Home / Notizie dal Mondo / Pensieri a caldo sulla Non Elezione di Hillary Clinton
donaldtrumpresidenteusa

Pensieri a caldo sulla Non Elezione di Hillary Clinton

 

FONTE: MOON OF ALABAMA

E così appena sveglio ho scoperto che il mondo era cambiato. La Terza Guerra Mondiale non si farà più (1). Trump ha vinto e la Clinton lo ha ammesso. Il suo discorso da vincitore è stato giusto ed intrigante (2).

La mia previsione “no Hillary” per queste elezioni era corretta (3). E questo, come credo, è come Trump ha vinto: non tanto per aver preso dei veri e propri voti, ma per averli presi dal candidato più merdoso che i democratici avrebbero potuto mettere in campo. Ma questo non è stato un “voto dei bianchi”. Trump ha fatto meglio di Romney sia con i neri (5 punti in più) che con gli elettori latini (2 punti in più). Il razzismo non spiega questo voto. La Clinton ha promesso più guerre e quelli che avrebbero dovuto combatterle sul campo si sono rifiutati di farlo.

Le persone hanno votato contro la corruzione, contro la bellicosa propaganda internazionale, contro gli attacchi al loro modo di intendere la vita e contro la manipolazione dei potentati sionista (4) e arabo. In breve: hanno votato contro Hillary.

Anche i media hanno perso, per la loro totale e diffusa manipolazione e i loro report unilaterali contro Trump e a favore della Clinton. La gente non ha creduto a tutta quella merda di parte che ha spulciato ogni minimo problema di Trump ma che difficilmente ha raccontato qualcosa degli enormi, veramente enormi scandali e della corruzione che ha rivelato Wikileaks sui Clinton. Mettersi a spulciare i dettagli non si è rivelata un’arma vincente in una guerra di idee. La gente pretende sincerità (5) – la menzogna non viene vista come negativa, se è esposta in modo gradevole ed autentico. Ma la Clinton non è autentica, neppure quando dice la verità. I sondaggi, tranne quello della LA Times, si sono rivelati essere una sistematica manipolazione.

I leader politici in Europa se la faranno nei pantaloni. Quasi tutti, eccetto Putin, avevano pesantemente scommesso sulla Clinton. Anche i media europei si son schierati fortemente a favore della Clinton, ancor più che negli USA. I report sulle sulle reali posizioni politiche di Trump e su chi lo sostiene sono stati pari a zero. Sulla corruzione della Clinton sono stati rivelati solo frammenti di informazioni nelle pagine interne. Si crede sempre a quanto scrive il New York Times come se fosse l’essenza del pensiero americano. Ma ne siamo ben lontani.

Nessuno tranne un paio di frequentatori di partito della costa orientale e il New York Times si sono preoccupati di quella certa ragazza di 16 anni, che pensa di essere “transessuale” e vuole utilizzare il bagno pubblico dei maschi. La gente normale crede che queste stupidaggini meritino un’attenzione pari a zero se non un calcione nel culo. I movimenti a favore delle migrazioni e altri movimenti politici europei che parlano di correttezza ora cominceranno a vedersela più dura. Non potranno più combattere contro gli istinti della gente puntando sulle tranquillizzanti e false parole di un Obama o della Clinton.
Il partito democratico ha fallito nell’impresa. La consolidata corruzione dei capi di partito, che hanno buttato fuori Sanders per puntare sulla Clinton manipolando le primarie, ha bloccato la naturale evoluzione che stava vivendo la base del partito. Hanno perfino voluto Trump come candidato (6) perché hanno supposto che la Clinton potesse batterlo facilmente. Erano completamente distanti dalla vita reale.
Sono certo che l’analisi post-mortem dimostrerà che molti, molti dei potenziali elettori democratici, sono rimasti semplicemente disgustati e sono rimasti a casa o hanno votato per un terzo candidato. Ma anche la struttura del partito repubblicano non si è rivelata affatto migliore. Hanno perso i loro elettori fino al punto di negare l’appoggio a Trump e dandosi da fare per la Clinton. Tutti i neocon che erano accorsi a sostegno della Clinton ora dovranno affrettarsi a tornare da Trump. Ne avranno scarse possibilità.

Ma questa elezione ha creato anche nuovi ed enormi pericoli. La gente intorno a Trump, tra cui il suo vice-presidente, non sono persone realiste ma ideologicamente alquanto estremiste. Come non lo è affatto Trump. Che, a mio avviso, è piuttosto pragmatico. I repubblicani hanno vinto anche al Senato e alla Camera. C’è il pericolo che vengano attuate certe politiche estreme con enormi e terribili conseguenze a lungo termine. Ma ricordiamoci che anche Obama ebbe le stesse possibilità nei primi due anni della sua presidenza. Tuttavia non ne ha mai approfittato, le ha fatte evaporare. Dal punto di vista dei progressisti le fece scoppiare.

Riconquistare Camera e Senato entro due anni è un obbligo per chiunque la pensi come un qualsiasi uomo della strada.

Credo che questo risultato sia positivo per la Siria e non lo sia per il Medio Oriente jihadista e sionista. Al-Qaeda in Syria sarà triste. I suoi principali sostenitori abbandonano la scena. Probabilmente è un bene anche per l’Europa e per la Russia. È un male per l’equilibrio economico e per altri importanti problemi (7) sia per gli Stati Uniti che per altri. Ma la Clinton sarebbe stata davvero migliore in queste faccende?

Io per primo mi sento più leggero (con una piccola dose di maligna gioia). Gli elettori statunitensi hanno buttato all’aria quella scacchiera che ha portato guerra e miseria a molta gente. Non sappiamo ancora quali saranno le nuove regole del gioco, ma penso che ci siano buone probabilità che, adesso, ci sarà qualcosa di meno deva-stante per il bene di tutti.

Fonte: http://www.moonofalabama.org/

Link: http://www.moonofalabama.org/2016/11/first-thoughts-on-the-not-hillary-election-results.html

9.11.2016

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di OLDHUNTER

1. http://go.sparkpostmail1.com/f/a/0ONLqmE6NvA17rT2n8OKPw~~/AAFIvwA~/RgRaBcdAP0EIAGwQ4HdwOAFXA3NwY1gEAAAAAFkGc2hhcmVkYQNuZXdgDTU0LjI0NC40OC4xNDBCCgABQEIjWJZQJH9SGmNvbWVkb25jaGlzY2lvdHRlQHlhaG9vLml0CVEEAAAAAERmaHR0cDovL3d3dy5tb29ub2ZhbGFiYW1hLm9yZy8yMDE2LzEwL3RydW1wcy1mb3JlaWduLXBvbGljeS1pcy1zYW5lLXdoaWxlLWNsaW50b25zLWlzLWJlbGxpZ2VyZW50LS5odG1sRwJ7fRM~
2. http://go.sparkpostmail1.com/f/a/A8qN2_2CehK3J98roC3gng~~/AAFIvwA~/RgRaBcdAP0EIAGwQ4HdwOAFXA3NwY1gEAAAAAFkGc2hhcmVkYQNuZXdgDTU0LjI0NC40OC4xNDBCCgABQEIjWJZQJH9SGmNvbWVkb25jaGlzY2lvdHRlQHlhaG9vLml0CVEEAAAAAEQ1aHR0cDovL2xpdmUucmV1dGVycy5jb20vRXZlbnQvRWxlY3Rpb25fMjAxNi80Njc2MDg4MDJHAnt9Ew~~
3. http://go.sparkpostmail1.com/f/a/Y060ozUqv1fWP0LeEACuXw~~/AAFIvwA~/RgRaBcdAP0EIAGwQ4HdwOAFXA3NwY1gEAAAAAFkGc2hhcmVkYQNuZXdgDTU0LjI0NC40OC4xNDBCCgABQEIjWJZQJH9SGmNvbWVkb25jaGlzY2lvdHRlQHlhaG9vLml0CVEEAAAAAERDaHR0cDovL3d3dy5tb29ub2ZhbGFiYW1hLm9yZy8yMDE2LzA5L2FuLWluY29uc2VxdWVudGlhbC1kZWJhdGUuaHRtbEcCe30T
4. http://go.sparkpostmail1.com/f/a/k46UKsXU8KBKIX2N6gKwbQ~~/AAFIvwA~/RgRaBcdAP0EIAGwQ4HdwOAFXA3NwY1gEAAAAAFkGc2hhcmVkYQNuZXdgDTU0LjI0NC40OC4xNDBCCgABQEIjWJZQJH9SGmNvbWVkb25jaGlzY2lvdHRlQHlhaG9vLml0CVEEAAAAAERqaHR0cDovL3d3dy5tb29ub2ZhbGFiYW1hLm9yZy8yMDE2LzEwL3RvcC1maXZlLWNsaW50b24tZG9ub3JzLWFyZS1qZXdpc2gtaG93LWFudGktc2VtaXRpYy1pcy10aGlzLWZhY3QuaHRtbEcCe30T
5. http://go.sparkpostmail1.com/f/a/lqBU1kQtjelNrdUzdsGhnA~~/AAFIvwA~/RgRaBcdAP0EIAGwQ4HdwOAFXA3NwY1gEAAAAAFkGc2hhcmVkYQNuZXdgDTU0LjI0NC40OC4xNDBCCgABQEIjWJZQJH9SGmNvbWVkb25jaGlzY2lvdHRlQHlhaG9vLml0CVEEAAAAAERNaHR0cDovL3d3dy5tb29ub2ZhbGFiYW1hLm9yZy8yMDE2LzA5L2hpbGxhcnktY2xpbnRvbi1rbm93cy10aGF0LXNoZS1sb3N0Lmh0bWxHAnt9Ew~~
6. http://go.sparkpostmail1.com/f/a/89wT-m7UxOP8zLs1eJQRIQ~~/AAFIvwA~/RgRaBcdAP0EIAGwQ4HdwOAFXA3NwY1gEAAAAAFkGc2hhcmVkYQNuZXdgDTU0LjI0NC40OC4xNDBCCgABQEIjWJZQJH9SGmNvbWVkb25jaGlzY2lvdHRlQHlhaG9vLml0CVEEAAAAAEQxaHR0cHM6Ly93aWtpbGVha3Mub3JnL3BvZGVzdGEtZW1haWxzL2VtYWlsaWQvMTEyMEcCe30T
7. http://go.sparkpostmail1.com/f/a/UFOIfliYEvyG8OfCBYKxag~~/AAFIvwA~/RgRaBcdAP0EIAGwQ4HdwOAFXA3NwY1gEAAAAAFkGc2hhcmVkYQNuZXdgDTU0LjI0NC40OC4xNDBCCgABQEIjWJZQJH9SGmNvbWVkb25jaGlzY2lvdHRlQHlhaG9vLml0CVEEAAAAAERcaHR0cDovL3d3dy5tb29ub2ZhbGFiYW1hLm9yZy8yMDE2LzEwL3RoaXMtZWxlY3Rpb24tY2lyY3VzLWlzLWEtZGlzc2VydmljZS10by10aGUtcGVvcGxlLmh0bWxHAnt9Ew~~

 

Pubblicato da Bosque Primario

  • ruststeel

    Chapeau!

  • Persicus Magus

    Dice uno staffer della Clinton, riportato dal Telegraph

    “La vittoria di Trump è la fine dell’illuminismo”

    Insomma, diciamo che non è del tutto sbagliato e credo che molti insieme a me non ne siano affatto scontenti.

    http://www.telegraph.co.uk/news/2016/11/09/hillary-clinton-supporters-in-dismay-as-the-democrat-candidate-c/

    • Tanita

      Illuminismo, la Clinton? Mai un candidato/a demócrata mi é sembrato piú oscuro di lei, quella della Libia, quella di Benghazi, tra tante altre porcherie. Tutto ció senza aprire giudizio su Trump.

      • Persicus Magus

        Gentile Tanita, a mio avviso l’illuminismo è una forma tenebrosa e violenta di razionalismo.

  • Persicus Magus

    Oggi inizia una nuova era.
    La transizione non sarà pacifica.
    Il concetto fondamentale che se ne deve dedurre è che il popolo non prende coscienza da solo, in base a suoi interessi economici di classe, come sosteneva il comunismo.
    Il popolo prende coscienza quando si riconosce comunità identificandosi in un leader.
    Il leader deve rappresentare l’anima antica del popolo, non delle vaghe o addirittura inquietanti nuove prospettive, quindi la Clinton cosmopolita e relativista non andava bene; la Le Pen invece è perfetta.
    In breve: la razionalità non può andare da sola, ha bisogno del sentimento.
    Negli anni a seguire assisteremo alla nuova rielaborazione di questa contrapposizione fino al momento in cui questi gli uomini impareranno a far interagire questi due estremi.

    Trump farà molti errori ma è solo una fase di passaggio, dalla oligarchia occulta alla democrazia finalmente autentica

  • vic

    Qui sotto il pensiero di Alfonso Tuor sulla vittoria di Trump. Tuor e’ un giornalista economico, gia’ vicedirettore del Corriere del Ticino. In passato previde l’arrivo della crisi finanziaria. Speriamo che stia azzeccando pure la lettura del fenomeno Trump:

    http://www.ticinonews.ch/tuor-blog/327196/trump-presidente-e-un-voto-contro-la-globalizzazione

    • Primadellesabbie

      Grazie vic, spero tutto bene!

    • cdcuser

      scusate l’OT,
      bentornato vic! spero stia tutto bene con te

  • Nicolass

    ogni tanto hai bisogno di svegliarti la mattina sperando che il mondo sia un posto migliore…. ringrazio Trump perché mi ha ridato questa speranza..

  • Intanto, ben tornato Vic, mi auguro in buona salute!

    Dopo di che un breve commento, in attesa della conferma dell’elezione del Berlusconi americano.
    Premesso che:
    – non è detto che non possa ancora accadere qualche “incidente” che metta fuorigioco Trump;
    – che parimenti non sappiamo se il “vero potere” non puntasse proprio su Trump, fingendo invece di appoggiare Hillary;
    – per il “vero potere” di solito è comunque abbastanza indifferente chi è a capo dell’Amministrazione, quindi le loro porcate le faranno lo stesso;
    – magari la Presidenza Trump si rivelerà una vera iattura per il mondo (comunque per me Hillary sarebbe stata senza dubbio peggio),
    la cosa per noi “resistenti” più interessante è il fatto che quando il popolo ha la possibilità di esprimersi – e per noi Italiani l’occasione sarà quella del prossimo referendum – a volte stupisce in positivo. Questo – vogliamo dirlo? – è anche merito nostro: forse tutto questo nostro cercare di condividere in rete il nostro pensiero “contro”, alla fine una valenza ce l’ha. Perché nonostante i media mainstream, anche da noi, abbiano fatto un tifo spudorato per la puttana, ha vinto il coglione (mi si perdoni il francesismo). Sicuramente proprio questa campagna in favore della candidata Dem, le ha giocato contro, in quanto lei è stata individuata dal popolo come la rappresentante del “sistema”, e la gente è stufa; però, credetemi, se da una parte c’è sempre una maggioranza di pecore che segue il gregge e quindi si fa influenzare dalla propaganda, dall’altra ci sono sempre più persone che cominciano ad aprire gli occhi. Non so quanti di voi, come è successo a me, in questi anni si siano presi pesci in faccia più o meno grandi mentre cercavate di far ragionare gli amici su politica, economia, società, ecc… Tranquilli, nessuno ve ne riconoscerà il merito…però devo dire che sempre più spesso sento toccare certe corde da gente che non mi sarei mai aspettato. In televisione come per la strada. Certo è una piccola soddisfazione, ma questo per me è segno che l’impegno di noi blogger non è stato vano. Lunga vita alla controinformazione!

    • Nicolass

      come non essere d’accordo con te

    • cdc_16

      Non ho idea di che età hai, ma chiunque ha iniziato ad informarsi al tempo dei volantini, ti potrà confermare che nonostante l’informazione sia aumentata, le persone che ne prendono atto sono diminuite.
      L’unica novita è il chiacchiericcio social.

  • ignorans

    Più che altro si spera che gli americani inizino a farsi davvero i loro interessi, dopo decenni trascorsi a fare interessi altrui. Facendo interessi altrui non ne hanno azzeccata una. Il vero volto dell’America non l’abbiamo mai visto, temo.

  • AlbertoConti

    Il buon Tuor (segnalato da Vic) dice nel finale:
    “Si tratta di una svolta invisa ai grandi interessi finanziari e
    delle multinazionali, per cui non è da escludere che questi gruppi di
    pressione possano pensare all’impensabile.”

    Nel suo linguaggio, chiaro ma supermoderato, che significa?

    Per gli autori dell’11/9 e anni seguenti c’è d’aspettarsi di tutto. Questa volta però quei ricchi diavoli dovranno mettere a dura prova la loro fantasia e soprattutto saper aspettare. Merito degli elettori americani, anche se la loro scelta è da ricondurre a motivazioni diverse.
    Questo è il giorno della speranza nella democrazia, ma non dimentichiamo che quel grande dispiegamento di mezzi ha comunque prodotto vagonate di voti “ingenui” pro killary.
    Quel che è certo è che non si arrenderanno. Ma neanche noi.

  • EddieSbarrola

    Hanno cambiato il mazzo,ma il banco vincerà sempre.

  • Premesso che, i “Simpson” avevano predetto Trump presidente in un episodio nel 2000, mentre la Presidente Donna, sarà secondo i Simpson dopo Trump, solo dopo che lo stesso aver combinato un disastro…….

    ma…….

    La Russia che non è predetta e regolata dall’Elite che ha scritto la “STORIA o EPISODIO” dei Simpson, ha atteso, avrebbe potuto attaccare Aleppo durante la fase di congestione in America. Senza subire nessuna reazione mediatica se non quella che PUTIN avrebbe approfittato della situazione negli USA. Ma Putin che ha atteso il momento giusto per capire chi sarà il nuovo Presidente, e nello stesso tempo per capire la reazione che avrà il Nuovo Presidente Americano quando la Russia attaccherà Aleppo. Ed con questa mossa Putin capirà le vere intenzioni di TRUMP. Se Putin ha aspettato perchè doveva capire sin da subito le intenzioni di TRUMP verso la Russia, ed TRUMP farà capire al Mondo intero se considererà la Russia come nemico, se TRUMP continuerà in politica estera come OBAMA prepariamoci alla Terza Guerra Mondiale siamo diretti al 2020. Che Dio protegga gli uomini di Buona Volontà.

    • egenna

      Il mio pensiero è,…prepariamoci all’Ultima Guerra Mondiale.
      Cordiali saluti

  • PietroGE

    Ricordiamo tra i “perdenti” di casa nostra, oltre al bulletto toscano che farà la fine della Clinton a Dicembre, anche El Papa.

  • natascia

    Mi ha molto colpita la discrepanza tra il mainstream e la realtà. Come tra la burocrazia e la realtà. Come le decisioni che contano sono altrove, altrove è anche i popolo. La storia è cammino e in questo momento si stanno facendo i cento all’ora.

  • Tonino Basile

    che amaro… noi di sinistra che si esulta per la sconfitta di una corrotta da parte di un fascistoide. é proprio vero: il liberismo é una metastasi che obnubila le menti savie.
    saluti marxisti.

  • gianni

    Oggi e’ il 911……

  • Nic

    Le P u t t a n e della Press ed i loro clienti hanno perso.
    Via! Nelle macerie della Storia,
    Il mondo è più pulito.

  • orckrist

    Non so se Trump sia buono o cattivo, se combinerà disastri o buone cose.
    Francamente non mi interessa.
    L’unica cosa che mi ha fatto immensamente piacere è che la sua elezione ha fatto fare una figuraccia a tutti i media, ha messo a nudo il loro disgustoso servilismo in modo tale che anche i più cechi non possono negare.
    Per farmi grasse risate mi sto rileggendo alcuni pezzi degli “autorevoli” Corriere, Repubblica, Avvenire.

    • Primadellesabbie

      No, non arrivo alla tua “perversione” di andare a rileggermi…ma credo sia più facile per chiunque constatare come questa parata di mistificatori ha occupato tutti gli spazi di comunicazione disponibili e fraudolentemente impedito il dialogo tra l’intellighenzia, intesa come l’insieme di tutti coloro che, genuinamente vigili, disinteressati e sensibili, cercano di capire che aria tira, dove va il mondo, quali forze sono in azione e perché, e tutti gli altri, quelli che, magari distratti da impegni incompatibili o non abituati a cercare di leggere gli avvenimenti, non educatisi a farlo, assorbiti da intenti diversi, usano cercare un riferimento.

  • cristina cappugi

    Che bell’articolo

  • fastidioso

    Ennesima figura di mmmerda dello sbruffone nostrano ed accoliti