Notifiche
Cancella tutti

LGBT e se fosse colpa degli ormoni nella carne?


fabKL
Active Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 17
Topic starter  

Dalla #lottadiclasse alla #lottadigenere ovvero come ti annacquo il proletariato [cap. III]

Ci sono voluti DECENNI per capire che il fumo uccide e che uccide anche chi sta vicino (molti ancora non lo credono).
 
Ci sono voluti DECENNI per capire che l'acqua conservata nelle bottiglie di plastica fa male perché assorbe micro-plastiche che si depositano nell'organismo (moti ancora non lo credono).
 
Ci vorranno decenni per capire che l'immensa quantità di onde cui siamo sottoposti fa male, che le piante OGM entrano nella catena alimentare diventando mangimi per animali e arrivando quindi all'uomo.
 
Ci vorranno decenni per capire che gli ormoni con cui vengono cresciuti manzi, polli e maiali si depositano negli organismi e, grazie alle modifiche che determinano nel metabolismo, si trasportano attraverso le generazioni, sommandosi, ed al raggiungimento di determinati livelli danno luogo a scompensi che sono all'origine dell'esplosione della disforia di genere (guarda caso nei paesi dove si mangia piu carne).
 
Mentre i media si sgolano nell'attribuire scientificità alle disforie di genere (utilizzando gli stessi metodi della sindrome da mancanza di attenzione, malattia inesistente) NESSUNO, ma proprio nessuno, sembra interessato a ricercare le CAUSE che avrebbero provocato questa esplosione del numero di casi, nei paesi del mondo occidentale, senza precedenti nella storia dell'umanità.
Nonostante sia chiaro e condiviso che “SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO”, molto spesso sembra che tutto il mondo se ne dimentichi e con opportune campagne viene eliminata – o fortemente ridotta – la possibilità che le persone (i consumatori)  facciano determinati collegamenti razionali, a favore di certi altri. Per questo motivo, sembrano essere in pochi coloro che riescono anche solo ad ipotizzare  una relazione o a ragionare sul fatto che non può essere casuale se dopo anni di alimentazioni a base di carni pompate con ormoni, gli ormoni umani iniziano a sballare.  Quali sono le conseguenze nei bambini e nelle persone, dovute a un tale sbalzo dei livelli di ormoni?

La scienza ci insegna che gli ormoni sono gli agenti chiave nel determinare comportamento e orientamento sessuale, ma tutti sembrano dimenticarsene appena il discorso si sposta verso le disforie di genere.

È forse troppo semplice credere che ci sia una relazione tra gli #ORMONI CON I QUALI SONO CRESCIUTI GLI ANIMALI DI CUI CI NUTRIAMO? Perché non aprire una commissione d'inchiesta? forse perchè i risultati potrebbero causare risarcimenti danni giganteschi.
E se fossero gli hamburger a causare nei giovani queste oscillazioni ormonali in base alle quali dichiarano di sentirsi uomo o donna a giorni alterni? Sarebbe bello poterlo escludere scientificamente. Invece gli unici dati a disposizioni riportano che gli aumenti dei casi diagnosticati come disforia di genere si verificano nei paesi con un maggior consumo di hamburger. Ecco uno dei tanti motivi che portano l'industria ed il grande capitale ad essere favorevoli all'introduzione del concetto della fluidità di genere. [

].

Basta fare una ricerca su google per scoprire che è diffusissima tra le ragazze l’idea che mangiando pollo il loro seno aumenti di volume. E se lo mangiano i maschi?

ORMONI E LORO EFFETTI
Estrogeni (estradiolo, zeranolo): hnnoa una serie di effetti avversi per l’organismo. Nel bambino, accelerano la crescita ossea fino al 60%, e favoriscono la prepubertà, con sintomi come la crescita del seno in bambine molto piccole. Inoltre favoriscono lo sviluppo di patologie ovariche, come le ovaie policistiche. La IARC ha classificato l’estradiolo come cancerogeno di classe 1, ovvero sicuramente cancerogeno per l’uomo (ma non stupitevi se negli USA è ancora legale, del resto anche alcuni composti delle sigarette fanno parte della stessa categoria e sono perfettamente legali qui da noi!).
Progestinici: (progesterone, melengestrolo): sono ormoni che, fisiologicamente, abbassano la risposta immunitaria dell’organismo perché il sistema immunitario non attacchi il feto, visto che il progesterone viene secreto durante la gravidanza. L’ingestione dell’ormone causa quindi un malfunzionamento del sistema immunitario nell’uomo, fino ad arrivare all’immunodepressione. In gravidanza aumenta la possibilità di infezioni. Sono cancerogeni di classe 2B, possibili cancerogeni per l’uomo.
Androgeni (testosterone, trombolone): nella carne, aumentano i tempi di eliminazione degli antibiotici, per cui c’è il rischio che un animale trattato con androgeni abbia all’interno della carne anche più antibiotici del normale. Aumentano inoltre le possibilità di insorgenza di tumori testicolari. Il testosterone è infatti un cancerogeno di classe 2A, probabile cancerogeno per l’uomo.

Non bisogna preoccuparsi – ci tranquillizza l’industria – nell’ UE sono vietati. Peccato che non sia così: come si spiegherebbe altrimenti che un pulcino in 30 giorni diventa pollo macellabile di 2,5 kg?

E nel caso si evidenziasse che ci sono dei legami con alimenti #OGM (magari utilizzati non direttamente bensi come mangimi negli animali) siamo sicuri che renderebbero note queste ricerche?
Purtroppo anche la scienza è indirettamente in mano ai mezzi di comunicazione che sono a loro volta nelle mani degli sponsor che li finanziano.

Molto più facile per l’industria, convincere il mondo intero della necessità di instaurare nuovi diritti lgbtxyz, utilizzando la buona fede e la coscienza delle persone per convincerle della scientificità del fenomeno e della sua esistenza fin dalla notte dei tempi, piuttosto che fare aprire gli occhi alla gente sulla reale causa di una situazione mai creatasi nella storia dell’umanità. Se si scoprisse che le due cose sono legate, i danni per le industrie sarebbero incalcolabili ed allora meglio redirezionare l’attenzione delle folle facendo leva sul buonismo nei confronti delle persone che sembra non riescono psicologicamente a convivere con il vestito che madre natura ha cucito loro addosso e vorrebbero cambiarlo come è normale cambiarsi di abito ogni tanto.

Questa strategia è stata geniale ed ha portato innanzitutto a redirezionare le attenzioni proprio di coloro che erano più contrari all’utilizzo di OGM: le sinistre. Ecco perché per coprire ed eludere la possibilità di arrivare a facili conclusioni si sono utilizzate argomentazioni e slogan che hanno fatto ben presa ideologica su quei gruppi – genericamente identificati di sinistra – che solo pochi anni fa si schieravano contro OGM e contro l’utilizzo degli animali per nutrirsi. Sono stati questi gruppi i primi obiettivi della propaganda cui chiudere gli occhi ed i risultati confermano che sono già ben accecati al punto di non riuscire nemmeno ad immaginare un collegamento che in altri momenti avrebbero compiuto istantaneamente.

Tutto ciò che fa male ma FA GUADAGNARE le multinazionali, viene tenuto nascosto al grande pubblico che solitamente viene rimbambito con favole e storie pseudoscientifiche arrivando cosi a negare la realtà di fronte agli occhi e rendendolo incapace del minimo ragionamento logico.

Ma in questa epoca di CAPITALISMO e CONSUMISMO dominante abbiamo veramente superato il limite, quel limite che vedeva i bambini al di fuori delle propagande politiche e delle coercizioni psicologiche utili al potere, le cui ultime avvisaglie si erano avute nel ventennio (circa 100 anni fa) con "i figli della lupa". Incredibile che tale focia sia stata usata proprio per accecare il popolo in maniera che non si accorga della nuova propaganda, ben più forte ed irreversibile di quella fascista, che si sta propagando nelle scuole, nei cartoni animati, nei videogiochi....... con tecniche molto più sviluppate ed efficaci di quelle del fascismo. 

E' veramente riprovevole che i destinatari delle nuove e mai collaudate dottrine (esperimenti) gender SIANO I BAMBINI.

è ancora peggio che esistano organizzazioni riconosciute dalle Nazioni Unite che investono miliardi per la ristrutturazione di programmi scolastici, l'imposizione di determinati libri di testo e la formazione unidirezionale dei docenti che se non seguono la linea vengono a dir poco messi da parte. Questo è ben peggio dell'esperimento hitleriano sulla razza ariana, il quale oltre a limitarsi a scegliere le donne con determinate caratteristiche, puntava ad un miglioramento degli umani che, se andiamo a vedere i biondi e alti tedeschi di oggi ha certamente dato i suoi frutti. 

Le ONG invece pretendono di imporre il disorientamento sessuale spacciandolo per libertà, in pratica a coloro che sono  disorientati e con difficoltà di convivere con il loro aspetto esteriore (problematiche simili agli obesi, diversamente abili) invece di aiutarli ad accettare il proprio corpo e convivere in pace con esso, si propongono più possibilità di disorientamento: bell'aiuto !!!! Se tanto mi da tanto chi è depresso e pensa al suicidio sarà assecondato proponendo diverse modalità di togliersi la vita.

Coloro che pretendono delle leggi per imporre una nuova realtà basata sulla convinzione che "il sesso non è quello #biologico ma quello che ognuno si sente di essere", non riescono a capire che questa loro teoria poggia le sue basi fondamentali sul #sessismo e sulle #differenze tra sessi?
E' implicito, in tale concetto, che vi sia una differenza tra sentirsi #uomo e sentirsi #donna. E come si sentono le donne? e come si sentono gli uomini? E' possibile stabilire a quale sesso ci si sente di appartenere senza ricorrere a stereotipi come "fare la calzetta" o "lavare la macchina" ?
Ci sarebbe inoltre da spiegare come pensano che le loro teorie vadano d'accordo con le teorie di altri cultori del "nuovo ad ogni costo" cui appartengono a che coloro che vorrebbero la totale eliminazione del maschile e del femminile anche dalla grammatica ed un mondo completamente #asessuato?
E la cosa è ben più grave perché questo non avviene nelle persone adulte dotate di maturità e capacità decisionale ma -schifosamente ed ignobilmente - questo esperimento sociale vede come destinatari i bambini in età scolastica, vale a dire bambini ancora non maturi la cui capacità decisionale è fortemente influenzabile da fattori anche banali, che li porta spesso a o cambiare velocemente opinione in base alle diverse interpretazioni della realtà che si presentano loro.
@democraziaconsumista

Cosa dovremmo aspettarci? Che loro siano più maturi dei genitori e degli psicologi arcobalenati, e che chiedano loro: "Aiutami ad essere maschio, non a diventare femmina." Dovranno essere loro a chiederci questo? O forse chi è maturo dovrebbe saper riconoscere la realtà delle cose, dovrebbe essere quello che guida il bambino a distinguere le favole dalla realtà e sopratutto a distinguere i diritti dai desideri?

Quando si perde il diritto ad essere aiutati anche psicologicamente si diventa prede del mercato farmaceutico che ha una pillola per ogni problema, e se i problemi non li hai te li crea.

Il nuovo esperimento sociale (perché di esperimento si tratta visto che nei millenni di evoluzione umana non si è mai verificato il matrimonio omosessuale e le poche società che lo hanno adottato si sono estinte) è avanzato gradualmente negli ultimi 20 anni secondo il solito metodo dei cambiamenti irrilevani ma costanti facendo confluire diverse linee di paladinismi - forti consumatori di ideali - come gli ultraromanticisti, i progressisti, i giovanilisti, i buonisti, i femministi, gli infantilisti .....tutti con il minimo comune multiplo consistente nell'essere forti consumisti di ideali. 

La filosofia alla base della creazione della nuova razza ariana, pone le sue radici nel concetto che i giovani ne sanno piu degli altri, (come se si nascesse saputi e man mano che si cresce si diventasse stupidi) un concetto che trasuda tutto  il consumismo ormai introiettato dalla società e si rende utilissimo nell'attrarre i giovani consensi che resteranno fedeli all'ideale  solitamente per lungo tempo.
Questo concetto è una delle principali concause della situazione lgbt che ha contribuito a creare in quanto, per accaparrare consensi a lungo termine, è stato caldeggiato e diffuso fino all'esasperazione attuale. Se non ci fosse la presunzione egocentrica di ritenersi superiori non solo all evoluzione umana ma anche alla natura tale concetto non potrebbe aver mai preso piede. Per questo dobbiamo ringraziare le pedagogie individualiste da 20/30 anni vengono adottate nelle scuole e la loro ossessione per il rafforzamento della personalità e del carattere, ma questo è un altro discorso.

 

Esiste un manuale diagnostico in psicologia (DSM5)  considerato come il vangelo e secondo il quale  per esplorare l’identità di genere del paziente si possono usare test psicodiagnostici come il test dell macchie di Rorschach e il test del disegno della figura umana.....
Per poter diagnosticare la disforia di genere, il manuale suggerisce una serie di criteri. Devono esserne presenti almeno 2 e per un tempo di almeno 6 mesi.
  • Marcata incongruenza tra genere esperito e caratteristiche sessuali primarie/secondarie
  • Forte desiderio di liberarsi delle proprie caratteristiche sessuali primarie o secondarie a causa della marcata incongruenza con il genere esperito
  • Forte desiderio delle caratteristiche sessuali del genere opposto
  • Forte desiderio di appartenere al genere opposto
  • Forte desiderio di essere trattato come individuo del genere opposto
  • Forte convinzione di avere sentimenti e reazioni tipici del genere opposto.

Non ci sono esami clinici per il livello ormonale o la presenza di ghiandole tipiche del sesso opposto ma semplici disegni di bambini interpretabili soggettivamente e che potrebbero essere solo delle proiezioni dell'analista o dello psicoterapeuta.

Se un bambino eredita una somma di denaro, non può spenderla e viene nominato un tutore dal tribunale. Se vuole cambiare sesso non serve niente.

Sono gli stessi metodi usati per sottrarre i bambini ai genitori. Metodi nei quali non vi è niente di scientifico ma solo disegnini.
E non dimentichiamo che i minori in quanto tali non dovrebbero avere capacità decisionali in quanto la loro capacità decisionale può essere fortemente influenzata da fattori banali e di scarsa importanza.

C'è da augurarsi che una vera #resistenza #partigiana (cioè di parte) si comporti allo stesso modo di come si sono comportati i nostri nonni senza alcuna paura di ribellarsi contro chi a quel tempo voleva utilizzare le leggi della natura per selezionare a piacimento una razza ritenuta migliore.


Quota
casalvento
New Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3
 

Comincerei dalla pubblicità e dai pubblicitari, che assaltano le persone come dei criminali. Molti non usano più il telefono fisso di casa, perché usato da quei delinquenti, anche se ti sei iscritto nel registro di chi non vuole essere disturbato. Dal simpatico Carosello a questa specie di guerriglia, che trasformazione, ed anche in rete se pigi qualcosa salta fuori la raffica pubblicitaria, sempre più aggressiva e cafona: 'compra stronzo'! Cominciamo a difenderci!


fabKL hanno apprezzato
RispondiQuota
XaMAS
Active Member
Registrato: 3 mesi fa
Post: 13
 

C'è da augurarsi che una vera #resistenza #partigiana (cioè di parte) si comporti allo stesso modo di come si sono comportati i nostri nonni

quindi occorre scappare in montagna ?

 

a parte le battute, nel cibo c'è sicuramente qualcosa, le ragazze di quando andavo a scuola io magari fossero state così tettone come lo sono quelle di adesso 😞 

 


fabKL hanno apprezzato
RispondiQuota
cedric
Noble Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 1320
 
 
 
LGBT e se fosse colpa degli ormani della carne?
 
Come tutti sanno sumeri, greci e romani mangiavano gli hamburger farciti di ormoni a pranzo e cena, per questo Gilgamesh ed Enkido, Achille e Patroclo giusto per citarne un paio famosi assieme ai nativi americani, ai nativi australiani e delle isole del pacifico erano diventati LGBT.  Vabbè loro dovevano limitarsi aad essere LGB, la chirurgia era ancora indietro.
 
Sveglia gente! L'omosessualità era diffusa fin da quanto si hanno documentazioni storiche scritte in argille, papiri e pelli di pecora  (la carta arriverà da noi solo nel 1200.)  Sono stati i preti delle religioni monoteiste, prima  gli ebrei col levitico, poi quel matto di Saulo ed infine gli adhib degli epigoni di Mohammad (mica lui in persona) a stigmatizzare e punire con la morte questa naturale tendenza umana. Tutte le genti che invece si ispiravano a molteplici divinità vivevano tranquille e beate la propria omosessualità. I romani avevano addirittura una legge contro la violenza pedofila (lex Scantinia versus praetexati) mica contro l'omosessualità. Erano gente seria prima che arrivassero i papalini. Preti, frati e monache  assortite hanno addirittura chiamato in causa il buon Satanasso a riprova della peccaminosità (ma che vor di?) dei rapporti omosessuali maschili o femminili che fossero.
 
Gli umani, maschi e femmine che siano, vogliono stare assieme a chi li capisce e a persone con cui possono sentirsi in sintonia. Spesso non si riesce a farlo col compagno o la compagna che ci si è dovuti accollare per portare avanti una vita sociale zeppa di infarciture religiose. La vera omosessalità è  voler stare assieme a chi ti capisce ed i lirici greci ne sono esempio, il sesso fisico ne è solo un aspetto parziale e  limitato. Purtroppo è sempre il sesso che accende i pruriti dei parrucconi e non c'e speranza che cambino idea, ma prima o poi (e si spera prima)  la natura farà il suo corso e ce ne libereremo.
 
 

casalvento hanno apprezzato
RispondiQuota
fabKL
Active Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 17
Topic starter  

Scusa ma l'omosessualità è un'altra cosa. Il discorso riguarda bambini a cui cresce il seno  anche di disforia di genere

La disforia di genere di cui parlano gli psicologi anglousa, è il non accettare il proprio corpo riguardo gli organi genitali e la voglia di cambiare sesso per poi in alcuni casi rimanere con gli stessi gusti sessuali (sempre secondo psicologi anglo usa).

L'omosessualità merita un discorso a parte ed è stata utilizzata da sempre come anticoncezionale fino ad arrivare ai giorni nostri sostenuta dalla pubblicità. Ma questo merita un discorso a parte.

 


RispondiQuota
fabKL
Active Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 17
Topic starter  

La pubblicità ha certamente il suo ruolo e credo che contribuisca molto nellesaltare un substrato ormonale modificato


RispondiQuota
fabKL
Active Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 17
Topic starter  

@cedric l'istinto alla riproduzione e al mantenimento della specie secondo Freud è primario e presente in tutti.

Comunque il discorso non riguarda l'omosessualità in senso stretto


RispondiQuota
GioCo
Noble Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 1537
 

@cedric, mi associo @fabKL, siamo off topic con la tua risposta. Qui si parla di reazioni organiche che potrebbero favorire certe induzioni propagandistiche osservabili (la drag queen che leggono fiabe "di genere" ai bambini come forma di educazione?) che ci sta, è perfettamente logico.

Da parte mia è da tempo che sottolineo come i bambini siano un bersaglio privilegiato da troppo tempo. Lasciarli in pace sembra davvero imppossibile per chi ne brama la carne. Ma il punto è la facilità con cui vengono consegnati nelle mani dei lupi e nelle sedi che dovrebbero invece (almeno formalmente) tenerli lontani. Ad esempio, evitando proprio l'argomento "di genere" a prescindere, come d'altronde fino a una certa età ha senso trattare l'argomento sessualità a livello astratto, allo stesso modo in cui si tratta qualsiasi altro argomento (tipo il lavoro?) per il semplice fatto organico che non è ancora abbastanza sviluppata nel bambino la coscienza della propria sessualità. Ma oggi non viene insegnato come si fanno i bambini. Viene insegnato che si può cambiare sesso se non ci si riconosce nel proprio corpo.

Prevengo poi la critica: si anche in altri casi storici capita di trovare persone che non si riconoscono nel proprio corpo, non frequentemente come nei casi di omosessualità e non frequentemente come in sta accidente di occidente e nella nostra epoca. Cioé non è mai stato fin'ora un dato culturale predominante "fare emergere la necessità di genere". Se mai è sempre stata la gestione dell'eredità il problema, quindi quelli che citi @cedric se consideravano l'amore omosessuale più "vero" di quello etero, è anche vero che tendevano tutti poi a fare figli, ben coscienti di quanto fosse centrale il ruolo riproduttivo.

Qui invece oggi da noi parliamo proprio di un era di sterilizzazione di massa non solo organica, ma anche culturalmente imposta da una nuova morale tutta gender, la quale (ma guarda un po' te il caso poi cosa ti combina) promuove l'utero in affitto (una porcata senza se e senza ma) e una nuova serie di trattamenti medico-sanitari del tutto gratuiti, cioé che riformulano il concetto stesso di medicina rovesciandolo di senso: non curare il malato, ma il sano. Magari poi in futuro obbligatori? Perché no, se trattamenti inutili o persino dannosi obbligatori già sono in cantiere per il prossimo futuro, il problema sarà solo farli percepire come necessari... No?


fabKL hanno apprezzato
RispondiQuota
fabKL
Active Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 17
Topic starter  

@gioco grazie per gli spunti.

Concordo pienamente


RispondiQuota
Simsim
Estimable Member
Registrato: 10 mesi fa
Post: 157
 

Fare un quadro esauriente della questione é decisamente complesso, e per le mie credenze personali, trascende un discorso strettamente corporeo, ma non mi addentro in questo.

Non avevo mai pensato agli ormoni come vettore di questo tipo, ma se devo essere sincero faccio fatica ad immaginarmelo. Che possano essere un adiuvante non lo escludo, che siano la causa prima (o una delle) di comportamenti e sentimenti omosessuali indotti, questo francamente faccio fatica a crederlo. L´omosessualitá é diffusa (e repressa per molto tempo) da sempre, da molto prima che il cibo industriale facesse capolino nella societá. Che determinate sostanze possano influire sugli equilibri chimici del corpo (e quindi, di rimando, anche ammalarlo oltre che curarlo se si applica il processo di cura opposto) é chiaro. Ma l´input primo proviene da altro, e non é (ad oggi) controllabile, pur se quell´ambizione é molto piú che presente. Io almeno la vedo cosí, ma temo sia dura tracciare una linea nitida su tutto.


RispondiQuota
fabKL
Active Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 17
Topic starter  

Come già detto, l'omosessualità è una cosa diversa e merita un discorso a parte. Io sto parlando di bambini a cui crescono i seni e  disforia di genere.

Lascia pensare, molto, la quantità di persone che confonda e non faccia differenza tra l'omosessualità e i bambini e le bambine coadiuvati dai genitori o altri adulti a cambiare sesso.

Sembra quasi ci sia una proiezione di quanto loro avrebbero voluto fare ma non hanno potuto.

Ovviamente gli ormoni assimilati non sono l'unica causa ma solo il substrato di base sul quale ben attecchiscono gli effetti della pubblicità, della propaganda politica, del femminismo e della cultura ultraromanticista in generale


RispondiQuota
Condividi:

I commenti sono chiusi.