Notifiche
Cancella tutti

Un articolo sugli antichi giganti. Visto che tempo fa se ne era parlato.

Pagina 1 / 3 Avanti

LuxIgnis
Estimable Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 149
Topic starter  

https://liberopensare.com/sette-prove-dellesistenza-dei-giganti/

 

Interessante con foto e descrizione dei principali ritrovamenti.


Quota
GioCo
Noble Member
Registrato: 14 anni fa
Post: 1666
 

Non hai idea @luxignis di quanto sia di valore questo aspetto e quindi di quanto sia importante tenerlo tra le "fake". Ne ho parlato tempo fa, raccontando di una delle mie visioni. Nulla che ritengo "vero" come tutto il resto, d'altronde.

Si, sono i nostri antenati, questo è coerente. Per la forma e per la capacità "innata" di costruire e inventare. Erano uno degli ultimi popoli di costruttori arrivati da lontano ed erano dispersi su tutto il pianeta. Ma questo aveva in corso cambiamenti che lo avrebbero reso inabitabile per la loro stazza. Qualcuno ha tentato di restare e resistere, ben sapendo qual'era il destino che lo attendeva, la maggioranza se ne è andata. C'è chi è terrorizzato dalla possibilità che tornino.

Ma di occultamenti ne viviamo tanti a tanti livelli. Ad esempio là fuori, qualsiasi luogo tu intenda con questo, pullula di Vita. E non può essere diverso da così, se capisci di cosa parlo. La biodiversità a cui siamo abituati è una frazione.

Perché è la cosa più coerente che si può considerare quando inizi a constatare cos'è la Vita.


RispondiQuota
LuxIgnis
Estimable Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 149
Topic starter  

@gioco

Magari tornassero. Forse sono migliori di noi, o per lo meno della maggioranza di noi.

Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia

Shakespeare


RispondiQuota
arbaman
Eminent Member
Registrato: 3 mesi fa
Post: 36
 

Abbiamo numerose prove fossili di creature simili a quelle dei nostri giorni che in tempi remoti erano giganti o microscopiche, rettili, pesci, elefanti e tigri solo per citare i primi che mi vengano in mente.

Non capisco però perchè la scienza, ammesso che ancora esista al giorno d'oggi, dovrebbe occultare la passata esistenza di giganti umani, come sembrano suggerire diversi articoli che ho letto sul tema, come se qualcuno potesse avere un interesse a fare scomparire le prove della loro esistenza.

Non ci sono più, se anche ci fossero stati che cambia ?


RispondiQuota
LuxIgnis
Estimable Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 149
Topic starter  

@arbaman

Non ci sono più, se anche ci fossero stati che cambia ?

Purtroppo per le istituzioni accademiche cambia e di parecchio anche.

Status quo, prestigio, narrativa ufficiale, evoluzione, paleontologia ecc. Tutto ciò verrebbe messo in discussione.

Nel 1700 il Conte Buffon, eminente accademico e naturalista dell'epoca affermava con convinzione che non esistevano grandi animali nei territori dell'America. Da dove gli venisse questa teoria non si sa, forse un po' di razzismo verso il nuovo continente e la presunta superiorità del vecchio. Fatto sta che questa sua teoria fu seguita da parecchi suoi colleghi e pare proseguita per almeno un secolo. Se ne trova traccia ancora nei manuali di fine 800.

Tant'è che il presidente Thomas Jefferson mandò un alce gigantesca a Parigi al Conte Buffon nel 1786 per provare che questa sua teoria era profondamente sbagliata.

https://www.monticello.org/thomas-jefferson/a-day-in-the-life-of-jefferson/museum-in-the-entrance-of-the-house/european-vs-american-superiority/

 

Solo un esempio di come la stupidità umana spesso sia imperante sulla ragione.

E di questi esempi ne è piena la storia della scienza. Non è un caso che Max Plank disse che il progresso scientifico viaggia di funerale in funerale (o qualcosa del genere, vado a memoria), intendendo dire che prima che una nuova idea anche se più vera della precedente sia accettata devono morire tutti coloro che sono ai vertici del mondo accademico.

Pensa un po' cosa succederebbe se si affermasse che abbiamo progenitori che erano alti 3 metri?


Hospiton e arbaman hanno apprezzato
RispondiQuota
arbaman
Eminent Member
Registrato: 3 mesi fa
Post: 36
 

@luxignis Si, capisco, messa in questo modo ha un senso. Non molto edificante verso studiosi e scienziati, di cui avevo una visione molto più romantica in passato, ma forse la pochezza vista l'ultimo paio d'anni ha il suo peso nella mia percezione del momento.

Prestigio e ambizione  personali, inevitabilmente legati alla condizione economica collegata di riflesso, con condimento di vanità personale, sembrano creare le condizioni di una scienza sempre più stupida e in malafede.

Postato da: @luxignis

Pensa un po' cosa succederebbe se si affermasse che abbiamo progenitori che erano alti 3 metri?

Se ci fosse qualche conferma, sarebbe almeno per me curioso e interessante capire cosa gli è capitato. In Sardegna sono apparsi e scomparsi, lasciando una lunga scia di polemiche.


RispondiQuota
LuxIgnis
Estimable Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 149
Topic starter  

@arbaman

Anche io ne sarei molto curioso!

Se ti capita leggiti il libro "breve storia di quasi tutto" che è un libro sulla storia della scienza nei vari compartimenti.

Non è assolutamente un libro complottista, ma l'autore ha fatto una cronistoria della scienza dall'origine non omettendo mai quelle che sono state vere e proprie nefandezze.

E da lì che ho tratto la storia del Conte Buffon e del presidente Jefferson. Molto poca conosciuta altrimenti.

Poi se oltre a questo ci mettiamo sopra interessi economici, di potere arriviamo facilmente ai giorni nostri dove qualsiasi scienziato che osi dire qualcosa di diverso viene prontamente "eliminato".

E', se vuoi , un argomento molto affascinante, la storia della scienza.


Hospiton hanno apprezzato
RispondiQuota
arbaman
Eminent Member
Registrato: 3 mesi fa
Post: 36
 

@luxignis Grazie per la segnalazione, ne farò tesoro, è sicuramente un argomento interessante 🙂

Anche fosse considerato complottista, a meno di esagerazioni e balle plateali, non mi sorprenderei e neppure sarebbe un disincentivo. Anche se preferirei non fosse così, purtroppo i complotti esistono nella realtà.

Credere a complotti senza alcuna evidenza come negare le evidenze che portano a scoprire complotti, sono le due facce della stessa medaglia e solitamente non portano niente di buono.

Il suffisso -ista oggigiorno spesso va a braccetto con intolleranza e scarsa empatia.

 

p.s. La disputa tra  Buffon e Jefferson è davvero un po' buffa, verrebbe da dire "bei tempi andati"


Hospiton hanno apprezzato
RispondiQuota
LuxIgnis
Estimable Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 149
Topic starter  

@arbaman

Piacciano anche a me le tesi complottistiche e concordo con te, ma è anche bello vedere che ci sono evidenze bene in vista che dovrebbero far riflettere chi ha almeno un minimo di coscienza libera e scevra da pregiudizi, anche senza ricorrere a tesi complottistiche.

Nel libro che ho citato, che è molto pacato, c'è anche la storia dell'accettazione della comunità scientifica dell'epoca dell'uso del piombo tetraitile, quello che veniva addizionato nelle benzine e che è un potente neurotossico, un inquinante pericolosissimo e che ha circolato indisturbato per circa 70 anni e non solo nelle benzine. Chiaramente con dati e sperimentazioni false o volutamente incomplete.

Quello che voglio dire è che non c'è bisogno di ricorrere ai complotti per vedere la realtà delle cose.

Anche se i complotti esistono eccome e ne è piena la storia del mondo.

Com'è che disse quello, che a pensare male si fa peccato ma ci si azzecca sempre?


Hospiton hanno apprezzato
RispondiQuota
oriundo2006
Noble Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 2493
 

Se volessimo estendere la cosa, guardate un po' qui:

https://sadefenza.blogspot.com/2019/02/scoperto-scheletro-di-gigante-umano-in.html

e' il serpente/dio Quetzatcoal del Mesoamerica ? Direi di si...

La cosa piu' interessante e' che le 'divinita' presenti nelle antichissime culture del mondo presentano quasi sempre le medesime figure 'archetipiche'. Tra cui quelle dei giganti: erano tali sia gli extra che una parte del genere umano, oggi scomparsa.


Hospiton hanno apprezzato
RispondiQuota
uparishutrachoal
Estimable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 115
 

Vabbé..sono esistiti i giganti come sono esistiti i dinosauri: ma a me cosa cambia..?

Visto che il passato è funzionale al presente e che cambia cambiando questo..ed io, che vedo tutto come narrazione e sono arrivato alla conclusione di lasciar seppellire i morti dai morti, cosa mi cambia..?

Nondimeno, se qualcuno si diletta a fantasticare sul passato è sintomo di ricerca e libertà, e anche di insoddisfazione verso la scienza storica cieca e mentitrice.

Un giovane è normale che cerchi nel passato una guida per il presente, ma col tempo ci rendiamo conto che il passato è dentro di noi e allora ne cogliamo gli aspetti che ci sembrano utili: oggi sono i giganti, domani saranno le forme di vita incorporee e molli non ancora solidificate, e se ne troveranno prove che altri negheranno.

Chi domina il presente costruisce il passato, ma per sfuggire è più utile dominare il futuro che orienta il presente, finché anche il futuro diventa presente e diventiamo quello che percepiamo di essere.

Insomma, solo il presente è certo, tutto il resto sono visioni più o meno utili a noi stessi, e la scienza che ne ricaviamo è viziata dall'interesse..comunque si presenti..

 

 


RispondiQuota
LuxIgnis
Estimable Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 149
Topic starter  

@oriundo2006

Devo dire che guardando quelle foto un certo senso di inquietudine arriva. E' impressionante.

Scherzando. Pensa a portare in piazza una decina di quelli esseri che manifestano allegramente davanti al parlamento. Chissà se i poliziotti avrebbero il coraggio di attaccare la manifestazione?

🤣 🤣 🤣 


RispondiQuota
oriundo2006
Noble Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 2493
 

Ciao Lux, in realta' una parte importante dei reperti e' stata volutamente OCCULTATA ( specie dal British Museum ad esempio nei reperti ottocenteschi di Malta: spariti ). Dunque e' un campo in cui le certezze sono solo per via induttiva: tra cui i monumenti megalitici e Sacsuaman, tanto per citare il primo sito che mi viene in mente...

Ma queste ipotesi, per ora sono solo tali, evidenziano una conseguenza estremamente importante: la POTENZA che cela il nostro DNA, capace di 'produrre' uomini piccolissimi ( mummie di Nazca e umanoidi del sud est asiatico ) come umanoidi giganteschi. 

Da che cosa deriva questo aspetto se non dal Grande Gene, alias Shakra, alias 'Deus absconditus', connesso con il Principio Supremo Universale, il Brahman, celato proprio DENTRO DI NOI ? E il perche' e' semplice: RESISTERE AD UNA INVASIONE DI EXTRATERRESTRI: i demoni, gli arconti, i titani...i nomi sono tanti ma sono tutti presenti nelle piu' antiche mitologie e racconti ancestrali dei popoli della Terra, chiamati a difendersi contro questi mostri.

Le testimonianze piu' antiche, in India of course, narrano proprio di queste guerre tra elementi estranei al nostro Pianeta e uomini guidati dal Principio Supremo: il Brahman Cosmico. Un residuo di queste lotte si rinviene anche nel folklore: i naga...

P.S.: a chi dice che potremmo essere anche 20 o 30 miliardi su questa terra, si puo' agevolmente rispondere che e' senz'altro possibile a patto di una necessaria diminuzione delle dimensioni. Non piu' di qualche centimetro...stando attenti a non calpestarli !


RispondiQuota
LuxIgnis
Estimable Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 149
Topic starter  

@oriundo2006

Beh si ne conoscevo qualcosa. E comunque anche se non ci sono prove provate (anche perché le fanno spesso sparire) ci sono innumerevoli indizi che fanno pensare ad una storia non proprio come ce l'hanno raccontata.

Basti pensare alla presenza di piramidi sparse in tutto il mondo e delle cui tecniche di costruzione non sappiamo nulla e la cui spiegazione da parte dell'archeologia ufficiale è decisamente ridicola. Tipo il granito tagliato - ed alla perfezione -  con strumenti di rame!

Ho l'impressione che questi diavoli siano ancora qui fra noi e che la battaglia antica non sia ancora conclusa.

 


oriundo2006 hanno apprezzato
RispondiQuota
Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 10 anni fa
Post: 4679
 

Certo, ci sono molti validi motivi per sostenere che la storia vada riscritta.

Ma con cosa la sostituisci la narrazione fallata sulla quale concordano tutti?

Una versione "aperta" che sarebbe auspicabile ed opportuna richiede una mentalità appropriata che non si improvvisa.


Hospiton hanno apprezzato
RispondiQuota
Pagina 1 / 3 Avanti
Condividi:

I commenti sono chiusi.