi le dicevano di mollare questo personaggio, lei, ovvero il piddino (creatura che secondo la mitologia italica crede di avere la verità in tasca), non ha nemmeno la decenza di stare zitto nonostante la capitale sia stata stuprata proprio dal partito democratico. CI parli di Sala, lui si, indagato sul serio, non per un dirigente comunale delinquente.

      • Apollonio

        ant85, evidentemente è nuovo del sito perchè mancava all’ appello ” il piddino” bene.. allora è proprio fuori strada ..!
        per aiutarla, NON VOTO…! sono Elite, oppure se non le aggrada, faccio parte di quel 48 % circa che non vota più da anni .

        • daniele

          Scusa, ma se non voti non dovresti manco lamentarti, siediti e guardati lo spettacolo.

          • Apollonio

            chiamalo spettacolo….!
            forse per gli inglesi che vi definiscono CARNIVAL NATION

            A Grillo, dicono, gli accreditano il merito di intercettare un malcontento a rischio fascismo. Sarà, ma per fare cosa? Per andare al governo. Sì, ma per fare cosa? «Pulizia!» dice il grillino talebano, la faranno personaggi che in genere non hanno mai amministrato neppure un condominio, non sanno neppure falsificare le firme,
            ma vogliono un referendum sull’ euro.

            E che centra penserà Daniele ? centra, centra…!
            non mi lamento..! osservo.

          • capolindo

            Anche io mi considero un osservatore. Non essendo di Roma come faccio a dire se le cose van meglio o peggio? L’unica cosa certa che assicura il mio voto ai 5s ancora per lungo tempo è che la Raggi assieme al movimento hanno detto NO alle olimpiadi e NO al referendum. Per ora mi ritengo quindi molto soddisfatto. Ciao

  • gilberto6666

    Non si è infatti mai smesso di “allevare nuove classi dirigenti”, anche perché le vecchie muoiono ad un certo punto, e qualcuno dovranno pur mettercelo a fare il dirigente.. nuovo, ovviamente.

  • Toussaint

    Articolo vergognoso, indegno, spudorato, ignobile, turpe, abietto, vile, immorale. Quante volte Travaglio ha azzannato al collo, senza un minimo di umana pietà, persone sconfitte dalla vita, dalla sorte, magari solo da se stessi. O forse semplicemente vittime di sentenze ingiuste. Adesso fa il difensore d’ufficio della Raggi. Marra è stato registrato una prima volta nell’ambito di un’intercettazione ad un signore sospettato di essere legato alla vecchia Banda della Magliana (mi pare). Il resto è venuto dopo. Povera Raggi … e lei che ne sapeva? Non le ha guardate in faccia le persone che la stavano elevando ad un ruolo così abnorme per le sue qualità? Non glie lo aveva detto Cesare Previti, presso il cui studio lavorava, che si trattava della vecchia destra alemanniana, compromessa con tutto e con il contrario di tutto? E che c’entravano gli alemanniani con il M5S? Fuori, che si dimetta. E che il M5S cambi metodo nel reclutare i propri candidati. La rete non è sufficiente ed anzi a volte fuorviante. Per non dire di peggio …

    • sotis

      Articolo vergognoso, indegno, spudorato, ignobile, turpe, abietto, vile, immorale …hai altro da dire caro Tuttisanti? Lo so…se sei onesto non puoi fare il politico perchè il sistema ti mangia…

      • Toussaint

        Non hai letto la parte finale? Se il vecchio sistema (Federazioni, Sezioni etc.) è sbagliato e non va bene più, prendiamo atto che anche quello usato dal M5S, basato sul numero dei click, è sbagliato. Non funziona. il caso della Raggi è in questo senso emblematico. Bisogna che il M5S cambi, altrimenti costruisce sulla sabbia. Per il resto detesto Travaglio … s’è capito, vero?
        François-Dominique Toussaint Louverture, in breve Toussaint, è l’eroe di Haiti, la persona che guidò la rivolta contro i francesi e che diede l’indipendenza a quel paese. Non lo traduca quindi “Tuttisanti”, nemmeno per fare ironia. Si tratta del nome di un eroe che ha lottato per la libertà del suo paese, merita rispetto.

    • alessandroparenti

      Ma pretendere dai 5stelle di smascherare a colpo sicuro ogni dirigente che abbia qualche scheletro nell’armadio non è eccessivo visto che andate ripetendo da sempre che sono inesperti e incompetenti? Che poi è sempre da dimostrare il fatto che siano tutti incompetenti. Ma tant’è, sempre meglio che disquisire di onestà o avidità, il confronto con gli altri sarebbe impietoso: i primi si dimezzano gli stipendi(che ipocrisia!) e rendicontano le spese mostrando gli scontrini(che infantili!), gli altri si tengono tutto,esauriscono il plafond massimo di spesa per ogni necessità e a una legge per calarsi gli stipendi votano contro strafottendosene dei cittadini che sono sempre più in miseria. sarei curioso di sapere cosa voterebbero Apollonio e Tuissant. O si astengono perchè fa più chic?

      • Toussaint

        Ma perché facciamo sempre a non capirci? Io ho posto un’altra questione, ovvero le tecniche che utilizzate per selezionare i vostri candidati. A me sembrano sbagliate. Certo che in un Partito ci può stare l’errore e che per questo non debba essere messo troppo in croce (come si fa ad avere tutto sotto controllo? Guarda che faccio politica dal 1967!). Semmai siete voi che avete sempre sostenuto il contrario. Esprimiti sulla questione che ho posto, quindi, e sempre che tu lo voglia (io, poi, non mi son mai astenuto, per principio).

        • alessandroparenti

          “Facciamo a non capirci”(?). A parte che la questione di come scegliere i candidati col “click” la poni solo alla fine,tanto c’entra poco.Definire vergognoso,indegno,spudorato,ignobile,turpe,abietto,vile e immorale un articolo con una sua logica e nemmeno scritto dal mostro di Firenze mi sembra un tantino esagerato- Cosa ci sarà mai di così tremendo in questo pezzo non lo capisco. Forse che solleva dubbi che non vanno d’accordo con l’opinione tua? Una sequela di aggettivi del genere tutti insieme non l’ho sentita nemmeno da Paperone contro Rockerduck! Se fai politica dal’67 non l’hai fatta per un partito decente per almeno quarant’anni.Qui è la matematica che lo dice.

          • Apollonio

            alessandroparenti ecco cosa c’è di vergognoso nel pezzo di Travaglio..! è nel post di zebra11 più sotto, ma non solo questo è il curriculum di Travaglio il personaggio è tutto un programma, poi per carità per qualcuno potrà essere anche un’ eroe..

            “Marra è dipinto come l’uomo nero di Alemanno, mentre da dirigente pubblico ha sempre denunciato in Procura le illegalità in cui si imbatteva, inimicandosi la destra alemanniana come la sinistra pidina. Finora nessuno mi ha spiegato che cosa avrebbero fatto di male Marra e Romeo, dunque – in mancanza di novità – li confermo nei rispettivi incarichi, perché di loro mi fido e un sindaco eletto dal popolo ha tutto il diritto di scegliersi i collaboratori.”
            (Marco Travaglio – da il Fatto Quotidiano di
            Giovedì 8 settembre 2016 – Anno 8 – n° 248? )

          • alessandroparenti

            Ma sono parole della Raggi o di Travaglio? E se sono della Raggi cosa avrebbe fatto di vergognoso Travaglio? Riportarle?

          • Toussaint

            Vergognosa, indegna etc. è la doppia morale di Travaglio, fenomeno.E per uno che della (falsa) morale ha fatto il suo cavallo di battaglia, bè… il mio commento ci sta tutto. Mettiti nei panni di coloro che sono stati presi per il collo dal tuo eroe, in nome della moralità, onestà etc., peraltro senza potersi difendere. Ed ora che fa, difende dei ladroni in odore di banda della magliana, o colei che li ha scelti, perché conviene ad un suo qualche disegno?

            Fai così, rileggi (anche te stesso) e poi confronta con quello che voi grillini avete sempre scritto. E’ una doppia morale anche la tua, la vostra (una per voi e una per gli altri). Ed è per questo che non la intravedi nell’articolo di Travaglio. Dai retta a me, avete a lungo sputato controvento, ed ora l’effetto è imbarazzante. Io ne ho viste tante, se vuoi posso dirti fin d’ora com’è che finirete. Poi, lasciami in pace, per favore. Non mi piace discutere con fanatici come penso tu sia.

          • Apollonio

            Quoto alla 3.a

          • alessandroparenti

            Buonanotte, non piangere, sù!

          • Toussaint

            Vieni a ripetermelo in faccia, vile. Redazione, ma gente come questa non dovrebbe essere bannata?

          • alessandroparenti

            Ti spiego:”Fenomeno” , sottintendendo in realtà “buono a niente” mi sembra offensivo. “Fanatico” fa pensare a uno che non è più in grado di ragionare. Anche “Grillino”,ha una valenza alquanto derisoria,almeno usato da chi non fa che criticare chi simpatizza, anzi vota per il mov. 5stelle. Aggiungiamo “cafone e ignorante” e a questo punto non vedo perchè debba essere tu a sentirti offeso. E’ vero. Cazzone non è un complimento, ma nel contesto in cui è stato usato non ti sembra più una battuta funzionale al doppio senso? O non dirmi che bisogna che te lo spieghi?! Mi hai tolto comunque ogni dubbio: non sei un troll, troppo permaloso1

          • Apollonio

            alessandroparenti cercate di evitare le provocazioni a vicenda, si è qui per scambiare qualche opinione e ingannare il tempo non c’è bisogno di farsi il sangue amaro per la politica, perchè a noi non viene in tasca nulla
            anzi …

          • alessandroparenti

            Sono d’accordo con te, non deve esserci niente di personale nelle discussioni,anche solo per non annoiare gli altri. E non ho niente nemmeno contro Toussaint. Lo sberleffo comunque è sacrosanto, rende anche un po’ più divertente le discussioni. Comunque se dobbiamo rimanere nel tema ho poco da aggiungere: quello che ha scritto Gix rispecchia la mia opinione perfettamente. Qua la mano, Toussaint!

          • Apollonio

            scusa se mi intrometto Toussaint, ma stai esagerando ..!
            bisogna saper accettare il contraddittorio e lo sberleffo senza farne una questione personale.

          • Toussaint

            Perdonami, Apollonio, se chiudo la bagarre accodandomi al tuo commento. Chiedo scusa a tutti per le mie intemperanze, alla fine ha ragione Parenti, sono un po’ troppo permaloso, ma volevo solo puntare il dito contro il sistema di selezione che il M5S sta utilizzando (mi sembra, vivaddio, che possa essere migliorato) e contro la doppia morale di Travaglio (opinione non isolata anche all’interno dello stesso Fatto Quotidiano), ma mi son sentito attaccato sul piano personale. Il resto sono solo cavolate che penalizzano il sito (cui voglio bene. Finché tempo e salute mi hanno assistito ho inviato la traduzione di qualche centinaio di articoli). Faccio come Sala a Milano, mi autosospendo per un po’.

          • Apollonio

            Toussaint, non ti devi scusare con me capita a tutti di andare sopra le righe poi ci si riflette e si comprende che sono comportamenti irrazionali a cui siamo soggetti, i tuoi interventi li leggo e apprezzo sempre, non credo sia necessario che tu ti auto sospenda perchè allora potremmo sospenderci tutti, che mondo sarebbe se tutti fossero costretti a pensarla allo stesso modo .

        • gix

          Allora guarda Toussaint, ti dico che le tue osservazioni mi sembrano ragionevoli, a differenza di altre pretestuose e improduttive. Come simpatizzante grillino non avrei problemi a vedere una modifica delle procedure di reclutamento dei candidati a vario titolo. Personalmente sono tra quelli che sostengono che il movimento dovrebbe evolversi in qualcosa di più strutturato e organizzato, qualcosa di più simile ad un partito vero e proprio. Nulla toglie che si potrebbe continuare a dare ascolto alla base con i sistemi utilizzati finora, ma per il salto di qualità, per governare insomma, occorre cambiare modello organizzativo. Di questo si deve e si può parlare.

  • sotis

    Aspetto i commenti del Rondolino, il giornalista che sorride, quello che ha detto che la democrazia è non far votare tutti ma solo chi capisce. Quale organismo manipolato stabilisce chi capisce e chi no ?

  • zebra11

    “Marra è dipinto come l’uomo nero di Alemanno, mentre da dirigente pubblico ha sempre denunciato in Procura le illegalità in cui si imbatteva, inimicandosi la destra alemanniana come la sinistra pidina. Finora nessuno mi ha spiegato che cosa avrebbero fatto di male Marra e Romeo, dunque – in mancanza di novità – li confermo nei rispettivi incarichi, perché di loro mi fido e un sindaco eletto dal popolo ha tutto il diritto di scegliersi i collaboratori.”
    (Marco Travaglio – da il Fatto Quotidiano di
    Giovedì 8 settembre 2016 – Anno 8 – n° 248? )

    • Apollonio

      Grande zebra11…!

      Travaglio il voltagabbana fazioso..!

  • PersicusMagus

    Però che la Raggi fosse la classica avvocata romana un po’ dead cat era evidente.
    Ne avevo parlato a un rappresentante grillino alla riunione di un movimento di sinistra, a settembre.
    Gli avevo detto che l’Appendino andava bene ma la Raggi era pessima.
    Ovviamente aveva risposto difendendo la candidata a Roma ma si capiva che sia lui che il M5S delle preplessità le hanno sempre avute.
    Sembra che ne abbiano di meno su Di Maio invece il quale sarebbe da eradicare al più presto in quanto bravo solo nella chiacchiera, non coraggiosissimo e quindi tendente naturalmente al farsi cooptare (magari senza nemmeno rendersene bene conto).

    Al M5S deve comandare uno solo ed è Grillo.
    Sotto, in posizione subordinata, ci devono essere Di Battista e Fico che devono assumere ruoli istituzionali.
    Come ruolo di controllo (come Vestali) le signore Lombardi e Taverna che hanno dimostrato di avere dei cojones che il povero Di Maio se li sogna la notte.

    Dovessero andare al governo Grillo deve restare come Grande Vecchio (sempre rogorosamente indiscutibile, la sua parola deve essere legge) poi le quattro persone sopra dobtanno ricoprire i ministeri più importanti.

    Di Maio lo si può mandare alla Rai, al Turismo e Spettacolo o meglio ancora in giro per il mondo come testimonial dell’enogastronomia ìtaliana.
    Per raccolte di fondi si potrebbe mettere la sua faccia sui prodotti di Eataly, soprattutto i salumi.

    • zebra11

      Insomma in parlamento tutti pulitissimi, ma il megaboss, ok pregiudicato e non votato da nessuno.

    • Apollonio

      il MagusTrasformistis sarebbe ideale come ministro per i rapporti con il Magreb, in un ipotetico governo Grillino ..!
      visto che l’ Italia si spaccherebbe in due naturalmente entro breve tempo, visto la grande preparazione dimostrata dagli Eletti grilini e i programmi visionari del suo Capo Comico saremmo buttati fuori dalla zona Euro, con buona pace dei talebani grillini.

  • zebra11

    “Raineri: la sindaca Raggi faceva gestire tutto al duo Romeo-Marra”
    http://www.corriere.it/politica/16_settembre_06/raineri-sindaca-raggi-faceva-gestire-tutto-duo-romeo-marra-roma-5-stelle-fb257d9a-73ac-11e6-8697-4ca4df3f7e63.shtml

    In quel periodo i media erano occupati a parlar di Pizzarotti.

  • PietroGE

    C’è poi questo famoso contratto, difficilmente compatibile con la democrazia :

    http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/diaco-sit-davanti-campidoglio-vogliamo-dimissioni-raggi-137867.htm
    …..
    Il codice di comportamento imposto a tutti gli eletti del M5S a Roma è rintracciabile sul blog di Grillo ma la Cirinnà fa notare che l’originale firmato da lei pubblicato non è un semplice codice etico al quale attenersi ma un contratto vincolante. Documento dunque diverso da quello diffuso sul blog di Grillo «nella parte che contiene l’accettazione espressa da parte della Raggi di alcune clausole vessatorie tra le quali la penale di 150.000 euro», fa notare la Cirinnà. Non si tratta quindi, come sostengono Grillo e soci, «di un impegno di natura etica e non giuridica» ma, denuncia Cirinnà «di un vero e proprio contratto»…
    Bisogna fare chiarezza su questi punti.

  • Adriano Pilotto

    Il pidiota, a quanto pare ha figliato: ora abbiamo conclamato il pidiota di sinistra e il pidiota di destra. Nonostante le apparenti differenze sono gemelli: lo si vede dal loro astioso odio nei confronti del M5S. Il DNA non mente. Servi ieri, servi oggi, servi domani.

    • gix

      Vedi Adriano, andare contro il M5S è legittimo per carità, io stesso sarei pronto a cambiare se vedessi qualcosa di veramente diverso. Il M5S per ora è uno strumento, di fatto siamo noi cittadini, con il pensiero verso un sistema nuovo, che proviamo a dare un senso, anche ideologico se possibile, ad una politica basata su presupposti differenti. Non voglio essere presuntuoso, ma molti degli argomenti proposti qui dentro contro il M5S sono tipici argomenti da TROLL, ovvero che so, Grillo è un comico picchiatello che c’ha il suv, Di Maio è una prima donna, Di Battista straparla, per non parlare della povera Raggi, come la croce rossa… e quindi, in gran parte scemenze che lasciano il tempo che trovano. E’ possibile che alla fine siano solo argomentazioni di chi difende solo la propria pagnotta. Il M5S ha preso consenso perché si propone come diverso e onesto? Non è mica l’unico, anche la lega, con Salvini, ha avuto campo libero per rifarsi una verginità abbracciando politiche populiste, che aveva contrastato quando era al governo, lo stesso PD di Renzi è arrivato ad un discreto (ma non di più) seguito proponendosi come l’unico che aveva le competenze per salvare l’Italia con le riforme…il che è tutto dire. Ma guarda arrivo a dire che più in giro c’è questo tipo di reazione e più penso che sia probabile che il M5S sta veramente diventando scomodo per il sistema attuale. Coloro che contraddicono ormai, per dare un minimo di senso alle proprie argomentazioni, devono dichiararsi apolitici, ed evitare come la peste di farsi confondere con il PD, attualmente un marchio perdente persino all’interno della propria nomenclatura.

  • Gino

    “La Raggi si è fidata della persona sbagliata”, poteva reggere nel paese dei balocchi! Invece di esser garantisti (che in politica equivale a essere creduloni) PRIMA mi si dimostra la buona fede e poi ci credo. Questo dovrebbe valere per tutto e per tutti Ma poi arrivano i tifosi………e allora difendono anch quello che è contro il loro interesse! Ma perchè c’è ancora gente che si vuole fidare??? BBBBOOOOHH!!!! non siete stanchi di farvi prendere per i fondelli una volta da uno una volta dall’altro??? spostandovi una volta a dx una volta a sx una volta al centro e venendo OGNI VOLTA disillusi dalle peggio ruberie???? ma perchè? BBBOOOH!!!!!

    • gix

      Gino hai detto la parola magica, “interesse”. Quale è il tuo di interesse, e quale è il mio e quello di tutti? Sforziamoci un attimo di valutarlo bene, perché se ne vale la pena io mi faccio anche prendere per i fondelli, in senso figurato ovviamente, perché se si verifica questo oltre un certo limite di tollerabilità, nello spazio di un nanosecondo si cambia registro. Non si tratta di tifoserie o meno, si tratta di interesse per l’appunto. Qui nessuno si illude di avere l’esclusiva per un mondo migliore, anche se possibile. Semplicemente se la strada per avere un po’ meno ruberie e un po’ più di senso civico passa per il M5S, allora è un mio interesse. Poi magari in seguito verranno anche le ideologie, quelle nuove….

      • Gino

        la strada per avere meno ruberie puo passare per il M5S. Ma come ho scritto non è una questione di NOME. Le persone sono sempre le stesse. E sei i furbetti si vogliono fare eleggere si iscrivono al partito piu conveniente. QUesto è chiaro e semplice. Allora il M5S puo essere garanzia di trasparenza se applica sempre e comunque le regole di trasparenza. Quelle che ha sbandierato e che poi utilizza SOLO quando gli conviene. Allora se vuole essere diverso e far si che anche io mi fidi, deve fare TUTTO trasparente, come dicevano loro, come una casa di vetro. Invece le dirette streaming sono solo a convenienza. LE votazioni online sono solo a convenienza. e questo basta per capire che non sono trasparenti ma VOGLIONO apparire trasparenti . Qui le ideologie non c’entrano nulla! si chiama guardare e vedere le cose per quello che sono. Mi fiderò della Raggi (e di chiunque altro) solo quando tutto sara alla luce del sole, e non sulla fiducia che è sempre stata disattesa dai politici.

  • BIGIGO

    Grazie alla Raggi ed al M5S a Roma, senza la loro presenza il sistema investigativo e giudiziario non avrebbero potuto indagare ed arrestare questi loschi personaggi, tutto sarebbe finito come succede ora a Milano dove il sindaco Sala (PD) è indagato per corruzione e stanno cercando di insabbiare tutto.

    • Apollonio

      ahahah…! Bigigo questa è esilarante, allora la talpa è stata la Raggi …?

      altro che talebano grillino, questo è un caso di lobomitizazzione…!

      • alessandroparenti

        Beh…io non ci metterei la testa sul fatto che con una giunta pd Marra non potrebbe essere allegramente a spasso. E poi scusa Apollonio(visto che si difendeva lo sberleffo): col mio computer che è pure obsoleto, se scrivo “lobomitizazzione” mi appare una riga zigzagata rossa sotto alla parola. Tu non ce l’hai?

        • Apollonio

          alessandroparenti si, ma spesso non correggo, perchè scrivo in fretta, mi dimentico di correggere scrivo nei ritagli di tempo ho fatta la seconda tanto che imbiancavano la prima
          eheheh…!

          leggi qui lo ha postato zebra11 ci potresti scommettere invece..
          http://www.repubblica.it/politica/2016/12/18/news/carla_raineri_in_campidoglio_come_mani_sulla_citta_tutto_veniva_deciso_dalla_struttura_parallela_-154359446/

          • alessandroparenti

            Letto. Interessante,anche se proviene da Repubblica che considero carta straccia. Ti dirò che a pelle non sono mai stato un fan della Raggi, mentre altri del movimento mi hanno ispirato molta fiducia,a cominciare ovviamente da Grillo. Senz’altro non è persona trasparente,anche se dobbiamo darle atto di aver difeso la promessa di non candidare Roma per le olimpiadi contro pressioni tremende e trasversali(la Gazzetta dello sport titolava ogni giorno nelle pagine in fondo qualcosa contro di lei per fare un esempio). Cosa devo dirti…rimango dell’opinione che sia meglio lei sotto la il controllo di Grillo e altri piuttosto che andare alle elezioni facendo il gioco dei faccendieri parassiti che si troverebbero addirittura fortificati dal ristabilimento dello status quo. Con Alemanno ebbero campo libero,con Marino,che comunque era onesto,fecero ugualmente i loro affari. E un altro Marino non lo metterebbero più,saprebbero trovare di peggio,con l’alibi ormai dimostrato che l’inesperienza è la più brutta fra le caratteristiche di un sindaco.

  • Ronte

    Si pretende onestà dagli altri ma non in casa propria.
    Diversi i casi
    in cui amministratori e consiglieri del M5S sono indagati, anche nella
    mia città esiste una vicenda inquisitoria. Per quanto riguarda la Raggi
    c’è un contratto originale, diverso da quello diffuso dal blog di
    Grillo, firmato dalla Stessa con la Casaleggio Associati. Un documento
    chiaramente condannabile giuridicamente e moralmente, tanto dal rendere
    il sindaco/a in questione, ineleggibile…Vedremo l’eventuale sentenza.
    Tutto
    ciò serve a ribadire l’inaffidabilità di chiunque oggi vada a accupare
    poltrone e poltroncine. Il Sistema, ovvero quello Capitalista partorisce
    mostri in continuità e a nulla servirebbe una nuova classe dirigente:
    Leggi e regole devono essere di tornaconto per Banchieri, Speculatori
    Finanziari, Multinazionali e Industriali.

  • Leo Pistone

    Quella del PD contro la Raggi è una revanche di miserabili con cui, i decerebrati, credono di poter bilanciare la scoppola presa al referendum e la frana di consensi che l’ha prodotta e ne consegue.
    Referendum indetto, ricordiamolo, perché il PD aveva necessità di imporre il quadro giuridico necessario per la svendita finale del paese e della sua popolazione ai propri mandanti.
    Ora quel partito, preso dalla Sindrome del Repubblichino, sta come i nazifascisti coi quali le somiglianze sono numerose soprattutto in termini di indole vendicativa, sulla Linea Gotica.
    Sa che questo è il suo ultimo inverno, ma invece di eseguire finalmente una pubblica autocritica, ossia l’unica possibilità di recupero che gli rimane, preferisce favoleggiare di ridotte Valtellinesi e si comporta di conseguenza. Credendo di poter ripetere le imprese di Marzabotto e S. Anna di Stazzema, e di essere nelle condizioni di non fare prigionieri. Senza comprendere che prigionieri sono loro stessi, del sacco del paese che hanno eseguito in conto terzi e delle sue conseguenze, che finiranno con il cancellarli una volta e per tutte dalla scena politica del paese.

  • Albertof

    mentre Travaglio parla del pan bagnato accadono cose di cui nessuno o quasi sa nulla…

    http://memmt.info/site/bce-960-miliardi-di-euro-alle-banche-50-alle-multinazionali-zero-ai-cittadini/

  • Apollonio

    C’è anche Marco Travaglio nelle intercettazioni dell’inchiesta che ha portato in galera Raffaele Marra. Il direttore del Fatto Quotidiano, che spesso aveva scritto in difesa dell’ex vicecapo di gabinetto della sindaca Virginia Raggi, viene citato nelle discussioni dell’ex finanziere che in molte occasioni si riferisce a lui con toni lusinghieri.

    Il nome di Marco Travaglio nelle indagini su Raffaele Marra
    Una di queste intercettazioni è riportata oggi da Carlo Bonini su Repubblica: a parlare sono Salvatore Romeo, il dipendente grillino con stipendio triplicato dalla Giunta Raggi che diceva che avevano sbagliato le nomine perché “era agosto, faceva caldo” e lo stesso Marra; le intercettazioni sono trascritte in brogliacci pieni di omissis e il dialogo fa tra l’altro comprendere che secondo i due è stato Massimo Colomban, l’assessore alle partecipate suggerito dalla Casaleggio dopo la prima crisi di giunta, a riferire a Grillo dei problemi interni della giunta. Poi Romeo dice che “ha sentito Marco Travaglio” e i due dicono che “ha fatto un bel lavoro”.

    http://www.nextquotidiano.it/cosa-dicevano-marco-travaglio-raffaele-marra/