Notifiche
Cancella tutti

Il paradosso di un ordine dall'alto: niente obblighi medico sanitari


GioCo
Noble Member
Registrato: 14 anni fa
Post: 1617
Topic starter  

Ok, lo so che i medici in Italia sono obbligati a sottoporsi alla terapia genica, ma anche che in questo paese c'è uno strano modo di intendere e condurre la legalità, diciamo un modo più "elastico" rispetto altri paesi.

Dall'alto c'è un ordine preciso che impone a tutti i paesi di evitare l'obbligo formale a sottoporsi alla terapia genica. Per ciò i governi di tutto il Mondo si stanno sperticando in obblighi informali, con trovate più o meno riuscite tra il patetico, il grottesco e il geniale.

Ma sull'obbligo che invece impera nel nostro paese per volontà del drago va spesa qualche parolina in più. Diciamo che da noi eludere l'obbligo può richiedere un ricorso (una battaglia legale) che rimane la via aperta comunque per chi se lo può permettere. Per ciò la battaglia è da condurre in termini dialettici in "scienza e coscienza" più che fisici. Il motivo è che da sempre l'Italia non detiene ricchezze abbondanti che non siano nella sua cultura che è prima di tutto nella forma ben riconoscibile, unica nel globo dato che riprende proprio quella di uno stivale, nei dettagli persino. Un caso? Non credo, esotericamente parlando, comunque non è un caso se rimaniamo il centro della "sapienza", una vera e propria bussola per tutti, un riferimento in senso più atavico e per quest'epoca, un epoca che sta per concludersi. Lo rimarremo finché non si concretizzerà un nuovo ciclo che si chiuderà con la scomparsa della chiesa cattolica per come la conosciamo adesso, una chiesa che ha fondato il suo successo sul senso di colpa e sul giudizio che occorre a fomentarlo.

Non credo manchi molto ma comunque queste cose contano attimi in termini di secoli, quindi "non molto" (nonostante gli ultimi eventi) non è detto che sia entro questa vita per noi.

Ma dicevo di questo ordine che è diramato da quella entità oscura, in altri miei post indicata come "il tavolo", tra il terreno e l'ultraterreno che sembra un controsenso: cosa gli vieta di obbligare tutti precludendo ogni alternativa? Il potere non gli manca e nemmeno i mezzi.

Ecco, il motivo è anche sottile e non è facile da individuare, meno ancora (una volta individuato) è facile portarlo alla luce del sole e metterlo in mostra. Ai vampiri non piace il sole e tendono a reagire "squagliando" come neve quando esposti alla sua luce, più o meno come fa un reperto antico in una tomba appena aperta per via dell'aria nuova che entra.

Il pensiero oscuro si comporta esattamente allo stesso modo. Squaglia se esposto alla luce della nostra consapevolezza e della nostra coscienza. Per ciò vederlo è come acchiappare le mosche: dato che sono rapide, ci vuole prontezza. Magari spendente un poco di tempo in più e rileggete il passaggio finché non riuscite ad "acchiappare" il significato.

Se obbligo qualcuno a fare qualcosa, egli non è portato ad averne implicita responsabilità. Questo non mi impedisce di obbligare, ma solo dopo e in via esclusiva, come fosse un premio, un merito speciale e non come una condanna.  Si fa così mandando al macello in guerra i più giovani e forti, quindi di sicuro funziona, poi possiamo discutere se sia o meno "morale" (qualsiasi cosa sta parola voglia dire per voi) e anche se l'obbligo per la leva devo metterlo, se ho dichiarato una guerra, il principio (emotivo) rimane. Però in caso di obbligo le cose possono debordare e la guerra farsi globale, devo quindi inventarmi i carabinieri, la benemerita nata con il demerito di servire il tavolo sparando a chi dal fronte scappava per disertare un obbligo che non stava nella testa di nessuno, anche se dopo Cadorna (esautorato ma non per la lucidità con cui vedeva l'evidenza di un esercito che poco stava si suoi comandi) i caduti vennero celebrati come eroi. Ecco, qui non ci sono "carabinieri" che tengano, perché il passaggio di accettare la cura non è una semplice necessità di ordine pubblico, come ci viene fatto credere.

Noi dobbiamo accettarla nel più profondo, dobbiamo saperla buona e giusta, dobbiamo crederci e dobbiamo anche condividere tutto questo come una fede con il nostro prossimo. Perché se no non viene instaurato un legame di fede con la nuova struttura di comando "religiosa" più "virtuale".

Nel paradosso dei principi che regolano le emozioni, tutto questo si può ottenere solo in un modo: se sei tu a deciderlo. Non c'è un altro modo, non esiste MK-Ultra che tenga, nemmeno se venissi assimilato dai Borg. Non esiste e basta. Perché se sopprimi l'emozione recidi "il legame" (intercidi) e questo non è tollerabile per il tavolo come e peggio di una eresia divina. L'obbligo intercide e il tavolo si nutre dello stress con cui viene tirato e compresso il legame, la fede, come per la spugna l'acqua o come quando si spreme un limone. L'emozione è il mezzo per ottenere quello che occorre, è "la spugna" fisica da tenere bene stretta e intercidere quella stretta è per l'oscurità intollerabile. Per ciò la cibernetica che illude il mezz'uomo di poter prendere le distanze dall'emozione, pur di non doverla affrontare, alla lunga costringerà tutti a prendere in considerazione proprio la dimensione emotiva come imprescindibile. Ma ci vorrà tempo, molto tempo, prima di realizzare la ca%%ata transumanista per consumarla alla radice di significato.

Infine, come ho detto tante volte, c'è da aggiungere una noticina basilare: non esiste il libero arbitrio e quello che dicidi non riguarda la natura di ciò che accade, ma il significato che gli darai.


Quota
Deheb
Estimable Member
Registrato: 9 anni fa
Post: 144
 

In questo paese....mah....!!!

https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=CELEX:32021R0953

  • (36)  È necessario evitare la discriminazione diretta o indiretta di persone che non sono vaccinate, per esempio per motivi medici, perché non rientrano nel gruppo di destinatari per cui il vaccino anti COVID-19 è attualmente somministrato o consentito, come i bambini, o perché non hanno ancora avuto l'opportunità di essere vaccinate. Pertanto il possesso di un certificato di vaccinazione, o di un certificato di vaccinazione che attesti l'uso di uno specifico vaccino anti COVID-19, non dovrebbe costituire una condizione preliminare per l'esercizio del diritto di libera circolazione o per l'utilizzo di servizi di trasporto passeggeri transfrontalieri quali linee aeree, treni, pullman, traghetti o qualsiasi altro mezzo di trasporto. Inoltre, il presente regolamento non può essere interpretato nel senso che istituisce un diritto o un obbligo a essere vaccinati.
  • (36)  It is necessary to prevent direct or indirect discrimination against persons who are not vaccinated, for example because of medical reasons, because they are not part of the target group for which the COVID -19 vaccine is currently administered or allowed, such as children, or because they have not yet had the opportunity or chose not to be vaccinated. Therefore, possession of a vaccination certificate, or the possession of a vaccination certificate indicating a COVID-19 vaccine, should not be a pre-condition for the exercise of the right to free movement or for the use of cross-border passenger transport services such as airlines, trains, coaches or ferries or any other means of transport. In addition, this Regulation cannot be interpreted as establishing a right or obligation to be vaccinated.

 

Trova le differenze....


RispondiQuota
GioCo
Noble Member
Registrato: 14 anni fa
Post: 1617
Topic starter  

@sganzo, in qualsiasi paese. Nel nostro in certi modi, negli altri in altri. Ma il fine è unico e non c'è molto da discutere. Comunque hai risposto forse troppo rapidamente, stavo ancora aggiustando il pezzo.


RispondiQuota
uparishutrachoal
Estimable Member
Registrato: 10 mesi fa
Post: 103
 

Il vampiro deve essere invitato..e per farlo si può pure puntare la pistola alla tempia del recalcitrante....ma la pistola deve essere caricata a salve..non deve uccidere..e la ragione è chiara..

In primis non è possibile avere unanimità totale su temi comportamentali..in quanto la gente tende a dividersi in modo aureo..grossomodo sette a tre ..e da qui l'obiettivo del 70% di protetti..

Secondariamente..la divisione serve ad ammortizzare eventuali criticità che possono essere scaricate sui trenta resilienti in veste di naturale parafulmine ..

Se vaccinarsi è la virtù..il non farlo è  peccato..e i peccatori servono a rafforzare i virtuosi nei loro propositi come popolo eletto..e il biasimo morale è l'odio che cementa l'unione..

Quindi..prepariamoci ad essere i nuovi ebrei..o zingari..o lebbrosi..mal tollerati ed emarginati..

Poco male..se ciò serve a salvare l'anima o l'integrità.. tutto ha un prezzo..e detto da chi si è isolato dal mondo (io) fin dalla gioventù..avendo provato cosa significa aderire alla menzogna..è un prezzo abbordabile e addirittura gratificante..

In fin dei conti..se vogliamo andare nel nuovo mondo..anche in modo postumo..ci dobbiamo arrivare tutti interiormente veri..

 

 

 


RispondiQuota
Deheb
Estimable Member
Registrato: 9 anni fa
Post: 144
 
Postato da: @gioco

Comunque hai risposto forse troppo rapidamente,

Vero ma son capitato li per caso in quel mentre...

 

Postato da: @gioco

in qualsiasi paese.

Si però nel nostro...hai trovato la differenza?


RispondiQuota
esca
 esca
Noble Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 1013
 

Il padrone vuole essere adorato...mi ricorda qualcuno che s'incazzava tanto.....passano i lustri ma certi vizi son duri a morire. Pretende pure che gli si baci la mano? Ora, mi va bene tutto, pero' se mi consentite questa gradirei risparmiarmela.

Brutta cosa il delirio di onnipotenza, che alla lunga porta alla caduta persino del piu' egocentrico dei supereroi trasformandolo in supercazzone che resta con la miccia bruciata in mano e tutta la terra affumicata attorno. Chi ha capito che aria tira ha gia' volto lo sguardo altrove e non vede l'ora di togliere il disturbo. 

Persistere nel tentativo di costringere i sudditi a fare da cavie con giri di parole e guerre mediatiche equivale comunque a violare una moltitudine di concrete volonta' profondamente refrattarie a tali sistemi e a farsi mettere le mani addosso (da non confondere con i tiepidi indecisi da plasmare a piacimento). Tradotto: dovranno trascinarsi l'inevitabile zavorra di tali violazioni e che il Cielo li aiuti (Cristo direbbe: guai a voi!!) I grandi illusionisti rischiano di rimanere folgorati nel tentativo di superare se stessi.

Per la verita' non so nemmeno a che cielo appartengano questi svitati.


RispondiQuota
Cristoduli
Active Member
Registrato: 3 mesi fa
Post: 11
 
Postato da: @sganzo

o perché non hanno ancora avuto l'opportunità di essere vaccinate.

 


RispondiQuota
Cristoduli
Active Member
Registrato: 3 mesi fa
Post: 11
 
Postato da: @sganzo

or because they have not yet had the opportunity or chose not to be vaccinated

 


RispondiQuota
Cristoduli
Active Member
Registrato: 3 mesi fa
Post: 11
 

Scusate la replicazione delle risposte, non ho pratica nel forum. "or chose not to be vaccinated" è una differenza non di poco conto


RispondiQuota
esca
 esca
Noble Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 1013
 

Esatto Cristoduli: e' la guerra delle parole con la quale i media dipingono le realta' covidiana come esiste nella loro capoccia e dei mandanti, perche' loro dettano il verbo, iin mezzo a un mare di falsita' e contraddizioni come quella secondo la quale ci si deve convincere a fare sto ennesimo vaccino (che vaccino non e') a fronte di quelli gia' fatti in passato (quelli si' vaccini veri e per giunta con sperimentazione ultimata attraverso una raccolta dati definitiva, reale, fatta con chiarezza e non nascondendo morti feriti e contusi per effetti avversi che  da tempo hanno invalidato la legittimita' di questa pressione vergognosa a farsi iniettare i sieri orrendi).

Si vergognino ad andare ancora davanti ai teleschermi a raccontare certe cose.


RispondiQuota
GioCo
Noble Member
Registrato: 14 anni fa
Post: 1617
Topic starter  

[...]

Postato da: @gioco

in qualsiasi paese.

Si però nel nostro...hai trovato la differenza?

Non c'è nella sostanza, ma c'è nella modalità in cui viene introdotta, cioé cambia "l'estetica" pubblicitaria, ma gli slogan di base (tipo che se ti inoculi una terpia genica sperimentale per qualche motivo proteggerai gli altri... attenzione "gli altri", non te stesso dagli effetti collaterali!) rimangono gli stessi e la modalità di fondo anche (la minaccia, cioé il secondo passo per l'inferno inteso come relazione tra gli individui, per chi si ricorda i tre passi da me citati più di una volta, che qui riporto: blandimento, minaccia/ricatto, ritorsione/aggressione) e la ragione è semplice.

Perché si possano mettere in atto i tre passi per l'inferno, ci vuole per forza il riconoscimento di un debito, un atto di contrizione, da parte di chi vi sprofonda. Cioé bisogna sentirsi in colpa per qualcosa che si suppone aver commesso volontariamente o per errore. Per cui il censore (=padrone del discorso) deve trovare un tema credibile (in buona sostanza deve inventarsi "una regola") per cui ci si possa sentire in colpa nel caso non si ottemperi, come davanti al prete "il peccato" che in buona sostanza è qualsiasi cosa un istituzione come la chiesa può inventarsi che gli torni comodo, che però deve sembrare lecita, corretta, al praticante. Attenzione la regola non deve essere coerente, ne logica, solo apparire sensata secondo un discorso del tutto aleatorio. Ad esempio: c'è un virus tremendo e incontrollabile che non sappiamo come gestire, ma abbiamo un arma per combatterlo, la fede nelle farmaceutiche: tutti insieme, seguendo le pratiche liturgiche medico-sanitarie da loro approntate, abbiamo la certezza che ne usciremo. Ne consegue che chi non si adegua è un "peccatore", un "pusillanime", uno che per capriccio o per paura nuoce alla società, non perché sia privo di rischi quanto gli si chiede, ma perché non dimostra la sua fede.

La cosa sorprendente? Che se TUTTI (senza discutere) dimostrassimo la nostra fede ne usciremo davvero, come nei miracoli e questo lo sappiamo bene TUTTI, ma non perché la pratica abbia improvvisamente acquistato senso, ma perché il censore smetterà di bestemmiare e percuoterci, come le bestie da soma, perché dimostreremo di agire esclusivamente nel solco della volontà del mentore che governa il discorso, indipendentemente dalla follia che poi governa lui e dall'assurdità della strada che ci vuole fare percorrere. Come l'asino col paraocchi, dobbiamo credere in un solo discorso, una sola chiacchiera, una sola realtà virtuale. Non certa, non solida, non credibile, non dettata da una sola fonte, ma unica. Solo unica (ed estranea alla nostra volontà oltre che volutamente contraddittoria e portatrice di confusione).


RispondiQuota
Condividi:

I commenti sono chiusi.