Home / Notizie dal Mondo / Ufficiale: ormai inevitabile l’estinzione a breve scadenza del genere umano
estinzione di massa

Ufficiale: ormai inevitabile l’estinzione a breve scadenza del genere umano

DI UGO BARDI
ugobardi.blogspot.it
Feltri: ‘il surriscaldamento climatico? vorrà dire che risparmieremo sui caloriferi’
Vittorio Feltri per “Libero Quotidiano”

Ieri sul Corriere della Sera abbiamo letto un dotto articolo di fondo firmato da Paolo Mieli. Argomento, il surriscaldamento del pianeta del quale si sta dibattendo a Marrakech in questi giorni. Il celebre editorialista espone idee più o meno condivisibili, ma noi non abbiamo alcuna intenzione di confutarle. La materia ci coglie scientificamente impreparati ma ci ispira qualche considerazione terra terra, tipica di chi non punta a risolvere i grandi problemi del mondo, ma si limita a prenderne atto senza farne una tragedia.

 EFFETTO SERRA 
Si alza un po’ la temperatura? Non mi sembra una disgrazia irreparabile. Vorrà dire che risparmieremo energia tenendo più bassi i caloriferi. E questo è un vantaggio che non sappiamo stimare in termini finanziari, ma è indubbio che il funzionamento dei termosifoni ci costerà meno. Data la crisi in atto, un sollievo per tante famiglie in ristrettezze. Si dice che i mutamenti climatici siano da attribuirsi all’ inquinamento prodotto da un eccesso di industrializzazione.
Può darsi. Mancano le prove, ma non importa. Accettiamo le teorie degli esperti. Ai quali facciamo tuttavia notare che lo sviluppo porta con se non soltanto un cospicuo avvelenamento dell’ atmosfera (ammesso e non concesso che lo porti) ma anche un benessere diffuso, grazie al quale le masse campano meglio. E, ci imbarazza scriverlo, campano anche di più. Ignoriamo il motivo, ma è un dato accertato che laddove cresce la quantità di schifezze nell’aria la gente vive più a lungo.
Non ci credete? Prendiamo Milano. Si sostiene, statistiche alla mano, che sia la città italiana più inquinata. Vero o no? Pare di sì, stando a studi specifici. Eppure coloro che abitano sotto la Madonnina sono gli italiani che hanno una aspettativa di vita superiore a quella dei connazionali. Significa che l’ inquinamento è un toccasana per la salute? Non osiamo pensarlo anche solo per evitare le reazione piccate dei soliti soloni. Ci accontentiamo di registrare lo strambo fenomeno.
Supponiamo che Milano, essendo civile e organizzata, disponga di un apparato medico-sanitario talmente evoluto da essere in grado di curare con efficacia le malattie cagionate dall’ ambiente. Se così fosse, se ne dedurrebbe che il succitato sviluppo oltre a fare del male è capace di reprimerlo, annullandone la forza distruttiva.
La pubblicistica internazionale più autorevole imputa alla Cina di non badare molto alle porcherie che i propri stabilimenti emettono, essendo impegnatissima ad incrementare la propria espansione economica, e la incita a controllare meglio gli impianti produttivi allo scopo di ridurre le sostanze tossiche. Giusto. Ma, come avverte Mieli nel suo pregevole pezzo, bisogna rilevare che tali sostanze, se si calcola il numero dei cinesi, sono percentualmente più basse (pro capite) di quelle rilevate in Occidente. Pertanto noi europei arriviamo a rimproverare i cinesi di inquinare in quantità insopportabile quando inquiniamo il doppio di loro. Siamo alla autocertificazione della nostra stupidità.

Anche perché trascuriamo un dettaglio influente. Vero che fino a qualche lustro fa gli orientali godevano di un’ aria pulita e forse salubre, per cui non soffrivano di bronchiti croniche né perivano di cancro al polmone, ma morivano di fame e di stenti in età giovanile. Che non era più divertente. Il dramma dell’ uomo e ovviamente della donna è che prima o poi crepano. In linea di massima, meglio poi che prima. Questa almeno è l’ aspirazione della maggioranza. Se il pianeta si surriscalda, pazienza. Non sarà il freddo a ucciderci.

Ugo Bardi
Fonte: http://ugobardi.blogspot.it
Link: http://ugobardi.blogspot.it/2016/11/ufficiale-ormai-inevitabile-lestinzione.html
8.11.2016

Pubblicato da Davide

  • Vocenellanotte

    Mi sembra ragionevole. Come quelli che accusano la medicina ufficiale di fare male: vorrebbero morire immortali, il che è un ossimoro.

  • Nicolass

    La più grande bufala scientifica del secolo è il surriscaldamento del pianeta di origine antropica ovvero il surriscaldamento del pianeta dovuto alle attività umane…. una grande menzogna profusa ancora una volta dall’establishment scientifico per fini ancora oscuri, ma chiaramente orientati a favorire i soliti gruppi di potere. Il pianeta terra durante la sua lunga storia ha sempre attraversato dei periodi più caldi seguiti a periodi più freddi durante le varie ere geologiche che si sono susseguite e questo è legato all’attività del sole non certo alle attività umane. Tutto l’allarmismo e il catastrofismo legato al surriscaldamento del pianeta è in gran parte ingiustificato e in malafede.

    • ignorans

      Che discorso stupido. “In gran parte”? Prima dici del tutto, poi in gran parte. Allora che significa, che in piccola parte è vero?

      • Nicolass

        mai perdere tempo a discutere con un ignorante …. rischia di portarti al suo livello….

        • ignorans

          L’ignorante “sa di non sapere”. Magari fosse il tuo caso.

  • gianni

    ci sono fior di documenti che certificano il desiderio dei paesi piu’ forti del mondo di controllare il clima attraverso le scie chimiche , HAARP e altro…..cercate in rete

  • gilberto6666

    Sarò stupido ed ignorante probabilmente, ma quando sento di summit “ambientalisti” e surriscaldamento del pianeta, unitamente alla rottura di balle stratosferica della raccolta differenziata, metto mano alla pistola. Non esiste peggiore inquinamento dell’ecologismo ideologico, con tutta la pletora di esperti e tecnocrati del settore.

  • Sergio Tomasi

    Ergo: la prolungata sopravvivenza dell’uomo è a scapito della salute delle altre forme di vita terrestri. Propongo l’auto-estinzione per il benessere del pianeta. Inizio subito sparandomi in bocca. Malthus, dove sei quando c’è bisogno di te!?

  • ignorans

    E poi dicono che l’uomo “moderno”, “scientifico”, non è religioso. Non è per nulla così. L’uomo moderno è profondamente religioso, ma la sua religione venera un Dio che si chiama “il caso”, come si può vedere da vari commenti e anche dall’articolo.
    Questa divinità accomuna tutti sotto una stessa etica che è “non voglio sapere nulla. A chi tocca, tocca. Speriamo non capiti a me”.

    • Holodoc

      Quindi è “l’eterno invisibile” che ti ha mostrato le prove che il riscaldamento globale è anomalo e sicuramente provocato dalle attività umane. Allora fai parte di un club ristretto, che comprende Al Gore, i Clinton e gli altri che controllano l’informazione globale.
      Io invece da comune mortale mi fido delle prove paleontologiche, archeologiche e storiche che dimostrano il contrario.

      Se vuoi informarti come mi informo io anziché ascoltare i TG o avere esperienze mistiche puoi visitare questo sito:

      http://www.climatedepot.com/

      • ignorans

        No, limitati ad aspettare la tua sorte.

  • Roberto Giuffrè

    Ehm vorrei ricordare al signor Ugo che se si spende meno di energia per il riscaldamento le aziende energetiche per mantenere cospicui bonus ai suoi dirigenti aumentano voci diverse. Come gli Stati che hanno meno introiti dalle accise se si consuma meno, aumentano quest’ultime per avere un gettito costante anche a consumi ridotti, o usano vie traverse.
    Per esempio col GPL e Metano si risparmia? Avete visto quanto costa la revisione periodica del bombolone? Minimo 550 euro a fronte di 100-150 euro di materiali e manodopera. Il resto sono marche da bollo e burocrazia. Vogliono un pochino di quello che hai risparmiato.

    Poi il signor Ugo non è aggiornato sulle ultime statistiche sull’aspettativa di vita. Dato che sta calando, il paese dove ha iniziato a scendere è l’USA. La causa è la merda che ci da da mangiare l’industria alimentare.
    I tumori, siamo a 1 su 3 adulti che si ammaleranno durante la loro vita, entro i prossimi 10 anni passeremo a 1 su 2. Ah i vegani scendono a 1 su 8 credo di aver letto.
    Recente è la statistica che mostra il 40% dei ragazzi inglesi sotto i 25 anni che sviluppano un tumore. Tra alcool, droga e fast food…

    Non è poi solo il cibo, da studente di neuroscienze ci metto l’ambiente, inteso come lo stile di vita. Predispone ad un sacco di malattie una coscienza collettiva sofferente e soprattutto le forti disuguaglianze tra individui.

    Non so il signor Ugo, ma io uso un minimo di intelligenza e la cultura per allungarmela la vita. E il modo migliore per stare bene è attorniarsi di belle persone, positive, allegre con cui avere rapporti umani armonici. Evitare di mangiare merda. Ed evitare di stressarsi. Voglio costruirmi piccole rendite per lavorare meno e dedicarmi più ad attività creative che mi diano più soddisfazioni.

    • Holodoc

      Ok, ma cosa c’entra con riscaldamento globale?

    • Fulvioz

      La revisione delle bombole metano è gratuita (c’è un’accisa in % sul prezzo del metano) e la momento si paga solo i 100-120 euro di sostituzione bombole (pari al tempo del meccanico).

      In definitiva col metano sì, si risparmia e molto a parità di km.

  • Apollonio

    Paolo Mieli e Vittorio Feltri…! questi sono gli Intellettuali di Dx. che abbiamo, scrivendo spazzature simili non meravigliamoci allora della Classe Politica…!

    Ogni giorno in Italia si scoprono quasi 1.000 nuovi casi di cancro.
    Si stima che nel nostro Paese vi siano nel corso dell’anno circa 363.000 nuove diagnosi di tumore (esclusi i tumori della pelle, per i quali è prevista una classificazione a parte a causa della difficoltà di distinguere appieno le forme più o meno aggressive), circa 194.400 (54%) fra gli uomini e circa 168.900 (46%) fra le donne.
    Lo affermano i dati dell’Associazione italiana registri tumori (AIRTUM) relativi al 2015.
    si stima che il 30 -40 % delle Neoplasie sia dovuto a fattori ambientali e che l’ incremento annuo di rilevamento di tumori tra la popolazione sia dell’ ordine 10 % l’ unico dato confortante che sono in aumento i casi di guarigione rispetto agli anni passati

  • Adriano Pilotto

    All’inizio ho visto il perimetro della discussione, Feltri da Libero, Mieli dal Corriere e mi sono detto: “Cambia pagina, non vale la pena di perdere tempo con questi due imbrattacarte”. Prima di cliccare sono stato assalito dallo scrupolo ecumenico e ho iniziato la lettura. Alla decima riga ho maledetto lo scrupolo.
    L’esperienza non è stata totalmente inutile, perchè ha comprovato che per quanto si ri mestino le feci, sempre feci rimangono.

  • grey owl

    Il grande capo pellerossa Geronimo ha sentenziato che, quando l’ultima ape sarà estinta, al genere umano rimarranno solo quattro anni di vita.
    In effetti verrebbe meno il loro lavoro di impollinazione con conseguenze disastrose per la vita sul nostro pianeta.
    Sarebbe opportuno iniziare a monitorare le api.

    • gianluca pointo

      stanno gia male da tempo, poverine, di fronte a me il contadino ha aumentato il miele a diceci euro ilkg, perche deve dare le medicine alle api, ha detto….
      quando sono venuto ad abitare qui, lo vendeva a 5, poi a 7, adesso a 10.

  • spartaco

    La vera causa del surriscaldamento del pianeta si chiama CAPITALISMO tutte le altre attenuanti servono ad abbindolare GLI SCIOCCHI.Bisogna adoperarsi per il suo superamento.

  • Humanae Libertas

    l’unica vera causa potrebbe essere il sovrappopolamento mondiale e la scarsità di risorse previsto per il 2050..ma sarà vero? io fino al 2050 ci dovrei arrivare, se non scoppia una guerra atomica prima.. ahahah

  • adestil

    da ”global warMing” a ”global warNing” per nascondere la bufala dei dati..
    secondo recenti studi è invece più probabile un raffreddamento come la piccola era glaciale tra il 1300 ed il 1600 che gelò l’emisfero nord già fredda di suo anche oggi
    noi ne risentimmo meno avendo clima temperato..

    ricordo che al tempo dei romani c’erano circa 2.5-3 gradi in più ,la campagna romana era molto diversa da come la rappresentano nei film,era pieno di paludi (che arrivarono fino a Mussolini) e clima subtropicale ,molto umido e caldo,per nulla temperato..estati caldissime,fenomeni di autocombustione comuni(non era un caso che all’epoca i romani avessero anche un attrezzato comparto vigili del fuoco) anche quella di Nerone lo fu,ma costui era troppo vicino e troppo amato dal popolo per cui era necessario deporlo diffamandolo e condannarlo alla ‘damnatio memoriae’,soprattutto la chiesa fece di tutto fino all’anno mille ,nascose i suoi resti,chiuse l’accesso alla tomba(sita a piazza del Popolo)depistando i pellegrini che venivano in adorazione..anche dopo secoli…

    Ecco perchè Annibale riusci’ a passare le Alpi con gli elefanti cosa che oggi sarebbe impossibile per chiunque..
    Lo ha confermato anche Carlo Rubbia citando proprio l’esempio di Annibale..

    quindi di fatto dopo un riscaldamento successivo alla fine della piccola era glaciate fino al 1600,oggi stiamo di nuovo andando verso il freddo..
    nel 2021 secondo recenti modelli dovremmo avere i primi veri picchi di freddo

    • gianluca pointo

      infatti, sono pienamente daccordo, il clima si sta raffreddando, a roma prima avevamo 4 mesi di estate sicuri, adesso sono due, come questo anno mai, è cominciata a luglio!!!

  • gianluca pointo

    ottimo.

  • Gluka C

    Il Global warming è oggettivamente una delle più immense frottole create dai governi negli ultimi due secoli. Vi sono ( ormai da anni) teorie scientifiche opposte, corroborate da enormi quantità di dati, che ci dicono che il pianeta si sta raffreddando . Altre ricerche evidenziavano il fatto che negli ultimi 70,80 anni la temperatura globale media non è aumentata nemmeno di un decimo di grado Celsius. È in pratica rimasta la stessa.
    Ora, dietro questa operazione di cover up non si sa bene che ci sia. Forse la carbon tax, forse la Green economy, forse la finanza…ma è certo che il bombardamento mediatico sul Riscaldamento globale ha raggiunto livelli altissimi e inquietanti