Notifiche
Cancella tutti

L'Era dei Prodi  

  RSS

Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 9 anni fa
Post: 4211
30 Luglio 2020 , 5:40 5:40  

Carpeoro: Paolo Borsellino avrebbe fatto crollare il mondo

Si torna a parlare del milione di dollari in contanti che sarebbero stati consegnati ai Nar da Licio Gelli alla vigilia della strage di Bologna, cioè poco prima del 2 agosto 1980. I Nar, Nuclei Armati Rivoluzionari (terrorismo “nero”) hanno avuto lo stesso ruolo delle Brigate Rosse: erano infiltrati, e sono stati strumento di una serie di pratiche eversive. Dietro a tutte quelle storie c’è l’operazione Stay Behind, quindi il generale Santovito e la mano di quel gruppo che oggi è rappresentato da Michael Ledeen. Il loro obiettivo era destabilizzare il nostro paese, perché in quel momento l’Italia era un laboratorio pericoloso: c’era un Partito Socialista che stava crescendo in un certo modo, e c’era un Partito Comunista che comunque si qualificava con un apparente, progressivo allontanamento dalle posizioni sovietiche. Tutte cose che, a certi gruppi reazionari americani, non convenivano. Ma quella sovragestione non è solo statunitense: è anche inglese, per esempio. Poi gli attentati eclatanti terminano, quando l’obiettivo viene raggiunto. Gradualmente, in Italia, i personaggi pericolosi vengono fatti fuori: Moro, Berlinguer (morto per i fatti suoi), Craxi. Dal dopo-Craxi, inizia un altro tipo di stagione, rappresentata da Romano Prodi, che dura tuttora.

A quel punto, mi si domanda, non c’era più bisogno di attentati? Quelli attribuiti alla mafia erano dovuti a motivi contingenti, che poi sono cessati. Oggi, se vogliamo, Matteo Messina Denaro è un apostolo della stabilità politica esattamente come Romano Prodi. L’attentato a Falcone, però, non ha la stessa matrice di quello costato la vita a Borsellino: i due giudici sono morti per motivazioni diverse. Falcone è morto perché, nella sua posizione, era diventato ancora più fastidioso, sia per la mafia che per un certo assetto politico che c’era dietro alla mafia (per come veniva governata Palermo, per esempio). Borsellino invece è morto per una sua indagine precisa, che non doveva andare avanti. Riguardava una realtà finanziaria internazionale che, a seguito di quell’inchiesta, avrebbe comportato una specie di Giudizio Universale. Soldi che arrivavano in Italia per determinati scopi? Non solo: anche soldi che partivano, dall’Italia, per determinati scopi; soldi che partivano da tutto il mondo, sempre per determinati scopi. La maggior parte dei soldi, dopo gli anni Ottanta, sono arrivati dal traffico della droga. Il narcotraffico serve a fare soldi: tanti. E i soldi servono a diventare molto potenti, e a diventare intoccabili: definitivamente. Oggi è ancora parzialmente così.

Falcone ha scrutato nel Deep State internazionale? Falcone era un uomo più strategico, Borsellino era un uomo più tattico. Dietro a ogni inchiesta di Falcone c’era comunque sempre una grande strategia, mentre Borsellino stava facendo un’inchiesta specifica, in senso pragmatico e con la capacità che lo caratterizzava. Borsellino, quando chiudeva un’inchiesta, non scriveva un capitolo della storia della mafia (quello lo faceva Falcone). Qual era il meccanismo scoperto da Borsellino? Aveva scoperto una struttura di sovragestione bancaria e finanziaria inimmaginabile. Era un flusso di soldi, da e verso l’Italia: quando servivano per fare cose in Italia, arrivavano in Italia; quando servivano per fare cose altrove, andavano altrove. Per scopi privati? Per causare cambiamenti politici? Dipende. Si può dire che l’annosa retorica sulle figure di Falcone e Borsellino serva un po’ anche a distogliere l’attenzione da quello che stavano veramente facendo. Tant’è vero che “l’agenda rossa” è sparita: e là dentro, Borsellino scriveva tutto.

L’Italia però non è l’unico “laboratorio”, in questo senso: esperimenti importanti, riguardo alla modernizzazione della sovragestione e della mafia, sono stati condotti anche negli Usa, in Francia, in Germania. Probabilmente Craxi avrebbe rischiato la vita, se fosse rimasto al suo posto. Prodi, ricorda qualcuno, fu toccato dall’indagine “Why Not” di De Magistris, dopo che furono trovate delle carte Sim collegate a una loggia massonica di San Marino. Tutto vero, ma chi poi fermò De Magistris sbagliò il calcolo: come giudice era talmente incapace che non avrebbe creato problemi, se lo avessero lasciato andare avanti. Quelle scoperte da Borsellino sono le stesse realtà che denunciava Kennedy? Con alcune differenze: ai tempi di Kennedy, la situazione era un po’ diversa. Gratteri è in pericolo come Falcone e Borsellino? Probabilmente sì, anche se non sono in grado di certificarlo. Le mafie, si dice, sono ormai diventate un’unica entità; oggi c’è la globalizzazione: perché, riguardo alla mafia, non dovrebbe essere successa la stessa cosa? Attualmente il potere non appartiene a nessuno, in esclusiva; a detenerlo è una serie di trust e di organismi complessi, che costituiscono quella che io chiamo sovragestione.

Prodi non è legato solo a Usa, Francia e Germania; collabora anche con la Cina. In questa sovragestione, la Cina ha il ruolo – di diritto – di un super-soggetto economico, che ha rivendicato il suo spazio e se l’è conquistato. Il suo peso, rispetto a quello degli Usa, dipende un po’ dai momenti: quattro o cinque anni fa contava di più. Nella sovragestione è compresa anche una parte del Vaticano, anche se il suo ruolo è ormai marginale rispetto a quello di vent’anni fa. Oggi il Vaticano è più debole, dal punto di vista del potere: ha sempre meno seguaci, e quindi in prospettiva anche meno risorse finanziarie. Quanto alla mafia, capace di firnare stragi e condurre trattative con lo Stato, è una struttura che è potuta crescere in assenza dello Stato. La figura ingombrante di Casalino, accanto a Conte? Fa parte dello specchio del degrado di questo paese: c’è uno specchio generale di degrado, nel quale anche la vicenda politico-personale di Rocco Casalino fa la sua porca figura. Il rapporto tra Conte e la sovragestione? Conte è un frutto della sovragestione. Lui lo sa? Penso di sì. L’appoggio vaticano di cui gode conta quanto il Vaticano oggi, cioè abbastanza poco, però Conte ne fa buon uso. E Mattarella? E’ sostanzialmente una persona per bene, che per una serie di motivi ha comunque fatto delle scelte che io non condivido.

(Gianfranco Carpeoro, dichiarazioni rilasciate nell’ambito della conversazione web-streaming “Carpeoro Racconta“, con Fabio Frabetti di “Border Nights”, su YouTube il 26 luglio 2020. Scrittore e saggista, eminente simbologo e autore di volumi come “Dalla massoneria al terrorismo” uscito nel 2016 per Revoluzione, sei mesi fa Carpeoro si era già espresso sulla fine di Borsellino, affermando che il magistrato aveva scoperto un flusso di denaro mafioso utilizzato per finanziare importanti politici del Nord Europa, perché usassero l’Ue in chiave anti-italiana).

 

Da libreidee:

https://www.libreidee.org/2020/07/carpeoro-paolo-borsellino-avrebbe-fatto-crollare-il-mondo/


Hospiton hanno apprezzato
Quota
Hospiton
Active Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 8
30 Luglio 2020 , 10:59 10:59  

Pezzo che meriterebbe la home page, ho l'impressione che nel forum rischi di passare inosservato (ed è un argomento di enorme interesse e importanza).


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3152
30 Luglio 2020 , 11:20 11:20  

Ci sono più domande in questo articolo che affermazioni. Un minestrone di domande, ipotesi, elucubrazioni, allusioni...manca solo il 'grande vecchio' di craxiana memoria. Con Prodi non si inaugura una nuova stagione, è sempre la stessa stagione solo che lui è stato incaricato di svendere il patrimonio industriale italiano a poteri forti e gente con il 'taglietto' al pisello (come nel caso SME), ieri erano inglesi e domani saranno cinesi, se ne avrà la possibilità. È la continuazione della stessa politica con altri personaggi. Falcone e Borsellino sono stati fatti fuori perché erano gli unici che facevano sul serio nella lotta alla mafia, gli altri, come si deduce dalla crescita enorme della criminalità organizzata in Italia facevano finta (e fanno finta) di combatterla. Risultato? Il Sud, come il Kossovo, è ormai un narco-stato che rifornisce di droga l'intero continente europeo e gente che maneggia miliardi si compra politici, amministratori, giudici, poliziotti e carabinieri. Non deve meravigliare il fatto che mentre sono tutti solerti a farti la multa per divieto di sosta, la zona di spaccio non viene mai toccata dalle 'forze dell'ordine'. Non chiedete : quale ordine.


RispondiQuota
Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 9 anni fa
Post: 4211
30 Luglio 2020 , 14:56 14:56  

@pietroge

"Ci sono più domande in questo articolo che affermazioni. Un minestrone di domande, ipotesi, elucubrazioni, allusioni..."

Carpeoro è stato a capo della più antica obbedienza massonica italiana, come potrebbe aver conosciuto le cose da una posizione così?

Per questo ci sei tu che con le tue puntuali risposte e spiegazioni, così coerenti e prive di incertezze ci indichi la verità, dimostri che frequentare i protagonisti non aiuta a capire. Se solo qualche volta aprissi le finestre per dare aria e togliessi le ragnatele e le muffe, magari...


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3152
30 Luglio 2020 , 15:04 15:04  

A quanto pare le 'cose' non le ha conosciute perché con tutte quelle domande e allusioni sembra che brancoli nel buio, oppure sa tutto ma non vuole farlo sapere ad altri. In ogni caso non vedo a cosa serva un articolo del genere. Forse a qualcuno che ama le domande. Quello che a me interessa sono le risposte a quelle domande.


RispondiQuota
cedric
Noble Member
Registrato: 5 anni fa
Post: 1230
30 Luglio 2020 , 18:26 18:26  

Ad una lettura sommaria le dichiarazioni rilasciate nell’ambito della conversazione web-streaming hanno tutta l'aria di un italico pizzino indirizzato a chi deve ascoltare. Sono già inziate le grandi manovre per l'elezione del prossimo presidente della repubblica e gli addetti ai lavori stanno posizionando le proprie pedine assieme alle indispensabili trappole. Prepariamo i panini con la frittata e la birra, ci sarà da divertirsi parecchio, molto più della volta scorsa.

Questo post è stato modificato 2 settimane fa da cedric

oriundo2006 hanno apprezzato
RispondiQuota
oriundo2006
Noble Member
Registrato: 11 anni fa
Post: 2168
30 Luglio 2020 , 20:08 20:08  

A mio avviso, le due icone dell'antimafia, molto osteggiate in vita se non apertamente denigrate nei media di allora, avevano scoperto una cosa importante: il patto stato-mafia. Che c'era e c'è tuttora, indubitabilmente. Immaginate uno stato qualsiasi che al suo interno ha almeno 10 mila uomini ( delle diverse affiliazioni ) capaci di usare le armi, che le posseggono in gran numero, anche da guerra, che sanno maneggiare esplosivi, che non hanno scrupoli e che un giorno fanno sapere di poter fare un attentato al giorno, così a caso, a meno che...

I puntini potete riempirli voi ... sempre a caso.

I due magistrati avevano capito questo ed altro, specie sulla rapina delle economie dell' Est ad opera della mafia, sponsorizzata da Nato/Cia e quant'altro ( un accenno nelle parole di Carpeoro c'è ): un saccheggio disumano di uomini ( e donne... ), specie attraverso i proventi della droga, tutto fatto per rendere schiavi quei popoli ai dettami della finanza predatrice governata da quelle 'menti raffinatissime' che ben conosciamo. 

C'è solo da stupirsi che non ci siano stati altri capaci di continuarne l' opera: ma in Italia stupirsi di questo è veramente naif.

 

 

Questo post è stato modificato 2 settimane fa da oriundo2006

RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3152
30 Luglio 2020 , 21:04 21:04  

Io alla trattativa stato mafia non ho mai creduto. Quando i referenti democristiani della prima repubblica sono venuti meno la criminalità organizzata ha 'ricordato' alla nuova dirigenza politica che non vuole rompiscatole. E lo ha ricordato nel modo usuale : con le bombe. Bombe che hanno avuto effetto vista la loro crescita in Italia e in Europa. I boss che hanno catturato era gente vecchia sulla via del tramonto che poteva benissimo lasciare gli 'affari' nelle mani di gente giovane. Messina Denaro lo cattureranno, vicino casa come al solito protetto dalla sua gente, politici, giudici e poliziotti, quando non conterà più niente.


RispondiQuota
Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 9 anni fa
Post: 4211
30 Luglio 2020 , 23:56 23:56  

@pietroge

Sei fantastico.

Da quale pianeta sei fuggito? Ti hanno aiutato le Ong?


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3152
31 Luglio 2020 , 1:34 1:34  

Ma perché continui a scrivere queste scemenze! L'argomento lo hai postato tu e invece di scrivere qualcosa nel merito ti metti a criticare chi commenta. Non è obbligatorio postare qualcosa, se non hai niente da dire non riempire il sito di argomenti di discussione dei quali evidentemente non sai nulla. Questo spazio forum non è una chat.


RispondiQuota
Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 9 anni fa
Post: 4211
31 Luglio 2020 , 8:03 8:03  
Postato da: @pietroge

In ogni caso non vedo a cosa serva un articolo del genere. Forse a qualcuno che ama le domande. Quello che a me interessa sono le risposte a quelle domande.

Non avevo dubbi, hai provato con i libriccini illustrati?


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3152
31 Luglio 2020 , 9:59 9:59  

Ancora! Ma cos'è ti vergogni a scrivere nel merito? Hai qualcosa da nascondere? Hai riempito il forum di articoli di altri siti come un postino e poi ti militi a criticare i commenti degli altri. Se non hai niente da dire sugli articoli che posti lascia che gli altri discutano nel merito senza interrompere con le solite scemenze. 


RispondiQuota
Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 9 anni fa
Post: 4211
31 Luglio 2020 , 12:21 12:21  

Certo, sono messi per far discutere.

Provaci anche tu, se ne sei ancora capace.

Altrimenti accomodati nella saletta di "quelli che sanno".


RispondiQuota
Condividi: