Ultimi articoli

Perchè la regina dovrebbe far decapitare Blair

Alto tradimento a Downing Street di WARREN HASTINGS L’anno scorso, di questi tempi, il canale televisivo britannico Channel 4 trasmise i risultati di un sondaggio che indicava come nove britannici su dieci considerassero il primo ministro Blair bugiardo ed imbroglione. Dalle rivelazioni di allora sarebbe sorprendente se l’opinione pubblica sulla sua persona fosse migliorata. Egli è probabilmente il primo ministro più universalmente disprezzato a memoria d’uomo. Riguardo a Guantanamo Bay ed ai prigionieri di nazionalità britannica. Se i prigionieri non …

Leggi tutto »

L'IMPERO ABORTITO

DI PATRICK J. BUCHANAN Mi sono perso qualcosa? Dove sono finiti i proclami su “nessuno dai tempi di Roma”, i discorsi sulla “benevola egemonia globale” dell’America, la “Pax Americana” e il Nuovo Ordine Mondiale? Proprio un anno fa, alla cena annuale della AEI durante una conferenza, il notista Charles Krauthammer liricizzava sul “dominio globale” dell’America“e sul fatto che avevamo “costruito il più grande impero della storia mondiale.” Secondo Krauthammer avevamo “una potenza mondiale imponente”, eravamo “i custodi predestinati del sistema …

Leggi tutto »

Il messaggio di Marx al movimento di giustizia mondiale

Le idee di Karl Marx possono aiutare a capire il mondo e a cambiare la società, afferma Mike Gonzales Cosa può dirci il marxismo di nuovo sul capitalismo? Negli ultimi anni il movimento ha messo a nudo il sistema capitalistico e ha svelato lo sfruttamento su cui tutto si basa. Si devono a Marx molte delle cose che sappiamo su come funziona il capitalismo. Il capitalismo scova la manodopera più economica – i lavoratori meno tutelati e più sfruttati. Tuttavia, …

Leggi tutto »

La banca centrale russa si sposta verso l'euro

La Banca Centrale Russa ha riferito lunedì scorso di aver raddoppiato il peso dell’euro nel calcolo del tasso nominale di scambio del rublo, dal 10 al 20 percento, a spese del dollaro. Il peso del dollaro nel paniere a due valute è stato ridotto dal 90 all’80 percento con effetto dal 15 marzo. La decisione è il riflesso dell’importanza del commercio russo con l’Unione Europea e anche della forza dell’euro. Secondo la Banca la mossa si è resa necessaria per …

Leggi tutto »

MILIONI IN PIU’ PER L’ AUSCHWITZ TROPICALE

DI JEAN –GUY ALLARD Nel momento in cui il mondo intero scopre con orrore le torture inflitte dal personale nordamericano (militari, poliziotti o mercenari) a centinaia di prigionieri senza nome all’interno del campo di concentramento di Guantanamo, l’amministrazione nordamericana non solo si rifiuta di riconoscere gli abusi e di liberare le vittime incarcerate senza prove, ma aumenta anche in maniera sfacciata il budget stabilito per la loro detenzione continuativa. Al colmo del cinismo, Bush ha incluso nello stesso budget supplementare …

Leggi tutto »

L’ormai scomparsa economia americana

Trasferire l’innovazione all’estero…e tutto il resto DI PAUL CRAIG ROBERTS Un paese non può definirsi superpotenza senza essere all’avanguardia nei settori tecnologicamente avanzati; già mentre scrivo la superiorità tecnologica americana sta svanendo. Il tutto è cominciato nel momento in cui le aziende tecnologiche americane hanno cominciato ad affidare all’estero le proprie produzioni. Oggi ci troviamo nella situazione in cui aziende americane vendono prodotti fabbricati in Asia sotto il loro marchio americano. Gli ideatori di questo sistema, e i loro apologeti, …

Leggi tutto »

CON LA CONTINUA CADUTA DEL DOLLARO LA NUOVA VALUTA IMPERIALE

PUO’ DIVENTARE LO YUAN CINESE DI FRANZ SCHURMANN Un secolo fa la sterlina inglese, allora al suo massimo, assieme alle altre valute collegate attraverso le colonie, regnava incontrastata su tutto il mondo. Però mezzo secolo dopo era seriamente indebolita a causa della seconda guerra mondiale, mentre il dollaro diventava la prima valuta mondiale. Oggi, dopo un altro mezzo secolo, è la volta dell’America di abbandonare la potenza del dollaro in favore di un’altra valuta imperiale? La circolazione delle valute imperiali …

Leggi tutto »

IL DIRITTO ALLA MORTE NATURALE

DI MASSIMO FINI Ai vecchi tempi Terri Schiavo avrebbe reso l’anima a Dio quindici anni fa quando un precocissimo infarto, dovuto molto probabilmente a una feroce cura dimagrante che aveva portato il suo peso da 90 chili per un metro e sessanta d’altezza a 50, le ha leso le funzioni cerebrali. Aveva 26 anni. Da allora è tenuta in vita artificialmente, in un’ospedale della Florida, con una sonda gastrointestinale che la nutre. Poiché i medici non volevano saperne il marito …

Leggi tutto »

DOPO LA GUERRA VIENE IL CANCRO

Le informazioni raccolte per un progetto di ricerca tedesco sull’uso di munizioni all’uranio impoverito in Iraq mostra che quando le donne irachene temono per la salute dei loro bambini, lo fanno per un buon motivo. Dopo due guerre dove sono stati bruciati pozzi di petrolio, bombardate fabbriche chimiche ed usate munizioni radioattive, le donne irachene, quando partoriscono non chiedono per prima cosa se è un bambino o una bambina ma se è normale o deforme. Il numero di casi di …

Leggi tutto »

Una “Armata Invisibile” combatte le menzogne dei media sull' 11 settembre

DI CHRISTOPHER BOLLYN SANTA BARBARA, California – A circa cinquemila chilometri da New York e da Washington, questa idilliaca citta costiera della California è un focolaio di attivisti che lottano per svelare la verita’ su quello che veramente e’ successo l’ 11 Settembre. Un pugno di residenti locali è alla testa di uno sforzo nazionale per smascherare le menzogne che costituiscono la versione ufficiale degli eventi degli attacchi al Pentagono e al World Trade Center. Un anno dopo l’ 11/9, …

Leggi tutto »

Se questo è vivere

Se questo è vivere In questo solo (i governanti) si distinguono dai medici, perché questi procurano una morte agevole a coloro ai quali non poterono elargire la vita (Seneca, De ira, I, VI, 4) DI CRISTIANO TINAZZI Una storia privata, fatta di dolore e privazioni, è stata sbattuta sulle prime pagine. Una storia che doveva rimanere all’interno di quattro mura, quelle della sua famiglia, di suo marito, si è tramutata in una battaglia politica fatta di spot elettorali, di dichiarazioni …

Leggi tutto »

El crimen de la guerra: de Nuremberg a Faluya

Un examen del derecho internacional respecto a las guerras de agresión y sus implicaciones a la política estadounidense en Irak y por doquier. Por Nicolas J. S. Davies Traducción de Flavio Américo dos Reis 31 de diciembre de 2004 En septiembre, el secretario-general de la ONU, Kofi Annan, dijo a la BBC que la invasión estadounidense-británica del Irak había sido ilegal según el derecho internacional [1]. En la semana siguiente, él dedicó todo su discurso anual ante la Asamblea General …

Leggi tutto »

L’imam rapito a Milano: una pista porta in Germania

Individuato un jet «fantasma», forse noleggiato dalla Cia, che avrebbe trasferito l’estremista al Cairo Il Gulfstream partito da Ramstein due giorni dopo il sequestro dell’egiziano Il 17 febbraio 2003 Abu Omar, imam radicale a Milano, viene rapito nei pressi della sua abitazione da un misterioso commando di americani. Caricato a forza su un furgone, viene trasportato nella zona statunitense della base di Aviano. Da qui il 18 viene portato con un aereo speciale in Egitto, dove è imprigionato e torturato. …

Leggi tutto »

John Bolton, un demolitore all´ONU

La nomina di John Bolton ad ambasciatore degli Stati Uniti all´ONU ha suscitato costernazione ed inquietudine nelle cancellerie straniere, ed applausi nell´estrema destra statunitense. Per il democratico Sidney Blumenthal, chiamato in causa dal Guardian, non c´è alcun dubbio sulla missione di Bolton: eliminare Mohammed El Baradei dalla direzione dell´AIEA, Agenzia Internazionale dell´Energia Atomica, e costringere l´ONU ad approvare le prossime avventure militari in Iran, Siria e Corea del Nord. Dall´altro lato della scacchiera, il repubblicano Nile Gardiner si rallegra, nei …

Leggi tutto »

SCHIAFFI ALL’EUROPA

DI GIULIETTO CHIESA Davvero questi neocon non hanno limiti. Nemmeno quelli della buona educazione, neanche quelli dell’accortezza. Ci si domanda quanto tempo ancora ci vorrà perché gli europei (parlo dei leader e dei commentatori politici) si rendano pienamente conto di quanto, e a quale profondità, siano ormai cambiate tutte le regole del gioco tra le due sponde dell’Atlantico. Di che si tratta? Di uno dei più sonori ceffoni che il presidente–imperatore George Bush ha inferto agli alleati europei appena quindici …

Leggi tutto »

La Russia sta pianificando di difendere Siria ed Iran?

Questo brano e` apparso nel report giornaliero della scorsa notte (14.03) del cafe`Le Metropole: Il Cafe` e GATA (Gold Anti-Trust Action Committee) hanno sviluppato una sorta di network di informazione intorno al mondo. Su questa nota sto riferendo ciò che ho sentito da una fonte solida. Ovviamente tutto questo non può essere verificato così deve essere trattato come SENTITO DIRE finche` non riceviamo una prova adeguata La Russia si sta preparando per una possibile guerra e le sue azioni sul …

Leggi tutto »

Giuliana nel mirino

DI JERRY FRESIA, Z NET Un ufficiale superiore dell’esercito Americano in Iraq, il generale George Casey, ha affermato che gli Stati Uniti non hanno ricevuto alcun segnale, da parte degli ufficiali italiani, che avvertisse anticipatamente del tragitto percorso dal veicolo che trasportava Giuliana Sgrena e l’ufficiale ucciso Nicola Calipari. Personalmente, da ex ufficiale dell’intelligence dell’Air Force americana, direi che tale affermazione è semplicemente ridicola. Persino pensando alle attrezzature utilizzate dai servizi segreti per la raccolta di informazioni di intelligence di …

Leggi tutto »

IL PROGETTO AMBIENTALE DI GANDHI

Un tributo alla mente fantasiosa e pragmatica del Mahatma Gandhi che ha spesso espresso la necessita’ di vivere in armonia con la natura DI KISHORE GANDHI Quello della crisi ambientale e’ ormai un’argomento di fondamentale importanza a livello internazionale, soprattutto in seguito al disastro dello tsunami. Oltre alle organizzazioni internazionali, come l’UNEP ( Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente) organismi governativi e non governativi, anche molti attivisti sociali hanno espresso una seria preoccupazione per le questioni ambientali coinvolte nei programmi …

Leggi tutto »

GUERRA PRIVATIZZATA: IL COLLEGAMENTO SUDAFRICANO

DI ANDY CLARNO E SALIM VALLY Un fatto sorprendente è emerso dai campi di battaglia in Iraq, fornendo prove convincenti che la condotta della guerra è stata radicalmente trasformata durante gli ultimi 15 anni. Durante la Guerra del Golfo del 1991, un soldato su 100 dispiegati dalla coalizione statunitense era un mercenario, assunto da compagnie militari private. Oggi in Iraq, più di un soldato della coalizione su 5 è mercenario. Dalla metà del 1990, il settore militare privato ha rappresentato …

Leggi tutto »

IL FENOMENO DEL MOBBING COME PATOLOGIA DELLA POST-MODERNITA'

DI ADRIANO SEGATORI* Il processo degenerativo L ‘uomo moderno vive – o sta morendo per disfunzioni che superano le normali difficoltà e le naturali avversità che caratterizzano la vita del singolo e della comunità d’appartenenza, e che configurano, invece, una deriva ed una degenerazione dello stesso stile di vita e della stessa visione del mondo. Uno di questi deterioramenti è quello legato ai rapporti ed alle relazioni nell’organizzazione del lavoro, intendendo con il termine organizzazione non solo l’apparato burocratico-amministrativo e …

Leggi tutto »

LA VERA BANANA DRITTA

DI GEORGE MONBIOT C’è un gruppo di uomini e donne che fa il possibile per rendere la vita difficile ai progressisti che sostengono l’Unione Europea. Non sono membri né dell’Independence Party britannico né del Fronte Nazionale francese, ma della Commissione Europea. Ogni volta che noi cerchiamo di persuadere i nostri connazionali che l’UE ci aiuta a migliorare la qualità della vita, a difendere i diritti umani, a proteggere l’ambiente e a tenere a bada il fondamentalismo liberista degli USA, loro …

Leggi tutto »

WOLFOWITZ ALLA BANCA MONDIALE

DI JUDE WANNISKI Se veramente non conoscete che cosa è “la Banca mondiale”, pensereste che il presidente Bush stava scherzando nel designare Paul Wolfowitz come nuovo presidente della banca, in sostituzione di Jim Wolfensohn. Come uno degli architetti principali della guerra in Iraq, Wolfowitz è un teorico politico, un uomo di 61 anni che ha passato la maggior parte della sua vita d’adulto alle lavagne ed ai leggii insegnando agli allievi le politiche internazionali. Può sapere come far funzionare uno …

Leggi tutto »

DENARO SPORCO LO SCANDALO PUNTA A SHARON E AL GRUPPO MEGA

DI DEAN ANDROMIDAS La mattina del 6 marzo scorso, la polizia israeliana ha perquisito la filiale 535 della Banca Hapoalim, la maggiore banca israeliana, ed ha arrestato 22 impiegati e direttori di banca, in quella che la polizia israeliana chiama la più grande operazione anti-riciclaggio nella storia del paese. Nello stesso tempo, dall’altra parte della città, lo stesso giorno, la polizia ha perquisito gli uffici dell’oligarca russo in esilio Vladimir Guzinsky, alla ricerca di prove incriminanti relative al riciclaggio di …

Leggi tutto »

LA MACCHINA DEI CPT

GLI INTERESSI COLOSSALI CHE SFRUTTANO GLI IMMIGRATI UNICO VOLANO CHE FA GIRARE L’ECONOMIA Da La Velina Azzurra L’emigrazione clandestina che da 15 anni si sostiene di voler combattere non è soltanto la fonte di colossali profitti di settore. In realtà, nel declino del Paese, è l’unico volano che tira dell’economia nazionale e quindi, il sistema politico è istintivamente portato a tollerarla ed anzi a incentivarla. Non ci vuole molto a verificarlo. In queste ore è stato lanciato un nuovo allarme …

Leggi tutto »

ARRIVANO I CINESI

DI GIULIETTO CHIESA Arrivano i cinesi! E’ ormai il panico, o quasi. La Cina è ormai nelle nostre case, a cominciare dai suoi giocattoli per finire con la produzione dell’acciaio. La Cina, con il suo miliardo e 300 milioni di cinesi, influenza i mercati del pianeta. Anzi, molto di più, ne determina i comportamenti. La Cina è ormai ai primissimi posti in tutti gl’indicatori economici fondamentali. La Cina è fatta di cinesi, cioè di gente che lavora sodo, che lavora …

Leggi tutto »

LE REAZIONI ALLA PROPOSTA DI WOLFOWITZ COME PRESIDENTE DELLA BM

Le principali reazioni alla decisione di Georges W. Bush di proporre Paul Wolfowitz come candidato alla presidenza della Banca Mondiale. Le organizzazioni Peter Hardstaff, World Development Movement (WDM): “La colpa di questa nomina del tutto terrificante è da attribuire ai governi europei che hanno insistito l’anno scorso per mantenere il loro diritto di nominare il presidente del Fondo Monetario Internazionale (FMI) invece di adottare un procedimento di selezione aperto, democratico e trasparente.” (dichiarazione del 17 marzo) Matt Phillips, portavoce di …

Leggi tutto »

THE ANTI-EMPIRE REPORT, No. 18

DI WILLIAM BLUM 16 febbraio 2005 Che cosa vuole realmente la mafia imperiale? Dopo quella che è stata definita ironicamente l’“elezione” irakena, le richieste di un più imminente ritiro delle forze americane dall’Iraq si sono moltiplicate. Tra le numerose voci della classe influente, quelle del senatore Kennedy, del Brooking institution e di un funzionario governativo inglese. La logica spiegazione dietro ad una richiesta simile fatta in questo momento dovrebbe essere, in teoria, l’inizio in Iraq di quello che la Casa …

Leggi tutto »

LA MARCIA DEI BLOGGERS

DI RIXON STEWARD ‘Sotto la mia tastiera, la scrivania trema.  I bloggers sono in marcia.’ Il titolo sopra la dice lunga. Messo in rilievo dal Times ieri, l’articolista Simon Jenkins ammette di essere stato un po’ lento nel comprendere, ma come il suo articolo spiega: alla fine gli si è rivelato che la comunicazione di massa non è più proprietà esclusiva di governi o danarosi oligarchi, come il proprietario del Times Rupert Murdoch. Che sia meglio o peggio, Internet apre …

Leggi tutto »

L’Evoluzione della Rivoluzione. Parte III. All'interno della mente e dell'Io

di Manuela Valenzuela (traduzione sintetica dall’originale inglese di Andrea Cesanelli). Riepilogo: Il cervello umano, così come il corpo, non è altro che una fragile meraviglia dell’evoluzione, iniziata con la comparsa della vita sulla terra e sviluppatasi nel corso di ere di continua mutazione. Nei millenni la sua crescita ci ha consentito di arrivare nell’era attuale al dominio incontrastato su tutto il pianeta. E’ di gran lunga il più potente strumento adattativo umano che gli ha consentito un inserimento prima nell’ambiente …

Leggi tutto »