Home / ComeDonChisciotte / NUOVE CONOSCENZE SUL SISTEMA IMMUNITARIO

NUOVE CONOSCENZE SUL SISTEMA IMMUNITARIO

DI LINO ROSSI
ComeDonChisciotte

Riporto alcuni
stralci della conferenza che il Dr. Heinrich Kremer tenne il 18 febbraio
2001 a Povo di Trento e l’8 aprile dello stesso anno a Rimini (8).

Da quella conferenza
emersero questi fatti:

  1. il rapporto danni/vantaggi
    della vaccinazione pediatrica di massa è enorme perché i danni sono
    innumerevoli e pesantissimi, sia a breve che a lungo termine, ed i vantaggi
    sono pressoché nulli;
  2. la determinazione
    della causa dell’AIDS è completamente sbagliata; di conseguenza è
    completamente sbagliata anche la terapia, al punto che è proprio la
    terapia la principale causa di morte;
  3. la determinazione
    della causa dei tumori è completamente sbagliata; di conseguenza è
    completamente sbagliata anche la terapia; “È noto infatti, da
    ricerche che sono durate anni all’istituto di ricerca oncologica in
    Germania, che i malati di tumori che vengono sottoposti ai normali cicli
    convenzionali terapeutici hanno un’aspettativa di vita media di soli
    3,5 anni; i pazienti, invece, sempre affetti da cancro, ma che non vengono
    sottoposti né a chemioterapia né
    a radioterapia (ma comunque a nessun tipo di terapia convenzionale e
    non) hanno una sopravvivenza media di 12 anni.”

Ovviamente,
una volta determinate le cause corrette delle malattie, è banale individuare
le corrette terapie, come effettivamente avviene per coloro che non
hanno ceduto alla tentazione di avere fede in big-pharma e nei suoi
bracci armati: il SSN e l’ordine dei medici. Big-pharma infatti lucra
sulle nostre malattie; guai per loro se fossimo in salute.

Da allora né
si è avviato un serio approfondimento scientifico delle tematiche proposte,
né si è cambiato qualcosa nella pratica clinica. La tecnica di Goebbels
risulta sempre vincente.

Gran parte
dei guai nei quali incorriamo sono determinati da pessima alimentazione,
pessima medicina e pessimo stile di vita. Le vecchie terapie disintossicanti,
abbinate ad una alimentazione crudista, soddisfano il requisito fondamentale
dell’equilibrio tra immunità cellulare e risposta anticorpale.

La nostra vita
è come un fiume. L’argine destro è l’immunità cellulare mentre
quello sinistro è la risposta anticorpale. Quando l’argine destro
cede si assiste inevitabilmente agli straripamenti; la medicina vera
lo rimette in sesto, mentre quella di big-pharma risolve il problema
bombardando tutto il territorio con bombe atomiche (radioterapie) e
bombe chimiche (chemioterapie). In effetti al cospetto delle bombe che
piovono dal cielo le esondazioni sono un problema “minore”. Se non
fossimo indottrinati dai media, pagati da noi stessi, questo scandalo
sarebbe già risolto da un bel pezzo. 

Lino Rossi 
 

pag. 13

Sistema Immunitario

Il sistema
immunitario (S.I.) dell’uomo adotta due tipologie di strategie nei confronti
delle sostanze estranee. Una cosiddetta del tipo 1 e l’altra del tipo
2.

La prima (tipo
1), quella più antica, è espressa dalle cellule immunitarie T o linfociti
T (1) ed è altamente specializzata per difendersi da virus, batteri
intracellulari e protozoi (o protisti) che si insediano prevalentemente
all’interno delle cellule umane (infezioni intracellulari). L'”arma”,
che le cellule T utilizzano per eliminare le cellule infettate, è il
monossido di azoto (NO): un gas molto diffusibile e particolarmente
reattivo, che riesce ad oltrepassare la membrana cellulare e, una volta
penetrato all’interno, altera la catena di respirazione dei mitocondri,
gli organelli che producono l’energia necessaria per la sopravvivenza
e l’equilibrio della cellula stessa.

Dato che il
gas NO è particolarmente reattivo (tossico) vi è nell’organismo un
delicato equilibrio tra questo gas e le sostanze antiossidanti che devono
neutralizzarlo rendendolo così innocuo per le cellule che lo producono.

Nel corso dell’evoluzione,
a partire dai vertebrati, comparve una nuova classe di patogeni: i vermi.
I vermi sono, in genere, di dimensioni molto più grandi dei parassiti
fino ad allora conosciuti ed il sistema immunitario delle cellule T
non era in grado di rispondere efficacemente contro agenti microbici
della dimensione dei vermi. Si è sviluppata così l’altra strategia
di difesa (tipo 2). Attraverso gli anticorpi prodotti dalle cellule
immunitarie B o linfociti B (2). Le cellule B reagiscono a sostanze
estranee di grandi dimensioni e alle sostanze tossiche (risposta anticorpale).
Per esempio, i vaccini che non contengono virus vivi attenuati (come
l’antitetanica e l’antipolio Salk), stimolano una risposta anticorpale;
mentre i vaccini a virus vivi (come l’antipolio Sabin e l’antimorbillo)
stimolano le cellule T per una maggior produzione del gas NO quindi
un’intensificazione dell’immunità contro patogeni intracellulari.

I due tipi
di meccanismi di difesa (tipo 1 e tipo 2) del sistema immunitario interagiscono
profondamente e il corretto funzionamento dipende da questo delicato
equilibrio tra immunità cellulare e risposta anticorpale
.

Se vi fosse,
ad esempio, uno sbilanciamento verso il tipo 1, a sfavore quindi dell’immunità
anticorpale (tipo 2), vi sarebbe il rischio di contrarre malattie auto-immunitarie;
mentre, uno sbilanciamento verso il tipo 2 (un maggior numero di anticorpi
in conseguenza ad una risposta anticorpale eccessiva) vi sarebbe un
maggior rischio di malattie di tipo allergico. 

… 

pag. 23

Dal 1986, da
ricerche fatte su cavie, e dal 1991 si ha la conferma anche per l’uomo,
è stato scoperto che esistono due sottogruppi di cellule T che sono
note con la sigla CD4. Le cellule CD4 hanno un ruolo decisivo nell’AIDS:
i cosiddetti HIV positivo hanno un livello molto basso, insufficiente,
di cellule CD4. Nel campo della ricerca dell’AIDS, prima del 1991, non
era noto il fatto che le cellule CD4 sono differenziate in due gruppi.

Un gruppo di
queste cellule CD4 è quello preposto a generare il monossido di azoto
(NO), mentre il secondo gruppo di cellule CD4 non genera monossido di
azoto, ma è preposto a stimolare la produzione di anticorpi attraverso
la stimolazione delle cellule B (linfociti B). Per questo tipo di cellule
denominate Th2 (linfociti T helper 2) si ha una diffusione dal sangue
verso il midollo osseo. Questo è
anche alla base dell’errore tragico della medicina dell’AIDS, e cioè
si riteneva, e si ritiene tuttora, che il livello di cellule CD4 fosse
basso perché erano distrutte da un virus. La verità
è completamente diversa. I cosiddetti HIV positivi hanno un livello
molto elevato di cellule CD4 del secondo tipo.

Questo è anche
un motivo per cui le cellule del primo tipo è basso e quindi risulta
abbassata anche la produzione di NO. Questo spiega anche il perché
queste persone, che hanno un livello molto basso di cellule CD4 del
tipo 1, non producono a sufficienza NO e non sono perciò in grado di
eliminare dalle cellule infettate qualsiasi agente patogeno, sia esso
virus o parassiti (specie funghi). Questo vale anche per i micobatteri
che sono gli agenti patogeni responsabili della tubercolosi che s’insediano
all’interno delle cellule (patogeno intracellulare). E così
si spiega anche il perché delle cosiddette infezioni opportunistiche
che sono tipicamente associate all’AIDS
; mentre, sorprendentemente,
i malati di AIDS hanno, raramente, infezioni di origine batterica (esclusi
i batteri intracellulari) proprio perché hanno una buona produzione
di anticorpi. Il problema, in questo caso, è la mancanza dell’equilibrio
fra cellule CD4 del tipo 1 e cellule CD4 del tipo 2: molto basso il
livello di cellule CD4 del tipo 1 ed elevato il livello di cellule CD4
del tipo 2.

La risposta
di tipo 1 o 2 dipende direttamente dal livello di glutatione (3) all’interno
delle cellule che presentano l’antigene (dendritiche, linfociti B e
macrofagi) (4).

Il Glutatione
è il principale antiossidante cellulare contenente zolfo. In tutti
quelli in cui il test per l’HIV da esito positivo, si evidenzia un calo
massiccio del livello di glutatione (5). Da dove deriva questo calo
di glutatione?

Il calo di
glutatione è direttamente associato ad un eccessivo stress ossidativo
delle cellule (ridotto apporto di antiossidanti con la dieta e uso di
sostanze ossidanti come le droghe).

Un eccessivo
stress ossidativo porta ad uno sbilanciamento immunitario verso il tipo
2 (eccessivo livello di anticorpi e ridotta produzione di NO citotossico).
Le cellule ossidate o muoiono o producono proteine dello stress e rigenerative.

Robert Gallo
e Luc Montagnier videro, nelle loro colture cellulari (in esperimenti
relativi a malati di AIDS) dei fenomeni dovuti all’eccessiva ossidazione
e li scambiarono per un retrovirus, l’HIV. Le cellule ossidate possiedono
un livello di glutatione ridotto (in termini di reazioni redox) molto
basso, e come conseguenza viene inibita la produzione del monossido
di azoto citotossico e molte cellule T muoiono. Nella teoria ufficiale
HIV/AIDS la morte delle cellule T veniva imputata al retrovirus HIV.

E’ noto, dall’inizio
degli anni novanta, che allo stress ossidativo non contribuiscono solo
i radicali liberi dell’ossigeno (che devono essere ridotti tramite il
glutatione), ma anche i radicali di azoto (che si formano dal gas di
azoto). La presenza di radicali di ossigeno, di azoto e di altri ossidanti
in genere, evidentemente, influisce sulla catena di respirazione della
cellula.

Quando si verifica
uno spostamento eccessivo verso le cellule di tipo 2, non sono coinvolti
solamente gli anticorpi ma anche delle sostanze messaggero, molto importanti
per la comunicazione, che sono le citochine.

Oggi si sa
che questa dicotomia (cioè questi due tipi di cellule immunitarie T)
non vale solamente per le cellule immunitarie; infatti sono solamente
un caso specifico. Ai due tipi di cellule CD4 corrispondono anche due
configurazioni diverse di queste proteine messaggero addette alla comunicazione:
le citochine. Infine, si può considerare un mito la capacità
del sistema immunitario di distinguere ciò
che è proprio da ciò che è estraneo (esterno).
 

… 

pag. 48

Per un gran
numero di tumori è ormai stato documentato e dimostrato che essi si
sviluppano con una configurazione di citochine del tipo 2.

Questo non
sorprende affatto considerato che le cellule tumorali non sono altro
che una regressione verso uno stadio embrionale precoce. Le cellule
tumorali acquisiscono delle caratteristiche che sono identiche a quelle
delle cellule umane per un periodo molto breve: una o due settimane
dopo l’inseminazione. Anche le cellule embrionali nella placenta presentano
questa configurazione del tipo 2. Non sorprende quindi affatto che
le cellule tumorali hanno questo stato del tipo 2. Questo ha ovviamente
delle conseguenze, anche pesanti, per tutte le terapie contro il cancro
come la chemioterapia.
È noto infatti, da ricerche che sono durate
anni all’istituto di ricerca oncologica in Germania, che i malati di
tumori che vengono sottoposti ai normali cicli convenzionali terapeutici
hanno un’aspettativa di vita media di soli 3,5 anni; i pazienti, invece,
sempre affetti da cancro, ma che non vengono sottoposti né a chemioterapia
né a radioterapia (ma comunque a nessun tipo di terapia convenzionale
e non) hanno una sopravvivenza media di 12 anni. 

… 

pag. 73

Come è possibile
intervenire per compensare questi processi che portano agli squilibri?
Innanzitutto è possibile intervenire a compensare stimolando la sintesi
delle citochine tipo 1; effetto che può essere ottenuto con la somministrazione
di dosi massicce di cisteina (6) (un amminoacido particolare
perché contiene zolfo), sostanza naturale sintetizzata (prodotta) dal
metabolismo stesso partendo dalla base metionina (sempre un amminoacido
contenente zolfo). Negli immunosoppressi, malati di AIDS o chi e
affetto da tumore, si somministrano da 3 a 10 grammi (non mg) al giorno.

La cisteina è anche un componente di base per il glutatione: responsabile
del 90% del lavoro antiossidante di compensazione dello stress ossidativo,
a livello mitocondriale.

Nei casi acuti
con sintomi clinici, come AIDS, polmoniti ecc., in casi cioè di emergenza,
viene somministrato glutatione per via endovenosa, da 2 a 6 settimane,
600 milligrammi (mg) endovena al giorno.

Un altro intervento
molto importante è quello del miglioramento del bilancio acido basico
dei reni e del metabolismo a livello intestinale. Qui si prevede una
somministrazione della glutamina (7) (importante per le cellule cerebrali,
per l’approvvigionamento energetico), e quando la catena di respirazione
dei mitocondri non funziona perfettamente la glutamina può essere un
veicolo per la produzione energetica tramite ossidazione. In particolare,
nell’intestino tenue, la glutamina è la principale fonte energetica.
Perciò è molto rara anche l’incidenza di carcinomi nell’intestino
tenue, contrariamente invece dell’intestino crasso, proprio perché
l’intestino tenue provvede al proprio approvvigionamento energetico
soprattutto attraverso la glutamina. Questo fatto non era compreso fino
a poco tempo fa.

La glutamina
può essere sintetizzata a livello epatico (nel fegato) solamente se
vi sono sufficienti riserve di cisteina.

Mentre invece,
nei pazienti affetti da cancro vi è un abbassamento sensibile di entrambi
i livelli, sia della glutamina che della cisteina. Determinati processi
provocano un maggiore dispendio di proteine a livello di muscolatura
perché le proteine muscolari vengono trasformate in glucosio ad uso
delle cellule tumorali, e quando per decenni questi pazienti perdevano
peso, anche rapidamente, non si faceva altro che somministrare infusioni
di proteine. Queste proteine venivano praticamente riespulse in forma
di urea. Il glucosio invece, ricavato da queste proteine somministrate
per via endovenosa, veniva direttamente utilizzato dalle cellule tumorali.
Dalla metà degli anni novanta, quando finalmente si è capito quali
sono le dinamiche in gioco: cosa centra il sistema immunitario, il glutatione,
la glutamina, la cisteina, il ruolo del monossido di azoto, nei pazienti
con immunosoppressione a livello cellulare (affetti da tumore e anche
da sepsi), si sono ottenuti dei successi anche abbastanza sorprendenti
somministrando dosi massicce di cisteina e di glutatione a livello endovenoso.
Anche contro la cachessia dei malati di tumore, che fino a quel momento,
veniva considerata inguaribile. Lo stesso vale per la cachessia dei
pazienti malati di AIDS che anch’essa era considerata non guaribile
fino a tre anni fa.

È chiaro
quindi, quanto sia veramente importante avere compreso la dinamica della
biologia cellulare.
 
 

  1. I linfociti nel
    sangue costituiscono dal 20 al 40% dei globuli bianchi (o leucociti
    ). T (linfociti) deriva da Timo, la ghiandola situata dietro lo sterno
    dove maturano questi linfociti. I linfociti T si differenziano per i
    diversi antigeni di membrana in CD4 (helper) e CD8 (suppressor). Vedremo
    poi che i linfociti helper (CD4), a loro volta, si differenziano in
    tipo 1 (Th1) e tipo 2 (Th2).
  2. B (linfociti) deriva,
    secondo gli autori anglosassoni, da Bone marrow (midollo osseo); secondo
    gli autori italiani da Borsa di Fabrizio, la struttura che negli uccelli
    produce la differenziazione e maturazione dei linfociti B.
  3. Glutatione. Tripeptide
    solforato, formato da tre amminoacidi: l’acido glutammico, la cisteina
    e la glicina. È il principale antiossidante cellulare, necessario per
    neutralizzare i radicali liberi.
  4. Peterson J. D, Herzenberg
    L.A. et al. Glutathione levels in antigen-presenting cells modulate
    Th1 versus Th2 response patterns. Proc. Natl. Acad. Sci USA vol. 95,
    pp. 3071-76, March 1998.
  5. Buhl R. et al. Systemic
    glutathione deficiency in symptom-free hiv sieropositive individuals.
    The Lancet December 2, 1989.
  6. Cisteina. Amminoacido
    solforato, che si ossida facilmente all’aria dando origine alla cistina.
    La corteccia surrenale è ricca di cisteina.
  7. Glutamina. Monoamine
    dell’acido glutammico, derivato dalla reazione dell’acido glutammico
    con l’ammoniaca. La glutamina, facilmente assimilabile dall’organismo,
    si ritrasforma nell’acido glutammico nel tessuto nervoso.
  8. http://digilander.libero.it/controinfoaids/zip/atti_Kremer.zip

Lino Rossi
www.comedonchisciotte.org
22.12.2008

Pubblicato da God

  • Tetris1917

    Quindi i miei figli li devo vaccinare o meno? E se poi succede qualcosa? Mi devo solo sparare in bocca? A me queste notizie di medici alternativi” mi fanno incazzare e non poco. Cosa propongono questi pensologi del cazzo? Mi dicano come devo fare, per la salute dei miei figli. Sono d’accordo sul concetto che le industrie della salute, fanno utili a valanga sulla salute della gente; ma come porre rimedio? Io non sono medico me lo dicano. O dobbiamo ritornare agli sciamani della giungla?

  • lino-rossi

    potresti iniziare a leggere la nota n. 8
    sono oltre 70 pagine.
    la salute dei tuoi figli penso che valga questo piccolo sforzo.
    dal mio punto di vista la vaccinazione pediatrica di massa è il più grande crimine contro l’umanità.

  • biopresto

    Io alla salute dei mie figli ci ho pensato in anticipo. Basta non cacarli al mondo e il problema è subito risolto. I dubbi su cosa fare li lascio a voi

  • lino-rossi

    anche se tieni solo alla tua pelle ti conviene leggere quella nota quando sei ancora sano. quando si è alle strette è più difficile ragionare bene.

  • Tetris1917

    i non caco figli. Se tu sei un figlio cacato, prenditela con i tuoi genitori. Stronzo

  • biopresto

    ho consultato medici di tutte le risme per anni omeopati compresi, e nessuno di loro ha risolto i miei problemi ( a parole son tutti bravi ) o riesco a guarire da solo oppure posso anche crepare che non me ne potrebbe fregare meno

  • biopresto

    certo che anche tu a come parli te ne in tendi di merda

  • okinawa
  • Tetris1917

    smettiamola dai. Il mio dubbio e’ che pure questa medicina alternativa, o meglio dire queste considerazioni di medici sicuramete di esperienza e di spessore, molte volte ponendo dubbi sacrosanti, ma non fornendo poi metodologie alternative, diciamo “sicure”, espongono molti ignoranti come il sottoscritto, a dubbi ancora piu’ grandi. Chiedo scusa per il linguaggio e le offese.
    Saluti

  • lino-rossi

    in effetti un linguaggio un po’ più “ricercato” non guasterebbe.

  • lino-rossi

    ma che stai addì?

    NAC; N-ACETIL-CISTEINA.
    NON MI PARE CHE NON SI DICA COSA CI VUOLE PER RISTABILIRE L’EQUILIBRIO.

  • Tetris1917

    cosa dicono? Mi scusi. Le vaccinazioni le devo fare o non le devo fare? Mi risponda!

  • lino-rossi

    “Una singola iniezione di uretano (1 g/Kg di peso corporeo) a 120 topi A/J è stata in grado di provocare dopo 4 mesi la formazione di tumori polmonari.
    Ad alcuni topi sono stati somministrati per os Acido Ascorbico e/o N-AcetilCisteina.
    Rispetto al gruppo controllo la NAC e la combinazione NAC + Acido Ascorbico , ma non il solo Acido Ascorbico, hanno ridotto la crescita tumorale. Le dimensioni tumorali sono risultate diminuite leggermente, seppur in modo significativo, nei topi trattati con Acido Ascorbico ed ancor di più in quelli trattati con la NAC o l’associazione NAC + Acido Ascorbico.
    Gli Autori hanno concluso affermando che “i dati sperimentali su animali indicano che la NAC e l’Acido Ascorbico potrebbero essere impiegati in associazione nella chemioprevenzione tumorale.
    (D’Agostini F et al, Int J Cancer 2000; 88: 702-707)”.

    OVVIAMENTE SE NON SI APPLICANO IN ASSOCIAZIONE NELLE CHEMIO, MA DA SOLI (NAC+AA), FUNZIONANO MOLTO MOLTO MEGLIO.

  • lino-rossi

    la vaccinazione è un crimine contro l’umanità. cos’altro devo scrivere?

  • biopresto

    Per Tetris1917 . Non sono padre ma comprendo perfettamente tutti i tuoi dubbi riguardo le vaccinazioni

  • alex_the_big

    per Tetris17:

    Ho 30 anni, nato in Svizzera e sottoposto sia a vaccini consigliati sia obbligatori.
    Non ho mai avuto malattie particolari a parte i soliti raffreddori invernali.

    Ho un bimbo che ha compiuto un anno esattamente 10gg fa: ha già fatto tutti gli obbligatori + richiami e il prossimo mese farà quelli consigliati.

    Va bene l’informazione alternativa.
    Va bene la lotta a BigPharma e alle Corporations.
    Va bene tutto.

    Ma che parli qualche genitore che non ha vaccinato per scelta i propri figli, prima di sparare giudizi!

  • Tetris1917

    ho capito. Le devo fare

  • biopresto

    Lo hai vaccinato ed hai dei dubbi…….se non lo vaccinavi altri dubbi……. da qui non se ne esce, non esistono alternative ai dubbi ( a parte una )

  • biopresto

    Se non ricordo male la persona che gestisce questo sito non ha vaccinato i suoi figli, provate a chiedere a lui cosa ne pensa : http://www.mednat.org/

  • lino-rossi

    di leggere proprio non se ne parla?

  • lino-rossi

    ti sei evitato i danni a breve; vedremo per quelli a lungo termine. la lettura della nota 8 è comunque consigliata. non è mai morto nessuno per leggere oltre 70 pagine.

  • Earth

    Che vergogna, vuoi avere una risposta semplice da uno “sconosciuto” su una domanda cosi’ complicata. Informati e decidi tu, leggi il testo proposto da lino-rossi e valuta. Hai trovato questo sito che e’ un’ottima fonte alternativa di informazione e poi ti comporti come le pecore, visto che lo fanno tutti lo faccio pure io, il tutto senza sapere bene come stanno le cose. Ma che genitore sei?

  • Earth

    Guarda, da quando leggo informazioni alternative, sto trovando sempre piu’ cose negative riguardo ai vaccini. Io ho scoperto che mi mancava un richiamo dell’antitetanica e ora che sono maggiorenne non l’ho fatto, soprattutto perche’ mi e’ capitato di stare malissimo 3 anni fa ho girato dottori classici di tutte le specializzazioni, ma non hanno capito cos’era, fatto sta che mi sono curato da solo informandomi su internet, non sono guarito del tutto ma quasi, mentre coi dottori classici dovevo andare a destra e a sinistra da sofferente. Purtroppo non ho potuto sperimentare medicine alternative perche’ sono povero e non me li posso permettere. Forse se non avessi fatto i vaccini da piccolo non avrei avuto questo problema… ogni persona vive in modo diverso, ogni corpo e’ diverso, se avessi vissuto in un altro modo magari non sarebbe successo mai niente, se avessi avuto un altro corpo lo stesso… piu’ tempo passa e piu’ penso che sia stata colpa dei vaccini e della medicina classica in generale.

    Se aspetti che sia un altro a fare il primo passo, potrebbe essere troppo tardi. Informati e prendi le decisioni in base a quello che tu reputi sia giusto ma almeno informati come si deve punto.

  • Tetris1917

    Quanti professori con il culo degli altri. Contento?

  • Tetris1917

    Quindi sei diventato “medico” su internet?

  • lino-rossi

    le medicine naturali costano pochissimo.
    la NAC si usa quando sei già messo malissimo.
    ben prima ci si può curare con diete crudiste.

  • zufus

    Gentile Tetris,
    mi sembra che lei non stia cercando risposte ai suoi dubbi,
    ma voglia essere rassicurato sul fatto che la medicina “ufficiale” è sempre buona e giusta e procede per il bene dell’umanità.
    Mi dispiace, ma frequentando questo, ed altri siti di controinformazione, è destinato a rimanere deluso.
    Potrebbe scoprire verità molto dolorose, probabilmente inaccettabili per persone come lei.
    Meglio rivolgersi allora a rubriche come “dica33”, dell’impagabile Luciano Onder o ad altri canali sponsorizzati dalle multinazionali farmaceutiche.
    Vedrà che finalmente potrà dormire sonni tranquilli.
    Cordiali saluti

  • Earth

    Neanche lontanamente, mi e’ andata bene perche’ non avevo alternative, ma di sicuro non faccio piu’ scegliere al primo che capita come mi deve ammazzare senza prima informarmi su quale possa essere una scelta cattiva o poco cattiva.
    Cosa devi fare? quando non si conosce la verita’… i medici classici ti dicono cose che a quanto pare la maggioranza sono cose sbagliate eccetto la chirurgia che sembra essere l’unico campo “sano”, i medici alternativi raramente salvano qualcosa della medicina classica. e’ tutto l’opposto di tutto, di chi mi devo fidare? Pero’ abbiamo una certezza, la medicina classica uccide, tempo fa ho letto in un forum di un tipo che il padre aveva un tumore al pancreas e ha trovato un medico che glie l’ha guarito con la termoterapia, ora se sia vero o no non posso saperlo, mica e’ uscito sui quotidiani come in un mondo onesto uno si aspetterebbe, ma il fatto che con le tecniche comuni si crepa, tanto vale scegliere qualcos’altro no? Dai scusami ma le medicine quando leggi nelle avvertenze, ci sono dei danni possibili collaterali che fanno paura e noi li usiamo tranquillamente perche’ pensiamo “ma si non saro’ io quello su un milione”. Invece sta proprio qua la fregatura, quando sei tu quello che e’ uno su un milione, non c’e’ nessun test che te lo puo’ dire.
    — Per questo ti ho detto che e’ una domanda complicata, i risultati dei vaccini ancora non si capisce bene se fanno male, ma da quanto ho letto in giro non sembra nemmeno che facciano bene. Purtroppo questa e’ la fregatura, un ignorante se il figlio sta male potra’ avere la coscienza pulita, ho fatto tutto quello che potevo ti ho portato dal medico, invece se uno vuole provare le alternative e sbaglia pensera’ ti ho ucciso io. Nessuno ti potra’ dire che scelta devi fare, devi farla col cuore ma di sicuro non devi farla con ignoranza. Per sapere a quale medico chiedere consigli, devi improvvisarti investigatore e scoprire tutto il suo passato per capire se e’ affidabile e intelligente. Mi dispiace ma viviamo in un mondo di falsita’, l’unico modo per scoprire la verita’ e’ investigare, non esiste nessuna scelta facile. Tutto dipende poi ovviamente dai soldi che disponi, dal tempo che hai a disposizione o da quanto ne vuoi concedere per il bene dei tuoi figli, ora come ora e’ gia’ difficile scegliere per se’, figurati per gli altri a cui tieni. In bocca al lupo.

  • Earth

    Ti ringrazio, mi informero’ sulle diete crudiste. Comunque, precedentemente mi riferivo come costoso, ad andare dai medici alternativi come omeopati ecc. che purtroppo non sono sovvenzionati.

  • rosacroce

    io ,non ho vaccinato mia figlia, oggi ha 8 anni.
    sta benissimo,nessun malanno da 8 anni ,e piu alta e
    sveglia delle sue coetaneee ,magra quanto basta.
    quà intorno altri figli vaccinati sono pieni di problemi vari.
    .,

  • rosacroce

    col cavolo che mi faccio mettere addosso,
    i veleni dai dottori,a me o ai miei figli.
    so io dove li metterei i loro vaccini,pillole,farmaci
    chemio e vari tossici.
    la loro fortuna è che c’è ne sono pochi come me.

  • lino-rossi

    se tu avessi un minimo di pazienza potresti informarti e scopriresti che:
    1) ogni pochi mesi c’è sui giornali italiani la notizia che un bambino se n’è andato per i vaccini;
    2) da quando si fanno le vaccinazioni di massa i casi di autismo sono aumentati a dismisura (1500-2000%);
    3) le patologie serie in età infantile, idem;
    4) i non vaccinati hanno avuto zero problemi (ti pare che se avessero avuto problemi non l’avremmo saputo?);
    5) i vaccinati ogni tanto rimangono lesi (ma dove vivi? prova a chiedere nelle scuole da dove vengono le magagne dei bambini che necessitano degli insegnanti di sostegno); la barriera ematoencefalica dei neonati non è ancora formata quando gli diamo le prime mazzate in testa; prova a chiederti perchè in Giappone vaccinano a 2 anni;
    6) le dosi per i neonati sono enormemente più “forti” di quelle per gli adulti. perchè?

    sei capace a fare 500.000 per 100?
    espressi in euro sono 50 milioni, solo in Italia, di buone ragioni per continuare a vaccinare i nostri figli. nel comilva ho imparato questa frase: “un bambino sano è la felicità dei suoi genitori; un bambino malaticcio è un business per tutta la sua vita”. fossi tuo figlio chiamerei il telefono azzurro.

  • lino-rossi

    benissimo, ma con la medicina naturale i tromboni sfoggiano i paroloni “scientifici”; con Kremer, che usa il loro stesso linguaggio, balbettano o cambiano discorso.

  • lino-rossi

    è vero che ci sono medici bravi ma costosi; ma ci sono anche quelli bravi e “abbordabili”.
    ma la miglior cura è studiare.
    sull’omeopatia consiglio “La scienza dell’omeopatia” di George Vithoulkas;
    anche tutti questi sono indispensabili: http://www.macrolibrarsi.it/autori/_roberto_gava.php

    una volta che sai il fatto tuo è facile trovare un medico che ti prescrive la cura che ti convince; vedrai che convincerai anche lui. la stragrande maggioranza dei medici non sa che pesci pigliare; la loro cultura è talmente sbagliata che brancolano perennemente nel buio.

  • lino-rossi

    un amico mi ha detto che, per esperienza diretta, ha verificato che in India i medici non vengono pagati in base ai farmaci che propinano, ma in base ai pazienti che NON si ammalano. mi sembra corretto.

  • delfino53

    Dando per scontato l’esattezza della ricerca intuitivamente, non essendo un esperto in materia, mi pongo però la seguente domanda:

    come mai solo oggi si conosce il risultato di questa ricerca visto che parliamo del 2001?

    Sono state confermate da dati clinici queste ricerche di sette anni fa?
    In un altro sito ho letto anche che il cancro si può curare con somministrazione di bicarbonato di calcio , essendo secondo l’autore il cancro di origine fungogena e quindi sensibile al Bicarbonato di calcio.

    Sicuramente penso che tutte le malattie derivino da una mancanza di equilbrio all’interno dell’organismo.

    Ogni squilibrio porta ad una conseguenza che alla lunga genera un malattia.

    Per squilibrio intendo non solo quello organico legato all’alimentazione ed allo stile di vita, ma anche quello psicologico interiore che questa società basato sull’egoismo ed il materialismo ci causa.

    Il nostro organismo è un insieme di cellule legate da uno schema energetico che le mantiene in equilibrio e quindi se non siamo in pace con noi stessi e con la società lo schema energitico si altera e il corpo si guasta da qualche parte.

    Forse prima di tutto dovremmo ritrovare noi stessi!

  • biopresto

    “quello psicologico interiore che questa società basato sull’egoismo ed il materialismo ci causa. Il nostro organismo è un insieme di cellule legate da uno schema energetico che le mantiene in equilibrio e quindi se non siamo in pace con noi stessi e con la società lo schema energitico si altera e il corpo si guasta da qualche parte. Forse prima di tutto dovremmo ritrovare noi stessi!”

    Concordo

  • lino-rossi

    non credo che sia colpa di Kremer

  • Earth

    Grazie ancora molto gentile 🙂

  • Earth

    Grande e complimenti :), son contento della tua testimonianza soprattutto perche’ sara’ stata una scelta difficile! Quella di staccarsi dalla routine della societa’ con un effetto collaterale, ai tempi e tutt’ora probabile dall’informazione ufficiale, della rovina di tua figlia.

  • Earth

    Mi sorge una domanda… ma le vaccinazioni obbligatorie allora non sono poi cosi’ obbligatorie? Nessuno ti puo’ denunciare dicendo che sei una cattiva madre o cose del genere e farti portare via tua figlia? L’ente statale non ti telefona a casa dicendo che hai saltato le vaccinazioni e devi andare al piu’ presto a farle?

  • lino-rossi

    se segui le indicazioni (gratuite) di http://www.comilva.org non hai problemi. se invece si dimostra disinteresse, allora possono essercene

  • Earth

    Disinteresse in cosa? Nel sito da te riportato ho trovato la risposta che e’ il dissenso informato lo metto anche qua, potrebbe essere come punto di partenza per chi ne ha bisogno, poiche’ il sito in homepage non ha nessun link —– http://www.comilva.org/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1708 ———

  • rosacroce

    mia figlia anni 8,non è vaccinata e…….gode di ottima salute.alla loro faccia

    no,no non è stata una scelta per niente difficile.
    abbiamo sempre pensato di non vaccinare .
    ci hanno telefonato ,loro,quelli dell’unità sanitaria.
    ci hanno spedito una lettera minacciosa,con minacce sulla patria potestà.
    alla fine abbiamo loro chiesto di firmarci un documento in cui garantivano che nostra figlia non avrebbe avuto nessun problema,ne ora ne dopo,solo in questo caso avremmo consentito alla vaccinazione.

    dopo di questo ,l’unità sanitaria, ha cambiato tono,invitandoci, per lettera
    a discutere le tematiche della vaccinazione.(figurati,se andavo io finiva a botte),

    abbiamo ignorato loro ,e la loro lettera.
    dopo di che non si sono più fatti sentire.
    un decreto della Bindi obbliga a accogliere anche i bambini non
    vaccinati a scuola.
    siamo del veneto,siamo facilitati nalla nostra regione,le legge è meno peggio .

  • rosacroce

    no,no non è stata una scelta per niente difficile.
    abbiamo sempre pensato di non vacinare .
    ci hanno telefonato ,loro,quelli dell’unità sanitaria.
    ci hanno spedito una lettera minacciosa,con minacce sulla patria potestà.
    alla fine abbiamo loro chiesto di firmarci un documento in cui garantivano che nostra figlia non avrebbe avuto nessun problema,ne ora ne dopo,solo in questo caso avremmo consentito alla vaccinazione.

    dopo di questo ,l’unità sanitaria, ha cambiato tono,invitandoci, per lettera
    a discutere le tematiche della vaccinazione.
    abbiamo ignorato loro ,e la loro lettera.
    dopo di che non si sono più fatti sentire.
    un decreto della Bindi obbliga a accogliere anche i bambini non
    vaccinati a scuola.

  • rosacroce

    leggi la mia esperienza riportata sul commento

  • rosacroce

    il discorso sulle vaccinazioni è
    a parer mio molto semplice;
    le ditte farmaceutiche di propietà delle banche,
    per guadagnare,vaccinano tutti.o cosi vorrebbero.
    Cosi facendo fanno ammalare tutti,
    dato che i vaccini fanno scendere
    l’efficenza del sistema immunitario(come minimo).
    cosi dopo ci ritroviamo tutti ammalati
    in coda da loro per farci curare.
    (in realtà per ammalarci ancora di piu’).
    i vaccini sono veleni tossici,
    digli di NO.
    è semplice si dice no,
    non ci vuol molto,
    il sottoscritto l’ha fatto.
    e mi trovo al contrario di altri,molto bene anzi benisssimo.

  • antoniona

    Ho un caro amico che dovrebbe a breve iniziare la terapia con antiretrovirali.
    Dopo aver letto questo articolo e altri della serie sono assalito dai dubbi. Che fare? Avrei piacere di sapere se è possibile contattare qualche medico che condivide le teorie del dottor Kremer.

    p.s. Nessuno mi leva dalla mente che questa storia dell’AIDS sia stata inventata come strumento di controllo sociale e di emarginazione di categorie potenzialmente “sovversive”. Famiglia e proprietà privata sono strettamente connesse, come evidenziava Engels. Tramontata la morale cristiana in ambito sessuale, quale miglior antidoto, contro la libertà sessuale, del terrore della morte?

  • buzz

    A 18 mesi mia figlia doveva fare la vaccinazione per il morbillo. Questa cosa ci dava dei dubbi, perché il morbillo più o meno lo abbiamo fatto tutti e non si capisce perché uno debba essere vaccinato. Ma “si deve”, per cui la facemmo.
    Leggemmo anche però che, mi pare in un caso su 4000/5000 (non ricordo bene) i vaccinati avevano accusato convulsioni febbrili.

    Fatto sta che mia moglie vedendo la febbre alta della bambina ebbe un’intuizione e mi mandò a comprare il valium, leggendo che, come profilassi immediata ad eventuali convulsioni, l’unica fosse la somministrazione di valium tramite clistere. (alcune gocce, ovviamente… insomma un libro di pediatria lo spiegava bene).

    Mia figlia ebbe le convulsioni.
    Non è bello tenere in braccio un bambino di 18 mesi irrigidito, gli occhi rovesciati.

    Tralascio il ricovero, le facce di alcuni medici quando parlammo loro della profilassi con il valium, come se fossimo dei pazzi drogati (ma anche i complimenti di neurologi, per cui si scopriì che l’informazione che era alla portata di mano – in epoca pre internet – di due non medici, non era nota al personale specializzato …

    Nei mesi successivi facemmo gli accertamenti elettroencefalografici. Risultò che esisteva un’anomalia.
    Tale anomalia veniva affrontata, a scopo preventivo, con profilassi a base di benzodiazepine (valium) in ragione di una dose minima di 24 gocce giornaliere (su una bambina di 18 mesi, immaginate!!!) tutti i giorni, per qualche anno, poi si vedrà.

    Ci rifiutammo.

    Per anni abbiamo temuto ogni febbre.
    Per anni siamo intevenuti al minimo accenno di temperatura elevata incrociando aspirina e tachipirina (novalgina no, perchè provoca immediata caduta della temperatura e questo può essere causa di convulsioni)

    Per anni abbiamo tenuto in casa il valium pronti ad usarlo e esandolo con qualche goccia quando la febbre saliva.

    Mia figlia ora ha 14 anni, non ha più avuto convulsioni, non sappiamo se l’elettroencefalogramma si è normalizzato perchè non siamo più andati dal neurologo.

    A volte occorre scegliere.
    In questo caso siamo stati fortunati.

  • lino-rossi

    sono “obbligatorie” le vaccinazioni contro: poliomielite, tetano, difterite ed epatite B.

    quella contro il morbillo, evidentemente, è facoltativa.

    in realtà non sono obbligatorie neanche quelle “obbligatorie” perchè spetta a noi genitori presidiare la salute dei nostri figli. quando arriva la letterina si manda una raccomandata con ricevuta di ritorno nella quale si dice: “cara asl, sarei molto lieto di sottoporre mio figlio alla profilassi che mi suggerite, ma per farlo bisogna che mi dimostriate che i vantaggi sono molto maggiori dei rischi ….” si allegano numerosi documenti nei quali viene fuori che le vaccinazioni sono IL PIU’ GRANDE CRIMINE CONTRO L’UMANITA’ e si attende. dopo un po’ ti chiamano e ti chiedono di firmare che sei cosciente di ciò non vuoi fare al figlio e sei a posto. io ho firmato e li ho invitati a rispondere rammaricandomi, fra me e me, per il fatto che non mi abbiano attaccato. sono solo una manica di ignoranti, convinti di essere 2 o 3 spanna sopra il Padre Eterno (sono quelli più pericolosi), tant’è che si fanno le pippe con darwin.

    andrei piano con il paracetamolo (tachip…) e con gli altri farmaci.
    http://digilander.libero.it/controinfoaids/doc/appunti_avs.htm
    ne ha parlato poco bene anche Kremer nella conferenza (nota 8)
    più frutta e verdura cruda e meno farmaci. ovviamente frutta e verdura biodinamici. un modo per ottenerla è convincere un agricoltore vicino a casa a diventare biodinamico.

  • lino-rossi

    vedi risposta a buzz in coda al primo commento.

  • lino-rossi
  • lino-rossi

    http://www.snamid.org/

    http://www.snamid.org/Dottor-Web/cancro.htm
    “L’alternativa al cancro
    Quest’anno sono tornata dal Congresso Nazionale Snamid con un messaggio che mi ha accompagnato quasi quotidianamente nell’ attività professionale: un medico “convenzionale per vocazione” come me non si può comunque esimere dal conoscere le medicine non convenzionali, se spera di essere in grado di dare risposte coerenti e soprattutto utili ai suoi assistiti che le seguono. Da tempo infatti i pazienti non solo non nascondono più, come un tempo, al loro MMG di praticarle, ma le ostentano, si stupiscono che non sia il MMG stesso a proporle per primo, o, peggio, che non le conosca affatto. Questa conoscenza , opportuna in patologie scarsamente aggressive, diventa assolutamente necessaria quando si parla di cancro. Così mi incuriosisce andare a scoprire cosa legge la gente sul web sulle terapie non convenzionali del cancro ……..
    Iniziamo a vedere cosa realmente viene fatto a chi OGGI si ammala di cancro. Nella stragrande maggioranza dei casi si usano, dove è possibile, unicamente tre metodi: l’asportazione chirurgica, la chemioterapia e l’irradiazione. Il primo rimedio è del tutto inutile, perché il tumore non è che lo stadio finale e più visibile di una situazione patologica che coinvolge tutto l’organismo. Pertanto, dopo l’asportazione, la recidiva è quasi la regola, in quanto le difese del paziente saranno ulteriormente indebolite dal trauma delle ferite, dall’intossicazione dell’anestesia, dagli antibiotici e dagli altri medicinali. Gli altri due metodi si basano sul fatto che le cellule cancerose sono più deboli di quelle sane, pertanto, sotto l’azione di veleni o di radiazioni ionizzanti, sono le prime a morire. Questa constatazione porta però a una delle pratiche più insensate della storia della medicina: avvelenare ed irradiare il paziente per guarirlo! Anche la persona meno informata, riesce a comprendere che guarigione significa miglioramento della salute. Nessuno pensa che l’inquinamento, gli esperimenti atomici o l’incidente di Chernobyl siano i provvidenziali vantaggi dei nostri tempi per mantenerci sani. Nei fatti, anche con la chemioterapia e l’irradiazione, dopo un iniziale, apparente successo, il malato, con il sistema immunitario massacrato, indebolito nel corpo e nella mente, svilupperà generalmente in breve tempo un nuovo tumore, questa volta ancor più difficile da curare.”

    quelli del cicap sono sempre più ridicoli.
    http://www.cicap.org/new/enciclopedia_argomenti.php?id=93
    la loro stupidità è sterminata: sono ancora lì a farsi delle pippe con il numero di Avogadro.

  • lino-rossi

    http://crazycoloncafe.forumup.it/about2261-0.html

    “Ciao a tutti, sono la mamma di una ragazza che da 15 anni ha problemi di salute e mi sono consumata nel vederla peggiorare nonostante le cure. Mi sono messa a studiare il sistema immunitario e ho trovato su internet la risposta a ciò che cercavo disperatamente. Vi consiglio di leggere il libro del dott. Kremer. Sono andata in Germania per la terapia e vi assicuro che è la cosa migliore che avessi potuto fare. Mia figlia non ha l’AIDS, ma se leggete il libro vi accorgerete quanta importanza ha il sistema immunitario, intestino compreso naturalmente. La prossima settimana ci sarà un seminario gratuito di un medico tedesco per far conoscere il metodo, anche se il dott. Kremer ha già tenuto seminari in Italia e all’estero da parecchi anni e ho visto di persona che anche anziani si sottoponevano a questa terapia ricostituente in Germania. Io non vendo niente, ma ho voluto far conoscere la mia esperienza e sarei felice se qualcuno ne potesse trovare beneficio. “

    questo che segue è il livello delle obiezioni alle tesi di Kremer
    http://www.nntp.it/salute-tumori/424333-il-lavoro-del-dr-heinrich-kremer.html
    da spanciarsi dalle risate

  • lino-rossi

    Kremer ha scritto:

    “Come è possibile intervenire per compensare questi processi che portano agli squilibri? Innanzitutto è possibile intervenire a compensare stimolando la sintesi delle citochine tipo 1; effetto che può essere ottenuto con la somministrazione di dosi massicce di cisteina (6) (un amminoacido particolare perché contiene zolfo), sostanza naturale sintetizzata (prodotta) dal metabolismo stesso partendo dalla base metionina (sempre un amminoacido contenente zolfo).

    Negli immunosoppressi, malati di AIDS o chi e affetto da tumore, si somministrano da 3 a 10 grammi (non mg) al giorno.”

  • lino-rossi
  • lino-rossi

    http://www.mytag.it/salute-e-benessere/247-i-centrifugati-di-verdura-e-frutta-sono-i-migliori-per-disintossicarsi-bevendo.html

    “Fornendo sostanze antiossidanti necessarie al mantenimento dell´integrità cellulare, è possibile riparare la delicata struttura del DNA nucleare e del mitocondrio.”

  • lino-rossi
  • lino-rossi

    http://archiviomednatu.splinder.com/tag/voci+dalla+savana

    “Io non intendo insegnare niente a nessuno, non sono un esperto in materia, ma desidero partecipare ad altri le acquisizioni di scienziati autorevoli che per dire ciò che secondo loro è giusto, hanno rinunciato alla notorietà, alla carriera, allo stipendio e ai finanziamenti per le loro ricerche. L’establishment dell’Aids ha steso intorno a loro una cortina di silenzio a tutto danno di coloro che sono veramente malati di infezioni opportunistiche (Aids).
    Fra Luciano Checcucci”

  • anarchia

    io personalmente ho trovato miracolosa l’echinacea+propoli. Aumentano il ns sistema immunitario, quindi aiutano a guarire anziché fungere da analgesici come le classiche medicine.

  • anarchia

    consiglio vivamente anche di dare un’occhiata a questo forum:
    http://www.dottorperuginibilli.it/forum/

  • lino-rossi

    “Cibi e bevande non sono solo un aiuto per curare ogni tipo di malattia, ma anche una garanzia di buona salute. Perciò è necessario conoscerne le proprietà, sia perché le persone sane sappiano come servirsene, sia per potere, nel trattamento delle malattie, determinare quali alimenti devono essere consumati.”
    Celso Aulo Cornelio – anno 30 d.C. – De re medica, 2, 24-30

  • lutherblisset

    Di Kremer si parla da parecchio solo nel settore della informazione NON ufficiale. Se ti chiedi perchè, credo che tu abbia capito anche la ovvia risposta: CHI ne trae vantaggio? Chi si avvantaggerebbe dalla divulgazione dei risultati di uno come Kremer che si comporta come un elettrone libero, che ha dato le dimissioni da incarichi importanti socialmente riconosciuti, perchè rifiutava di assumere posizioni “ufficiali” che lui riteneva sbagliate? CHI farebbe i soldi in poche parole? Il giro di denaro che sta dietro alla sanità è COLOSSALE. Le multinazionali farmaceutiche lavorano per denaro, non certo per buon cuore. Le ditte come Bayer non hanno avuto problemi a lanciare sul mercato l’eroina a inizio secolo scorso. Credi davvero che vogliano guarire malattie che fruttano un giro di soldi spropositato? Pensi che l’informazione non sia pilotata dal denaro e da chi lo controlla? No, credo che tu legga notizie su questo sito, perchè la pensi diversamente. Quindi non credo ti risulterà difficile capire che non sono le conferme alle teorie di Kremer a non essere arrivate. Solo che dalle sue cure non ci guadagnerebbe nessuno. Esistono studi sull’alimentazioni che datano al 1922 che confermano come una alimentazione davvero corretta possa essere cruciale nella cura di malattie definite incurabili. Ma non sono le conferme che mancano, è il guadagno che manca. Nessuno ci guadagna + di tanto se a tutelare la tua salute è uno stile di vita sano per davvero. Frutta, verdura, cerali, legumi non sono un business abbastanza grande per chi vuole arricchirsi a qualunque costo. Quindi si è fatto di tutto per diffondere uno stile di vita che porta percentuali sempre + alte di persone ad ammalarsi.
    E si SA da sempre che questo potrebbe essere drasticamente ridotto se non addirittura evitato, MA LA DOMANDA GIUSTA E’ SEMPRE: CHI CI GUADAGNA?
    auguri sinceri