Notifiche
Cancella tutti

Timo, proprietra' antivirali


pingus
Reputable Member
Registrato: 10 anni fa
Post: 271
Topic starter  

Leggo della magica pozione di Maduro a base di timo, derisa da tutta la stampa mainstream.
Anni fa ebbi l'asportazine di unn tumore che mi lascio' una brutta fistola, che dopo mesi di costanti raschiamenti non si rimarginava. Causata da un virus nosocomiale, akinetovirus, contratto all'Humanitas, top degli ospedali lombardi.
Curato alla fine, dopo varie ricerche, con olio essenziale di timo.
Non sono esperto della questione ma sarebbe interessante che qualcuno ne illustrasse le proprieta', che per me sono state risolutive, di questa e delle molte altre piante officinali che la natura ci fornisce
Dal sito  governo Venezuela, alcune schede interessanti

RECOMENDACIONES DEL COMITÉ DE MEDICINA TRADICIONAL Y TERAPIAS COMPLEMENTARIAS, EN EL MARCO DE LA COVID-19

FICHAS TÉCNICAS DE MEDICAMENTOS COMÚNMENTE UTILIZADOS

Consideraciones y conclusión del Comité Terapéutico Nacional Covid-19 sobre publicación en Lancet y consecuente pronunciamiento de la OMS sobre el uso de Cloroquina/Hidroxicloroquina en Covid-19

Questa discussione è stata modificata 1 settimana fa 5 tempo da pingus

Quota
LuxIgnis
New Member
Registrato: 1 settimana fa
Post: 2
 

Si chiama carvativir il medicinale messo a punto dalla sanità venezuelana. E' a base del principio attivo Isotimolo ma meglio conosciuto come Carvacrolo. Principio che è presente in molte piante della famiglia delle labiate a cui appartiene il timo, la menta, la salvia, il basilico e soprattutto l'origano. E' in quest'ultima, soprattutto in quello selvatico, che vi è la maggiore concentrazione di Carvacrolo (fino all'86%).

Se si fa una ricerca su PubMed e si cerca "carvacrol" si hanno 2000 risultati circa, segno che la molecola è studiata. E ben donde visto che almeno in vitro ha dato risultati eccezionali.
Ha effetti antivirali, antibatterici, ed antifungini.
Per esperienza personale funziona bene in caso di influenze, bronchiti ed anche per il mal di denti e gengivale sia come antidolorifico sia come antiinfiammatorio e batterico. Va bene anche per le verruche e disinfettante ma brucia parecchio. Una mia amica ci ha risolto un fungo dell'unghia che non passava in nessun modo.

Qui una scheda veloce sui vari effetti terapeutici dell'olio di origano, giusto per avere una panoramica:

L'olio di Timo ha effetti simili ma l'olio di origano è molto più potente visto l'alta concentrazione di Carvacrolo.

Mi piacciono gli oli essenziali sia per il buon profumo che emanano sia per i notevoli effetti terapeutici che hanno quindi conoscevo tutto questo da tempo e l'olio di origano, nello specifico, ce l'ho sempre a portata di mano.

Quando è partita la pandemia è stata una delle prime cose che ho pensato come terapia anti Covid insieme alla artemisia annua di cui avevo già notato i benefici in caso di influenze. L'artemisia è un'erba e si usa come tisana. Da millenni viene usata come antimalarico.

Quindi quando ho letto la notizia che il governo venezuelano aveva creato un preparato a base di carvacrolo ho apprezzato molto. 

Non è che deridono il Venezuela è che deridono sempre tutto ciò che è una medicina naturale. I soloni della scienza non ammettono niente che non sia nel loro ristretto ambito. Eppure molte erbe e derivati come gli oli sono studiati perché hanno effetti che sorpassano ampiamente i medicinali sintetici dell'industria farmaceutica come dimostrato anche dalla testimonianza di Pingus.

Chiaramente anche le erbe vanno usate correttamente, alcune di esse possono essere pericolose. Gli oli essenziali poi essendo molto concentrati possono causare forti reazioni.

Ma questo però vale per tutti i farmaci. Il difetto delle erbe è che forse costano molto poco e non sono brevettabili. Una boccetta di un buon olio essenziale di origano da 30ml viene sui 25 euro. E con 30ml. ci vai avanti anni (non scade mai), visto che la dose terapeutica è 1-2 gocce.

 

L'unica cosa da dire sugli oli essenziali è se volete sperimentare comprate sempre oli essenziali di qualità ed ad uso alimentare o terapeutico. La maggior parte in vendita non hanno queste caratteristiche e, mentre vanno benissimo come profumi o come additivi ad oli da massaggi, non sono indicati per essere ingeriti, ma anche per uso esterno visto che poi la pelle assorbe e vanno in circolo.

Il perché è complicato da spiegare ma dipende da tanti fattori: la provenienza della pianta, il metodo di distillazione, la durata della distillazione. Ognuno di questi passaggi se non corretto può portare elementi tossici nell'olio o renderlo di scarsa qualità terapeutica.

Chiaramente costano di più ma non molto di più. La maggior parte degli oli essenziali terapeutici hanno prezzi abbordabili come ho già detto su quello dell'origano. Vi sono oli essenziali che invece costano molto, poiché le piante da cui derivano hanno una resa scarsa.

Es. l'olio di camomilla che è portentoso per la pelle e ben tollerato persino dai neonati ha prezzi altini. Ma ne vale la pena.

Un'ultima cosa sull'olio di origano. Purtroppo ha una caratteristica che lo rende difficile da utilizzare. E' fortemente irritante per la pelle e per la gola. Se ne prendete una goccia pura in bocca tossite come non mai!!! Brucia che è maledetto. Più fastidioso del peperoncino forte per capirci.

Per la pelle non usatelo mai puro ma diluito in altri oli vettori (olio di mandorle, jojoba ma anche olio di oliva se non avete altro) e fate una prova nell'incavo del gomito per vedere se da reazioni.

Per uso interno invece il sistema migliore è quello di mettere 1-2 gocce in poca acqua. Agitare bene e bere e buttare giù il più velocemente possibile. Poi bere un po' d'acqua o 1 cucchiaino di miele per stemperare l'irritazione. Una volta andato giù non irrita assolutamente l'esofago e lo stomaco, anzi ne traggono benefici.

Si può usare per 3-4 volte al giorno, in caso di malanni.

E, dulcis in fundo, qualche goccia nell'olio d'oliva EVO e la panzanella e la caprese son servite!!!

Questo post è stato modificato 1 settimana fa da LuxIgnis

RispondiQuota
Papaconscio
New Member
Registrato: 8 anni fa
Post: 3
 

Sono anni che in casa uso sia l'olio di timo che quello di origano, specie in inverno, insieme a miele e propoli, e sono anni che in casa non si ammala nessuno.  I principi attivi nelle piante si trovano sempre miscelati insieme ad altri composti, in un "fitocomplesso", ed è questa sinergia che determina gli effetti benefici.


RispondiQuota
LuxIgnis
New Member
Registrato: 1 settimana fa
Post: 2
 

@papaconscio

Anch'io...insieme ad altre erbe ed oli essenziali.

Le erbe sono molto potenti anche per quello che hai detto a dispetto di quello che vorrebbe far credere la medicina ufficiale. Ma d'altronde molte medicine che si trovano in farmacia sono derivati sintetici dei principi attivi che sono naturalmente nelle piante.

Visto che hai citato il miele questo andrebbe preso tutti i giorni poiché è un ottimo alimento energetico e pieno di sostanze benefiche per l'organismo. L'importante è prenderlo grezzo e non filtrato. Non quello del supermercato insomma che è spesso adulterato.

E poi è buonissimo e vi sono tantissime varietà per tutti i gusti. Io adoro quello di mandorle e di limone. Slurp!


RispondiQuota
Condividi:

Comments are closed.