Ultimi articoli

UN PUTIN SCONOSCIUTO, AI MATRIMONI DEGLI OLIGARCHI

DI ALEXANDER KOGOTOV Tradotto dal russo per Rebelion da Josafat s. Comìn La scorsa settimana è stato celebrato il matrimonio del multimilionario Melnichenko, coproprietario della Banca MDM. La prescelta era la modella yugoslava Alexandra Kokotovich. La cerimonia è stata celebrata nella Costa Azzurra, ad Antibe. Il costo dei festeggiamenti si aggira sui 14 milioni di dollari.(1) Per l’occasione si è provveduto a smontare a pezzi un antico campanile ortodosso in Russia e ad inviarlo ad Antibe dove è stato ricostruito. …

Leggi tutto »

GERMANIA INCERTA E EUROPA SENZA IDEE

DI MAURIZIO BLONDET BERLINO – I tedeschi non hanno scelto nessuno. Hanno rifiutato a metà il liberismo «anglosassone» promesso dalla Merkel, e rifiutato a metà la socialdemocrazia «moderata» di Schroeder, le sue mezze misure verso una riduzione dello Stato sociale, che stanno cominciando a funzionare a metà. Mezzi rifiuti che non sono scelte. Ma che fare? L’incertezza non è che il riflesso della mancanza di idee europea sul modello economico da scegliere. Il modello autoctono dell’Europa è stato non il …

Leggi tutto »

IL PARADOSSO DELLE ELEZIONI

DI MATHIAS BRÖCKERS La Germania vota a sinistra, ma in futuro verrà governata dal/la (centro-) destra. La SPD * perde voti a favore della Linkspartei, la CDU a favore della FDP, la maggioranza dei tedeschi ha votato sinistra, ma in futuro verrà governata dalla destra, cosí si può riassumere l’inaspettato risultato elettorale dopo le prime stime. Siccome una coalizione Rosso-Rosso-Verde non viene presa in considerazione da nessuna delle parti in causa, al momento sembra improbabile che la maggioranza di sinistra …

Leggi tutto »

NEL FRATTEMPO, IN IRAQ…

DI DAHR JAMAIL Negli ultimi giorni almeno 6.000 soldati Usa insieme a circa 4.000 soldati iracheni (Leggasi membri dei Peshmerga Curdi e dell’esercito Badr sciita) hanno posto sotto assedio la città di Tal-Afar, vicino a Mosul, nell’Iraq settentrionale. Si stima che il 90 % dei residenti abbia lasciato le proprie case per via della violenza e della distruzione causate dell’assedio e per evitare i raid nelle case ed i cecchini. Il modello di Fallujah è stato applicato di nuovo, sebbene …

Leggi tutto »

AMAZZONIA – BRASILE: LA DEFORESTAZIONE IN CADUTA LIBERA

DI MARIO OSAVA Tra l’agosto del 2004 e il luglio di quest’anno la deforestazione dell’Amazzonia si è ridotta di metà rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Questo è quanto ha comunicato il ministero dell’ambiente descrivendo il primo successo del Plan de Acción en defensa de los bosques (Piano di azione in difesa delle foreste). I dati – ancora preliminari – divulgati il ventisei agosto indicano che, alla fine di luglio 2005, sono stati abbattuti 9.106 chilometri quadrati di foresta, contro …

Leggi tutto »

NEW ORLEANS. RISPECCHIANDOSI NELL'ACQUA

New Orleans, la visione di noi stessi e del nostro futuro. DI JOHN KAMINSKI Il cane aprì la bocca per prendere l’altro osso, e come lo fece, l’osso cadde nell’acqua. (Esopo) Tutte le nostre veglie non sembrano altro che le increspature delle acque serali. (Edward Dahlberg) L’acqua cheta è come uno specchio. (Chuang Tzu). Benvenuti a Bantustan, Louisiana, dove ha avuto inizio il primo passo nella creazione di una grande fortezza armata del Nuovo Ordine Mondiale, completa di intere comunità …

Leggi tutto »

ASPARTAME

L’aspartame è il più controverso additivo alimentare della storia. La prova più recente, che lo lega alla leucemia e al linfoma, ha aggiunto sostanziale vigore alle proteste in corso dei medici, degli scienziati e associazioni di consumatori i quali asseriscono che questo dolcificante artificiale non avrebbe mai dovuto essere immesso sul mercato e che, permettendogli di restare nella catena alimentare, ci sta uccidendo lentamente. DI PAT THOMAS Un tempo, l’aspartame era elencato dal Pentagono tra gli agenti biochimici offensivi. Oggi, …

Leggi tutto »

UN FUTURO DI SANGUE E PETROLIO

Quanto costa il petrolio DI PAUL J. NYDEN Il petrolio è di nuovo all’ordine del giorno sui titoli dei giornali, nelle tasche dei consumatori e nella storia dell’uomo. Forse nella fine della storia e dell’uomo. I titoli principali dei periodici di questo mese sono: “After oil:powering the future” (Dopo il petrolio, come fornire energia al futuro) di National Geographic; “Crossroads for Placet Earth” (Il pianeta Terra si trova a un incrocio) che è un numero speciale di Scientific American; infine …

Leggi tutto »

PER CHI SONO LE 75.000 SACCHE NERE?

DI LYNN LANDES Aumentano gli interrogativi sulla conta dei morti a seguito dell’uragano Katrina. Le stime per adesso sono ben sotto i 10.000 con un costo di vite umane attualmente a 648 per Louisiana, Mississippi, e Florida. Allora, perchè l’amministrazione Bush ha ordinato 75.000 sacche nere? Inoltre, altre cose non tornano. Per prima cosa, perchè la FEMA ha contattato un crematorio locale; come può la gente identificare i propri cari se ne rimarrà solo cenere? Perchè la FEMA ha rifiutato …

Leggi tutto »

CUBA E NEW ORLEANS: LE DUE AMERICHE

DI MARJORIE COHN Settembre scorso un uragano di categoria 5 si è abbattuto sulla piccola isola di Cuba con venti di oltre 200 km/ora. Un milione e mezzo di cubani sono stati evacuati e portati in salvo fuori dalla portata dell’uragano. Anche se ci sono state 20.000 case distrutte non si è registrata nemmeno una vittima. Qual è il segreto del presidente cubano Fidel Castro? Secondo il dr. Nelson Valdes, professore di sociologia all’Università del New Messico, specialista dell’america latina: …

Leggi tutto »

19 TRUCCHI DEI SUPERMERCATI

Come i supermercati riescono a manipolare le persone affinchè acquistino più di quanto hanno bisogno DI JEREMY SMITH 1) Vi danno un cestino. Una ricerca condotta nei supermercati ha scoperto che il 75 per cento di chi ha in mano il cestino per fare la spesa compra sempre qualcosa, in confronto ad appena il 34 per cento di chi non ha il cestino. Così, quando all’entrata del supermercato un membro dello staff porge il cestino ai clienti, non è per …

Leggi tutto »

Un milione di sterline della BAE Systems in segreto a Pinochet

I conti bancari americani mostrano che i legami tra la compagnia d’ armi e l’ex-dittatore sono continuati fino allo scorso anno. DI DAVID LEIGH E ROB EVANS La più grande industria d’armi britannica, la BAE Systems, e’ stata identificata su alcuni conti bancari Usa mentre pagava in segreto piu’ di un milione di sterline al Generale Augusto Pinochet, l’ex dittatore cileno. Un’indagine del Guardian ha rivelato che parte del denaro proveniva da un’ azienda di facciata nelle Isole Vergini britanniche, …

Leggi tutto »

Un crollo poco graduale per l’impero

di Carolyn Baker. 01/09/2005. “ICH” — — Si comincia a pensare che la “Lunga emergenza”, come è stata magnificamente chiamata da James Howard Kunstler, non sarà poi così tanto lunga. Proprio sotto i nostri occhi, nelle ultime 72 ore, si sono svolte le catastrofiche manifestazioni abbinate sia del “Picco del petrolio” che dell’effetto serra. I progressisti se la prendono con i conservatori perché ignorano la realtà del riscaldamento terrestre, gli scettici di tutto lo spettro politico accusano i sostenitori del …

Leggi tutto »

APPUNTI RUBATI DI FILOSOFIA

Gli arbitri sono i più disarmati davanti al nuovo attacco del millennio: contro il libero arbitrio DI BEPPE GRILLO L’uomo dispone del libero arbitrio, è così dalla notte dei tempi. Esercita la sua potenza nei confronti del destino e della storia. Una sorta di onnipotenza che coincide con la propria coscienza. Il potere di determinare gli eventi lo ha sempre reso fiero e allo stesso tempo timoroso, nel momento in cui ne avverte i limiti. Così, un po’ per paura …

Leggi tutto »

ECCO SPIEGATO UN ALTRO 11 SETTEMBRE PER I NON ESPERTI

DI ANWAAR HUSSAIN Dal 2001 si sono succeduti vari sondaggi per conoscere qual è il grado di approvazione del Presidente G.W. Bush da parte dell’opinione pubblica. I sondaggi sono stati condotti dalle agenzie più qualificate e dai giornali più autorevoli. I loro nomi suonano: CBS News, Zogby Intl., Gallup Poll, CNN/USA Today, Fox News, Quinnipic University, PEW Research Center, Associated Press/PSOS. La domanda a cui gli intervistati dovevano rispondere era sempre la stessa dal 2001 al 2005: “Approva o non …

Leggi tutto »

COME IL COUNCIL ON FOREIGN RELATIONS CONDIZIONA LA POLITICA AMERICANA

L’aristocrazia del dollaro Da 60 anni, il Council on Foreign Relation (CFR) svolge il ruolo di consigliere del Dipartimento di Stato. In ogni conflitto, determina gli obiettivi bellici nell’interesse di suoi membri e al di fuori di ogni controllo democratico. Allo stesso modo partecipa alla redazione di una storia ufficiale ogni qualvolta sia necessario condannare gli errori del passato e rifarsi un immagine. Finanziato da 200 multinazionali, conta di 4200 membri fra i quali vengono scelti la maggioranza dei dirigenti …

Leggi tutto »

LA CRESCITA DEMOGRAFICA DELL'ISLAM RADICALE

DI SPENGLER I vertici militari diedero inizio alla pianificazione bellica basata sugli indici demografici antecedentemente alla Prima Guerra Mondiale, calcolando quanti uomini in età di leva potessero essere dati in pasto alle mitragliatrici. La Francia optò per una guerra entro tempi brevi, giacché la stagnazione demografica interna non avrebbe prodotto abbastanza soldati, da lì a una generazione, per poter fronteggiare la Germania. Oggi quello israeliano è l’unico Stato Maggiore a tener d’occhio gli indici demografici, onde tracciare, in prospettiva, i …

Leggi tutto »

LA CRISI FINANZIARIA: FINE DEL POTERE OCCIDENTALE ?

DI ENGELBERTO MALDONATO Attualmente il mondo attraversa una crisi finanziaria sospinta dal problema immobiliare, grave nei paesi ricchi occidentali, secondo la tesi di Win Dierckxsens, dottore in scienze sociali in Olanda. Dierckxsens sostiene che la fine del capitalismo è già alle porte così come l’era della modernità. Come si configura il potere mondiale negli anni futuri con un potere economico crescente della Cina? Win Dierckxsen: Bisogna capire che il modello neoliberale non mira alla crescita economica ma alla concentrazione economica …

Leggi tutto »

LE MENZOGNE PER AUMENTARE IL PREZZO DEL PETROLIO

DI DAVID ICKE (http://www.davidicke.com/) Il titolo più appropriato per questo articolo sarebbe stato “Orchestrazione del Collasso Finanziario”. Chiaramente il difficile nello spiegare la parte nascosta di una storia precostituita sta nel collegare i puntini per formarne il disegno. E poter constatare come tutte le cose sono connesse e funzionano assieme nel raggiungimento del fine comune. Così vorrei spiegare alcune cose che gran parte dell’opinione pubblica non conosce e mai verrebbe a sapere. Quello di cui sto parlando è un luogo …

Leggi tutto »

L’ASIA È IL MAGGIORE IMPORTATORE DI ARMI

DI JIM LOBE I mercanti di armi delle nazioni industrializzate stanno trovando sempre di più nell’Asia, che ha rimpiazzato il Medio-Oriente, il maggiore mercato di armi convenzionali, il posto cui rivolgersi, secondo un nuovo report del CRS (Servizi di Ricerca del Congresso). Con Cina e India in testa, nel continente più popoloso del mondo, sempre secondo il report, sono stati conclusi quasi il 50% di tutti i contratti di fornitura armi stipulati tra il 2001 e il 2004 con nazioni …

Leggi tutto »

IL CROLLO DEGLI STATI UNITI: UNO SCENARIO

Schianto calcolato… gli attacchi dell’11 Settembre 2001 hanno segnato un punto di svolta nella storia dell’impero statunitense. Secondo un pensatore americano un’analisi scientifica della storia può farci predire il crollo delle civiltà. A cura di Philip Ball Grazie alla scienza della psicostoria possiamo predire il futuro; possiamo tracciare i prossimi 1.000 anni nel dettaglio e i prossimi 30.000 a grandi linee. Attraverso modelli matematici di comportamenti collettivi, psicostorici come Hari Seldon della Streeling University, riescono a predire il destino delle …

Leggi tutto »

DISINTOSSICARSI DALL'AUTOINGANNO

Acharya S. può provare che Gesù Cristo non è mai esistito, e i vostri preti non possono provare il contrario di John Kaminski “Se si basa la propria vita appoggiandosi ad una menzogna disperata, e si cerca di mettere in pratica quella menzogna, ci si sta adoperando per la propria distruzione.“Ernest Becker – “Il Rifiuto della Morte” E’ come negare le merendine ad un bambino. Le merendine non gli fanno bene, ma gli ci vorranno molti anni e molta esperienza …

Leggi tutto »

THE ANTI-EMPIRE REPORT N° 25

DI WILLIAM BLUM La proprietà prima della vita Il sindaco di New Orleans Ray Nagin ha ordinato praticamente a tutti i 1.500 agenti di polizia della città di abbandonare le loro missioni di ricerca e salvataggio e tornare nelle strade per arrestare i saccheggi.{1} “Trecento guardie nazionali dell’Arkansas sono atterrate nella città di New Orleans,”, ha detto il Governatore della Louisiana Kathleen Blanco. “Queste truppe sono appena tornate dall’Iraq, sono ben addestrate, esperte, sperimentate in battaglia e hanno i miei …

Leggi tutto »

CREDO DI AVER VISTO RARAMENTE UN PROVVEDIMENTO COSI'…

DI MASSIMO FINI Credo di aver visto raramente un provvedimento così sgangherato e assurdo come il disegno di legge sulle intercettazioni telefoniche che il governo, dopo il rifiuto di Ciampi di farne un decreto, si appresta a presentare in Parlamento. Si vede che è stato proprio Berlusconi a prepararlo “di suo pugno” come il premier, furibondo per essere rimasto impigliato indirettamente in qualche intercettazione relativa al caso Bankitalia, aveva promesso, quest’estate dalla Sardegna. Il disegno prevede che, tranne che per …

Leggi tutto »

NEW ORLEANS: LA STRATEGIA PER IL GOVERNO MONDIALE

DI HENRY MAKOW Tre delle peggiori catastrofi nella storia americana sono avvenute durante l’amministrazione di George W. Bush. E’ forse una coincidenza? Le sciagure in questione sono l’undici settembre, la guerra in Iraq e la distruzione di New Orleans. L’obiettivo è quello di scioccare, umiliare e demoralizzare gli americani così accetteranno la perdita della sovranità sulla propria nazione. Lo strumento dei banchieri Illuminati, il Consiglio per le Relazioni con l’Estero (CFR), sta spingendo per un’”alleanza economica” fra Canada, Messico e …

Leggi tutto »

VENEZUELA: PIATTAFORMA DI LANCIO DELL'ESTREMISMO ISLAMICO ?

ll “Giornalismo” e il pulpito dei Neocon DI GARY LEUPP Come altri utenti di Counterpunch non sono per niente sorpreso dall’appello di Pat Robertson sull’assassinio del Presidente Venezuelano Hugo Chavez. Sono soltanto incuriosito di scoprire che l’insolenza di quella testa di cavolo del Reverendo ha raggiunto delle tali proporzioni che lui stesso crede veramente di poter predicare quella merda fascista senza assumersene alcuna conseguenza. La sua prima reazione al suo “appello”, scaturita dal pulpito del suo show “ 700 Club”, …

Leggi tutto »

BANKITALIA «ANTISEMITA» ?

DI MAURIZIO BLONDET Finalmente qualcosa si comincia a intuire dietro la tempesta di Fazio e l’attacco del Corriere della Sera a Berlusconi, che non fa nulla per cacciare Fazio. Ha cominciato Amos Luzzatto, il capo della comunità talmudica italiana. Si fa intervistare dal Corriere per esprimere la sua indignazione, perché volano accuse a «massoni ed ebrei» di essere dietro l’aggressione a Fazio. Come dicevano le nonne di campagna, la prima gallina che canta è quella che ha fatto l’uovo. Chi …

Leggi tutto »

LA GATTA

DI TOM REGAN Qualche anno fa, la rete televisiva Home Box Office mandò in onda un filmato intitolato Amare o uccidere: uomini e animali, filmato allo stesso tempo affascinante ed inquietante, nel quale veniva raccontato come differenti culture trattino in maniera molto diversa i medesimi animali. In uno spezzone particolarmente agghiacciante si veniva idealmente invitati a cena in un piccolo villaggio cinese. Tutti siamo al corrente che in alcuni ristoranti i clienti scelgono la loro cena tra aragoste e pesci …

Leggi tutto »

UCCIDERE IL DOLLARO IN IRAN

DI TONY STRAKA La “Borsa Petrolifera Iraniana” (IOB) potrebbe diventare il catalizzatore per un cambiamento dell’attuale posizione dominante di cui gode il dollaro americano nei mercati internazionali? Le molteplici paure riguardo gli approvvigionamenti del petrolio hanno fatto schizzare il prezzo del greggio a 67,10 US$ al barile, appena al di sotto del massimo storico attualizzato all’inflazione degli ultimi anni. Oggi, il mondo si trova a pagare giornalmente per il petrolio un conto di 5,5 miliardi di dollari: è evidente che …

Leggi tutto »

LA VIRTU' DELLA SOBRIETA'

Praticare la decrescita nelle proprie scelte di vita, riducendo la quantità di merci, e vivere felici DI MAURIZIO PALLANTE Sostenere la necessità di una decrescita economica e produttiva, descriverne i vantaggi in termini di felicità individuale, di sollievo per gli ecosistemi terrestri, di relazioni più eque e serene tra gli individui e tra i popoli, è un passaggio obbligato nella costruzione di una nuova cultura capace di superare i terribili problemi che il sistema economico industriale, fondato sulla crescita illimitata …

Leggi tutto »