Home / ComeDonChisciotte / Stato, Banca d’Italia e signoraggio
comedonchisciotte controinformazione alternativa bankitalia stato signoraggio

Stato, Banca d’Italia e signoraggio

DI FABIO CONDITI

comedonchisciotte.org

Banca d’Italia percepisce il signoraggio sulla moneta euro, che dal suo bilancio 2018 corrisponde a circa 6,2 miliardi di euro, ma ne gira allo Stato circa il 90%, pari a circa 5,7 miliardi di euro.

Il signoraggio è l’insieme dei redditi derivanti dall’emissione di moneta, e spetta al titolare della sovranità monetaria, che nel caso della moneta euro è lo Stato.

Questo lo stralcio ricavato da pagina 73 del bilancio di Banca d’Italia del 2019 appena pubblicato http://www.bancaditalia.it/pubblicazioni/bilancio-esercizio/2019-bilancio-esercizio/bil-eserc-2019.pdf

comedonchisciotte controinformazione alternativa bilancio bankitalia 2018

Pausa e respira lentamente e profondamente.

Banca d’Italia percepisce il signoraggio sulla moneta euro, che dal suo bilancio 2018 corrisponde a circa 6,2 miliardi di euro, ma ne gira allo Stato circa il 90%, pari a circa 5,7 miliardi di euro.

??? Ma la Banca d’Italia non è privata ?

Il signoraggio è l’insieme dei redditi derivanti dall’emissione di moneta, e spetta al titolare della sovranità monetaria, che nel caso della moneta euro è lo Stato.

??? Ma la sovranità monetaria non l’abbiamo persa?

Se senti un malessere profondo, ti consiglio di fermarti qui e di riprendere la lettura quando ti sarà passata. Se invece il dolore è sopportabile, prosegui.

La Banca d’Italia non è privata.

La Corte Suprema di Cassazione ha dichiarato con sentenza n. 16751 del 21 luglio 2006 che la Banca d’Italia “non è una società per azioni di diritto privato, bensì un istituto di diritto pubblico secondo l’espressa indicazione dell’articolo 20 del R.D. del 12 marzo 1936 n. 375“.

Inoltre il Governatore della Banca d’Italia è nominato con decreto dal Presidente della Repubblica, su proposta del Presidente del Consiglio dei ministri.

Quindi la Banca d’Italia è un ente pubblico che persegue fini di pubblica utilità.

Ridurre il debito pubblico è certamente un fine di pubblica utilità, vediamo come si può fare.

La Banca d’Italia ha acquistato fino ad oggi circa 514 mld di euro di titoli di stato, di cui 393 mld di euro con il QE nell’ambito delle politiche monetarie della BCE, ma 121 mld di euro sono stati acquistati direttamente da Banca d’Italia per finalità di investimento (Bilancio Banca d’Italia 2019 pag.14-15).

Questi titoli di stato sono stati acquistati con denaro raccolto sugli alberi ? Oppure trovato scavando sottoterra ? No, sono stati acquistati con denaro creato dal nulla utilizzando come garanzia proprio i titoli di stato.

Quindi oggi 514 mld di euro del debito pubblico dello Stato sono detenuti dalla Banca d’Italia, che ripeto è un ente pubblico che persegue finalità pubbliche e che gira i suoi utili allo Stato.

Ma allora perchè non consolidare questo debito in modo da eliminarlo definitivamente? Consolidare un debito significa trasformarlo in un debito irredimibile, cioè senza scadenza.

Come va adesso il dolore? Se è troppo forte è meglio che ti fermi qui, se è sopportabile prosegui.

La sovranità monetaria è dello Stato.

Lo dichiara anche la Banca d’Italia stessa nel suo sito, nella pagina dedicata al signoraggio  https://www.bancaditalia.it/compiti/emissione-euro/signoraggio/index.html :

Oggi, quindi, il signoraggio viene percepito in prima battuta dalle banche centrali, le quali tuttavia lo riversano poi agli Stati, titolari ultimi della sovranità monetaria“.

Quindi la sovranità monetaria non l’abbiamo persa e potrebbe essere ancora esercitata dal Ministero del Tesoro, che oggi fa parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Qui spiego come …

Ma allora perchè facciamo politiche di austerity da 10 anni?

Se adesso senti dentro di te una rabbia profonda, non ti preoccupare, è normale. Ma se non la senti hai qualche problema, ti consiglio di rileggere l’articolo con maggiore attenzione.

Per curare i dolori prodotti da queste informazioni e guarire definitivamente dalla malattia del “non c’è speranza“, puoi visitare gratuitamente il nostro canale YouTube e vedere uno qualsiasi dei nostri video https://www.youtube.com/c/MonetaPositiva.

Se vogliamo uscire da questa situazione di crisi perenne, dobbiamo essere capaci di immaginare un futuro diverso e migliore di quello attuale.

comedonchisciotte controinformazione alternativa Parole Guerriere Emilia Romagna

Proveremo a farlo il 5 aprile 2019 alle ore 17,30 a Bologna, nel convegno “Quale cambiamento? Immaginare un futuro“, 19° appuntamento del ciclo di seminari denominato “Parole Guerriere”, che per la 1° volta arriva a Bologna.

Avremo l’onore di parlarne con :

  • Dalila Nesci, Deputata del M5S
  • Marco Guzzi, Poeta e Filosofo
  • Michele Dell’Orco, Sottosegretario al Ministero Infrastrutture e Trasporti
  • Filomena Maggino, Docente di Statistica Sociale e Consulente di Palazzo Chigi

Ingresso libero e gratuito. https://www.facebook.com/events/1276422012524662/

Fabio Conditi – Presidente dell’associazione Moneta Positiva

Visita il nostro sito http://monetapositiva.blogspot.it/

Fonte: www.comedonchisciotte.org

30.03.2018

Pubblicato da Fabio Conditi

Presidente dell'Associazione Moneta Positiva con la quale porta avanti una campagna per riformare il sistema monetario, al fine di ottenere finalmente una moneta di proprietà dei cittadini e libera dal debito. Ingegnere edile, specializzato in progettazione architettonica e strutturale, da anni studia il sistema economico e monetario attuale, analizzando le cause della crisi economica e le soluzioni concrete e realizzabili per uscirne. Ha contribuito a fondare diversi gruppi di cittadini che si occupano di economia, come Moneta 5 Stelle e Gruppo Cittadini Economia di Bologna e Ferrara. Ha scritto il suo 1° libro "Manuale in 12 passi per uscire dalla crisi" ed effettuato più di 100 incontri con i cittadini per divulgare questi temi, cui hanno partecipato più di 4.000 persone. E' appena uscito anche il suo 2° libro "Moneta Positiva - Riforma del sistema monetario" sottotitolo "La moneta deve essere di proprietà dei cittadini e libera dal debito". http://monetapositiva.blogspot.it/p/libro.html