Holy Warriors

Cardinal Ratzinger handed Bush the presidency by tipping the Catholic vote. Can American democracy survive their shared medieval vision? By Sidney Blumenthal 04/21/05 "Salon.com" - - President Bush treated his final visit with Pope John Paul II in Vatican City on June 4, 2004, as a campaign stop. After enduring a public rebuke from the pope about the Iraq war, Bush lobbied Vatican officials to help him win the election. "Not all the American bishops are with me," he complained,…

Discorso di Piero Calamandrei agli studenti milanesi

Piero Calamandrei (1889-1956) Discorso agli studenti milanesi (1955) La Costituzione non è una macchina che una volta messa in moto va avanti da sé. La Costituzione è un pezzo di carta, la lascio cadere e non si muove: perché si muova bisogna ogni giorno rimetterci dentro il combustibile; bisogna metterci dentro l’impegno, lo spirito, la volontà di mantenere queste promesse, la propria responsabilità. Per questo una delle offese che si fanno alla Costituzione è l’indifferenza alla…

Il disturbo delle agenzie di spionaggio viene da Fort Meade

L'orecchio dell'America sulla guerra al terrore tormentato da morale basso e fallimenti dirigenziali di Wayne Madsen Fin'ora, ben poco e' stato riportato su come le disastrose politiche di intelligence dell'amministrazione Bush abbiano condizionato l'agenzia di sicurezza nazionale (National Security Agency - NSA). Secondo alcuni interni della NSA, il capo dell'agenzia di intelligence per la raccolta di messaggi (SIGINT) e' stato tormentato da faide interne, da fallimenti della…

L'IMPERO ACCELLERA

DI GIULIETTO CHIESA Metti insieme i dettagli ed ecco emergere il ritratto della situazione, sempre più netto con il passare dei mesi, sempre più inquietante. Il secondo mandato di George Bush sarà come il primo, più duro del primo. L'Impero non solo non dà segni di volersi fermare a riflettere, ma procede, anzi accelera; travolge chi si contrappone... Condoleeza Rice, il nuovo segretario di Stato, torna in Europa per la seconda volta in pochi mesi. Come un'Erinni infuriata…

LATOUCHE: " LO SVILUPPO E' SEMPRE INSOSTENIBILE"

Parla l'economista "eterodosso" francese , fondatore del Movimento antiutilitarista Latouche: "Lo sviluppo è sempre insostenibile" DI BENETTA ALEDDA Sin dagli anni Settanta l'economista "eterodosso" Serge Latouche constata il fallimento del progetto occidentale di sviluppo in Africa. Nel 1981 fonda con Alain Caillé il "Mauss" (Movimento Antiutilitarista nelle Scienze Sociali). Oggi non risparmia le sue critiche a chi vorrebbe aggiungere una dimensione etica all'economia senza…

THE ANTI-EMPIRE REPORT, No. 19

DI WILLIAM BLUM La democrazia – o sono le forze militari americane?—in marcia. Non capisco tutto questo parlare delle azioni americane in Iraq e Afghanistan che sembra abbiano ispirato un cosiddetto movimento democratico nel Medio Oriente. Beh, in realtà, lo capisco benissimo. La gente cerca disperatamente di trovare qualcosa di buono in tutto quell’orrore che si è abbattuto sulla regione a causa degli interventi americani, qualcosa che li rassicuri che la loro nazione non sia poi così…

MENU’ DI CARNE SELVATICA

Legami tra fame, ricchezza e commercio internazionale DI SUSAN MILIUS Nel mercato di un grande magazzino, una dozzina di venditori mostrano tavole di carne affumicata ammucchiate una sull’altra, con prezzi che vanno dai 5 agli 8 dollari ogni libbra (1 libbra = 454 grammi ca.). I venditori rispondono volentieri a domande riguardanti la loro merce, che proviene da scimmie, piccole antilopi e roditori come il trinomio swinderiano (Il trinomio swinderiano è l'equivalente…

UN PAPA TEDESCO

DI IDA MAGLI Sebbene fossero molti coloro che davano come possibile successore di Wojtyla il Cardinal Joseph Ratzinger, io ritenevo che non sarebbe stato nominato proprio perché tedesco. Mi sbagliavo: malgrado sia io a sapere meglio e più di qualsiasi altro che l’unica cosa che i governanti d’Europa perseguono è l’Impero Europeo, ritenevo che la nomina di un Papa tedesco avrebbe rivelato con eccessiva evidenza una realtà davvero scomoda, ossia che la leadership dell’Europa è nelle mani…

CALIPARI, JOHN NEGROPONTE SAPEVA (E HA AGITO)

L'ambasciatore Usa ha contrastato l'intelligence italiana DI GIGI MALABARBA* Il generale Mario Marioli, numero due del Multinational Corps Iraq, nella sua testimonianza di fronte ai magistrati sostiene che il 4 marzo non ha informato la catena di comando americana dell'azione in corso per la liberazione di Giuliana Sgrena: è la verità, ma solo una parte della verità. Tengo a precisare, dato l'incarico parlamentare che ricopro, in particolare nei confronti della Procura…

I DUE VOLTI DELLA COCA-COLA

Non sempre la CocaCola è buona come sembra. Una raccolta di due articoli che mostrano come essa sia un brutale datore di lavoro. La Coca Cola non può nascondere il suo crimine in Colombia http://www.killercoke.org/crimes-isidro.htm Isidro Segundo Gil, operaio di una fabbrica di imbottigliamento per la Coca-Cola in Colombia, fu ucciso sul posto di lavoro da forze armate paramilitari . I suoi bambini, che adesso sono costretti a vivere nascosti con i parenti, capiscono fin troppo…

GORDON ENGLAND, UN MERCANTE DI CANNONI AL PENTAGONO

Il nuovo “numero 2” del Pentagono, Gordon R. England, non è un ideologo come il suo predecessore Paul Wolfowitz, ma un uomo d'affari. Ha ristrutturato e re-indirizzato la General Dynamics, vittima del disarmo nei primi anni ‘90, e ne ha fatto il 4° fornitore delle forze armate statunitensi. Dovrebbe spingere gli interessi dell’impresa, in occasione della prossima guerra, a sfavore della Raytheon e della Northrop Grumman. Più che mai, il complesso militare-industriale impone la sua…

“L’EPICA LOTTA PER IL PREDOMINIO MONDIALE”

La guerra globale degli USA per impadronirsi delle risorse energetiche mondiali. DI NIGEL H MAUND Panoramica La guerra per le materie prime è fondamentale per la conquista dell’egemonia politica mondiale e per la stessa sopravvivenza economica degli USA, in qualità di unica iperpotenza, oltre a risultare determinante per convincere il resto del mondo a modellarsi sul suo esempio. Un'eventuale contrapposizione culturale, economica e politica non solo mette a rischio…

A “Terrific Threat” to Regional Stability

Jefferson, Mao, and the Revolution in Nepal by Gary Leupp U.S. Ambassador Alarmed In a recent interview U.S. ambassador to Nepal James Francis Moriarty expressed genuine alarm about the progress of the Maoist insurgency in the Himalayan country. While he maintains that “the tide has turned against” the Maoists since the king’s seizure of absolute power February 1, he declares, “The threat they represent is terrific.” He says their plans for agricultural collectivization, reeducation of…

ALTO PRELATO, PICCOLO PELATO

DI MARCO TRAVAGLIO È commovente il provincialismo con cui mezzibusti e politici italiani hanno accolto l'elezione del nuovo Papa. Chi, avendo stomaco forte, ha fatto zapping nei programmi Rai e Mediaset dedicati all'evento - praticamente tutti - ha potuto ascoltare i commenti a caldo di Bruno Vespa e di Suor Paola (la tifosa della Lazio), del cardinal Tonini e di Barbara Chiappini, di Francesco Giorgino e di Paolo Fox (quello che fa gli oroscopi), di Giovanni Floris e di Michele…

L'ULTIMO BALLO DI KOIZUMI

DI DANIELE SCALEA Quando un popolo riscopre la propria tradizione, rivaluta la propria cultura, e rivendica la propria libertà, non si può che essere soddisfatti, poiché quel popolo s'è sollevato contro la globalizzazione e l'incubo dell'omologazione universale. Purtroppo, non è questo il caso del Giappone. Il Giappone non sta affatto cedendo al fascino della sua tradizione ancestrale (a meno che produrre pantaloni col simbolo del Sol Levante non risponda a tale obiettivo), bensì…

E' L'ULTRA DESTRORSO JOSEPH RATZINGER AD ESSERE IL NUOVO PAPA

L'ex membro della Gioventù Hitleriana governerà la Chiesa Cattolica con il nome di Benedetto XVI La elezione del nuovo pontefice è venuta alla quarta votazione, durante la seconda giornata della conclave. La fumata bianca è fuoriuscita dalla Cappella Sistina alle 17.50. Pochi minuti dopo, le campane hanno cominciato a suonare in Piazza San Pietro confermando la attesa notizia. Non si sono avute sorprese, Govanni Paolo II ha lasciato la sua successione ben chiusa, molto…

PAPA RATZINGER: POLITICO O METAFISICO?

DI GIUSEPPE GENNAJoseph Ratzinger è un uomo che ha sempre riservato sorprese. In questi ultimi anni lo conosciamo quale custode inflessibile dell'ortodossia non solo della dottrina, ma anche della morale cattolica. Sempre censore, sempre disposto a intervenire contro i movimenti del divenire che interpreta quali storture eretiche. Ma non è sempre stato così. Senza Ratzinger non disporremmo né di Kung né di Boff. I cattolici, di fatto, non dispongono più di Boff: ed è colpa di…

UN PO' DI MATEMATICA

L’assassinio di Nicola Calipari DI ELI STEPHENS Nei giorni scorsi è stato pubblicato quanto segue: “E’ stato riferito che i soldati USA, coinvolti nella sparatoria contro un agente e una giornalista italiani il mese scorso a Bagdad, sono stati prosciolti da ogni accusa di avere trasgredito alle regole. La vettura si trovava a circa 120 metri dal posto di controllo quando i soldati hanno acceso i fari per farla fermare. Poi, quando la macchina si trovava a 82…

CINA E INDIA FANNO PACE

Il premier Wen Jiabao domenica scorsa ha lasciato Pechino per una visita ufficiale di quattro giorni in India. Durante il suo soggiorno a New Delhi è previsto che incontri il presidente indiano, il primo ministro, il ministro degli esteri e un portavoce del parlamento per discutere delle relazioni bilaterali, regionali ed internazionali. India e Cina hanno firmato a Delhi un accordo per risolvere la storica disputa sul loro confine himalayano. Il premier Wen Jiabao…

L'INDUSTRIA DELL' OLOCAUSTO SBARCA ALL'UNIVERSITA' DELL' ILLINOIS

Linciaggio morale al campus DI DAVID GREEN Nel suo libro del 2000, The Holocaust Industry: Reflections on the Exploitation of Jewish Suffering il critico e studioso Norman Finkelstein affrontava in modo convincente tre argomenti generali. Primo, a partire dalla guerra del 1967 e dall'alleanza militare tra Israele e gli Stati Uniti, l'olocausto nazista (un evento storico) è diventato l'Olocausto, un'angusta e ideologizzata interpretazione sionista di quel genocidio, che è stata…

Gli articoli di John Kaminski

Alcune traduzioni sono a cura di KOLDER, altre noPAROLE CHE DEVONO ESSERE DETTE Il nuovo libro di Kaminski riassume la disintegrante storia del 21esimo secolo (continua) CHE FINE HA FATTO EUSTACE? Eustace Clarence Mullins il leggendario teorico della cospirazione è scomparso misteriosamente – si teme il peggio A detta del famoso autore/studioso: “Il vero intento di Israele è sterminare l’intera popolazione araba musulmana nel mondo…” ed ora è scomparso! (continua) LA MALATTIA

LE FORZE USA TORTURANO ED ABUSANO DELLE DETENUTE IN IRAQ

Le detenute irachene dicono di essere state illegalmente imprigionate, violentate e sessualmente umiliate dalle forze di occupazione americane Una detenuta, che si identifica come “Noor “ ha detto che i soldati statunitensi ad Abu Ghraib hanno violentato le donne e, in molti casi, le hanno obbligate a spogliarsi nude in pubblico. Ha anche affermato che molte donne detenute sono incinte. L’indagine top secret lanciata dall’esercito Usa, condotta dal Generale Maggiore Antonio Taguba, ha…

RESEAU VOLTAIRE IN ITALIANO

BESLAN: DOPO UN ANNO IL MISTERO SI CHIARISCE Non è opportuno considerare l’attualità internazionale prescindendo dalle realtà strategiche. Al momento del sequestro avvenuto il 3 settembre 2004 a Beslan, in Russia, che ha causato la morte di 186 bambini, i principali media avevano preso le distanze dall’orrore sostenendo i «Ceceni moderati» di Aslan Maskhadov, appoggiati da Londra e da Washington. Eppure, un anno dopo Chamil Bassaïev, organizzatore dell’operazione concepita per provocare una…

MALATO È IL CALCIO NON I TIFOSI

DI MASSIMO FINI È perfettamente inutile che il Viminale e la Federcalcio adottino la "tolleranza zero", decidano la sospensione della gara, la sconfitta a tavolino per la squadra di casa e la squalifica del campo al primo petardo lanciato sul terreno di gioco, che il questore abbia la facoltà di non autorizzare la partita se in città, prima del match, sono avvenuti tafferugli, che gli ingressi siano aperti in anticipo per permettere perquisizioni sempre più accurate, anche con…

IL REGIME MEDIATICO

DI GIULIETTO CHIESA "Ieri l'on. Adornato ha ringraziato il presidente del nostro partito per aver detto che non c'e un regime. Io sono d'accordo con Massimo D'Alema : non c'e un regime sulla base dei nostri criteri. Però, cari amici e colleghi, se dovessi applicare i vostri criteri, quelli che avete applicato voi nella scorsa legislatura contro di noi, che non avevamo fatto una legge sul conflitto di interessi, non avevamo tolto le televisioni all'on Berlusconi... (interruzione). On.…

LA TRUFFA DELL’ ECOTERRORISMO

La sicurezza domestica e la cultura della paura DI KEVIN WEHR Sacramento, California È diventata una moda ultimamente designare “terrorismo” qualsiasi attività politica anticonformista. Che si tratti di dimostrazioni di piazza, picchetti e cori, o di arrampicarsi sugli alberi per impedire che li abbattano, o atti di vandalismo, tutto è messo alla stregua delle attacchi di Al Qaeda dell’11 settembre 2001. A partire da quel fatidico giorno, azioni politiche del tutto normali (ad…

Pentagono: il gioco dei sette errori

Come tutti sanno, l'11 settembre, meno di un'ora dopo l'attacco al World Trade Center, un aereo precipitava sul Pentagono. Un primo dispaccio della Associated Press aveva parlato di un camion bomba. Questa notizia era stata rapidamente smentita dal Pentagono e la versione ufficiale dei fatti non è ancora stata contestata. Adesso una piccola sfida: trovate nelle immagini che seguono elementi che possano confermare la tesi ufficiale! DOMANDA NUMERO 1: La prima immagine da satellite qui sopra

Quando Rumsfeld dichiarava che un ''missile'' ha colpito il Pentagono

Traduzione di comedonchisciotte.net da Reseau Voltaire.net. Un mese dopo gli attentati dell'11 settembre 2001, il Segretario alla Difesa degli Stati Uniti, Donald H. Rumsfeld, si è lasciato andare a delle confessioni nel corso di un'intervista al Pentagono rilasciata a Lyric Wallwork Winik per "Parade Magazine". Evocando l'impossibilità dei servizi informativi di contrastare tutti i tipi di attacchi terroristici possibili, aveva precisato che era stato fatto uso di un "missile per…

11 settembre: scientificamente impossibile

Riproponiamo un articolo di Reseauvoltaire tradotto da www.comedonchisciotte.net uscito in occasione del primo anniversario dell'attentato al PentagonoL'US Army fallisce nell'elaborazione di una simulazione credibile dell'attentato del Pentagono L'US-Army e il National.science.foundation hanno finanziato una simulazione tridimensionale dell'attentato verificatosi al Pentagono l'11 settembre 2001. Ricercatori di un'équipe pluridisciplinare dell'università di Stato di Purdue (Indiana) hanno

Huit légendes médiatiques sur l'Irak

"Une vérité est un mensonge répété mille fois" L'administration Bush a requis les services de cabinets de relations publiques (Hill & Knowlton's, Rendon Group, etc.) pour répandre diverses allégations à propos de l'Irak et les répéter sans relâche dans la presse. Compte tenu de la multiplicité des canaux de diffusion utilisés et par la seule force de la répétition, ces assertions parviennent au statut d'évidences communément acceptées. C'est ainsi qu'on les retrouve au fil des…