Jeff Bezos si dimette da amministratore delegato di Amazon

Tradotto da Massimo A. Cascone

bbc.com

Il fondatore di Amazon, Jeff Bezos, si dimetterà da amministratore delegato del gigante dell’e-commerce che ha fondato nel suo garage quasi 30 anni fa.

Diventerà presidente esecutivo, una mossa che gli darà “tempo ed energia” per concentrarsi sulle sue altre imprese.

Bezos, l’uomo più ricco del mondo, sarà sostituito da Andy Jassy, che attualmente guida il business del cloud computing di Amazon.

Il passaggio avverrà nella seconda metà del 2021, ha detto l’azienda.

“Essere il CEO di Amazon è una profonda responsabilità, ed è logorante. Quando si ha una responsabilità del genere, è difficile mettere la propria attenzione su qualcos’altro”, ha detto il signor Bezos in una lettera allo staff di Amazon martedì.

“Come Exec Chair resterò impegnato in importanti iniziative di Amazon, ma avrò anche il tempo e l’energia di cui ho bisogno per concentrarmi sul Day 1 Fund, il Bezos Earth Fund, Blue Origin, The Washington Post, e le mie altre passioni”.

“Non ho mai avuto più energia, e non si tratta di andare in pensione. Sono estremamente entusiasta dell’impatto che penso che queste organizzazioni possano avere”, ha aggiunto.

Bezos, 57 anni, ha guidato Amazon dal suo inizio come libreria online nel 1994. L’azienda ora impiega 1,3 milioni di persone a livello globale, e ha visto la sua crescita già esplosiva salire alle stelle l’anno scorso, in quanto la pandemia ha scatenato un aumento dello shopping online.

L’azienda ha dichiarato 386 miliardi di dollari (283 miliardi di sterline) di vendite nel 2020, in crescita del 38% rispetto al 2019. I profitti sono quasi raddoppiati, salendo a 21,3 miliardi di dollari.

Nell’annunciare i cambiamenti, Bezos ha dichiarato che intende continuare a concentrarsi su nuovi prodotti e sulle nuove iniziative.

“Quando guardi i nostri risultati finanziari, quello che stai effettivamente vedendo sono i risultati cumulativi a lungo termine dell’invenzione”, ha detto. “In questo momento vedo Amazon al massimo dell’inventiva, il che lo rende un momento ottimale per questa transizione”.

Lo shake-up arriva mentre il signor Bezos ha assunto un profilo sempre più pubblico.

Ha sopportato un divorzio ufficiale, è diventato un bersaglio per gli attivisti del lavoro e della disuguaglianza, ed è stato impegnato in altri business, come la società di esplorazione spaziale Blue Origin e il quotidiano Washington Post.

La decisione di Bezos di lasciare la gestione quotidiana della società è stata una sorpresa. Ma gli investitori sono apparsi indifferenti, con pochi cambiamenti nel prezzo delle azioni dell’azienda nel commercio after-hours.

Jassy, laureato ad Harvard, è stato con Amazon dal 1997 e ha contribuito a sviluppare Amazon Web Services, che è stato a lungo visto come il motore di profitto della società.

“Andy è molto conosciuto all’interno dell’azienda ed è stato in Amazon quasi quanto me. Sarà un leader eccezionale, e ha la mia piena fiducia”, ha detto Bezos.

Carolina Milanesi, un’analista di Creative Strategies, ha scritto su Twitter che la notizia è stata “enorme” e ha mostrato quanto sia centrale il cloud computing per il business di Amazon.

Ma ha aggiunto che non pensava che Bezos avesse “finito di avere un impatto sul futuro dell’azienda”.

Fonte: https://www.bbc.com/news/business-55912878?fbclid=IwAR1bvlRQNqU8xcXmiKMXeDxSqoajuKuJczj8KLDHatcc81s0I1RIlLONKio

Pubblicato il 02.02.2021