Washington è il centro del male nell’universo

di Paul Craig Roberts
paulcraigroberts.org

Quelli di noi che sono consapevoli che la totalità dei media occidentali è inaffidabile si affidano a RT e Sputnik per le notizie, ma spesso RT e Sputnik sembrano come gli inaffidabili media occidentali. L’ho notato da molto tempo. Spesso ho pensato che avrei dovuto scrivere a qualcuno, ma sono sempre stato troppo impegnato.

Dopo aver letto questo pezzo:

https://sputniknews.com/uk/202108111083583106-uk-high-court-rules-us-appeal-can-proceed-after-lawyers-claim-assange-healthy-enough-for/

su Sputnik dell’11 agosto 2021, mi sono reso conto di essere stato negligente nel mio dovere.

I media russi minano la propria efficacia e credibilità ripetendo le bugie raccontate dai puttanoni occidentali della stampa.

Ecco il problema specifico nel link su Sputnik di cui sopra. L’articolo di Ilya Tsukanov afferma:

Assange ha ricevuto asilo nell’ambasciata ecuadoriana nel 2012 nel tentativo di evitare l’estradizione in Svezia con l’accusa di reati sessuali.”

Questa affermazione è assolutamente e totalmente falsa. È una falsa affermazione che le puttane dei media occidentali hanno ripetuto all’infinito, ma questa non è una scusa per i media russi per seguire le puttane occidentali della stampa. Julian Assange non è mai stato accusato di crimini sessuali. Non c’è mai stata alcuna richiesta di estradizione per reati sessuali. Le due donne non hanno sporto denuncia contro Assange per reati sessuali. Entrambi lo avevano invitato nei loro letti. Una delle donne era preoccupata che Assange non avesse usato il preservativo o che si fosse rotto. Voleva che facesse un test per vedere se aveva l’AIDS. Rifiutò stupidamente. La donna è andata alla polizia per vedere se poteva costringere Assange a fare il test. È stata la polizia ad avviare le indagini. Il procuratore svedese ha indagato e ha stabilito che non c’era stato alcun reato. Assange è stato rilasciato e ha lasciato la Svezia per l’Inghilterra.

Al suo arrivo ha scoperto che un altro pubblico ministero svedese, una sorta di femminista, aveva di propria iniziativa riaperto il caso archiviato. Questo pubblico ministero ha chiesto l’estradizione di Assange in Svezia solo per essere interrogato. La legge non prevede l’estradizione solo per essere interrogati. Le accuse devono essere presentate, ma la base per le accuse era già stata respinta dall’ufficio del pubblico ministero svedese.

La maggior parte di coloro che hanno seguito attentamente la persecuzione di Assange da parte di Washington crede che il procuratore svedese che ha riaperto il caso già chiuso lo abbia fatto in risposta ad una tangente o ad una minaccia di Washington o per l’odio femminista nei confronti degli uomini. Assange, consigliato dai suoi avvocati, si rese conto che il pubblico ministero svedese stava abusando del suo potere per consegnarlo a Washington. Ha chiesto e ottenuto asilo presso l’ambasciata dell’Ecuador a Londra.

Londra, su ordine di Washington, si rifiutò di riconoscere l’asilo politico che un Paese aveva concesso ad Assange.

Washington si è messa all’opera per sostituire il presidente ecuadoriano con l’uomo di Washington. Quando questo obiettivo è stato raggiunto, il presidente dell’Ecuador ha revocato l’asilo e, su ordine di Washington, la polizia britannica ha sequestrato Assange nell’ambasciata e lo ha trascinato in un carcere britannico di massima sicurezza, dove è stato tenuto in isolamento per anni mentre si trascinava un processo giudiziario per decidere se potesse essere estradato o meno negli Stati Uniti.

Il giudice alla fine ha deciso di no, ma Washington ha ordinato al suo fantoccio britannico di consentire a Washington di impugnare la sentenza. Washington non rispetta la legge del Regno Unito più di quanto Washington rispetti la legge internazionale, la legge russa, la legge cinese, la legge ucraina e il fantoccio britannico di Washington, dopo aver finto segni di resistenza, si adeguerà.

Quindi quali sono le accuse di Washington contro Assange? Non lo sappiamo davvero. Apparentemente, le accuse si basano su un’accusa di tradimento. Ma Assange non è un cittadino statunitense e non può commettere tradimento contro un Paese di cui non è cittadino o residente. Per molti anni Washington ha avuto un procuratore degli Stati Uniti che lavorava con un Grand Jury per inventare accuse contro Julian Assange. I membri del Gran Giurì, ovviamente, saranno troppo stupidi per comprendere la questione. Come è stato detto migliaia di volte, un pubblico ministero può convincere un Gran Giurì a incriminare un panino al prosciutto.

Dal punto di vista di Washington, l’offesa di Assange è che ha reso disponibili al pubblico documenti che sono stati messi a disposizione di Wikileaks apparentemente da Manning. I documenti hanno mostrato in modo conclusivo in un video ufficiale degli Stati Uniti le truppe statunitensi che commettono crimini di guerra. Wikileaks ha anche pubblicato, dopo averli attentamente esaminati, documenti forniti a Wikileaks che hanno rivelato le bugie e gli inganni di Washington contro i suoi stupidi burattini europei, canadesi e australiani.

Rendere disponibili le informazioni che sono state trattenute dal pubblico è ciò che ha fatto Ellsberg quando ha dato i Pentagon Papers al New York Times, cosa che ha portato alla fine della guerra del Vietnam che si basava su nient’altro che profitti per il complesso militare/di sicurezza degli Stati Uniti. Il governo corrotto degli Stati Uniti ha cercato di perseguire Ellsberg e, se ci fosse riuscito, anche il New York Times, ma il primo emendamento ha annullato il caso inventato e senza valore.

Oggi l’argomento fasullo di Washington è che Assange e Wikileaks non sono giornalisti, ma agenti russi, cioè spie che lavorano contro l’America. Questa è una palese sciocchezza. Inoltre, è un’accusa che riduce ogni giornalista occidentale onesto, ammesso che ce ne siano, allo status di traditore se dice la verità contro le narrazioni ufficiali.

In tutto il mondo occidentale non esistono media onesti. Quello che l’Occidente ha è un ministero di propaganda per l’establishment. I puttanoni occidentali della stampa – presstitute, una contrazione di “prostitute della stampa” – raccontano le storie che servono gli interessi dell’establishment. Come ho detto in precedenza da ex redattore del Wall Street Journal ed editorialista per Business Week e Script Howard News Service, ai tempi del Wall Street Journal non avremmo assunto, per motivi di incompetenza e assenza di integrità, alcun membro di un qualsiasi moderno “media” della TV, carta stampata o NPR.

I media statunitensi oggi sono composti da bugiardi comprati e pagati: in Occidente oggi non esistono veri giornalisti, a parte pochi esiliati, come Glenn Greenwald, Matt Taibbi e Pam Martins. L’Occidente vive sotto un ministero della propaganda che sopprime tutti i fatti e le opinioni divergenti dalle narrazioni ufficiali. La totalità dei popoli occidentali è rinchiusa in Matrix e non c’è Neo che li salvi.

L’incapacità dei tribunali britannici di resistere ad una Washington criminale e di liberare Julian Assange da un decennio di persecuzione illecita è la prova che lo stato di diritto nel mondo occidentale è morto stecchito. Abbiamo raggiunto il punto in cui fidarsi di qualsiasi cosa un governo occidentale o una presstitute dicano è idiozia e autoillusione per qualsiasi persona e qualsiasi governo in qualsiasi parte del mondo.

Una volta che Julian Assange sarà eliminato, Washington si rivolterà contro i giornalisti russi che si ritroveranno esposti trovandosi negli Stati Uniti e anch’essi saranno distrutti assieme ai giornalisti indipendenti su Internet.

Forse temendo quel destino, Sputnik e RT nascondono la mano e ripetono le bugie di Washington per abbassare i loro profili. Otteniamo un po’ di verità da loro, ma non tutta.

Gli americani, e penso anche i russi e i cinesi, non capiranno mai che Washington è il centro del male nell’Universo. Washington ha praticato il male per decenni e il male sta ora raggiungendo vette mai sperimentate prima.

*********************************************

Articolo originale di Paul Craig Roberts.

FONTE: https://www.paulcraigroberts.org/2021/08/12/washington-is-the-center-of-evil-in-the-universe/
Traduzione di Costantino Ceoldo
Pubblicato da Tommesh per Comedonchisciotte.org

Notifica di
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
halak
Utente CDC
18 Agosto 2021 20:09

Be, con tutto il rispetto, il titolo mi pare un tantino eccessivo, un pò americano! ma nella sostanza sono d’accordo: anch’io ho avuto l’impressione che i media russi si siano ultimamente piuttosto allineati al mainstream occidentale. Non mi pare un buon segno.

mag.lev
Utente CDC
Risposta al commento di  halak
19 Agosto 2021 11:10

Anch’io sono d’accordo con Roberts e con Lei.
Mi permetto però di notare, con tutto il rispetto, che il suo commento esordisce notando prima il dito della luna. La ossequio.

Eugiorso
Utente CDC
18 Agosto 2021 21:42

Finalmente un po’ di chiarezza sui media occidentaloidi servi degli (scarafaggi) elitisti, finalmente un linguaggio aggressivo, opposto al disgustoso polcor, un linguaggio giustamente offensivo nei confronti degli escrementi occidentaoidi!
Dobbiamo imparare a chiamare oro l’oro, ma la me**a dobbiamo chiamarla me**a!
Dobbiamo imparare a insultare il nemico e i suoi servi, a dileggiarli senza timori di sorta.
La violenza del linguaggio è un risveglio!
Santa violenza!

Cari saluti

alessandroparenti
Utente CDC
Risposta al commento di  Eugiorso
19 Agosto 2021 7:32

Pienamente d’accordo. Ma siamo in pochi a pensarlo.

Mario Poillucci
Utente CDC
19 Agosto 2021 0:31

i media russi minano la propria efficacia e credibilità ripetendo le bugie pubblicate dai puttanoni occidentali della stampa!!!! Sig Paul Craig Roberts che lei sia benedetto!!!! Perfetta affermazione!!!!

William Farnaby
Utente CDC
19 Agosto 2021 5:01

Ancora a parlare di america di qua e Russia di là? suvvia, i globalisti/cabal stanno a washington, a londra, a roma a mosca.

l’unico mezzo di informazione che mi sento di raccomandare è the epoch times (in lingua inglese)

AlbertoConti
Redazione CDC
19 Agosto 2021 7:11

Questo è. Vivere in una matrix (caverna di Platone) non è solo stupido, è conveniente per i più, o almeno questi ipnotizzati pensano che lo sia per loro stessi, anche quando non è più vero, e vengono seviziati alla stessa stregua dei popoli periferici dell’impero, quelli che sono stati storicamente costretti a mantenere i privilegi del centro dell’impero.
La stessa cosa sta avvenendo per gli ipnotizzati che si son fatti vaccinare, e che meschinamente si fregano le mani per il privilegio del green pass, mentre si ammalano più di prima e si avvicina la scadenza dell’abbonamento a vita all’intruglio secretato, o meglio a morte prematura, ma “non c’è relazione” recitano all’unisono, per non ammettere di essere stati ingannati. Quanto a presstitute qui in Italia abbiamo superato il maestro americano.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da AlbertoConti
Primadellesabbie
Utente CDC
19 Agosto 2021 7:20

Il problema costituito dall’affidabilità dell’informazione pare irrisolvibile.

alessandroparenti
Utente CDC
Risposta al commento di  Primadellesabbie
19 Agosto 2021 7:34

Dura immaginarsi una soluzione.

clausneghe
Utente CDC
19 Agosto 2021 9:16

Confermo quanto dice PCR su Sputnik e RT.
Entrambi sono allineati come pappagalli minori e ripetono le bugie del mainstream mondiale, specialmente quelle riguardo al coronavairus.
E’ da un pezzo che non li ritengo affidabili e li paragono ad una sorta di Ansa Russa, utile come la nostrana, solo per sentire la “voce dei Padroni”.

Milorum
Utente CDC
19 Agosto 2021 15:57

Che pure la Russia faccia ormai parte della “banda” lo hanno ormai capito pure i bambini. La conferma è stata la creazione e la somministrazione pure là di vaccini dagli esiti incerti che potrebbero causare danni di salute a milioni di persone.I Russi , i cinesi ed il resto del mondo di giorno bisticciano su geopolitica e commercio ,ma di notte sono tuti uniti per fottere la gente comune .

11
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x