Notifiche
Cancella tutti

I PUNTINI SULLE I


mystes
Honorable Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 637
Topic starter  

Il potere assolutista e dittatoriale diffusosi in gran parte dei paesi europei, Italia in testa, in seguito alla diffusione con modi e motivi oscuri del virus cinese (ossia comunista), allo scopo di imporre linee di governo e di comportamento assolutamente incompatibili con una normale democrazia liberale e in dispregio totale della costituzione, non poteva, prima o poi, non provocare reazioni violente. Ad ogni azione, non è possibile non aspettarsi una reazione. Newton docet.

Se le azioni politiche del governo vanno in direzione della restrizione della libertà personale e di parola, tassativamente volute dalla Costituzione, prima a poi qualcuno si alzerà e urlerà a squarciagola NO, NON CI STO.

Ed il potere non può aspettarsi che la difesa della libertà invocata in piazza in questi ultimi giorni nel corso delle diverse manifestazioni, sia proclamata con un sorrisino sulle labbra o consumando un caffè al bar.

Da quando la società europea si è organizzata secondo gli schemi della democrazia occidentale, è legittimo prevedere che alle violenze del potere risponda la violenza popolare, di quel popolo che ha votato partiti politici aspettandosi da tali partiti un comportamento rispettoso delle leggi che i rappresentanti del popolo hanno votato nei Parlamenti. E quando i partiti tacciono e peggio ancora tradiscono il loro ruolo, la parola e l'azione torna alla gente,

Pertanto le manifestazione che si sono svolte in questi giorni e che probabilmente seguiranno nei prossimi giorni, non sono manifestazioni di violenza fascista, come i media asserviti al potere vanno diffondendo, al contrario protestano contro le posizioni fasciste e totalitarie di un governo che vuole imporre una dittatura sanitaria, dopo aver sacrificato un popolo all’isolamento sociale e alla crisi economica, il tutto giustificato da una pandemia sulla quale ancora oggi gravano seri sospetti sull’origine e sulla diffusione.

Il grido di LIBERTA’ urlato dai manifestanti è legittimo e se il governo non l’ascolterà rischia di essere seppellito sotto una valanga di proteste che nessuno potrà fermare. Non c’è un Draghi o un Salvini o un sindacato comunista che tenga.


alpho hanno apprezzato
Quota
Condividi:

I commenti sono chiusi.