Perché stanno gonfiando i numeri? New York City aggiunge 3.800 casi non confermati al bilancio delle vittime di COVID-19

Timothy Alexander Guzman

Silentcrownews.com

New York ha recentemente aggiunto quasi 3.800 morti a causa del Coronavirus (Covid-19). Il problema è che il numero di morti del Coronavirus non è confermato. Secondo un rapporto di Bloomberg News, ‘NYC aggiunge 3.800 probabili vittime del virus al numero di morti’ ha dichiarato che “New York City ha aggiunto migliaia di persone al suo numero di morti per il coronavirus per rendere conto delle vittime che sono morte nelle ultime settimane senza una diagnosi confermata”. Sì, avete letto bene, hanno aggiunto quasi 3.800 morti senza alcun caso confermato di Covid-19. I dati secondo l’amministrazione del sindaco Bill De Blasio dal titolo ‘Confirmed and Probable COVID-19 Deaths Weekly Report’ definiscono probabili come “Un decesso è classificato come probabile se il deceduto era un residente di New York City (residente a New York o in attesa di residenza) che non aveva alcun test di laboratorio positivo noto per la SARS-CoV-2 (COVID-19) ma il certificato di morte riporta come causa del decesso “COVID-19″ o equivalente”. L’addetto stampa del sindaco Bill de Blasio, Freddi Goldstein, ha detto “che i dati includono la morte a casa di persone sospettate di avere Covid-19, la malattia causata dal coronavirus. Questo giudizio si basa sui sintomi riportati, tra cui tosse, febbre e fiato corto”. Il rapporto Bloomberg diceva che “le presunte vittime non confermate rappresentano circa il 36% delle 10.367 morti per virus a New York, la città più popolosa della nazione”. Il sindaco De Blasio ha detto che c’è stato un aumento di “morti inspiegabili a casa” e che “sospettava che molte di esse fossero causate da Covid-19″ e ha anche detto che “non c’è alcun dubbio nella mia mente e i medici possono parlare con questo, il fattore trainante di questo enorme aumento delle morti a casa è Covid-19 e alcune persone ne stanno morendo direttamente e altre indirettamente, ma è il tragico fattore X qui”. C’è qualcosa di terribilmente sbagliato in questo quadro. Perché aggiungono i casi non confermati al bilancio dei decessi?

Recentemente, il Centro per il controllo delle malattie (CDC) ha pubblicato le “Linee guida per la certificazione dei decessi di Covid-19” che stabiliscono chiaramente quanto segue:

Nei casi in cui non è possibile effettuare una diagnosi definitiva di COVID-19, ma è sospetta o probabile (ad esempio, le circostanze sono convincenti entro un ragionevole grado di certezza), è accettabile segnalare COVID-19 su un certificato di morte come “probabile” o “presunto”.

Perché il CDC ha pubblicato le linee guida che certificheranno i discutibili decessi di Covid-19? Una risposta a questa domanda è che Innanzitutto il CDC e l’industria farmaceutica (Big Pharma) vogliono spaventare il pubblico sulla gravità dell’epidemia, che è grave soprattutto per gli anziani e per coloro che hanno gravi problemi di salute. Ma vogliono anche che il pubblico creda che per combattere il Coronavirus sia necessario un futuro vaccino già in fase di sviluppo. Per Big Pharma, un elevato numero di morti con numeri gonfiati permetterà allo Stato di vaccinare la popolazione a causa del fattore paura. Più grande è il numero, più la gente vorrà il vaccino Covid-19 in modo che non finisca a far parte di quella statistica. Il CDC è a favore della Big Pharma e del vaccino. Con la diffusione di ulteriori dati, verranno rivelate verità inquietanti sul numero di morti e, si spera, la gente si sveglierà dall’isteria di massa.

Fonte: http://silentcrownews.com/wordpress/?p=6418

Visto su: Globalresearch.ca

Comments are closed.