Home / Archivi etichette: Usa

Archivi etichette: Usa

Il cancro della guerra: Gli USA hanno usato uranio impoverito in Siria

DI DANIEL MCADAMS LewRockwell.com Nonostante tutti i giuramenti che non avrebbero usato  armi con uranio impoverito (DU) nell’ operazione militare in Siria, il governo degli Stati Uniti ora ha ammesso di aver lanciato in territorio siriano migliaia di proiettili mortali, come scrive  il Foreign Policy Magazine: Il Maggiore Josh Jacques portavoce del US Central Command (CENTCOM) ha informato  Airwars e Foreign Policy che nel deserto orientale del paese,  il 16 novembre e 22 novembre 2015,  degli aerei Air Force A-10 …

Leggi tutto »

Il posto piu’ pericoloso della terra. E’ così che finisce il mondo?

DI DAVID MACARAY counterpunch.org Molti osservatori – comprese alcune disparate voci come Zbigniew Brzezinski, Noam Chomsky, Hillary Clinton, Thomas Friedman, Papa Francesco e il proprietario del CounterPunch Conn Hallinan – hanno descritto la provincia nord indiana del Kashmir (e l’area circostante) come “il posto più pericoloso sulla terra”. Per quanto tale affermazione possa a prima vista apparire stravagante o melodrammatica, è vera. Avendo vissuto una volta a Punjab, India, e viaggiato in varie parti del Kashmir, posso affermare che le relazioni …

Leggi tutto »

Dopo i sacrifici per entrare nell’euro e i sacrifici per restare nell’euro, i sacrifici per uscire dall’euro

FONTE: COMIDAD.ORG La cronaca “europea” della scorsa settimana è stata segnata dalle dichiarazioni, poi parzialmente rimangiate, del cancelliere tedesco Angela Merkel su una “Europa a due velocità” da formalizzare già al prossimo vertice di Roma. I media hanno sbrigativamente tradotto le posizioni della Merkel con l’ossimoro di una “doppia moneta unica”, una per i Paesi del nord ed un’altra per i Paesi del sud. Non sono mancati i consueti commenti circa l’influenza della campagna elettorale in Germania su questa presa …

Leggi tutto »

L’amministrazione Trump è già fuori combattimento?

DI PAUL CRAIG ROBERTS informationclearinghouse.info Le speranze per l’amministrazione Trump non sono delle più splendenti. Il capo militare dell’amministrazione Trump, il generale Mattis, è risultato essere proprio come dice il suo soprannome un “cane pazzo”. Ha appena dichiarato che “l’Iran è l’unico grande stato sponsor del terrorismo nel mondo”. Ha dichiarato che la Russia è la principale minaccia per gli USA. Ha minacciato un intervento negli affari Cinesi. Mi sbagliavo. Avevo pensato che il Gen. Mattis fosse una scelta ragionevole …

Leggi tutto »

Non cambio idea a causa della Le Pen

DI GIORGIO CREMASCHI sollevazione.blogspot.it La mia prima manifestazione, oltre cinquanta anni fa, fu contro la guerra degli USA in Vietnam e uno di primi slogan che ho gridato era: fuori l’Italia dalla NATO, fuori la NATO dall’Italia. Non ho mai cambiato idea e non la cambio ora che la candidata presidenziale della destra francese, Marie Le Pen, propone la stessa scelta per il suo paese. Questo non mi fa paura, anzi. Il no alla NATO in Europa è stato sempre …

Leggi tutto »

La stretta di Trump sull’immigrazione? Chiedete a Obama

DI MARIO SECHI ilfoglio.it I sette paesi elencati nell’ordine esecutivo del presidente sono esattamente quelli usciti da una selezione fatta in due tempi dall’amministrazione precedente Espulsioni immigrati USA Il muro di Trump? Ask Obama. In preda alle convulsioni, i leoni e le pantere da tastiera ieri chiedevano con un tono da caccia alle streghe: come mai Trump ha scelto quei sette paesi?  Come mai eh? Perché non c’è l’Arabia Saudita? E chi ha deciso quella lista? Nel frastuono degli scolapasta …

Leggi tutto »

L’America sta diventando un paese da terzo Mondo?

DI ANATOL LIEVEN strategic-culture.org Le teorie complottiste nei confronti della Russia suggeriscono che la triste prospettiva degli USA è quella di essere una superpotenza globale con una politica interna da Filippine o Argentina. “Uno degli aspetti più patetici della storia umana è che ogni civiltà presenta sé stessa in modo molto pretenzioso, mette insieme i suoi valori parziali ed universali in modo molto convincente e rivendica l’immortalità per la sua esistenza limitata proprio nel momento in cui la decadenza che …

Leggi tutto »

Trump, la Cia e la Baia dei Porci…

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org La vicenda delle fake news contro Donald Trump sta dimostrando che esiste uno stato profondo trasversale che sta cercando di sovvertire il risultato elettorale, con metodi a dir poco spregiudicati. Il fatto è inquietante, ed è la prima volta che succede nel post elezioni americane, si ricorda il caso di Al Gore contro G.W.Bush, ma quella fu una storia diversa e meno rappresentativa di un cambio d’epoca. Sembra invece che stavolta il conflitto sia destinato a …

Leggi tutto »

Le Forze Armate USA e tedesche inviano migliaia di truppe nell’ Europa dell’Est

DI JOHANNES STERN wsws.org E’ in corso un massiccio spiegamento di truppe USA e NATO in Polonia e negli Stati Baltici. Secondo un comunicato diffuso il 30 Dicembre dal Centro Stampa ed Informazione del Bundeswehr (Forze Armate) Tedesco “Come parte dell’operazione NATO “Atlantic Resolve” tre navi da trasporto USA sono attese  a Bremerhaven per la prima settimana di Gennaio”. Il comunicato riporta che ai primi di Novembre “Soldati della 3a brigata della 4a Divisione di fanteria USA hanno iniziato a …

Leggi tutto »

Il Council on Foreign Relations vede un conflitto Nato-Russia come scenario di conflitto maggiormente a rischio per il 2017

FONTE: ZEROHEDGE.COM Il Council of Foreign Relations ha reso pubblico nella giornata di ieri il suo annuale Preventive Priorities Survey (Sondaggio sulle priorità preventive) che valuta possibili punti focali nello sviluppo di conflitti già in corso, come anche di potenziali conflitti in base alla loro possibilità di manifestarsi nell’anno successivo, insieme a una valutazione del loro possibile impatto sugli interessi USA. Un confronto caldo tra Nato e Russia è stato classificato come “top risk” (massimo rischio) nell’ambito del sondaggio del Council …

Leggi tutto »

Steve Bannon, il segugio infernale del trumpismo rampante

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Il logo ufficioso di Breitbart News è un animale di inusitata ferocia, un tasso africano ghiotto di miele e il suo motto: honey badger don’t give a shit  (il tasso del miele se ne fotte). Dall’inizio della presidenza Trump il sito destina l’aggiornamento in tempo reale dei primi 100 giorni del presidente, monitorando con assiduità la rivoluzione del trumpismo. Con Steve Bannon il sito Breitbart News è diventato la nuova frontiera della comunicazione della destra americana, …

Leggi tutto »

Trump-olino e Planetarchi

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr In Grecia la vittoria di Trump delizia le vittime e spaventa i carnefici. La stampa conia nuovi termini come “Planetarca” per adulare i profeti del nuovo mondialismo. La fine della storia forse è già avvenuta, negli USA, ed ora sta arrivando ovunque. E lo sta facendo velocemente. A meno che… Davvero strani momenti. Sono i momenti dell’apparente choc… per gli analisti che non hanno voluto capire e che fanno finta di indignarsi davanti alla “vittoria del …

Leggi tutto »

Gli Usa sono probabilmente l’unica vera democrazia che esiste…e non scherzo

DI GABRIELE ADINOLFI noreporter.org Nel voto popolare la Clinton ha battuto Trump di circa settecentomila voti ma Trump ha incassato un numero schiacciante di delegati in suo favore. Come è successo? Semplicemente perché gli Usa sono probabilmente l’unica vera democrazia che esiste, e non scherzo. Lasciate da parte i riflessi condizionati: non è un complimento. Il meccanismo americano è tale che, negli stati in cui il candidato ha la maggioranza fa praticamente asso piglia tutto dei delegati. Dunque Trump ha …

Leggi tutto »

Tutti gli affari del Presidente e le 6 azioni su cui puntare

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org The Donald alla fine ce l’ha fatta … dopo aver orchestrato un’abile campagna presidenziale che toccava i punti più sensibili della profonda crisi americana e facendosi espressione della rabbia degli esclusi, ha interpretato tutte le sofferenze sociali ormai insostenibili: il 23% di disoccupazione adulta, la precarizzazione a vita dei lavoratori, la proletarizzazione della middle class, i guasti di una globalizzazione selvaggia, dove gli operai bianchi della Rust Belt lo hanno votato in massa. Trump ha così …

Leggi tutto »

Wall Street is War Street, il Governo Ombra degli USA

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Alla fine degli anni ’80 il disegno imperialista della triade USA, Vaticano e Israele, contribuì fortemente alla demolizione dell’URSS, non tanto per esportare la “libertà” come andavano blaterando, ma per catturare nuovi territori di conquista per gli oligarchi. Sotto l’ombrello del “neoliberismo armato” che abbiamo conosciuto bene, così come avevano fatto con Pinochet in Cile o Videla in Argentina e in tutta l’America Latina. Caduto quindi l’URSS, l’imperialismo americano si è scatenato prima contro la ex …

Leggi tutto »

Pensioni, stato sociale e referendum…

DI GIANFRANCO LA GRASSA facebook.com Articolo stavolta abbastanza preciso, mi sembra. Si fa finta di volere ottenere una sorta di scambio: pensioni più basse perché non sarebbe sostenibile il servizio sanitario pubblico. In realtà verrà ridimensionato l’intero impianto dello “Stato sociale”, che ha due pilastri essenziali: sistema sanitario e sistema pensionistico. Entrambi sono già stati indeboliti dopo la fine della prima Repubblica (e sappiamo chi l’ha voluta, chi l’ha attuata, chi l’ha governata!). E adesso s’insiste sempre più, approfittando di …

Leggi tutto »

L’ultima guerra

DI PIOTR megachip.globalist.it È col cuore grave che sono costretto a prendere atto che dal giorno 6 ottobre 2016 una guerra tra la Russia e gli USA è possibile in ogni momento. Una guerra che può avere devastanti effetti anche per noi. Per quanto sia orrendo e penoso parlarne, bisogna farlo, perché i grandi media nascondono questa serissima eventualità. Non ne parlano perché vogliono continuare a farci pensare a una guerra mondiale come a un videogioco e perché vogliono continuare …

Leggi tutto »

40 Milioni di Russi alle “Prove di un Disastro Nucleare” … qualche giorno dopo che gli USA hanno parlato di Guerra con Mosca

DI TYLER DURDEN Zerohedge.com Ecco come si sgretolano le relazioni tra Russia e USA per effetto della escalation di una guerra per procura in Siria, che oggi ha raggiunto il suo apice con lo stop dato da Putin al negoziato con gli USA per lo smaltimento del Plutonio,  poco prima che il Dipartimento di Stato USA annunciasse che avrebbe bloccato i negoziati , con la Russia, sulla Siria: Domani, per la prima volta, 40 milioni di cittadini russi, oltre a 200.000 specialisti delle …

Leggi tutto »

DELENDA EST SYSTEMA ( AMERICA )

FONTE: DEDEFENSA.ORG Noi non sappiamo chi sia l’autore P.T. Carlo che interviene qui di seguito dal sito russo nazionalista sovranista Katehon.com il 23 settembre 2016, se non che è americano e che si situa all’interno del movimento conservatore che noi decideremo di considerare “rivoluzionario” per compensare le tendenze sistematiche al ribaltamento di significati della nostra epoca ( rivoluzionario nel senso di una rivolta radicale ed effettivamente rivoluzionaria contro il pensiero del sistema). Questo testo finisce nello stesso modo con cui …

Leggi tutto »

La società dello spettacolo

DI NATALINO BALASSO.com facebook.com Ormai è chiaro che la società dello spettacolo diffuso, preconizzata da Debord ha preso il sopravvento ed è sempre meno leggibile nei suoi meccanismi. I giornali (in Italia) riportano gli “esiti” del dibattito televisivo tra Clinton e Trump, Clinton pare abbia “vinto” il dibattito ma i sondaggi dicono che il risultato è incerto. E nel meccanismo spettacolare in cui la battaglia conta più dei morti, non ci si chiede più il motivo per cui si fa …

Leggi tutto »

La road map Usa per balcanizzare la Siria

DI PEPE ESCOBAR rt.com Dimenticate i meeting senza fine tra Sergei Lavrov e John Kerry; dimenticate l’intervento russo per evitare che il caos regnasse in Siria e dimenticatevi della possibilità che una vera tregua si realizzi e venga rispettata dagli alleati jihadisti degli Usa. Dimenticatevi delle indagini del Pentagono su cosa è accaduto davvero nel bombardamento “non voluto” a Deir Ezzor. La prova definitiva della vera agenda dell’Impero del Caos in Siria la si può trovare in un documento della …

Leggi tutto »

Bernays e i segreti della propaganda americana

DI NICOLAS BONNAL dedefensa.org Torniamo a parlare un po’ delle Femen. Se siamo a questo punto, è anche un po’ grazie a loro. Con il loro comportamento abbietto e «provocante» hanno cagionato un inasprimento della situazione in Ucraina, un inasprimento del fanatismo occidentale in materia di tolleranza e sessualità, e infine del trattamento mediatico verso il bersaglio russo – o cristiano, ormai è indifferente. Questa strategia dura da 4 anni, ed è normale che ciò che al principio non era …

Leggi tutto »

LA CELEBRAZIONE DEL 1%. L’INEGUAGLIANZA FA BENE ALL’ECONOMIA ?

DI MICHAEL HUDSON counterpunch.org Parafrasando Mark Twain, tutti si lamentano dell’ineguaglianza, ma nessuno fa qualcosa contro di essa. Ciò che al contrario accade spesso è di usare il concetto di ineguaglianza come pretesto per proiettare le proprie vedute su come rendere la società più prospera ed allo stesso tempo più equa. Queste vedute dipendono in larga parte dal fatto che l’osservatore abbia una considerazione dell’1% come innovativo, intelligente, creativo, che la sua ricchezza sia dovuta al suo apporto al resto …

Leggi tutto »

MILLE PALLE DI FUOCO

  DI DMITRY ORLOV Russia-insider.com “La Russia è pronta a rispondere a qualsiasi provocazione, ma l’ultima cosa che vogliono i russi è un’altra guerra. E, se vi piacciono le buone notizie, questa è la migliore che ascolterete.” Si sente nell’aria un soffio da III Guerra Mondiale. Negli USA è già cominciata la guerra fredda 2.0 e la retorica anti-russa proveniente dalla campagna di Clinton, fa eco sui mass media, rievocando maccartismo e paura rossa. Come risposta, parecchi cominciano a pensare …

Leggi tutto »

MANDATO DI ESECUZIONE PER ASSAD

  DI MIKE WHITNEY counterpunch.org “Messaggi segreti e rapporti delle agenzie di sicurezza USA, Saudite ed Israeliane indicano che nel momento stesso in cui Assad rifiutò il progetto per la costruzione di un gasdotto dal Qatar, i pianificatori militari e dei servizi segreti arrivarono rapidamente ad unanime consenso che fomentare una insurrezione Sunnita in Siria per rovesciare il non collaborativo Bashar Assad era una strada percorribile per giungere all’obiettivo condiviso di completare il gasdotto Qatar-Turchia. Nel 2009, secondo Wikileaks, non …

Leggi tutto »

IL PENTAGONO – UNA VORAGINE DI DENARO

DI DAVE LINDORFF counterpunch.org Che cosa potrebbe succedere se l’ispettore generale del Dipartimento di Salute e dei Servizi Umani dovesse rilevare che dai libri contabili risulta che si sono persi seimila e cinquecento miliardi e che questi soldi sono irreperibili? Potremmo immaginare che titoli farebbero i giornali, giusto? E se si fosse trattto di 65 mila-miliardi di dollari? I titoli sarebbero a caratteri grandi come quelli del primo sbarco sulla luna o dello sbarco a Omaha Beach nella seconda guerra …

Leggi tutto »

PRAVDA ALL’AMERICANA OVVERO, IL GENERALE PATTON FU ASSASSINATO ?

DI RON UNZ unz.com Nella lunga Guerra Fredda molti Russi si sono abbastanza disincantati delle menzogne e omissioni dei loro notiziari e si sono rivolti alle Radio occidentali per una diversa versione della verità. La crescita di Internet ha ora fornito agli Americani una simile opportunità di cliccare su un sito straniero e scoprire le storie importanti che sono in qualche modo sfuggite all’attenzione dei propri giornalisti di primo piano. Ironia della sorte, gran parte di tale copertura da”media alternativi” …

Leggi tutto »