Notifiche
Cancella tutti

La satira

Pagina 1 / 3 Avanti

cdc_16
Estimable Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 186
Topic starter  

In questi giorni per via del terremoto ho sbirciato su FB e T seguendo anche la vicenda del giornalino francese.

Ho letto molti messaggi, ma neanche uno che rispecchiasse il mio pensiero, quindi eccomi qui su CDC a scrivere per scoprire se sono l'unico a vederla in un certo modo.

Premetto che la vignetta in se non mi ha suscitato nulla, ho provato invece un enorme pena nel rendermi conto che per l'ometto moderno la satira è diventata un sinonimo di libertà, anzi forse il sinonimo di libertà.

Ho letto diverse definizioni inerenti alla satira, ma in linea di massima i più credono che essa serve a scuotere le coscienze e a far pensare chi ha difficoltà a farlo con l'ausilio della sola propria testa.
Così indipendentemente dal caso in questione, considerato da tanti un esempio infelice, resta salda la sacralità del concetto.

Io ci vedo altro, vedo la satira come uno dei peggiori mali mai esistiti, essa non scuote alcunchè, casomai essa acquieta, smorza, sfoga, sminuisce e alla fine abitua a questioni su cui mai nessuno dovrebbe ridere (non mi riferisco al terremoto).
Quando si inizia a riderci su significa che l'argomento è stato assimilato come normale, è diventato accettabile, la satira è il meccanismo che fa dire frasi come: "ma che ci puoi fare?" - o - "tanto è stato sempre così!" - e ti fa sentire un attivista di trincea nel pigiare due tastini.

Il proverbio mal comune mezzo gaudio è nello stesso tempo un pensiero verissimo e pericolosissimo e è il perno su cui gira la satira.
Ogni volta che accade un episodio per cui la gente si dovrebbe avvelenare il sangue, ritrovarsi insieme e fomentarsi a vicenda fino ad arrivare ai fatti, ecco spuntare come funghi i vari testa di cazzo come Vauro, Crozza, Letizzetto, Guzzanti, Hebdo e company a sbollentare gli animi e ridurre il tutto ad una barzelletta.

Questi criminali mediatici meritevoli di gogna sono gli autori finali, ma non sono i registi, chi dirige conosce perfettamente il meccanismo, chi non lo ri-conosce purtroppo sono coloro che lo difendono.


Citazione
luiginox
Reputable Member
Registrato: 8 anni fa
Post: 345
 

grazie.da solo non ci arrivavo pur avvertendo che mi stavano...


RispondiCitazione
Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 10 anni fa
Post: 4741
 

@ cdc_16

Centrato!


RispondiCitazione
spadaccinonero
Illustrious Member Guest
Registrato: 8 anni fa
Post: 10314
 

cdc16 in home


RispondiCitazione
Jor-el
Prominent Member
Registrato: 10 anni fa
Post: 990
 

Sono anch'io daccordissimo. L'ironia non è mai stata un'arma contro il potere, ma l'accondiscendente inchino del giullare, il cui scopo è smussare gli angoli, banalizzare, unire amici e nemici in una "salutare risata". Tarallucci e vino.


RispondiCitazione
Rosanna
Famed Member
Registrato: 8 anni fa
Post: 3539
 

Per la Società dello spettacolo la satira è senza ombra di dubbio un'occasione troppo ghiotta da lasciarsela scappare, così come diceva Guy Debord … c'è satira e satira nel tempo del consumismo compulsivo e nella constatazione della riduzione dell’uomo a merce … per di più una merce di nessun valore …

E visto che la tv generalista massifica i desideri e scarica le responsabilità, solo lo scandalo può destare le coscienze … non ci sarà certo nessuna rivoluzione per questo, ma un'occasione di riflessione sì … e le riflessioni giuste sulla realtà del nostro tempo non sono certo tempo perso … sedimentano nel profondo del sociale indignazione, rabbia e sdegno …

Solo la satira che desta scalpore è contro il regime … non certo quella che fa soltanto ridere (Vauro, Crozza, Littizzetto, Guzzanti …) … non quella che è accettata dalle tv di stato sveglia le coscienze … infatti guarda caso Daniele Luttazzi è stato escluso … troppo corrosivo, caustico e scandaloso …

Quindi c'è satira e satira … quella autentica che dissacra il potere destando scalpore e scandalo … e quella invece che fa ridere, anche se non ha mai provocato nessuna rivoluzione

Ad ognuno la propria …

8) 8)


RispondiCitazione
massi
Honorable Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 721
 

Visto che la maestrina cita Luttazzi come esempio di satira vera ed autentica e visto che bolla come "analfabeta funzionale" chi (secondo lei) non capisce l'alto messaggio di "denuncia politica e sociale" delle vignette di Charlie Hebdo vorrei segnalare il tweet di ieri del comico romagnolo:

Il vignettista francese sghignazza da cinico e/o cazzaro e/o stronzo (decidete voi) secondo il gradiente A) Satira > B) Cinismo > C) fare il cazzaro > D) Fare lo stronzo. E) Sfottò fascistoide. Gli Italiani che s’indignano per questa vignettaccia ne hanno tutte le ragioni; ma non bisogna invocare la censura come stanno facendo certi: libero lui di fare la testa di cazzo, liberi noi di dargli del testa di cazzo. La satira è un giudizio innanzitutto su chi la fa

E ancora dalla sua pagina Twitter:

"Piccolo promemoria per i più distratti.

Una battuta è fascistoide quando mette in ridicolo vittime vere di veri carnefici.
Chi fa una battuta fascistoide si schiera di fatto coi carnefici. Ha la mentalità di un fascista: se ne assuma tutta la schifosa responsabilità e riceva tutti gli insulti che si merita.
La battuta fascistoide, però, non va confusa con la battuta cinica (crudeltà del sentimento ma non contro vittime vere di veri carnefici).
Gradiente di massima: A) satira B) cinismo C) fare il cazzaro D) fare lo stronzo E) sfottò fascistoide.
Ogni battuta è un giudizio innanzitutto su chi la fa."

Prenda nota la maestrina.


RispondiCitazione
massi
Honorable Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 721
 

Adesso sta a vedere che anche Luttazzi diventa "un parruccone"...


RispondiCitazione
Rosanna
Famed Member
Registrato: 8 anni fa
Post: 3539
 

Visto che la maestrina cita Luttazzi come esempio di satira vera ed autentica e visto che bolla come "analfabeta funzionale" chi (secondo lei) non capisce l'alto messaggio di "denuncia politica e sociale" delle vignette di Charlie Hebdo vorrei segnalare il tweet di ieri del comico romagnolo:

Il vignettista francese sghignazza da cinico e/o cazzaro e/o stronzo (decidete voi) secondo il gradiente A) Satira > B) Cinismo > C) fare il cazzaro > D) Fare lo stronzo. E) Sfottò fascistoide. Gli Italiani che s’indignano per questa vignettaccia ne hanno tutte le ragioni; ma non bisogna invocare la censura come stanno facendo certi: libero lui di fare la testa di cazzo, liberi noi di dargli del testa di cazzo. La satira è un giudizio innanzitutto su chi la fa

E ancora dalla sua pagina Twitter:

"Piccolo promemoria per i più distratti.

Una battuta è fascistoide quando mette in ridicolo vittime vere di veri carnefici.
Chi fa una battuta fascistoide si schiera di fatto coi carnefici. Ha la mentalità di un fascista: se ne assuma tutta la schifosa responsabilità e riceva tutti gli insulti che si merita.
La battuta fascistoide, però, non va confusa con la battuta cinica (crudeltà del sentimento ma non contro vittime vere di veri carnefici).
Gradiente di massima: A) satira B) cinismo C) fare il cazzaro D) fare lo stronzo E) sfottò fascistoide.
Ogni battuta è un giudizio innanzitutto su chi la fa."

Prenda nota la maestrina.

Carissimo massi ... perché definisci le mie affermazioni come offensive e non ricordi le decine di ingiurie che quotidianamente mi vengono rivolte su questo sito ??

tipo "ha le mani grondanti di sangue" ... oppure "non posso non dirti che stai giocando sporco" ...

per tornare al tuo commento su Luttazzi ... io non ho detto che la satira di Luttazzi sia tutta assolutamente vera ed autentica ... tant'è che alle volte è molto disturbante, ho semplicemente detto che Luttazzi è FUORI dal servizio "pubblico", mentre tutti gli altri sono DENTRO ... ci sarà un motivo oppure no?

comunque io non voglio avere ragione, VOGLIO AVERE TORTO

specie con persone che non sanno dialogare senza offendere ...

8) 8)


RispondiCitazione
massi
Honorable Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 721
 

Scusa Rosanna dov'è che definisco le tue affermazioni offensive?
E cosa c'entrano le ingiurie che quotidianamente ti vengono rivolte con l'argomento di cui si parla?
Fino a prova contraria sei tu che hai chiamato "analfabeti funzionali" chi non la pensa come te in una discussione dove nessuno ti aveva offeso fino a quel momento.


RispondiCitazione
Rosanna
Famed Member
Registrato: 8 anni fa
Post: 3539
 

Scusa Rosanna dov'è che definisco le tue affermazioni offensive?
E cosa c'entrano le ingiurie che quotidianamente ti vengono rivolte con l'argomento di cui si parla?
Fino a prova contraria sei tu che hai chiamato "analfabeti funzionali" chi non la pensa come te in una discussione dove nessuno ti aveva offeso fino a quel momento.

Beh ... le discussioni sul sito sono molteplici, e le allusioni sono esplicite, per chi sa leggere oltre le parole ... "analfabeti funzionali" era diretto a tutti i responsabili del pensiero unico che domina le coscienze ... tutti gli organi d'informazione, tutti i quotidiani ed anche il web stavolta si è schierato ... per di più perfino i cosiddetti "complottisti" stavolta hanno complottato insieme al potere ... visto che la satira di Charlie Hebdo aveva colpito direttamente nel segno ...

dunque invece di riflettere e cercare di capire per quale motivo quella vignetta avesse destato tanto scalpore, tutti ad indignarsi ... quando non sono colti da alcuna indignazione per il "Sistema Italia" che costruisce scuole antisismiche che crollano 4 anni dopo essere state costruite con cemento depotenziato ...

quindi mi dispiace se ti sei offeso, la mia affermazione non era rivolta a nessuno dei commentatori presenti al thread, ma piuttosto era diretta a tutto il mondo dell'informazione che si era decisamente allineata con quello che serviva al potere in quel momento ...

naturalmente voglio costantemente avere torto , ed è questo lo spirito che mi convince a commentare ...

8) 8)


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Famed Member
Registrato: 7 anni fa
Post: 3719
 

naturalmente voglio costantemente avere torto , ed è questo lo spirito che mi convince a commentare ...

Vuole già smentirmi? 😯


RispondiCitazione
massi
Honorable Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 721
 

Beh ... le discussioni sul sito sono molteplici, e le allusioni sono esplicite, per chi sa leggere oltre le parole ...

Sarebbe utile dividere le questioni personali dagli argomenti trattati.
Se ti rivolgi a me ti chiedo gentilmente di non mettere in mezzo i fatti tuoi, a me non interessano e nemmeno al thread.

dunque invece di riflettere e cercare di capire per quale motivo quella vignetta avesse destato tanto scalpore, tutti ad indignarsi ...

Diversi utenti hanno spiegato il motivo della loro indignazione argomentando, ma non hai mai risposto nel merito, sembra che tu sia incapace di accettare che la gente possa avere un'opinione propria, a te basta dissentire dagli "organi di informazione"... a prescindere, e lo confermi quando scrivi che "vuoi costantemente avere torto", altrimenti che senso avrebbe un'affermazione del genere? Devo dedurre che a te non interessa avere un'opinione, interessa solo avere un'opinione contraria a questo o quello... "sempre".

... quando non sono colti da alcuna indignazione per il "Sistema Italia" che costruisce scuole antisismiche che crollano 4 anni dopo essere state costruite con cemento depotenziato ...

Ma chi ti dice che non lo siano, sai distinguere gli argomenti?


RispondiCitazione
sandrez
Reputable Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 425
 

non concordo con quel che dice cdc_16.
credo che come molti, se non moltissimi, stia confondendo lo sfottò con la satira.
confusione che volutamente ha creato la tv.

rimando a questa pagina dove Luttazzi parla dell'accaduto.
una parte è stata citata da massi e rosanna e spiega già bene la differenza tra sfottò e satira.

https://www.pixartprinting.it/blog/umorismo-fascistoide-daniele-luttazzi-versus-sgargabonzi/

e ad un famoso post sempre di Luttazzi su cosa sia satira.
Mentana a Elm Streeet 2009

il problema di fondo, come ho detto sopra, è la tv impone che una tal cosa sia satira quando chiaramente non lo è.

queste vignette sono sfottò fascistodie.
ma si generalizza parlando di satira per poi tappare la bocca a tutti.

~certevolteilsolebatteanchesulculodiuncane~


RispondiCitazione
Rosanna
Famed Member
Registrato: 8 anni fa
Post: 3539
 

non concordo con quel che dice cdc_16.
credo che come molti, se non moltissimi, stia confondendo lo sfottò con la satira.
confusione che volutamente ha creato la tv.

rimando a questa pagina dove Luttazzi parla dell'accaduto.
una parte è stata citata da massi e rosanna e spiega già bene la differenza tra sfottò e satira.

https://www.pixartprinting.it/blog/umorismo-fascistoide-daniele-luttazzi-versus-sgargabonzi/

e ad un famoso post sempre di Luttazzi su cosa sia satira.
Mentana a Elm Streeet 2009

il problema di fondo, come ho detto sopra, è la tv impone che una tal cosa sia satira quando chiaramente non lo è.

queste vignette sono sfottò fascistodie.
ma si generalizza parlando di satira per poi tappare la bocca a tutti.

Grazie sandrez, molto interessante !!

8) 8)


RispondiCitazione
Pagina 1 / 3 Avanti
Condividi:

I commenti sono chiusi.