Bolsonaro all’Onu: “Contrari a obblighi legati al vaccino”

Il presidente ha difeso l’operato del suo governo durante la pandemia e ha incolpato le restrizioni attuate da governatori e sindaci per la disoccupazione e l'inflazione.

 

Julia Braun – veja.abril.com – 21 settembre 2021

 

Parlando alla 76a sessione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite martedì 21, il presidente Jair Bolsonaro ha difeso le azioni del suo governo durante la pandemia Covid-19 e ha accusato le restrizioni attuate da governatori e sindaci per la disoccupazione e l’inflazione.

Il leader brasiliano ha anche parlato contro la vaccinazione obbligatoria e ha elogiato il trattamento precoce.

Noi sosteniamo la vaccinazione, ma la posizione del nostro governo è fortemente contraria al passaporto sanitario o a qualsiasi obbligo relativo al vaccino“, ha detto Bolsonaro, che ha inoltre dichiarato che entro novembre, tutti coloro che hanno scelto di essere immunizzati in Brasile saranno soddisfatti.

Il presidente ha inoltre usato il suo discorso per sostenere l’uso del trattamento precoce nei casi di Covid-19. “Dall’inizio della pandemia abbiamo sostenuto l’autonomia del medico nella ricerca di un trattamento precoce. Io stesso sono stato uno di quelli che ha fatto un trattamento precoce“, ha detto, a proposito di essersi curato con la clorochina quando si è ammalato. “Non capiamo perché molti paesi, insieme a gran parte dei media, siano contro il trattamento precoce.”

La storia e la scienza sapranno come individuare tutti i responsabili“, ha detto Bolsonaro sull’uso del trattamento precoce, che è stato sconsigliato da medici e scienziati di tutto il mondo.

Il leader brasiliano ha anche sostenuto le azioni intraprese dal suo governo sull’economia durante la pandemia, citando aiuti di emergenza e incentivi per la creazione di posti di lavoro. “Ci dispiace per tutte le morti avvenute in Brasile e nel mondo“, ha detto. “Ho sempre sostenuto la lotta contro il virus e la disoccupazione simultaneamente e con uguale responsabilità. L’isolamento e le misure di blocco hanno lasciato in eredità l’inflazione, in particolare nei prodotti alimentari in tutto il mondo“.

Ambiente e democrazia

Jair Bolsonaro ha anche dedicato una parte del suo discorso alle questioni ambientali e ha ricordato le manifestazioni a favore del suo governo il 7 settembre, che ha definito la “più grande manifestazione della nostra storia“.

Abbiamo la famiglia tradizionale come fondamento della civiltà. E la libertà dell’essere umano è completa solo con la libertà di culto e di espressione“, ha detto

Bolsonaro ha inoltre affermato che prima del suo governo il Brasile era “sull’orlo del socialismo”.

Il Brasile ha un presidente che crede in Dio, rispetta la Costituzione e i suoi militari, valorizza la famiglia e deve fedeltà al suo popolo. Questo è molto, è una base solida, se si tiene conto che eravamo sull’orlo del socialismo”, ha detto.

Il leader ha inoltre dichiarato che il Brasile è cambiato da quando ha avviato il Planalto nel 2019. “Siamo a 2 anni e 8 mesi senza alcun caso concreto di corruzione“, ha detto. La famiglia del presidente, tuttavia, è stata accusata di essere coinvolta in uno schema di “rachadinha” (assunzione fittizia di collaboratori fantasma, N.d.T.) alla Camera dei Deputati. Il Covid CPI indaga anche sulle irregolarità nelle trattative del Ministero della Salute per l’acquisto di vaccini contro il nuovo coronavirus.

Per quanto riguarda la protezione dell’ambiente, il presidente ha scelto di evidenziare la generazione di energia da fonti rinnovabili e il codice forestale brasiliano. Ha anche chiamato in causa i paesi più sviluppati per gli investimenti nella zona. “Ci aspettiamo che i paesi industrializzati rispettino effettivamente i loro impegni di finanziamento per il clima in volumi rilevanti“, ha detto.

Settore privato e investimenti

All’inizio del suo discorso, Bolsonaro ha dedicato alcuni minuti per elogiare le prestazioni del suo governo nell’economia. Ha citato i profitti delle imprese statali e il programma di partnership di investimento con il settore privato.

Abbiamo tutto ciò che gli investitori cercano: un grande mercato di consumo, beni eccellenti, una tradizione di rispetto dei contratti e la fiducia nel nostro governo“, ha detto. Il presidente ha anche annunciato l’asta per l’implementazione della tecnologia 5G in Brasile nei prossimi giorni.

 

Link: https://veja.abril.com.br/mundo/bolsonaro-na-onu-somos-contra-qualquer-obrigacao-relacionada-a-vacina/

 

Scelto e tradotto da Arrigo de Angeli per ComeDonChisciotte

Notifica di
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
nicolass
Utente CDC
23 Settembre 2021 21:48

Bolsonaro con queste dichiarazioni farebbe bene a guardarsi alle spalle… i sicari del WEF non perdonano

fulvio margoni
Utente CDC
24 Settembre 2021 9:52

ci toccherà seguire le rotte dei bisnonni ed emigrare in sud america…

Cadx
Utente CDC
24 Settembre 2021 10:32

Tutti quelli che hanno remato contro questo controllo globale non sono finiti bene, ma penso che lui abbia il supporto dell’esercito. E non ha un generale che trasporta bare vuote, e gestisce il più enorme scandalo anti costituzionale di sempre.

ducadiGrumello
Utente CDC
Risposta al commento di  Cadx
25 Settembre 2021 7:34

sì non risulta che ci sia in giro un general filho con la mimetica imbrattata di patacche a terrorizzare la popolazione

BALABIOTT
Utente CDC
25 Settembre 2021 13:22

Ok tutto, però dai, kaspio, Bolsonaro sta alla tutela ambientale come Rocco Siffredi sta alla castità…

6
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x