Notifiche
Cancella tutti

il metodo  

  RSS

mazzam
Honorable Member
Registrato: 8 anni fa
Post: 500
12 Settembre 2020 , 8:28 8:28  


Quota
cedric
Noble Member
Registrato: 5 anni fa
Post: 1253
12 Settembre 2020 , 17:58 17:58  

abstract del video, così almeno si conosce l'argomento della chiaccherata.

RADICATINELLAFEDE
2410 iscritti
Non abbiamo accettato il metodo e Cristo è scomparso. La vita cristiana non si ferma.
Don Alberto Secci. Vocogno, 15 Aprile 2020.

Come da prassi consolidata andando sul suo sito la prima cosa che chiede è la solita: QUATTRINI, QUATTRINI, QUATTRINI

RADICATINELLAFEDE

Foglio di collegamento della chiesa di Vocogno e della Cappella dell'Ospedale di Domodossola (Provincia di Verbania, Diocesi di Novara) dove si celebra la Messa tradizionale.

IN MOLTI CI CHIEDONO COME SOSTENERE IL SITO E IL BOLLETTINO:
UNA DONAZIONE CON PAYPAL. GRAZIE!

  < link a PayPal>

domenica 6 settembre 2020

Già che ci siamo quale sarebbe la citata messa tradizionale,  che sia  la  Messa Vetus Ordo  regolamentata dal concilio di Trento nel 1570? Come noto è rigorosamente celebrata in latino e molto probabilmente chi assiste recita a memoria le risposte senza capire una sillaba di quel che dice il prete..... pero' fa figo parecchio!

Questo post è stato modificato 1 mese fa 2 tempo da cedric

RispondiQuota
Truman
Utenti Moderator
Registrato: 2022 anni fa
Post: 4074
13 Settembre 2020 , 0:15 0:15  

 

Già che ci siamo quale sarebbe la citata messa tradizionale,  che sia  la  Messa Vetus Ordo  regolamentata dal concilio di Trento nel 1570? Come noto è rigorosamente celebrata in latino e molto probabilmente chi assiste recita a memoria le risposte senza capire una sillaba di quel che dice il prete..... pero' fa figo parecchio!

Mi aspetterei inoltre che la messa sia recitata con il prete rivolto verso il crocefisso invece che verso i fedeli.

Comunque "agnus dei qui tollis peccata mundi" è più sensato della traduzione italiana adottata oggi.

Nota: in generale qualcuno ancora un po' di latino lo capisce.


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3248
13 Settembre 2020 , 0:53 0:53  

molto probabilmente chi assiste recita a memoria le risposte senza capire una sillaba di quel che dice il prete

Ma non ci vuole molto a capire quello che dice e le preghiere in latino le sanno tutti. Oltre al Pater noster ci sono solo quattro frasi da recitare. Io farei celebrare una volta al mese la Messa in latino perché la Messa non è solo 'partecipazione' è anche rito.

L'omelia non mi sembra un gran ché, il metodo di cui si parla sarebbe la chiesa di Cristo. Bisogna vedere se il cattolicesimo di oggi è all'altezza  della missione che definisce la Chiesa di Cristo. Dubito fortemente.


RispondiQuota
cedric
Noble Member
Registrato: 5 anni fa
Post: 1253
13 Settembre 2020 , 15:55 15:55  

La traduzione italiana del messale romano di Paolo VI dovrebbe essere questa e la nuova edizione CEI che entrerà in vigore a pasqua del 2012 non l'ha modificata.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo

 Mi chiarite come si sarebbe dovuto tradurre il citato testo latino

agnus dei qui tollis peccata mundi

Se in latino si fosse usato il singolare (peccatum) si poteva eccepire il mancato riferimento al presunto peccato originale che si sono inventati nel vigneto di Trento, ma piu' letterale di così...

 

In merito a quanti siano in grado di capire una (intera) messa in latino temo che oltre ai (bravi) studenti di liceo classico ci siano solo i vecchi sessantottini coi capelli bianchi. Pero' anche per loro una cosa è leggere e tradurre un testo scritto ma ben altra cosa è seguire con il solo ascolto comprendendone appieno il significato le frasi pronunciate da un prete che ci rivolge pure le spalle, visto che anche l'uso di un microfono con altoparlante viene visto con sospetto...

Questo post è stato modificato 1 mese fa da cedric

RispondiQuota
Truman
Utenti Moderator
Registrato: 2022 anni fa
Post: 4074
14 Settembre 2020 , 23:55 23:55  
Postato da: @cedric

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo

 Mi chiarite come si sarebbe dovuto tradurre il citato testo latino

agnus dei qui tollis peccata mundi

Tollo, tollis, sustuli, sublatum, tollere significa "sopportare".

Credo una traduzione corretta possa essere : "agnello di Dio che prendi su di te tutti i peccati del mondo"


RispondiQuota
cedric
Noble Member
Registrato: 5 anni fa
Post: 1253
15 Settembre 2020 , 15:34 15:34  

il Calonghi edizione normale (quello nero)  a pagina 2754 recita

tollo, sustuli, sublatum, ere

I) levare in alto, sollevare, innalzare, elevare costruendo, ma anche prender seco, ..
B traslato) levare, elevare, innalzare (laudes, ecc) , prendere su di sè, assumersi

II) col concetto accessorio dell'allontanare, togliere, levare, allontanare, portar via,..
B traslato) togliere, tor via, allontanare, dissipare, ...

Il  prendere su di sè i peccati del mondo comporta come conseguenza il fatto che i peccati siano stati tolti dal mondo, quindi il risultato per il mondo è lo stesso, infatti il mondo resta senza peccati a prescindere da che fine facciano tali peccati.

Tornando alle due traduzioni proposte, in un caso c'è uno che si prende i peccati di un altro, proprio come faceva il capro espiatorio del vecchio testamento, e nell'altro caso c'è uno che toglie tali peccati a qualcun altro senza dire dove poi li metta, ad esempio se li perdoni o condoni.

E' molto probabile che i traduttori in italiano del messale di Paolo VI abbiano voluto rimarcare la differenza fra l'impostazione ebraica dell'antico testamento (il capro espiatorio) e quella cristiana del nuovo testamento (il perdono) , ma va a capire cosa passi per la testa di un prete.

Questo post è stato modificato 1 mese fa 2 tempo da cedric

RispondiQuota
Condividi:

Comments are closed.