Notifiche
Cancella tutti

La Cina ci salverà? Povera italia ...


GioCo
Noble Member
Registrato: 14 anni fa
Post: 1715
Topic starter  

https://www.lapressa.it/articles/023171/cina.jp2

Dio ha già stramaledetto le terre d'Oriente tante di quelle volte che credo si sia pure stufato di quelle genti e le abbia abbandonate al loro destino.

Come e perché dovremmo considerarle una risorsa "che ci salva" per me rimane puro mistero. Giuro, ci ho provato con tutto me stesso a capire. Sarò profondamente tonto ma non ci arrivo proprio. Insomma, qualsiasi cosa tocchi il governo della Cina, anche e persino indirettamente, riesce a pervertirla in un modo così profondo da fare apparire qualsiasi iniziativa dei regimi brutali e assassini a noi noti del passato o del presente delle tranquille passeggiate primaverili.

Prendiamo esempi che ci possono riguardare da vicino.

Prendetevi il tempo di dare un occhiata a questo video QUI. Ma non prendetevela con il povero giovanissimo protagonista, quasi certamente inconsapevole, che potrebbe anche non essere nel pieno delle sue facoltà intellettive (un disabile?!). In ogni caso non sappiamo di chi si tratta. Quindi non sappiamo perché si sia preso la briga di fare un simile video di propaganda indiretta, evidentemente senza trarne alcun vantaggio personale ma sull'onda emotiva di un lockdown e di un emergenza sanitaria gestita tanto Male dai governanti nostrani (ma anche molti all'estero e Cinesi per primi) da fare venire il sospetto della fraudolenza. Però se la propaganda cinese riesce a percolare così capillarmente nelle menti degli utenti da provocare questo genere di "bisogni", in ogni caso secondo me sarebbe bene prendere molto seriamente il fenomeno al fine di studiarlo.

Perché sotto c'è una guerra e noi (in particolare noi italiai) siamo i bersagli inconsapevoli di un @GioCo al massacro che si sta consumando molto al di sopra delle nostre teste. Almeno voi che mi leggete, quattro gatti di questa riserva indiana, cercate di tenerlo sempre presente, perché è una chiave di lettura che rende la confusione (almeno quella voluta e pianificata sul piano dell'informazione) del tutto trasparente. Con tutto quello che ne consegue, evidentemente. Cioé che diventano evidenze evidenti scopi e obbiettivi della confusione mediatica e della strategia di guerra in atto.

Un altro documento che vi propongo e questo articolo QUI. Riguarda l'acquisizione cinese di Wind3 che prima era metà russa. Ora è totalmente cinese (i russi ne sono saggiamente usciti perché sentono puzza di bruciato, non sono così quadrati come i cinesi) e chi ha la sfortuna di avere un contratto con questa azienda si sta accorgendo in questi mesi come improvvisamente sia diventata un monolite a chiusura stagna. Praticamente è fort knox della telefonia: il 159 risponde solo l'operatore vocale automatico che non fornisce alcuna assistenza, il web non autentica sempre e non autentica tutti i clienti, va a culo, uguale l'app che non si capisce cosa faccia sul cellulare, al negozio gli operatori continuano a ripetere che non devono chiamare loro per risolvere i problemi dei clienti perché esiste una fantomatica casella postale che però e PEC e non tutti hanno la casella PEC, bisogna comunque aprirne una apposita perché poi la posta che si riceve ha automaticamente valore legale. Non vi dico i poveri operatori dei Wind3 Point in quale situazione assurda si trovano (tra abbandono, linee non funzionati, computer "anziendali") perché l'elenco del disagio parte dagli utenti che assediano l'unico raccordo rimasto tra l'umano e il disumano cinese che avanza imperterrito contro ogni buon senso e sperabile futuro. Però molta attenzione che se qualcuno "osa" pensare che basti cambiare operatore, o non ha capito un ca%%o di quel che sta succedendo o pensa di abitare su un altro pianeta (senza rendersene conto). Tutti gli altri operatori del grande mondo digitale infatti guardano verso la Cina e ce lo dicono chiaro e tondo ogni istante. Per terra e per mare, ovunque. Lo fanno sia per vedere come si muove sul mercato, primo territorio di scontro, poi anche per capire come si muove militarmente, secondo ma non meno importante luogo di scontro perché è con quello che si tiene l'avversario sotto ricatto. Per ora la talassocrazia residua di matrice anglofona resiste, ma ormai i margini per tenere sotto ricatto il partito unico negli accordi politici con le controparti, sono così sottili che basterà un niente su uno qualsiasi dei teatri di scontro globali perché esploda l'intero pianeta e sia ufficiale l'inizio della terza guerra mondiale.

Infine vi segnalo questo film QUI. Lo faccio sia perché è coerente con il mio ultimo contributo che potete leggere QUI sul blog di CDC (basterà per i meno pazienti l'ultimo capoverso di chiusura) sia perché ci chiarisce tante cose. Si tratta di un evidente manovra di propaganda cinese mandato al mondo occidentale nel 2018 ed è fatto dagli stessi produttori russi che avevano cercato di mandare un simile messaggio di progaganda nel 2014, strizzando l'occhiolino agli inglesi. Ma non sono stati ripagati dalla stessa simpatia (ricordiamo il caso Skripal' del marzo 2018). Contrariamente invece delle simpatie per la Cina che non è stata trattata in modo così sprezzante e compatto da tutta la plutocrazia anglofona. Tant'é che noi troviamo due divi americani a fare propaganda cinese, inseriti a forza e uno è nientepopodimeno che Schwarzenegger (l'altro è Jackie Chan che è originario di Hong Kong altro luogo "di libertà" occidentale contesa). Non è il primo film che la Cina produce a suon di miliardi di yuan pesantemente svalutati e convertiti in dollari, questo terribile film QUI ad esempio era un tentativo tutto interno cinese di farsi propaganda. Ma è talmente fatto male (e ne hanno già prodotto un seguito anche peggiore) raccontato male e diretto male rispetto tutti gli standard (ma anche dei mockbuster di casa nostra più scrausi che ci possono venire in mente) a cui la media dello spettatore occidentale è abituato da avere fallito il suo obbiettivo principale. Motivo per cui evidentemente i cinesi si sono poi rivolti ai russi e proprio per sfruttare l'onda lunga del relativo successo di una pellicola decisamente di tutt'altro livello, questa QUI. Se i russi vogliono fanno pellicole straordinarie. Nel caso del lavoro commissionato dalla cina però è chiaro che è venuto fuori un altro pastrocchio. Perché (ricordate) qualsiasi cosa tocca il partito unico della Cina diventa merda. Okkio che non metto il link al film intero in HD che si trova su Youtube perché è in lingua e perché sono link che corrono sempre il rischio di essere rimossi dalla censura, ma se lo cercate penso non farete fatica a trovarlo e gustarvelo (nel caso non l'abbiate ancora visto).


esca hanno apprezzato
Citazione
Condividi:

I commenti sono chiusi.