Orban risponde a muso duro a Biden

"I liberali occidentali non sopportano l’idea di un'alternativa conservatrice di successo” Intervista di Tucker Carlson (Fox News) a Viktor Orbàn - 6 agosto 2021

 

David McLoone – LifeSiteNews – 16 agosto 2021

 

Budapest, Ungheria – In un’intervista a Fox News il primo ministro ungherese ha ribattuto alle critiche del presidente americano Joe Biden, che aveva definito lo stato europeo un “regime totalitario”, dicendo che “è meglio che anche il governo liberale di sinistra degli Stati Uniti” stia fuori dalla politica ungherese.

Il 6 agosto il conduttore di Fox News Tucker Carlson ha intervistato il primo ministro ungherese Viktor Orbán sul tema della crescente disparità tra il conservatorismo politico dell’Ungheria e la più ampia comunità europea, e l’influenza degli Stati Uniti sulla politica ungherese oggi.

Carlson ha fatto notare l’aperta animosità di Biden verso l’Ungheria, compreso il suo aver caratterizzato il paese come un “regime totalitario” che “abbraccia tutti i delinquenti del mondo“.

Orbán ha spiegato che, dopo aver appreso del ritratto spregiativo dell’Ungheria da parte di Biden, le reazioni dei cittadini ungheresi sono state “non molto educate” e si è chiesto come Biden abbia potuto dare un tale giudizio.

Alla fine il primo ministro ha attribuito le parole del presidente alla spavalderia. Ha definito le parole di Biden “una falsità” e ha dichiarato che lui e la nazione ungherese hanno rispetto per i valori e la cultura americana, se non per l’attuale amministrazione democratica.

Orbán ha notato che il presidente americano, “qualcuno che non parla la nostra lingua, ha una conoscenza molto limitata dell’Ungheria ed anche degli ultimi decenni della nostra storia“, non capisce il paese.

Di per sé è un insulto personale per tutti gli ungheresi“, ha aggiunto il primo ministro, “ma poiché è il presidente degli Stati Uniti, dobbiamo essere molto moderati, dobbiamo essere molto rispettosi, e dobbiamo [spiegare] molte cose per chiarire che quello che sta dicendo è una grossolana falsità”.

Orbán ha notato che l’Ungheria, come la Polonia, si distingue tra le civiltà dell’Occidente come una “storia di successo” conservatrice, in controtendenza rispetto alla tendenza liberale tra i suoi vicini europei più ricchi.

Il primo ministro, membro della Chiesa calvinista riformata ungherese, ha sottolineato che la fioritura del suo paese è “una vera sfida per i pensatori liberali“.

Quello che sta succedendo in Europa centrale … è la costruzione di una società che ha molto successo economicamente, politicamente e culturalmente“, ha spiegato, aggiungendo che l’adozione da parte del paese di politiche favorevoli alla famiglia ha contribuito a rafforzare i loro successi.

I fondamenti di questo successo“, ha detto, “sono totalmente diversi da ciò che è stato voluto, creato e gestito da molti altri paesi occidentali“.

Quelli che si oppongono agli ideali conservatori di Orbán “non possono accettare che all’interno della civiltà occidentale ci sia un’alternativa nazionale conservatrice che ha più successo nella vita quotidiana … di quelle liberali“, ha aggiunto. “Questo è il motivo per cui ci criticano. Stanno combattendo per [proteggere] se stessi“.

Siamo l’esempio che una persona, o un paese, che si basa su valori tradizionali, sull’identità nazionale, sulla tradizione del cristianesimo, può avere successo o, a volte, anche più successo di un governo liberale di sinistra“.

Nonostante l’ostilità di Biden verso l’Ungheria, Orbán ha parlato bene del regime americano e ha lodato la “democrazia americana, la cultura americana”. Di conseguenza, “non vorremmo distruggere la nostra relazione perché la relazione bilaterale con gli americani è fondamentalmente molto buona“, ha detto Orbán.

Di fatto, Orbán si è rallegrato di una serie di relazioni di successo stabilite tra l’America e l’Ungheria, soprattutto sotto la guida dell’ex presidente Donald Trump, dal quale Orbán ha detto di avere [avuto] “molto sostegno… non solo personalmente, ma anche politicamente“. Il primo ministro ha detto che i due paesi hanno “cooperato bene nel campo della difesa come alleati della NATO“, e che “la cooperazione economica è eccellente“.

Questo include sostanziali investimenti americani nell’economia ungherese e relazioni commerciali positive.

Tutto va bene, tranne la politica con i liberali al governo a Washington; questo è il problema“, ha lamentato Orbán.

Dobbiamo gestire questo problema, perché un buon rapporto americano-ungherese è importante, anche se gli americani non lo percepiscono oggi come [lo percepivano] in precedenza… Dobbiamo salvarne ciò che possiamo“.

Orbán ha affrontato pesanti censure da parte dei leader di molti stati all’interno dell’Unione Europea (UE), un governo sovranazionale di cui l’Ungheria stessa fa parte. Il presidente della Commissione europea, che agisce come ramo esecutivo dell’UE, ha dichiarato a luglio che l’Ungheria ha violato la legge dell’UE introducendo una legislazione progettata per contrastare la pedofilia, compreso il divieto di materiale pro-LGBT nelle scuole.

L’UE ha successivamente approvato una risoluzione che denuncia la legge ungherese, affermando che “i diritti LGBTIQ sono diritti umani” e chiedendo formalmente all’UE di usare i suoi poteri per ridurre lo stanziamento di bilancio dell’Ungheria, con la speranza di costringere la nazione a sottomettersi all’UE.

Il premier ungherese ha risposto dichiarando che non si sarebbe fatto intimidire dall’UE, aggiungendo che nel suo paese “i burocrati di Bruxelles non hanno assolutamente voce in capitolo“.

Non importa quello che fanno, non permetteremo agli attivisti LGBTQ di stare tra i nostri figli“, ha dichiarato.

 

Link: https://www.lifesitenews.com/news/hungarian-pm-slams-biden-western-liberals-cannot-accept-successful-conservative-alternative/?utm_source=home_more_news&utm_campaign=usa

 

Scelto e tradotto da Arrigo de Angeli per ComeDonChisciotte

 

Notifica di
22 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
PietroGE
Utente CDC
19 Agosto 2021 12:48

Solo ora gli americani si stanno accorgendo di aver eletto (si fa per dire, visto come si sono svolte le elezioni) un presidente vecchio, incapace e ostaggio, o meglio, marionetta delle lobby di potere americane. Io non lo giudicherei per le parole, dopotutto aveva definito Putin un killer, poi lo ha incontrato come se niente fosse, piuttosto per i fatti. Il disastro afgano segue l’invasione dei migranti dal confine Sud degli USA, l’aumento notevole dell’inflazione e la ‘guerra culturale’ che sta sconvolgendo la pace sociale americana. L’Europa e in particolare l’Italia deve mantenere le distanze dagli USA per non essere trascinata giù dall’inabissarsi di quella che è stata per 70 anni la superpotenza dominante del pianeta. Orban lo ha capito e ha creato un riferimento culturale per coloro che non vogliono trasformare il loro Paese in un albergo o peggio in un porto di mare. Anche i polacchi sono sulla stessa linea e lo dimostrano ad esempio resistendo alle pressioni della lobby per pagare il ‘pizzo’ a Israele nonostante le minacce di Blinken, segretario di stato americano, il quale, essendo lui ebreo, dell’Afghanistan se ne frega e pensa solo agli interessi del suo Paese, che non sono gli USA. La… Leggi tutto »

Bertozzi
Utente CDC
Risposta al commento di  PietroGE
19 Agosto 2021 13:06

Beh, considerando la sua storia e i suoi attuali e vecchi protagonisti è di fatto impossibile che l’Italia “mantenga le distanze” dagli Usa, più facile che vada a rifargli la stanza e serva la colazione.

PietroGE
Utente CDC
Risposta al commento di  Bertozzi
19 Agosto 2021 14:46

Purtroppo è così. La differenza tra la politica di una potenza in crescita e una in declino terminale la si vede in Afghanistan. Venti anni di presenza qualche migliaio di miliardi di dollari buttati al vento e l’occidente si ritrova con un pugno di mosche in mano. La Cina invece punta sulle risorse minerarie (Terre Rare e Ora) dell’Afghanistan per integrarlo nell’area economica cinese. E l’occidente? Beh si può sempre prendere qualche milione di profughi, Cina e Russia non ne accettano neanche uno. La differenza è tutta qui.

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  Bertozzi
20 Agosto 2021 15:28

Eppure, tutto finisce prima o poi. E finira’ anche questa nostra condizione servile, anche se ho qualche dubbio che impareremo la lezione, vista la nostra storia da Roma in poi.

ducadiGrumello
Utente CDC
19 Agosto 2021 13:18

Ora di mettere il vecchio zio Sam in casa di riposo. Qualche passeggiata col girello, un po’ di chiacchiere biascicate sui bei vecchi tempi…ce n’è da rievocare, El Salvador, Cambogia, Vietnam, Balcani, Iraq & Afghanistan, e chissà quante me ne scordo

Predator.999
Utente CDC
19 Agosto 2021 13:54

Se l’Ungheria di Orban è uno stato totalitario perchè protegge la famiglia che è il fulcro stesso della nazione, allora l’Italia e soci EU, che fanno tutto il contrario, cosa sono, il paradiso di satana col seggio regale in Vaticano?

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Predator.999
AlbertoConti
Redazione CDC
Risposta al commento di  Predator.999
19 Agosto 2021 14:20

Risposta: assolutamente sì.

Icronic
Utente CDC
Risposta al commento di  Predator.999
20 Agosto 2021 14:42

Una delle allegorie più azzeccate riguardanti il Potere

nicolass
Utente CDC
19 Agosto 2021 14:13

Tutta questa fregola che hanno le élite occidentaloidi per i diritti LGBT è solo per il mal celato intento di sdoganare la pedofilia

AlbertoConti
Redazione CDC
Risposta al commento di  nicolass
19 Agosto 2021 14:21

Non ci avevo pensato: è per questo che vogliono vaccinare tutti bambini, neonati compresi! Per proteggere dal “vairus” gli stupratori pedofili, ecche diamine! Il ragionamento dei pediatri della SIP non fa una piega!

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da AlbertoConti
nicolass
Utente CDC
Risposta al commento di  AlbertoConti
19 Agosto 2021 15:15

hai intenzione di polemizzare con me per caso?… guarda che caschi male… molto male. Spiegamelo tu perché vogliono vaccinare tutti i bambini… magari frequenti la stessa parrocchia… poi quale sia il nesso tra diritti LGBT e vaccini lo sai solo tu

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da nicolass
AlbertoConti
Redazione CDC
Risposta al commento di  nicolass
20 Agosto 2021 12:00

La mia intenzione era tutto al contrario, di condividere la tua “illuminazione”, che di riflesso ha acceso anche la mia, che invece è una considerazione amaramente ironica su un abominio purtroppo reale, prodotto dalla Società Italiana di Pediatria (“le dieci ragioni per vaccinare i bambini”).
Il nesso mi sembrava chiaro: quelle m-e-r-d-e di pedofili saranno anche sicuramente dei covidioti, che vogliono avere a che fare solo con esserini vaccinati, “per non infettarsi” come dice Draghi.
Comunque il “caschi male… molto male” suona sinistramente minaccioso, e lo rispedisco al mittente. Spero però che sia solo un espressione uscita male.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da AlbertoConti
Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  AlbertoConti
20 Agosto 2021 15:36

Io penso che vogliono vaccinare i bambini per renderne la maggior parte malati in eta’ adulta (folle di clienti per big pharma) oltre che sterili. La depopolazione e’ anche qui il filo rosso da seguire. Ma si sa che chi gioca a lungo a fare dio, alla fine paga piu’ di quanto aveva pagato al diavolo.

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  nicolass
20 Agosto 2021 15:34

Certo, ma non solo. Siccome sono abituati a prendere 50 piccioi con una fava, questo sistema gli serve anche per incrementare la depopolazione (il loro chiodo fisso da almeno mezzo secolo a questa parte). C’e’ anche una motivazione piu’ sottile, direi, che ci indicano la medicina e la filosofia orientale. Il sesso e’ la ciakra piu’ bassa del corpo umano, se si convogliano la’ tutte le energie, non ne rimangono abbastanza per quelle piu’ alte, del cuore e del cervello. in altre parole, abbassano il livello dell’empatia e dell’intelletto, fulcro della nostra umanita’. Ci rendono inferiori perfino alle bestie, per la maggior parte delle quali il sesso serve solo alla riproduzione e solo in determinati periodi dell’anno.

AlbertoConti
Redazione CDC
19 Agosto 2021 14:22

In un mondo di pazzi rabbiosi, una persona normale diventa un eroe.

buddyboy
Utente CDC
Risposta al commento di  AlbertoConti
19 Agosto 2021 14:34

Considerazione condivisibile; a ben guardare il pregiudizio su Orban non è esclusivamente sui contenuti ma anche sulla “forma”, infatti nel panorama dei Leaders europei è forse l’unico che dice ciò che pensa e agisce per quel che dice….

AlbertoConti
Redazione CDC
Risposta al commento di  CptHook
20 Agosto 2021 12:12

Per questo il confronto con Orban terrorizza i nostri piddini golpisti, che lo demonizzano buttandola in caciara, cioè sulla deteriorata contrapposizione destra-sinistra. Se i piddini fossero veramente democratici di sinistra, quelli delle origini che difendevano il popolo e tutelavano gli interessi ed i valori popolari, adorerebbero uno come Orban.
Invece uno così rappresenta il loro peggior incubo, li mette di fronte alla loro stessa realtà inconfessabile.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da AlbertoConti
Stefano Boraso
Utente CDC
Risposta al commento di  AlbertoConti
20 Agosto 2021 15:53

La mia signora è ungherese,ora è in Ungheria a trovare la famiglia;tutto aperto,niente museruola,puoi entrare ovunque;come prima del farsa covid,nessun obbligo vaccinale;vita normale per tutti.Chi è il dittatore?
Ma questo non lo leggi da nessuna parte!

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Stefano Boraso
arkalia
Utente CDC
19 Agosto 2021 17:04

Ecco Orban è un Governante che fa l’interesse dei governati. A me sembra una perla rara. Avessimo noi anche solo un quarto di perlina……macchè, siamo destinati a perire in un modo o in un altro

BrunoWald
Utente CDC
20 Agosto 2021 1:29

In un mondo in cui il politico standard è una marionetta, uno statista che dice quello che pensa e non accetta intromissioni esterne viene, coerentemente, considerato un dittatore.
Fra l’altro, mostrare seriosa ossequienza a concetti grotteschi come LGBTIQ e a tutte le altre pedanti assurdità polcor è appunto un rituale di sottomissione con cui la marionetta mostra ai suoi padroni che possono contare su di lui/lei, non avendo dignità alcuna.
Al contrario, sganasciarsi dalle risate alla faccia loro sarebbe la prova che il reprobo è un pericoloso fascista/stalinista meritevole di regime change.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da BrunoWald
Divoll
Utente CDC
20 Agosto 2021 15:27

Qual e’ quel “regime totalitario” che “abbraccia tutti i delinquenti del mondo“… ed e’ composto di delinquenti, soprattutto nelle alte sfere?
Biden dovrebbe guardarsi allo specchio e in casa…

22
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x