Ultimi articoli

HO VISTO IL FUTURO

Internet, consumatori responsabili e difesa dell’ambiente. Ecco il sogno di Beppe Grillo: una Casa delle libertà a buon mercato e a basso consumo DI BEPPE GRILLO Vent’anni fa ho fatto una pubblicità. Ma poi ho capito alcune cose sulla pubblicità. Quindici anni fa me la prendevo coi politici. Ma poi ho capito alcune cose sull’economia. Dieci anni fa finivo i miei spettacoli sfasciando un computer a mazzate. Ma poi ho capito alcune cose sui computer e su internet. Oggi la …

Leggi tutto »

LA NECESSITA' DI UN VERO CAMBIAMENTO URLA NEL SILENZIO

TRA BLAIR E BLAIR DI JOHN PILGER È stata forsennata la campagna mediatica per convincere gli elettori britannici che alle elezioni politiche del 5 maggio i principali partiti politici avrebbero offerto loro una scelta democratica. Questa dimostrabile assurdità è diventata comica quando Tony Blair, il leader dei uno dei regimi più disgustosi, violenti e di destra che si ricordi, ha annunciato l’esistenza di una «disgustosa campagna della destra» per sconfiggerlo. La verità può essere sovvertita, ma per milioni di britannici …

Leggi tutto »

IL SONNO DELLA SINISTRA GENERA MOSTRI

Si intitola Cronache marxziane il nuovo libro di Giulietto Chiesa, in uscita da Fazi a cura di Massimiliano Panarari, di cui anticipiamo le pagine finali. In un mondo afflitto da crisi economica, guerre, terrorismo, problemi ambientali, Chiesa propone una serie di punti qualificanti per una sinistra decisa a tornare a svolgere il proprio ruolo da protagonista.   DI GIULIETTO CHIESA Primo punto, fuori l’Italia dalla guerra. Perché? Per ragioni di solidarietà mondiale. Su questo obiettivo c’è la maggioranza del popolo …

Leggi tutto »

CONFESSIONI DI UN SICARIO ECONOMICO

Non possiamo permetterci di ignorare questo libro. Rivelazioni esplosive sul reale funzionamento della politica estera americana DI KENDRA PEARSALL, N.M.D. Dall’introduzione del libro “Confessions of an Economic Hit Man”: (Confessioni di un sicario economico) “I sicari economici sono dei professionisti pagati profumatamente per truffare i vari paesi del mondo di svariate migliaia di miliardi di dollari. Il loro compito consiste nel deviare i vari ‘aiuti’ della Banca Mondiale, del governo USA, e di altre fonti nelle casseforti degli affaristi internazionali …

Leggi tutto »

CONDI LA TIGRE SDENTATA

Chi ha paura di Condoleeza Rice? Putin no. Nemmeno Sharon. E neanche Musharaff, Mubarak, Koizumi, Kim Jong-il, Castro, Chavez, Kofi Annan. DI BOB ELLIS Cosa c’è di buono in lei? Con lei, Putin si è rafforzato in Medio Oriente, Chalabi è tornato alla ribalta in Irak, Mugabe ha “vinto” le elezioni, la casa Saudita ha saputo barcamenarsi con il prezzo del petrolio, la depressione mondiale si avvicina, Chavez l’ha sfidata, l’Italia, l’Olanda e la Polonia hanno lasciato, o stanno per …

Leggi tutto »

SENZA TASSAMETRO

IN TASSI’ A BAGHDAD DI ARI BARMAN A novembre scorso un consulente della sicurezza aveva detto a David Corn che per andare dall’aeroporto internazionale di Bagdad al centro di Bagdad in tassì ci volevano 6.000 dollari. Oggi ce ne vogliono 35.000! Basta leggere sul New York Times che cosa ha riferito il corrispondente Dexter Filkins al presentatore Tim Russert durante la trasmissione della NBC “Meet the press” (Incontri con la stampa): “RUSSERT: La strada che porta dall’aeroporto al centro di …

Leggi tutto »

BERLUSCONI TIRA GIU' IL SIPARIO

Il dogma dell’eroismo di Calipari  salva Letta e chiude l’epoca dei pasticci di Palazzo Chigi e del Sismi sui sequestri in Iraq DI CLAUDIO LANTI Roma 5 maggio  (La Velina Azzurra) – La politica riesce ormai a cavarsela sempre gratis.  Per il pasticcio insanguinato di Baghdad nessuno pagherà il dovuto  prezzo. Il conflitto Italia-Usa  è stato  sbloccato dalla  telefonata  personale di Bush  a Berlusconi,  con le sue affettate condoglianze per la morte dell’ “eroe” Nicola Calipari,  che da vivo come da …

Leggi tutto »

ANIMALI: VITTIME NASCOSTE DELLA GUERRA

Questo articolo è dedicato a tutti gli animali che nel corso della storia hanno perso la vita nei conflitti tra esseri umani. Possano queste vittime nascoste della guerra riposare in pace. Un monumento alla sofferenza degli animali Nel 2004, in occasione del novantesimo anniversario della I Guerra Mondiale, finalmente la Gran Bretagna si è messa alla pari con gli altri paesi del Commonwealth, innalzando un monumento sulla Park Lane in onore di tutti quegli animali che hanno sofferto e sono …

Leggi tutto »

L'ASSASSINIO SEGRETO DI YASSER ARAFAT

“Quando qualcuno muore per cause sconosciute, l’autopsia e’ d’obbligo! Queste sono le regole.Qui in Giordania, si sono esumati corpi molte volte per casi di crimine…. Sospetto che Arafat sia morto avvelenato….. La morte la si deve a quello.” Ashraf Al Kurdi – Medico personale per 25 anni di Yasser Arafat. DI TRISH SCHUCH Come è ormai abitudine, quando si tratta di argomenti che hanno a che fare con Israele e il Medio Oriente, praticamente quasi tutti i mass media in …

Leggi tutto »

A Zionist War

By Kristoffer Larsson Some weeks ago I happened to watch Oliver Stone’s great production Born the Fourth of July for the second time. In the movie, Ron Kovic (played by the handsome as always Tom Cruise) signs up for the army. He wants to go to Vietnam to fight Communism. “Better dead then red” is his motto. He leaves for Vietnam as a well-trained, young, brave American standing up for democracy fully prepared to die in order to fight the …

Leggi tutto »

GLI OMISSIS CHE NON POTRETE SCOPRIRE MAI

  CONTRO RAPPORTO DI ALESSANDRO ROBECCHI Chiedo scusa, cari lettori, per i numerosi omissis, fatevi un taglia-e-incolla con i vostri mezzi, se siete capaci! E in ogni caso allacciate le cinture: si va alla guerra, seguendo le indicazioni e i suggerimenti di un noto quotidiano (omissis). Cercherò di procedere per punti e nel modo più semplice possibile anche per venire incontro alle facoltà mentali del presidente degli Usa. 1 – Gli americani rendono pubblico un documento sull’omicidio Calipari pieno di …

Leggi tutto »

NEIL BUSH E RATZINGER SOCI IN SVIZZERA

Il tesoro nascosto DI CHRIS FLOYD Un titolo di giornale che suonava così: “ Il fratello del Presidente Bush è collegato al nuovo Papa attraverso una società svizzera.” all’inizio pareva soltanto una curiosità, una notizia non troppo importante, da accantonare rispetto a storie più importanti. Ma appena si gratta la superficie ecco che viene alla luce un mondo oscuro con strane alleanze e personaggi che si muovono all’interno di una rete di corruzione morale tale da far paura. Si tratta …

Leggi tutto »

I MILLENARISTI AMERICANI E IL SATANA EUROPEO

Insieme alle relazioni problematiche tra l’amministrazione Bush e l’Europa, una nuova visione dell’Unione Europea si è sviluppata tra i fondamentalisti americani. Per questi millenaristi l’Unione Europea è una rinata Roma, una delle condizioni indispensabili per il secondo Avvento di Cristo. DI JOE LOCKARD Il millenarismo negli Stati Uniti ha una storia tanto lunga quanto disdicevole. E’ stato lo strumento di una opprimente retorica religiosa ben prima che Jonathan Edwards, indicato di solito come il precursore del millenarismo evangelico americano, lo …

Leggi tutto »

La fin de la démocratie

OU COMMENT ON BALAYE EN UN DIMANCHE, DEUX SIÈCLES DE PRINCIPES CONSTITUTIONNELS ET 1500 ANS D’HISTOIRE de Aigle Royal Ce texte extravagant est sans précédent dans l’Histoire. Sans contrainte, sans défaite, des gouvernants s’unissent pour abolir la souveraineté de chaque peuple, abdiquer leurs propres pouvoirs, supprimer les contrôles politiques, la discussion démocratique et la régulation sociale, et confier à jamais la gestion des affaires et le gouvernement des hommes à des puissances financières irresponsables, celles qui influencent déjà le gouvernement …

Leggi tutto »

IL PRINCIPE EREDITARIO ABDULLAH ACCOGLIE LA FERMA E NON NEGOZIABILE RICHIESTA

DI BUSH CHE L’AMERICA MANTENGA L’ALTO RANGO DI “ZOCCOLA CIUCCIAPETROLIO FAVORITA DELL’ARABIA SAUDITA” Documento Diplomatico Ufficiale [dal sito satirico whitehouse.org] IL PRESIDENTE: Principe Ereditario Abdullah, benvenuto a Crawford (1), Vostra Altezza Reale, Signore. (si stringono la mano) PRINCIPE ABDULLAH: E’ un vero piacere incontrarti, figlio di un Bush. Ma anche se hai una mano snodatissima, vorrei ricevere una pioggia di avidi baci sulla mia regale bocca. IL PRESIDENTE: Sissignore, Vostra Altezza Reale, Signore! (Profondi baci bocca a bocca)

Leggi tutto »

L'UNESCO HA TOLTO BABILONIA DALLA LISTA DEI PATRIMONI DELL'UMANITA'

Babilonia era la capitale della Mesopotamia, la pianura alluvionale tra l’Eufrate e il Tigri. Dopo la caduta dell’impero degli Assiri (612 a.C.), Babilonia divenne la capitale dell’antico Medio Oriente e il re Nabucodonosor abbellì la città con diversi edifici famosi. Anche quando l’impero Babilonese fu conquistato dal re persiano Ciro il Grande (539 a.C.), Babilonia rimase una splendida città. Alessandro il Grande e i re seleucidi rispettarono la città, ma dopo la seconda metà del secolo cominciò il suo declino. …

Leggi tutto »

Iraq: A Colonial Dictatorship

by Ghali Hassan After two months of wrangling and haggling over the forming of the new Iraqi “government”, the US got what it wants, a US government. The Iraqi people are saying: ‘How could we have elected those people’? And those are the people the US will continue to protect. At gunpoint, the Iraqi people have been denied the right to govern their country and live in peace. Iraqis were disappointed by the results of the infighting between the expatriates …

Leggi tutto »

Simple Math demonstrate that the Official 9/11 Account is a Fabrication

by Elias Davidsson The term “official 9/11 account” refers to the account of the events of Sept. 11, 2001, as presented in June 2004 by the Commission of Inquiry appointed by President George W. Bush, and complemented by other official documents issued by US government agencies. This account includes various details, such as identities of the alleged hijackers, identities of aircraft, timelines and other data used to prove that the crime of 9/11 was perpetrated by the named individuals under …

Leggi tutto »

Why America Needs to be Defeated in Iraq

by Mike Whitney The greatest moral quandary of our day is whether we, as Americans, support the Iraqi insurgency. It’s an issue that has caused anti-war Leftist’s the same pangs of conscience that many felt 30 years ago in their opposition to the Vietnam War. The specter of disloyalty weighs heavily on all of us, even those who’ve never been inclined to wave flags or champion the notion of American “Exceptionalism”. For myself, I can say without hesitation, that I …

Leggi tutto »

PULCINELLA E JAMES BOND

DI GIULIETTO CHIESA Leggo Eugenio Scalfari, su Repubblica di domenica (“James Bond a Palazzo Chigi”), dopo avere letto in questi giorni, e in molti altri precedenti, il gran coltivatore di dossier “segreti” D’Avanzo, lo scopritore emerito dell’affare telekom Serbia. E tento di riassumere nel ginepraio… Vediamo: la prima tesi è che questo governo, in primis Berlusconi, seguito a ruota dal candidato a presidente Gianni Letta, insieme al capo del Sismi, sono dei pasticcioni, dei miserabili doppiogiochisti, i soliti arlecchini servitori …

Leggi tutto »

L'AMERICA SI STA PREPARANDO PER LA LEGGE MARZIALE ?

DI MICHEL CHOSSUDOVSKY (Traduzione e prefazione di Curzio Bettio di Soccorso Popolare di Padova) Prefazione Nel corso della traduzione mi venivano spontanee alcune riflessioni sulla società italiana e le sue istituzioni. Esistono in Italia ordinamenti e procedure previste per una situazione di “Codice di Allerta Rosso”? Quanto sono segrete e quanto partecipate da tutte le forze politiche? E se esistono, come possono i cittadini venirne a conoscenza ed esprimere democraticamente il loro parere in merito? Esistono banche dati, del tipo …

Leggi tutto »

UK – IL PRIMO MINISTRO E' UN CRIMINALE DI GUERRA

Come Chamberlain negli anni 30, Blair è il pacificatore – “appeaser”* – di un pericoloso potere globale. Dovrebbe essere in prigione, piuttosto che trovarsi in procinto di affrontare una elezione. DI RICHARD GOTT Tony Blair è stato il peggior primo ministro dai tempi di Neville Chamberlain, una figura con la quale condivide un cero numero di caratteristiche significative. Chamberlain era un politico sicuro di sé e arrogante in maniera suprema, un eccellente oratore e un uomo profondamente religioso che affermava …

Leggi tutto »

MITI E REALTA' DELL'IMPERO USA

DI JAMES PETRAS Mito n. 1 Gli USA hanno un deficit commerciale enorme con la Cina, pari a 162 miliardi di dollari nel 2004. Realtà: L’affermazione trova due obiezioni principali: 1) quasi la metà del “deficit commerciale” è a favore delle aziende USA multinazionali che dalla Cina esportano nel mercato interno americano; 2) Le espressioni Cina e USA non rappresentano delle realtà, in quanto le transazioni commerciali avvengono all’interno di una rete mondiale o “impero”, dove l’aumento delle ‘esportazioni’ e …

Leggi tutto »

GIULIANA SGRENA CRITICA LA COSPIRAZIONE USA, E CHIEDE

AGLI USA E ALLL’ ITALIA DI LASCIARE L’ IRAQ Intervista a Giuliana Sgrena DI AMY GOODMAN Durante la sua piu’completa intervista finora rilascianta negli Usa, la giornalista Giuliana Sgrena critica il rapporto del Pentagono che assolve i soldati americani che aprirono il fuoco sulla sua macchina, ferendola e uccidendo uno dei piu’alti ufficiali dell’ Intelligence italiana. La Sgrena dice,” E’ importante che gli americani facciano pressione sul proprio governo affinche’ dica la verita’. Perche’ e’ nell’ interesse degli americani, la …

Leggi tutto »

I DIRITTI UMANI VISTI DALLA CASA BIANCA

Per gli Stati uniti «libertà» e «democrazia» vogliono dire soltanto elezioni. Sanità e istruzione Anch’essi sono garantiti dalla dichiarazione universale dei diritti dell’uomo. Ma a Washington non sembrano abbastanza importanti DI WILLIAM BLUM Per gli Usa «democrazia» equivale solo a «elezioni». Lavoro, cibo e diritto alla casa non rientrano nell’equazione. Dal 1959 l’America latina è stata testimone di una terribile serie di violazioni dei diritti umani – torture, desaparecidos, squadroni della morte, massacri di massa – perpetrate dai governi El …

Leggi tutto »

PERCHE' VALLANZASCA ADESSO MERITA LA GRAZIA

DI MASSIMO FINI Lettera aperta al presidente Ciampi Al Presidente della Repubblica Italiana, Carlo Azeglio Ciampi Signore, è col dovuto rispetto che mi permetto di inviarLe questa lettera aperta per segnalare alla sua attenzione la domanda di grazia che nei giorni scorsi Renato Vallanzasca, detenuto nel carcere di Voghera, condannato a quattro ergastoli e a 260 anni di reclusione, ha inoltrato alle Autorità competenti, non tanto -mi è parso di capire – perché speri in un accoglimento favorevole, ma per …

Leggi tutto »

QUESTO PAPA E' UNA DISGRAZIA PER IL MONDO E PER GLI EBREI

Un dirigente ebreo denuncia la scelta del cardinale Ratzinger come nuovo Papa. DEL RABBINO MICHAEL LERNER Secondo il rabbino Lerner sin da quando era in servizio con l’esercito nazista in Germania, attraverso il suo ruolo di capo delle forze che hanno annullato gli aspetti libertari del Vaticano II e hanno eliminato o ridotto al silenzio i suoi componenti più creativi (compreso i teologi tedeschi Eugene Drewermann e Hans Kung, il brasiliano Leonardo Boff, e numerosi altri eminenti pensatori sudamericani) a …

Leggi tutto »

115 ATLANTISTI CONTRO LA RUSSIA

La tragedia di Beslan ha dato luogo nella stampa occidentale, da settembre 2004, ad un’intensa campagna di propaganda mirante ad accreditare l’idea che la Russia sia ridiventata un paese totalitario. Un manifesto che riprende questa retorica sotto forma di lettera aperta è stato pubblicato a ottobre 2004 da tutta la stampa occidentale. I suoi firmatari vi sviluppano un discorso che ricorda quello di Ronald Reagan in merito all’“impero del male” sovietico. Con la loro voce, riflettono la volontà dei neo-conservatori …

Leggi tutto »

LA CHIESA E IL RELATIVISMO CULTURALE

DI DAVIDE POCCHIESA Ratzinger si dice in contrasto acerrimo con il relativismo culturale. Innanzitutto, con relativismo si intende ogni concezione filosofica che considera la realtà non conoscibile in se stessa ma soltanto in relazione alle particolari condizioni in cui i suoi fenomeni vengono osservati, e non ammette perciò verità assolute nel campo della conoscenza o principi immutabili in sede morale. Nello specifico, il relativismo culturale nasce con gli inizi del 1900. Fino ad allora si credeva che esistessero popoli con …

Leggi tutto »