Notifiche
Cancella tutti

Il paradosso di Fermi : Dove sono gli alieni?


PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3450
Topic starter  

https://it.wikipedia.org/wiki/Paradosso_di_Fermi

 

Il paradosso di Fermi, attribuito al fisico Enrico Fermi, sorge nel contesto di una valutazione della probabilità di entrare in contatto con forme di vita intelligente extraterrestre.[1]

Si riassume solitamente nel seguente ragionamento: dato l'enorme numero di stelle nell'universo osservabile, è naturale pensare che la vita possa essersi sviluppata in un grande numero di pianeti e che moltissime civiltà extraterrestri evolute siano apparse durante la vita dell'universo. Da tale considerazione nasce la domanda:

«Se l'Universo e la nostra galassia pullulano di civiltà sviluppate, dove sono tutte quante?»
oppure:

«Se ci sono così tante civiltà evolute, perché non ne abbiamo ancora ricevuto le prove, come trasmissioni radio, sonde o navi spaziali?»
Questo quesito serve di solito come monito alle stime più ottimistiche dell'equazione di Drake, che proporrebbero un universo ricco di pianeti con civiltà avanzate in grado di stabilire comunicazioni radio, inviare sonde o colonizzare altri mondi.

Il "paradosso" è il contrasto tra l'affermazione, da molti condivisa e sostenuta da stime di Drake, che non siamo soli nell'Universo e i dati osservativi che contrastano con questa ipotesi. Ne deriva che: o l'intuizione e le stime come quelle di Drake sono errate, o la nostra osservazione/comprensione dei dati è incompleta.

Origine del termine

Mentre lavorava nei laboratori di Los Alamos nel 1950, alla mensa del laboratorio Enrico Fermi prese parte a una conversazione con alcuni colleghi, tra cui Edward Teller. La conversazione verteva su un recente avvistamento di UFO riportato dalla stampa, preso in giro da una vignetta satirica.[2] La conversazione si protrasse su vari argomenti correlati, finché improvvisamente Fermi esclamò: «Dove sono tutti?» («Where is everybody?»)

Possibili soluzioni :
1) Siamo soli
2) Le civiltà evolute hanno breve durata
3) Esistono, ma sono troppo lontane nello spazio e nel tempo
4) Esistono, ma non comunicano o non vogliono comunicare
5) Non siamo in grado di ricevere comunicazioni

...............................................................................................................................................................................

Certo è che se siamo soli c'è uno spreco enorme di spazio, energia e tempo. A meno che uno non scopra un giorno il modo per occuparlo. Chissà.


Quota
esca
 esca
Prominent Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 991
 

6) non e' "roba" per il popolino, coinvolto solo in determinate occasioni speciali ad es.per esperimenti in singolo (tipo i rapiti e poi molestati fisicamente/psichicamente) oppure insieme in massa appassionatamente (si vedano i fatti recenti).

Taluni appartenenti alle alte gerarchie "terrestri" usi ad indossare una divisa come pure una casula sacra, potrebbero avere info in merito.


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3450
Topic starter  

Intendi anche quelli con un grembiulino e il compasso in mano? Io, anche se sono un fanatico degli X-Files ( li ho visti tutti) propendo per la soluzione 1.


RispondiQuota
oriundo2006
Noble Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 2359
 

7) Non si fanno vedere ufficialmente ma sono qui tra noi in incognito. Da sempre. Siamo il loro circo zootecnico secondo alcuni...ma non e' cosi'. E' qui che si svolge su questa nostra povera Terra la lotta gigantesca tra Bene e male: alcuni extra stanno dalla parte del famoso 'dio' monoteista, altri stanno dalla parte del Divino Universale. 

Prima o poi la lotta da sotterranea che e', sara' evidente a tutti. Io spero a questo punto in una abduction generale dei seguaci monoteisti ( quelli dogmatici e malati di mente + altri a piacere ) su di un pianeta lontano...a ricominciare la vita cola', incarnandosi dai protozoi in avanti. Cosi' tanto per non perdersi niente (e' un pensiero terribile che per quanto posso non condivido...ma lo considero sempre piu' realistico dato l' infame Karma che stanno producendo, felicemente producendo direi, sopratutto a NOSTRO DANNO...).

N.B.: vedere l' 'elevato' con una maschera stile guerre stellari e' significativo. Mi fa rabbrividire...di piacere. Le recenti disclosures di materiale UFo, le sibilline asserzioni di persone tenutarie di segreti di stato, il clima generale da mondo-senza-via-d'uscita mi fanno BEN SPERARE. Foera di ball finalmente...a noi la Terra, questa nostra AMATA TERRA, a costoro la compagnia del loro 'dio' ... ovvero il nulla travestito da infinita malignita' verso la Vita. Andate un po' a fan culo finalmente.

Questo post è stato modificato 1 mese fa 2 tempo da oriundo2006

RispondiQuota
esca
 esca
Prominent Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 991
 

O Pietro, ma te sei proprio ossessionato dai grembiulini e dai compassi!! 😊 Non e' che t'inseguono pure di notte nei sogni?? 

Battute a parte, i pochi (grembiulini) di mia conoscenza non appartengono certo ad alte gerarchie, i loro discorsi mi sembrano ruotare piu' che altro intorno alla convinzione di essere gli eletti del grande architetto in giro per il mondo. Presumo che quelli di maggior rango possano essere come dire....piu' letali, ma non mi attrae addentrarmi in giungle sconosciute e rimango al mio posto.

Mi riferivo a quelli che hanno molta confidenza con le tipiche attivita' delle agenzie spaziali.......

Chissa' quante ne sanno!!!!! 😎 

Propendo per la soluzione 7.


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3450
Topic starter  

O Pietro, ma te sei proprio ossessionato dai grembiulini e dai compassi!!

He, he, he sono dappertutto, anche su CdC. 😎 

No, impossibile che non si sia raccolto neanche un misero segnale elettromagnetico dopo tutte le ricerche che si sono fatte e si stanno facendo monitorando tutte le frequenze possibili (vedere SETI), non possono essere tutti telepatici eccetto noi! Secondo me al massimo troveremo qualche virus sugli altri pianeti, cosa della quale non sento affatto il bisogno.


RispondiQuota
oriundo2006
Noble Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 2359
 

8) Ci sono ma...sono sotto di noi: nella 'terra cava'. Qui: https://www.altrainformazione.it/wp/2021/02/18/ohib-per-focus-esiste-la-terra-cava/, una recente disclosure sull'argomento, finora in occidente fatto proprio solo da romanzi di fantascienza.

E in oriente ? Ebbene, nel Sutra del Loto, cardine del buddismo Mahayana esoterico, la presenza di 'entita' abitanti la parte sotterranea della Terra e' data come certa ( http://ilbuddismodinichiren.blogspot.com/2010/06/capitolo-15-emergere-dalla-terra.html ). Qui vi e' uno spazio vuoto dal quale, a termine del nostro ciclo storico, emergera' un numero infinito di 'bodhisattva', ovvero esseri dotati di poteri soprannaturali, i quali possono ben chiamarsi 'custodi dell' Umanita', avendone seguito la progressione sin dalle epoche piu' remote. Notate che secondo questo antichissimo testo di cui abbiamo solo la versione cinese completa ma non quella originale sanscrita, e' cosa certa l'esistenza non solo di 'entita' infraterrestri, se cosi' si puo' dire, ma anche di altre entita' abitanti lo spazio: prima tra le quali Sakyamuni, il quale e' cosi' in via di principio l' Adamo Celeste di cabalisti ed altri esoterici. Il Buddha e' dunque cardine dell'esistenza della Vita Universale, di cui noi in questo mondo siamo solo piccola parte: importante ma non esclusiva. Egli ne e' l' origine e la causa ultima e finalmente ne guida le sorti all'annientamento definitivo del nefasto demiurgo ( mara o satana ).

Ad Majora.

Questo post è stato modificato 1 mese fa da oriundo2006

RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3450
Topic starter  

Non può esistere la Terra cava, a meno che non sia qualche caverna sotterranea come ce ne stanno tante, perché la massa mancante si farebbe sentire nel complesso Terra-Luna e la Luna sarebbe ad una distanza maggiore dalla Terra di quella odierna. Inoltre il momento di inerzia della Terra sarebbe minore. Inoltre le proposte 6, 7 e 8 non spiegano il perché non siamo mai stati in grado di registrare segnali di tipo intelligente nonostante le antenne molto sensibili che da decenni scrutano il cielo. Una intelligenza comporta un sistema di comunicazione. Quello più semplice e accessibile a tutti è  costituito dalle onde elettromagnetiche. Posso accettare che qualche civiltà usi la telepatia per comunicare ma escludo che sia un sistema esteso a tutti gli extraterrestri. Qualcuno dovrà pur comunicare via onde elettromagnetiche Eppure non si trova nulla.


RispondiQuota
esca
 esca
Prominent Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 991
 

Premessa: non e' e non sara' mai mia intenzione far cambiare idea a nessuno su nulla, neanche sui vaccini, e quello che sento di esporre puo' tranquillamente essere catalogato come frutto di fantasia, se si ritiene.

Dunque, ipotizzo che

Ci hanno costretti a vedere il mondo/universo/cosmo e pure sottoterra con occhi materiali mentre e' probabile che la maggior parte dei processi/fenomeni piu' o meno intriganti o terrificanti trovino la spiegazione piu' aderente (coerente) se si usa un approccio distante da quello della scienza materiale vivisezionista a tutti i costi. 

E' probabile che si possa comprendere meglio la dinamica di certi fatti osservando non tanto le cose in se' quanto le conseguenze che ne scaturiscono, inteso come insieme dell'indotto, in positivo o in negativo (che poi e' soggettivo). Pensare ai buchi neri aiuta: piu' che toccarli o averli fotografati materialmente (non parliamo poi di avvicinarsi con qualunque mezzo protettivo), si e' osservato cosa accade tutto intorno e da li' si e' partiti. Li' la scienza ne ha fatta una giusta.

E' possibile sia vero il detto famoso di cui non posso vantare l'invenzione, che: com'e' in alto, cosi' e' in basso

e soprattuto, che e' bene interpretare con atteggiamento meno materiale possibile apprezzandone la metafora, e cosi' facendo non perdere di vista cio' che accade su' sulle nostre teste come giu' sotto la terra che calpestiamo.

Infine, e' altamente verosimile che certe intelligenze sappiano, possano e vogliano muoversi in termini di telepatia, anche se le manifestazioni che attualmente ci stanno dirottando su strade poco gradevoli sono piu' da telespastici che telepatici. Naturalmente senza fare di tutta l'erba un fascio.

Ecco, ho terminato. Buona giornata! 😊 


RispondiQuota
esca
 esca
Prominent Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 991
 

Una doverosa integrazione che mi e" rimasta attaccata alle dita:

non dimentichiamo che siamo in balia delle versioni di chi comanda il discorso, le cui fonti sono impossibili da confutare, non necessariamente perche' veritiere.


RispondiQuota
oriundo2006
Noble Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 2359
 

Un ultimo inciso parecchio importante, anche se gia' altrimenti citato da me su CDC:

http://www.panamza.com/081220-contact-extra-terrestre-israel/

In sintesi, Haim Eshed, 'padre' del complesso militar-spionistico israeliano, dunque persona come si dice 'informata sui fatti', all' inizio di dicembre ha fatto un outing clamoroso su Yedioth Aharonoth, giornale israeliano molto 'embedded': USA e Israele sono da tempo in contatto con una 'Federazione Galattica', con cui regolarmente scambiano progetti e conoscenze riservate, addirittura anche sulle caratteristiche di Marte, essendo in possesso costoro di una base laggiu' ( la notizia era gia' stata divulgata in siti border-line di contattisti ).

''.."Ils ont signé un contrat avec nous pour faire des expériences ici. Eux aussi font des recherches et essaient de comprendre l’ensemble de l’univers, et ils veulent que nous nous aidions. Il y a une base souterraine dans les profondeurs de Mars, où se trouvent leurs représentants, ainsi que nos astronautes américains..".

Essendo anch'io un 'contattista' anche se totalmente in privato, vorrei far notare che costoro sono i responsabili di aver fatto di Marte quella landa desolata che vediamo oggi. Istigarono una lotta mortale fra due possenti realta' politiche di quel Pianeta, che ospitava la vita 'umana' assai prima della Terra, troppo 'giovane' all'epoca, fino a causare direttamente l'estinzione della vita su quel Pianeta dopo una guerra distruttiva. 

Pur non avendo alcuna simpatia particolare con Israele e gli USA, consiglio a tutti assai vivamente di stare molto alla larga da costoro, anche se la cessione di tecnologia che hanno permesso e' stata decisiva per assicurare il dominio planetario agli USA post-1989 e dunque, come si dice, c'e' un debito di 'riconoscenza' da estinguere: sperabilmente  non con l'estinzione nostra e della Terra. Ma ne sono capaci

Questo, come si dice, a futura memoria. Ah, per chi avesse qualche dubbio sull'argomento, lo capisco. Certe cose se non le 'vedi' non le puoi accettare. 

Questo post è stato modificato 1 mese fa da oriundo2006

RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3450
Topic starter  

Continuo a credere che se esistesse vita intelligente nella galassia uno ne avrebbe dovuto già scoprire almeno qualche traccia nello spettro elettromagnetico che siamo in grado di monitorare.

L'evoluzione della atmosfera di Marte si spiega con il fatto che il pianeta essendo più piccolo della Terra si è raffreddato prima, i fenomeni di vulcanismo che sono quelli che portano il CO2 nell'atmosfera, si sono spenti rapidamente e il CO2 legato nelle rocce non è stato incrementato dalle emissioni vulcaniche. Senza questo effetto serra la superfice si è seccata e raffreddata, la parte più leggera dell'atmosfera è andata via nello spazio e quella che è rimasta non ha la pressione sufficiente per riscaldare il pianeta e per mantenere l'acqua liquida. Se il pianeta fosse stato abitato uno avrebbe dovuto trovare una grande mole di rovine.


RispondiQuota
Platypus
Eminent Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 35
 

Propendo per la "soluzione 6)" U "soluzione 7)" (U è il simbolo insiemistico di unione) ossia: ci sono sempre stati ma per varie ragioni ORA preferiscono restare in incognito perché al popolino è molto meglio raccontare fiabe religiose e/o politiche.

@PietroGE le prove attuali di comunicazioni con segnali nello spettro delle onde elettromagnetiche se ci sono non lo vengono a dire di certo a noi.

ma, del resto, che bisogno abbiamo di prove ulteriori? basterebbero anche solo i libri cosiddetti sacri degli ebrei e dei cristiani che non sono altro che una raccolta di testimonianze di contatti ripetuti con entità extraterrestri, basta leggerli senza paraocchi religiosi per convincersene.


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3450
Topic starter  

300 milioni di pianeti abitabili solo nella via Lattea

I ricercatori hanno esaminato i numerosi dati raccolti dal telescopio spaziale Keplero nonché quelli del telescopio spaziale Gaia. Alla fine hanno stimato che i pianeti potenzialmente abitabili per la vita, almeno per quella che conosciamo, dovrebbero essere almeno 300 milioni.

Questa è l'ultima stima del numero dei pianeti nella nostra galassia dove è possibile la vita come noi la conosciamo. Ora, statisticamente parlando, è possibile che, se la vita nasce automaticamente dalla materia inorganica, non ci sia vita in questi pianeti? NO non è possibile, il numero è talmente elevato che sicuramente dovrebbe esistere la vita. Benissimo, ma se le condizioni sono simili a quelle della Terra dovrebbe esserci stata anche li una evoluzione verso una specie intelligente capace di comunicare. Anche supponendo che la vita intelligente emerga su un pianeta su milione, ci dovrebbero essere almeno 300 civiltà capaci di comunicare solo nella nostra galassia. Il sistema più semplice per comunicare è attraverso le radiazioni elettromagnetiche : onde radio, microonde, infrarossi e luce visibile o UV.  Stranamente non si è mai registrato nessun segnale intelligente proveniente dallo spazio. Per le civiltà extraterrestri nella nostra galassia non ci sarebbe neanche bisogno della antenne gigantesche del SETI,(i segnali dalle altre galassie sono in effetti troppo deboli) anche dilettanti potrebbero registrare qualcosa. E invece niente. Fermi aveva ragione a chiedersi il perché. La cosa ha implicazioni filosofiche piuttosto importanti.


RispondiQuota
Platypus
Eminent Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 35
 

@pietroge

premessa: se fosse statisticamente proponibile che su 300 milioni di potenziali altre Terre non ce ne sia neppure un'altra abitata da esseri simili a noi, oltre alla nostra, andrei subito a giocare al superenalotto la sestina 1 2 3 4 5 6 con la certezza di fare perlomeno un 5 +1.

lo scenario si apre ad almeno tre ipotesi:

1) ipotesi complottista. il SETI ha rilevato segnali elettromagnetici provenienti da altre civiltà ma i soliti ignoti (e figli di Madre Ignotta con compasso e grembiulino) hanno secretato il tutto e continuano a narrarci le solite fiabe. sarebbe l'ipotesi 6).

2) ipotesi ufologica. il SETI in realtà serve proprio a comunicare con "gli altri", potrebbe essere considerata una versione più ampia e tecnologica della radiolina portatile utilizzata da Mosè; all'epoca di quest'ultimo bastava scendere sulla terra e, con qualche effetto speciale, tutti si inginocchiavano e li adoravano come dei ma oggi i terrestri cominciano ad essere tanti e sono pure armati pesantemente; meglio delegare il compito ai leader politici e religiosi sarebbe l'ipotesi 7).

3) ipotesi esoterica. te la introduco con un esempio: immaginiamo un'isolotto in mezzo al pacifico dove da millenni vivono alcuni aborigeni soliti a comunicare col tam tam e i segnali di fumo tra le varie parti dell'isola. qualcuno di loro si chiese se, per caso, ci possano essere o meno altre isole abitate ma gli fu risposto che l'oceano è disabitato e che da quella distesa vuota e sconfinata non è mai giunto alcun segnale di fumo e nessun suono di tam tam...

e se non utilizzassero segnali di natura elettromagnetica ma comunicassero psichicamente sul piano astrale? noi non lo sappiamo fare così come gli aborigeni non sapevano dell'elettromagnetismo.

Non sono molto convinto riguardo alla posizione di Fermi sull'argomento ma mi convince di più quella di Shakespeare:

"Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia."


RispondiQuota
Condividi:

I commenti sono chiusi.