Notifiche
Cancella tutti

Strage di poliziotti e carabinieri, 44 suicidi negli ultimi mesi


Davide
Utenti
Registrato: 2023 anni fa
Post: 2583
Topic starter  

Né mafia né criminalità comune. La prima causa di morte violenta tra le forze di polizia è il suicidio. Strisciante e imprevedibile, la belva dell’anima azzanna nel silenzio e non molla la presa. Dall’inizio dell’anno sono 44 gli appartenenti alle forze dell’ordine che si sono tolti la vita. Per lo più con l’arma di ordinanza. «Un morto a settimana. È un dato impressionate che dovrebbe indurre i vertici delle varie amministrazioni a riflettere. Non cerchiamo colpevoli, ma antidoti. Se non iniziamo a interrogarci sul fenomeno, rischiamo di piangere altri morti», dice Roberto Loiacono, della Funzione Pubblica della Cgil di Torino. Un dibattito organizzato presso la Camera del lavoro di Torino, rivolto agli operatori del settore, ha delineato un quadro inquietante. E sono soprattutto i dati raccolti a livello nazionale dall’associazione Cerchio Blu, che da anni si occupa di sostegno psicologico per le forze di polizia, a rappresentare la gravità del fenomeno. L’86% di chi si toglie la vita, tra carabinieri, polizia, finanza, penitenziaria e polizie locali, lo fa utilizzando la pistola d’ordinanza. La maggiore concentrazione di casi si registra nel Nord: 42% contro il 31,4% di eventi avvenuti nel Sud e nelle isole.

CONTINUA QUI https://www.libreidee.org/2019/10/strage-di-poliziotti-e-carabinieri-44-suicidi-negli-ultimi-mesi/


Quota
lurker
Eminent Member
Registrato: 4 anni fa
Post: 40
 

Solo una osservazione:

Davide wrote: La maggiore concentrazione di casi si registra nel Nord: 42% contro il 31,4% di eventi avvenuti nel Sud e nelle isole

Questa frase suggerisce che il fenomeno sia sensibilmente piu' intenso al Nord rispetto al Sud. In realta', utilizzando i dati sulla popolazione divisa per area geografica presi qui viene fuori che il numero di suicidi normalizzati al numero di abitanti e' sostanzialmente lo stesso (meno dell'1% in meno al Nord).

Questo non cambia la sostanza dell'articolo, ma e' solo per evidenziare che dati riportati senza molta attenzione possono suggerire un fenomeno (un maggiore disagio delle forze dell'ordine che operano al Nord) inesistente.


RispondiQuota
uomospeciale
Honorable Member
Registrato: 10 anni fa
Post: 749
 

Sono troppo sotto pressione
Sono sempre a contatto con la parte peggiore e più degradata del genere umano:
- assassini, stupratori, rapinatori, spacciatori, drogati, ubriaconi, rissaioli da stadio, ecc ecc
Rischiano spesso percosse e lesioni o anche la pelle in fase di arresto o inseguimento di questo o di quello per poi vederselo regolarmente scarcerato dopo pochi giorni.
Per di più non sono tutelati a sufficienza, hanno regole di ingaggio troppo rigide, ( in pratica possono sparare solo dopo che gli hanno già sparato addosso i criminali per primi ) e come se non bastasse, hanno equipaggiamenti insufficienti, stipendi inadeguati, orari assurdi con turni di notte ecc ecc
Mi meraviglio che ancora qualcuno voglia fare il poliziotto o il carabiniere in questo paese e a queste condizioni.
io piuttosto andrei a scaricare i camion al mercato ortofrutticolo, a fare il muratore, oppure a girare gli hamburger al McDonald.
Di sicuro non farei mai il poliziotto.


RispondiQuota
Condividi:

I commenti sono chiusi.