Notifiche
Cancella tutti

Reazionario è bello.


Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 10 anni fa
Post: 4637
Topic starter  

Propongo all'attenzione dei lettori questo significativo commento, che è comparso in home, composto da un frequentatore attivo (che non cito per dare risalto al contenuto) del sito, sotto l'articolo che riconosce la lungimiranza di Barnard:

"La democrazia non funziona.
non funziona l’uguaglianza.
non funziona la fraternità.
non funziona nemmeno la libertà.
tutto quel che consegue alla rivoluzione massonica satanica elitaria francese andrà abrogata nei cuori dei guerrieri futuri.

andranno re insegnate disciplina, gerarchia e santo timore dell’Altissimo.

le moltiplicazioni vengono prima. [si riferisce ad un particolare dell'articolo]

reazionario è bello."


Quota
gix
 gix
Trusted Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 71
 

Mah, se è utile per dire che la massoneria ha fallito, se ne può parlare. Se invece serve per riconoscere che i valori "reazionari" vanno restaurati a prescindere, ovviamente non mi trova d'accordo. A parte che la restaurazione "reazionaria", la stanno portando avanti ambienti che si presume abbiano contiguità almeno culturale con le elite massoniche, contiguità da intendere come conoscenza esclusiva, preclusa alle masse, mi pare che l'obiettivo sia proprio quello di abbattere i principi di uguaglianza, fraternità e libertà. Certo, il mondo non è quello dei tempi della rivoluzione Francese, siamo 8 miliardi, qualcuno ci vuole convincere che, oltre ad essere necessario uno sfoltimento, dato il numero, è ormai requisito indispensabile per la sopravvivenza del genere umano tornare alla disciplina, alla privazione delle libertà e alla fede cieca nell'ordine costituito e nell'Altissimo. Se è vero che di questi 8 miliardi quelli che fanno numero sono i meno intelligenti, più propensi a riprodursi senza particolari precauzioni e senza capacità di ragionare sull'opportunità di farlo o meno in un mondo che non offre garanzie di convenienza oltre che di sopravvivenza, rimane tutto da dimostrare che nel passato, o quantomeno all'epoca della rivoluzione Francese, il mondo fosse effettivamente più intelligente di ora, benchè molto meno popolato. 


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 7 anni fa
Post: 3627
 

"La democrazia non funziona.

Questo Paese è commissariato dal 2011 con una lettera dello stesso che ora è a Palazzo Chigi.

non funziona l’uguaglianza.

Lo dicono tutti che le disuguaglianze sono aumentate. Chi lo scrive ha riscoperto l'America.

non funziona nemmeno la libertà.

Le leggi liberticide e i reati di opinione aumentano fino al ridicolo. L'Art. 21 della costituzione è stato da tempo (de facto) abrogato.

andranno re insegnate disciplina, gerarchia e santo timore dell’Altissimo

Andrà riformulato il contratto sociale e i valori condivisi.

le moltiplicazioni vengono prima

Vengono prima di addizioni e sottrazioni. Vedere, per chi non lo sa, l'ordine delle operazioni su Wikipedia.

reazionario è bello.

Logica conclusione.

 

 

 

 

 


MarioG e BrunoWald hanno apprezzato
RispondiQuota
LuxIgnis
Estimable Member
Registrato: 7 mesi fa
Post: 130
 

Rispondo con una sola parola: Vaffan...

Gente di questo genere è molto peggiore di coloro che dicono di combattere...a parole, perché sono della stessa pasta. Stessa natura autoritaria. Stessa arroganza. Stesso livore per chiunque non la pensi come loro.

E per me sono spesso troll a servizio dei potenti per mandare tutto in caciara, come spesso i fascisti sono stati il braccio armato del potere.

Questi devono stare fuori da qualunque movimento si creerà in futuro. Nessuno spazio.

Servi di un dio caduto.


RispondiQuota
Platypus
Trusted Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 60
 

Ecco una nuova riedizione della vecchissima diatriba tra reazionari e progressisti simile alla rivalità tra laziali e romanisti che ha come unica finalità quella di riempire lo stadio Olimpico; loro si scannano e qualcun'altro incassa soddisfatto e ringrazia.

Ai padroni della baracca non gliene frega nulla né dei valori progressisti né di quelli tradizionali dei reazionari ma li usano indifferentemente per realizzare il controllo del gregge.

Serve carne da cannone per andare a combattere in trincea? donne, non pensate al lavoro, fate figli e fatene tanti! E voi uomini coltivate le virtù guerriere dei vostri antenati! Dio, Patria e Famiglia.

Cominciamo ad essere troppi e gli allevatori non riescono a contenere il gregge o, semplicemente, non serve più un esercito numeroso o fabbriche affollate? donne, che fate a casa ad allevare la prole, voi valete tanto quanto se non più dei maschi, andate a lavorare! per gli uomini, invece, stateve a casa che c'è youporn. Laicità, Cosmopolitismo ed LGBT.

Qualsiasi siano i valori che sentiamo ed in cui crediamo, questi dovrebbero portarci alla vera libertà (che è quella del filosofo, non quella del liberto liberato per grazia dell'imperatore) e non all'asservimento ad un padrone. Non cadiamo sempre e comunque nelle trappole di chi ci vuole asserviti e sottomessi.

Occorre diffidare anche dell'anarchismo e del nichilismo; in certi momenti storici (e quello che stiamo vivendo penso che sia uno di questi) al "potere" fa più comodo un individuo illuso di avere libertà illimitata ma schiavo di sé stesso che schiere di soldatini irregimentati.

 


Hospiton, oxalidaceae, Primadellesabbie e 1 persone hanno apprezzato
RispondiQuota
BrunoWald
Eminent Member
Registrato: 3 mesi fa
Post: 32
 

@luxignis

Il braccio armato del potere temo che lo siamo stati un pò tutti, spesso inconsapevolmente, a seconda delle circostanze e delle strategie in atto, regolarmente decise sopra le nostre teste. L'arroganza e l'intolleranza sono equamente ripartite presso tutte le fazioni, solo che giustifichiamo noi stessi perché "loro" sono figli di mignotta  (i quali "loro" pensano lo stesso di noi, ovviamente). "Servi di un dio caduto": se siamo onesti, è una definizione in cui ognuno di noi dovrebbe riconoscersi almeno in parte. Tutti noi abbiamo offerto la nostra devozione a qualche idolo di nostra scelta, sentendoci migliori della concorrenza: camerati contro compagni, stalinisti contro trotzkisti, identitari contro internazionalisti, laici libertari contro cattolici tradizionalisti... Eppure ci ritroviamo a discutere sui social perché nel mondo reale il Nemico comune ci ha fatto un mazzo così, buttandoci fuori dal ring e imponendo a tutti i livelli la sua egemonia.

Platypus ha ragione al mille per cento: a quelli che ci impongono la loro legge non gliene frega niente né dei valori progressisti né di quelli tradizionalisti. Di conseguenza, anziché guardarci in cagnesco tra noi, faremmo meglio a chiederci in cosa abbiamo sbagliato, tutti, giacché condividiamo il gramo destino di svegliarci la mattina in un mondo dominato da strxnzi come Gates, Schwab, Zuckerberg e compagnia.

Questo post è stato modificato 2 settimane fa da BrunoWald

Urogallo, FrankDax, Hospiton e 3 persone hanno apprezzato
RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 7 anni fa
Post: 3627
 

" ..l'obiettivo sia proprio quello di abbattere i principi di uguaglianza, fraternità e libertà"

Una riflessione su questi principi che vengono sempre sbandierati dal 'progressismo' come se fossero il nuovo Vangelo, sarebbe utile e necessaria. Questi principi, fino ad ora, non sono mai stati né universali né sono mai stati veramente concretizzati. Sono rimasti nel mondo utopico dei desiderata da parte di un ceto intellettuale europeo che ha estrapolato al mondo intero la propria identità culturale e religiosa. Storicamente la 'Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino'(contenente i suddetti principi) è del 1789 in Francia, la abolizione della schiavitù da parte di Napoleone è del 1812 quella definitiva nelle colonie è del 1848. La dichiarazione dei diritti umani dopo la WWII è del 1948. A quest'ultima si oppone quella dei Paesi islamici, fonte di diritto gerarchicamente inferiore al Corano e alle tradizioni islamiche (ḥadīth), che è del 1981.

L'obiettivo quindi è la gestione del potere con un consenso generato artificialmente dal controllo del discorso attraverso i media, e ultimamente i social, usando i suddetti principi come specchietto per le allodole. Un controllo tanto più necessario quando il Paese e in genere l'Europa è sulla strada di un declino terminale. Questo è il 'progresso' oggi. Il fascismo 'rosso' ( e 'bianco') è iniziato con le leggi sui reati di opinione e mi aspetto che continui, oggi sfruttando la pandemia, domani possibili e probabili scontri sociali. Quando uno si accorge che il suo Paese viene portato alla rovina, la reazione non è un optional, è un dovere.


arbaman e MarioG hanno apprezzato
RispondiQuota
MarioG
Famed Member
Registrato: 7 anni fa
Post: 3044
 

"Propongo all'attenzione dei lettori questo significativo commento, che è comparso in home, composto da un frequentatore attivo (che non cito per dare risalto al contenuto) del sito."

Lo cito io, per riguardo dovuto: Mazzam.

Non so se "reazionario è bello", non lo comprerei a scatola chiusa; dipende da che 'reazioni' ha... So invece che il solerte Progressista delle Sabbie ha esposto l'ennesima delle sue ridicolaggini. L'Innamorato della Massoneria Progressista e del Vate Magaldi ha sommamente sgradito il commento, cosa ovvia e giusta.

Solo che si fa ridere dietro nel prologo sopra citato: egli copia il commento, ma non cita l'autore... perchè? Per non dare risalto al contenuto!!!

🤣 🤣 🤣 

Naturalmente quello che vuole è altro: esporre mazzam alla loggia.

Mazzam, condivisibili o meno che siano le sue opinioni, dice le cose in maniera diretta, evita contorsionismi, foglie di fico, obliquità varie.

Proprio tutto l'opposto del suo censore!

 

Questo post è stato modificato 1 settimana fa 3 tempo da MarioG

PietroGE hanno apprezzato
RispondiQuota
MarioG
Famed Member
Registrato: 7 anni fa
Post: 3044
 

@luxignis

"E per me sono spesso troll a servizio dei potenti per mandare tutto in caciara, come spesso i fascisti sono stati il braccio armato del potere."

Da quello che scrive si vede benissimo quanto il suo braccio ha lavorato per il potere.


RispondiQuota
Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 10 anni fa
Post: 4637
Topic starter  

Ho messo nel forum, dopo aver invitato mazzam a farlo personalmente e atteso mezza giornata, perchè l'argomento, così nitidamente espresso, si presta ad altrettanto nitidi confronti.

Ho indicato l'articolo nel quale è apparso il commento così che si potesse risalire all'autore senza citarlo e facendolo notare. 

Quel commento lo ho riportato perché lo apprezzo anche se non ne condivido l'indirizzo.

Finalmente un reazionario che si dichiara tale senza nascondersi dietro amenità come l'identità o il sovranismo.

Lei non merita alcuna attenzione dato che non sa scrivere una riga senza scendere a bassi attacchi personali, chi volesse farlo non ha che da verificare, a cominciare dal commento che precede indirizzato a luxignis.


RispondiQuota
MarioG
Famed Member
Registrato: 7 anni fa
Post: 3044
 

@primadellesabbie

1) Vediamo:

un commento che si apprezza viene trascritto  dichiarando che: non si cita neppure l'autore (ma si dà giusto qualche indizio...) per dare "risalto al contenuto", come per dire: si cita il peccato ma non il peccatore.

Però, se dichiara in prima persona che l'intenzione era tutt'altra, ne prendo atto ed è meglio così. 

 

2) Se (se) il mio commento a Luxignis è stato un "basso attacco" sul personale è  perché avrò forse ceduto all'esempio che pretendevo di attaccare, anche se in modo infinitamente più educato, visto che il primo, quello sì, è un puro attacco personale e con offese esplicite e molteplici:

"Vaffan...", "genere molto peggiore", "troll", "fascisti" , "braccio armato".

Non se n'era accorto? S'è accorto solo del mio? Non manca mai di dimostrare grande onestà intellettuale.

 

 

 

Questo post è stato modificato 1 settimana fa 3 tempo da MarioG

RispondiQuota
MarioG
Famed Member
Registrato: 7 anni fa
Post: 3044
 

 

Completo notando che "identità" e "sovranismo" sono davvero amenità per il neofita del progressismo massonico, non stento a crederlo; magari per qualcun altro hanno un valore concreto, affatto ameno, senza per questo essere un De Maistre della Reazione 

L'ammirazione della chiarezza e nettezza del proclama di mazzam è comprensibile da parte di chi del nascondimento continuo, dell'infingimento, della mano che getta il sasso e torna in tasca, ha fatto la cifra dei suoi commenti.

 


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 7 anni fa
Post: 3627
 

Certo che in questo thread il ridicolo, come si dice, è sempre in agguato. Questo sito dice da anni che c'è una dittatura sanitaria, mette articoli su articoli che dimostrano come questo Paese (e non solo lui), un Paese dove la libertà è ormai un ricordo, stia andando in rovina. Un sito che si propone, anche con manifestazioni e eventi reali, di reagire a questo andazzo . Ora un commentatore scrive che non c'è democrazia e non c'è libertà e che reazionario è bello e viene attaccato e messo come esempio da disprezzare. Signori, se uno non approva la linea editoriale del sito e evidentemente non legge neanche quello che vi si scrive non capisco cosa ci stia a fare. Fare archeologia politico-culturale e riproporre categorie di 50 anni fa dimostra solo che qualcuno non si è accorto che il mondo è cambiato radicalmente e che il 'reazionario' opposto al 'progressista' andava, forse, bene ai tempi di Almirante e Berlinguer, oggi è confinato nel museo delle cere insieme a 'ora e sempre resistenza', 'Bella Ciao', l'ectoplasma ANPI ecc. ecc.


MarioG hanno apprezzato
RispondiQuota
mazzam
Honorable Member
Registrato: 9 anni fa
Post: 601
 

la democrazia non funziona, ma è banalità a tutti nota, perchè annichilisce la qualità con la quantità, cosicchè bastano due cercopitechi per aver ragione su un sapiens sapiens sapiens. e così, per metafora, su tutto. del caso ne parlava anche il bombardatore di Dresda adducendo che eeeeehhhh.... non funziona ma non si conosce metodo migliore. e questa non è una risposta.

per le stesse ragioni non funziona l'uguaglianza. non siamo uguali e negarlo è sciocco. provatevi a giocare a scacchi contro Carlsen e per tabula ne avrete conferma. se la vita fosse una partita a scacchi (e gli somiglia molto) io, da lui, mi farei consigliare. il che non significa disprezzare la schiappa ma trovargli un tavolo da gioco adatto nel quale realizzarsi pienamente. di gerarchia poi ne sanno anche le oche(dicasi... le oche) e la applicano in volo. (chiedere a Lorenz)

non funziona la fraternità ne la tolleranza. non siamo ne fratelli ne tolleranti, almeno non lo siamo senza una tensione esterna e superiore, per dirla bene e tutta, non lo siamo senza sforzo, senza croce. togli la croce e subito, ad esempio, a qualcuno qui dentro al thread, andrei a pisciargli volentieri sui piedi. che non sei fratello di quasi nessuno lo sai bene soprattutto se hai un vero fratello biologico, l'ultimo genitore ti è morto e devi dividere la casa ereditata.

la libertà non funziona o per meglio dire è fraintesa dal 1717. libertà non è fai ciò che vuoi (chiedere a crowley), la vera libertà quella che libera è piuttosto il suo contrario, libertà è avere la possibilità di fare la cosa giusta quando serve. per dirla con San Paolo "Voi infatti, fratelli, siete stati chiamati a libertà. Purché questa libertà non divenga un pretesto per vivere secondo la carne, (...)" (Gal 5,13-14)

ma tutto quel che qui sopra è tratteggiato, oggi, nel tempo del drago, non vale e tutto è ribaltato in un lungo elenco di menzogne di cui qui, su CDC, più che in altre parti, si ha sentore.

la reazione è indispensabile per combattere la rivoluzione che continua dal 1789 (ma meglio dall'albero di mele) ininterrotta fino al draghetto odierno (non che il drago conti davvero qualcosa chiaro... ma per dire fino a questo tempo buio).

la reazione è indispensabile per riportare tutte le cose all'ordine naturale della creazione perfettissima, all'onore dell'esistenza, alla responsabilità del fare secondo capacità e talento.

è indispensabile trovare la forza di dire NO all'offerta propalata dalle forze rivoluzionarie massoniche che incidono oggi il mondo come non mai. e fonte della Forza (Sapienza) è il timor di Dio. (il Santo timor di Dio)

gli sputi mi fanno bene, tra l'altro pensavo peggio.

mi fa meglio tuttavia aver affinità con chi anche io stimo e apprezzo da sempre.

con gli isterici blablablanti non si combatte, ci si manda le nostre femmine (a mani nude chiaro) o gli infanti appena svezzati.

a chi non si decide perchè gli pare che il dritto e il rovescio siano cmq figli di forze oscure insidianti, è pronto il limbo.

 

sursum corda.... reazionario è bello.

 

 

 

 

 

 


RispondiQuota
arbaman
Eminent Member
Registrato: 2 mesi fa
Post: 25
 

forze rivoluzionarie massoniche

 

a me pare un ossimoro..


RispondiQuota
Condividi:

I commenti sono chiusi.