Home / Notizie dal Mondo / LE ÉLITES NON LO SANNO: LA SOCIETÀ È VICINA AL PUNTO DI ROTTURA

LE ÉLITES NON LO SANNO: LA SOCIETÀ È VICINA AL PUNTO DI ROTTURA

DI CHINDIT13

zerohedge.com

Quello che oggi trovo sorprendente è che gli addetti ai lavori e le ‘élite’ non hanno idea di ciò che stia ribollendo sotto la superficie. Va bene, forse la loro arroganza produce nebbia, quindi non dovrebbe essere una sorpresa che siano accecati. Loro non guardano il calendario: se lo facessero più da vicino e con attenzione su di esso vedrebbero “1788″. Qualcosa sta per succedere, la società si avvicina a un punto di rottura.

Nella mia esperienza, i cosiddetti “deplorevoli” di Hillary in realtà sono le persone più riservate, gentili e oneste di tutto il paese. Sono più informate, più autosufficienti e, tra le altre cose, più armate. Per quanto riguarda le armi, sono incredibilmente responsabili e non quella fonte di violenza per cui lo strumento – e non la persona – è troppo spesso accusato. I ‘deplorevoli’ hanno la miccia più lunga. Ma è pur sempre una miccia.

Alt Left, dall’altro lato, sono i Neo Fascisti e i Neo-Conservatori. E’ Alt Left che pensa che ‘libertà di pensiero’ significhi ‘libertà del LORO pensiero’ soltanto. E’ Alt Left che vuole istituire ‘luoghi sicuri’ e introdurre il ‘reato di pensiero’.

E’ Alt Left e i suoi siti internet d’informazione che praticano un’aspra censura delle idee che divergono dalla loro ideologia approvata. E’ Alt Left che sostiene il cambio di regime e la retorica di propaganda contro la Russia. E’ Alt Left che crede di possedere un diritto acquisito – e anche l’obbligo – di mentire e nascondere, se ciò serve alla loro causa superiore.

E – cosa ancora più importante – è Alt Left che ricorre sempre più spesso ad atti di violenza e vandalismo quando si trova a confrontarsi con persone e idee che si discostano dalle sue. Questo non è mai stato più chiaro che durante questo ciclo elettorale.

I ‘Deplorevoli, tuttavia, non sono dotati di una pazienza infinita. Come per un condensatore, c’è una carica che si accumula e a un certo punto si scarica, disperdendosi nel circuito della società.

I mezzi d’informazione e gli altri addetti ai lavori credono di esserne immuni. E’ un pensiero che hanno acquisito stando completamente immersi in un bozzolo che esclude qualsiasi voce dissonante. Quando salterà la leva – o quando la carica sarà eccessiva – il condensatore si scaricherà e loro ne resteranno sconcertati.

Pochissimi tra loro ne saranno immuni come credono di essere. Inoltre, quello su cui pensano o sperano di poter contare – un appoggio o uno spazio sicuro – in realtà sono un’illusione.

La maggior parte dei tutori della società, siano essi forze dell’ordine o militari, sono tesserati dei ‘Deplorevoli’.

La Francia fu costruita in modo simile alla fine degli anni 1780. Le élites erano isolate solo psicologicamente, ma non nella realtà. La loro protezione era come il Villaggio Potemkin: non esisteva, era solo una facciata che gli dava un falso conforto.

La loro arroganza e ignoranza la pagarono molto cara.

La storia potrebbe non ripetersi allo stesso modo, ma potrebbe farlo in ‘rima’. Guardando il calendario, le date 1788, 1789 e 1792 non sono poi così lontane come siamo abituati a credere.

No, non è una chiamata alle armi: è una chiamata alla realtà. Puoi ignorarla, ma a tuo rischio e pericolo.

Per alcuni queste parole possono sembrare una minaccia, ma non intendono esserlo. Tuttavia, sono un avvertimento, un avvertimento da qualcuno che studia la storia.

Tutte le società ad un certo punto raggiungono un punto di rottura. La nostra è molto prossima. Alcuni di quelli che potrebbero sentirsi minacciati, le cosiddette ‘élites’ o gli ‘addetti ai lavori’, pensano di potersi comprare una protezione con la stessa facilità con cui si comprano un Gulfstream. Che ingenui! Chi sono le società di sicurezza private? Chi sono i vari SOG (Gruppi Operazioni Speciali)? Forze di polizia e militari sono tutti dei ‘Deplorevoli’. I ‘Deplorevoli’ potranno prendersi il tuo denaro, ma tu non potrai prendere la loro vita.

In altre parole, non sacrificheranno certo se stessi e le loro famiglie per te. La sicurezza che credi di esserti comprato non è che un’illusione. E’ meglio se te ne rendi conto subito. E’ meglio che lo fai ora, prima che sia troppo tardi.

Alcuni tra quelli che si sentono minacciati, o nervosi, potrebbero ripiegare sull’adagio ormai stanco di: “Gli abbiamo dato tutto,” (ai Deplorevoli) “cosa pensano di fare senza di noi?”. Bene, l’uso del ‘noi’ è arrogante, perché quelli che effettivamente hanno creato e dato qualcosa di valore sono pochi e lontani tra loro. Gli industriali, in mancanza di un termine migliore, sono quelli che hanno prodotto per la società cose di valore duraturo. Oggi ci sono pochi veri industriali, e molti di questi hanno trasferito la loro produzione all’estero, alzando i livelli di bonus per i loro dirigenti e contribuendo a svuotare l’America di contenuti industriali. I veri industriali hanno prodotto auto, camion, macchine utensili, generatori, server e computer. Hanno prodotto farmaci e cure salvavita. Hanno costruito acciaierie e ferrovie. Hanno creato posti di lavoro. Hanno anche prodotto milioni e milioni di quelle armi che i ‘Deplorevoli’ posseggono. Sono questi i meriti che i ‘Deplorevoli’ gli riconoscono.

Mark Zuckerberg, tuttavia, non è Henry Ford e Jack Dorsey non è Andrew Carnegie. Mark Benioff non è John Rockefeller e Lloyd Blankfein non è John Pierpont Morgan. (Elon Musk potrebbe anche rivelarsi essere qualcuno di importante, se gli sarà permesso di fallire e lo si perdonerà per questo. Il tempo ci dirà). I vecchi Baroni Ladroni, nonostante i loro difetti, hanno davvero prodotto qualcosa di valore duraturo.

Cosa ci hanno dato questi nuovi “titani industriali”? Facebook? Snapchat? Twitter?  Ci hanno dato banalità e cibo per lo spirito. Alcuni hanno accolto tutto questo a braccia aperte, nonostante la sua inconsistenza, forse perché ogni altro senso e significato era già stato perso, come il lavoro esportato dall’America. I nuovi titani, i Neo-Titani, non hanno fatto altro che rendere la società più muta. Hanno reso l’America meno produttiva, meno curiosa, più banale. Forse di averci dato Internet, ma il merito di questo va a DARPA, vale a dire ai militari, vale a dire ai ‘Deplorevoli’. I Neo-Titani all’America non hanno dato nulla, o perlomeno, nulla di positivo.

Social, Giochi Online e Selfie? I ‘Deplorevoli’ possono anche vivere senza lo stupido ossimoro chiamato social networking, che, come tutti quelli che realmente lo conoscono, è tutt’altro che sociale. Non ha nessuna importanza sapere quello che duemila dei nostri falsi ‘amici’ hanno mangiato a colazione o quello che Andrew Ross Sorkin pensa sull’ultimo dibattito presidenziale. Probabilmente lui pensa quello che noi stessi già pensiamo. D’altra parte ha dei “seguaci su Twitter”, che pensa che vivano pendendo da ogni suo tweet. Noi possiamo vivere anche senza. Mi domando se il suo ego possa fare lo stesso. Lui, e quelli della sua razza, senza saperlo non solo altro che delle Kim Kardashian. Sfornano ogni giorno senza alcun talento del pane per gli affamati emotivamente e spiritualmente.

Alcuni possono pensare che è tutta colpa di Trump. Questo dimostrerebbe ancora una volta il livello di ignoranza e di ingenuità delle ‘élites’. Trump è solo un sintomo, non la causa. Potrebbe anche rivelarsi una salvezza, poiché i cambiamenti che apporterebbe potrebbero essere una valvola di sfogo per quella rabbia che ribolle sotto la superficie.

Hillary Clinton, dall’altro lato, è un fiammifero acceso in una stanza piena di dinamite. Lei, come molti altri pieni di se stessi, pensa che la sua stessa esistenza sia una salvezza per tutti noi. Incarna il peggio assoluto di quello che l’America è diventata. Al di sopra della legge, benestante, e non per propri meriti ma solo attraverso giochetti politici, é un autentico elefante in un negozio di porcellane in termini degli effetti che può avere sul paese e sul mondo – e chiedo scusa agli elefanti per la metafora.

Il mondo oggi è più instabile a causa sua. L’America è meno sicura a causa sua. La Russia e gli USA – le due massime potenze nucleari – sono ai ferri corti a causa sua. Con lei al potere, raggiungeremo il punto di rottura sia all’interno che all’esterno, e magari si scatenerà ‘accidentalmente’ un conflitto nucleare, dopo che un’accentuata retorica avrà offuscato il buonsenso. A causa sua, la società è più stratificata. Sempre a causa sua (e di Obama) si sono deteriorati anche i rapporti razziali.

Sono pochi i mali attuali della società e della geopolitica che non possono essere attribuiti a lei, almeno per una certa misura. Una Grande Ingannatrice per molti, che ha sviluppato una sorprendente avversione alla verità, porterà anche gli agnostici più convinti a credere che l’Anti-Cristo sia tornato e sia pronto a governare per i suoi tre anni e mezzo.

In una mail di John Podesta recentemente hackerata egli dice: “Lei (Hillary) ha iniziato a odiare gli americani medi”. Quello stesso sentimento che aveva sviluppato Nicolas Ceaucescu e che poi si rivelò ampiamente ricambiato.

Eleggete pure Hillary e continuate come se niente fosse: è probabile che questo avvertimento diventi un epitaffio per l’America che conosciamo. La società crollerebbe in ogni caso, poichè è tanto il marcio che ha aggredito le sue fondamenta: lei non farà altro che accelerare la resa dei conti.

I ‘Deplorevoli’ sanno già cosa li aspetta. Si sono preparati il più possibile. Anni e anni di declino li hanno addestrati alla sopravvivenza quotidiana, a farsi bastare il poco, a costruire vere comunità dove una persona può fidarsi di un’altra, a scoprire cosa sia davvero importante e quello che bisogna salvare di questa società.

Ma al di fuori della loro cerchia, gli altri si ritroveranno nudi come vermi. Vulnerabili in modi che non avrebbero previsto. Impreparati e senza capacità di capire quello che conta di più nella vita. Sono carne da macello a tempo determinato.

La storia è piena di esempi di questo tipo di crolli sociali. Noi umani abbiamo sempre vissuto attraverso fasi di progresso e declino, di civiltà e di disordine sociale. Pensiamo di aver superato quel genere di caos di cui sono pieni i libri di storia, ma questo è un pensiero che nasce da pregiudizi di un passato recente. La maggior parte della storia – la gran parte di essa, anzi – non è pacifica.

Le società in genere non sono stabili e sicure. Thomas Hobbes questo lo sapeva bene, come sottolineava in una sua famosa citazione.   L’umanità è sul punto di tornare alle origini. E per origini, in termini Hobbes-iani, si intende una società solitaria, povera, malvagia, brutale e di breve durata.

Con l’augurio di una buona giornata.

 

Fonte: www.zerohedge.com

Link:  http://www.zerohedge.com/news/2016-10-14/elite-have-no-idea-society-near-breaking-point

14.10.2016

 

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di SKONCERTATA63

 

Pubblicato da Davide