Notifiche
Cancella tutti

Non avete diritto ...


GioCo
Noble Member
Registrato: 14 anni fa
Post: 1715
Topic starter  

                                      


Riprendo (copio e incollo) da un articolo qui su CDC:

Non avete il diritto costituzionale di mettere in pericolo la popolazione e di diffondere una malattia anche se non siete d’accordo, non avete il diritto di non essere vaccinati. Non avete il diritto di non indossare una mascherina. Non avete il diritto di aprire la vostra attività… dovete assolutamente [essere vaccinati] e se rifiutate di essere vaccinati, lo Stato ha il potere di portarvi letteralmente in uno studio medico e di infilarvi un ago nel braccio, se il vaccino è studiato per prevenire la diffusione della malattia.

Alan Dershowitz

Alan, il difensore degli indifendibili che persino il wikicoipiedi italiota sputtana. Non c'è che dire, siamo nella classica "botte de fero" (alla romana).

Ma andiamoci piano perché la retorica non è affatto da prendere sotto tono. Come molti portano la mascherina accusando chi invece con piglio più sano pensa all'estate in spiaggia e prendendo questi ultimi per "traditori" dei valori della sanità che anche un bambino capirebbe o peggio di non avere a cuore la gloria del personale medico che si è sacrificato per noi (evvai con il rap! mitragliamo tutti!) l'avvocato oltreoceano come il suo collega Conte, coglie bene l'andazzo "pilotato" e si fa garante dei diritti dei pochi per il bene dei molti.

Infatti i diritti non sono mai stati dati per il bene dei popoli, ma dei polli allevati come cibo e per rivolgerli satanicamente contro gli stessi polli che li hanno fatti propri acriticamente "per il bene e la pace nel mondo". Si fa così, come con Pinocchio si propone qualcosa che non si può rifiutare, una splendida festa perpetua, qualcosa di così vantaggio che se rifiuti sei un un pazzo o un cretino ed è giusto marginalizzarti. Così si costruisce il recinto per la zootecnia antropologica con la tecnologia. Chi rifiuterebbe infatti di seppellire pochi spiccioli nel campo dei miracoli di un futuro che promette l'impossibile? Con i diritti quindi si parla di "universalità" e del fatto che tutti devono poterli pretendere. Non che i critici e il loro stolti e ipocriti dubbi sono emarginati. Diritto al lavoro, alla casa a una vita dignitosa: come fai ad essere contro? Impossibile.

Poi però arriva un virus contagioso e iniziano i guai. Già perché se si parla di diritto e nemmeno si accenna al dovere, dove inizia il mio diritto e dove finisce il tuo? Ecco che allora arriva il garante del diritto, il Gatto e la Volpe della fiaba, a definire i paletti che nessuno ci aveva indicato prima (apposta?) mentre si ballava spensierati ma sono privati cittadini che con potere smisurato comprano omertà, collaborazione eversiva e censura. Ovvero incarnano la versione antica del poliziotto buono e di quello cattivo. Lavorano per lo stesso scopo ma uno fa finta di essere dalla tua parte e l'altro di essere insensatamente contro, come il "partito di qua" e il "partito di là". Se poi i ruoli si intercambiano a seconda delle situazioni, questo non ci può mettere sospetti addosso, almeno non finché la dinamica "buono Vs cattivo" rimane conservata. Persino quando si presentano incappucciati a toglierci tutto, dai diritti alle promesse di "una vita più dignitosa", perché saremo noi ad averli accolti per difendere ogni loro sacrosanto "diritto" di fare quello che vogliono con il nostro futuro. La retorica poi "noi" e "loro" è persino più pericolosa ma se il tuo nemico si presenta incappucciato o spettrale, come faremo ad evitarla?

Quindi forse è il caso di fare un lavoro preventivo. Almeno noi della riserva indiana è il caso che ci dotiamo di un fuciletto a tappo. Non serve nella foresta nera piena di pazzi e spettri dove ci troviamo e tanto meno contro il Lupo che non va in giro incappucciato e non ha mandibole spettrali, solo è molto affamato "sempre", ma almeno ci darà un poco di coraggio e Dio solo sa quanto ci occorre per mantenere quel minimo di lucidità al momento opportuno!

Iniziamo a smontare le frasi pezzo a pezzo. "Non avete il diritto costituzionale di mettere in pericolo la popolazione ...", infatti cari "bravi ragazzi", quando lo imparerete?

"... e di diffondere una malattia anche se non siete d’accordo", quindi lo diciamo a Xi Jiping? Magari quando giravano i turisti di Wuhan a Roma, mentre in Cina si sparava a chi usciva dal perimetro proibito? Oppure all'OMS che ci ha obbligato a tenere aperti gli aeroporti quando avremmo dovuto chiuderli o quando ci ha detto che non erano necessarie le mascherine o quando non è stato approntato alcun ospedale da campo perché l'emergenza era sotto controllo? A chi lo diciamo, al nostro ministro della sanità o alla task force di Conte che per aggirare il parlamento e rendere effettivi a raffica DPCM che sono nei fatti illegali come d'altronde l'intero parlamento eletto con legge già dichiarata incostituzionale? Mah! Se poi il solito spaccia-bufale di turno mi viene a dire che "all'estero sono più democratici" vorrei far notare che non si sta meglio dove si sta peggio. Io non vedo che i diritti siano più al sicuro in America o in Inghilterra adesso, ne tanto meno nella Svezia "libera" che ha imbavagliato Assange.

"... non avete il diritto di non essere vaccinati.", quindi non abbiamo il diritto di sapere cosa significa essere vaccinati, ad esempio quale garanzia ci fornisce rispetto alla supposta protezione da contagi futuri? Perché se è obbligatoria per garantire il contenimento di un contagio, sapere se funziona è un diritto equivalente o non abbiamo nemmeno quello? Ma poi, scusate se insito, a cosa serve l'obbligatorietà? Se uno si vaccina volontariamente è a posto, non può prendersi la malattia e infatti e libero di andare dove vuole, poi se il vaccino non dura a lungo farà il richiamo. D'altronde se si va in Africa, paese a rischio di molte malattie, non è che si vaccinano tutti i residenti, siamo noi a farlo per evitare di morire male, o no? Se non ci fosse questa decantata protezione non avrebbe senso dichiarare che il vaccino è una soluzione, se invece la protezione è vera allora saranno ca%%i di chi non si vaccina, creperà come un cretino o no? Oppure il vaccino non "riprogramma" la nostra risposta immunitaria? Ma allora a che minchia serve?

Riuscite a capire perché ripeto che gente come Bill Gates non fa che vendere pacchi? Sono solo venditori di fuffa con tanta arroganza nascosta dietro maschere di compiacenza? Andiamo avanti.

"Non avete il diritto di non indossare una mascherina", come sopra, nemmeno di sapere quando e come ha senso indossarla, quali sono le controindicazioni e perché dovremmo portarla a prescindere anche se l'emergenza è rientrata e anche se non c'è nessuna evidenza che ci dice che serva a contenere il contagio, ma ce ne sono infinite che contraddicono questa tesi?

"Non avete il diritto di aprire la vostra attività…", questo mi ricorda molto quegli editti imperiali e regali di mafiosa memoria che decidevano per te chi aveva diritto e chi no. Non c'è che dire, un bel salto progressista in avanti da "azzeccagarbugli", un avanzamento spedito verso il futuro marciato "al passo del gambero". Sono certo che c'è chi sosterrebbe che è un miglioramento rispetto al "passo dell'Oca" senza sapere ne dove ci porta l'uno ne dove ci ha portato l'altro.

"dovete assolutamente [essere vaccinati] e se rifiutate di essere vaccinati, lo Stato ha il potere di portarvi letteralmente in uno studio medico e di infilarvi un ago nel braccio", se per questo lo Stato ha anche il potere di dichiarare guerre, di bombardare intere popolazioni inermi, di esaltare stupri di massa e incarcerare milioni di persone, come nei Gulag o nei "deserti" (per ora) campi FEMA, ma questo non lo abbiamo mai inteso "giusto" solo perché lo Stato si arroga con la forza diritti e doveri che in effetti poi coincidono giusto giusto con quelli del tiranno di turno e della sua agenda personale privatissima.

Ma è chiaro che se lo chiederemo all'avvocato del popolo, ogni avvocato del popolo, cosi come fece il Renzo che si rivolse per avere giustizia al noto "avvocato" che scioglie i nodi del diritto non ci potrà che rispondere come Alan, difensore dei diritti indifendibili. Quelli ovviamente del potere terreno di turno.


esca hanno apprezzato
Citazione
esca
 esca
Noble Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 1025
 

I nomi di billino lo psicopatico & consorte melabacata andrebbero scolpiti su tavoletta di pietra tra gli indegni, da ricordare nei secoli dei secoli, insieme a certa fauna nostrana, in qualita' di cospiratori e traditori dei diritti umani fondamentali.

Non ho il vizio di abbandonarmi a critiche sterili, e infatti questa non lo e'. E' uno degli auguri piu' sinceri che lancio a tutti i provocatori di professione, cosi', per dare a Cesare quanto dovuto. Ci pensera' chi resta a commemorarli degnamente.

Un tempo prescrivevano il rogo. Oggi ai padroni del discorso piace instillare la gogna mediatica contro chi intendono neutralizzare. Al momento l'idea non spiace nanche a me: occhio x occhio, dente x dente.

Sento in fondo alle viscere che il loro Debito si fa piu' gravoso ogniqualvolta aprono bocca per torturare gli animi. Qualcuno disse: guai a voi!!!


RispondiCitazione
Condividi:

I commenti sono chiusi.