CDC Incontra – Prof. Tutino – La disobbedienza civile per liberare noi stessi

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

Per questa nuova puntata di ComeDonChisciotte Incontra, abbiamo il piacere di ospitare il professore di filosofia e storia Davide Tutino.

Esempio di lotta, balzato agli oneri della cronaca per aver attuato lo sciopero della fame come forma di disobbedienza civile nei confronti dei provvedimenti liberticidi e discriminatori del governo Draghi, il prof. Tutino, tra i fondatori del Comitato di Resistenza Radicale, è oramai un punto di riferimento per tutti coloro che vogliono opporre se stessi, con il proprio corpo e il proprio spirito, alla gestione autoritaria della pandemia che oramai da due anni sta comprimendo i diritti Costituzionali dei cittadini.

Le parole d’ordine che sentirete pronunciare sono semplici quanto forti nel loro significato più profondo: lotta non violenta, per opporsi ad un governo che militarizza la società.

Attraverso azioni quotidiane di disobbedienza civile Davide Tutino sta facendo palesare al regime tutte le storture di questi due anni. In particolare, l’impossibilità per le persone di accedere ai luoghi di cultura come scuole, università o anche semplici biblioteche e librerie, dimostra come per questo governo i cittadini devono nutrire il loro spirito oltre che il loro corpo, allontanandosi da quei principi etici e morali che solo una popolazione acculturata può perseguire.

Impediamo a questo potere golpista e fuorilegge di appropriarsi dei nostri corpi. Lottiamo e resistiamo insieme.

Conduce Massimo Cascone, regia e montaggio Giulio Bona.

Buona visione!

Massimo A. Cascone, 03.03.2022

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
16 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
16
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x