Notifiche
Cancella tutti

Chomsky, Intellettuali e sostenitori di Trump, terrorismo e sconfitta elettorale


Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 9 anni fa
Post: 4387
Topic starter  

(Traduzione automatica)

Chomsky a RT 24 gennaio 2021 14:42

I liberali non possono accettare che gli Stati Uniti siano uno "stato terrorista leader", proprio come i sostenitori di Trump non possono accettare la sua sconfitta elettorale

Proprio come molti sostenitori di Trump, gli intellettuali liberali statunitensi vivono in un mondo fantastico in cui un principale fornitore di "terrorismo internazionale" - il governo degli Stati Uniti - è percepito come una forza fondamentalmente benigna, ha detto Noam Chomsky a RT.

"Proprio come non puoi convincere la folla repubblicana ad ammettere che le elezioni sono state perse, non puoi far sì che gli intellettuali americani liberali riconoscano che gli Stati Uniti sono uno stato terrorista leader", ha detto Chomsky a Chris Hedges di RT.

I fatti sono che per quasi tutta la loro storia come stato sovrano, gli Stati Uniti hanno intrapreso una guerra di aggressione contro qualcuno, ha detto Chomsky.

La cosiddetta "guerra al terrorismo", che Ronald Reagan ha posto al centro della sua politica estera, era Washington che si occupava di "resistenza al terrorismo statunitense in America centrale e anche in Sud Africa".

Nelson Mandela è stato considerato terrorista dagli Stati Uniti fino al 2008, molto tempo dopo lo smantellamento del regime di apartheid.

La guerra clandestina degli Stati Uniti contro il Nicaragua è stata giudicata dalla Corte internazionale di giustizia una violazione del diritto internazionale.

"Quello che stava facendo l'amministrazione Reagan era l'apice del terrorismo secondo le nostre stesse definizioni", ha detto Chomsky.

"Ma il New York Times ha pubblicato un editoriale dicendo che possiamo respingere la sentenza del tribunale perché è un forum ostile.

Perché è un forum ostile? Perché ha condannato gli Stati Uniti.

" Un'altra vittima degli Stati Uniti è Cuba, che ha sopportato un blocco decennale e una prolungata campagna statunitense per minare il suo governo e provocare una rivolta.

Negli Stati Uniti, quelle azioni sono percepite come la CIA che organizza stupidi complotti per togliere la barba a Fidel Castro.

"Non è stato quello, è stata una seria guerra terroristica che ha quasi portato alla distruzione del mondo" con la crisi dei missili cubani, ha sottolineato Chomsky.

L'incapacità degli intellettuali liberali di vedere le politiche statunitensi per quello che sono non è qualcosa di sepolto nei libri di storia o limitato a ciò che sta accadendo in paesi stranieri.

La rivolta del 6 gennaio al Campidoglio, ad esempio, non è stata una sorta di "folla impazzita" di sostenitori di Trump venuti "dal nulla" e sconfitti per dimostrare la gloria della democrazia americana.

"Ci sono mali davvero gravi - bipartisan, per inciso, anche se i repubblicani sono usciti dallo spettro - ma quelli non vengono discussi", ha detto.

E questo fallimento sta facendo un vero danno a milioni di americani.

Le idee di Bernie Sanders, un politico che sarebbe facilmente considerato di centro destra in un paese come la Germania, sono state dipinte come troppo radicali per gli Stati Uniti durante la campagna presidenziale.

"Quello che chiede - assistenza sanitaria universale, istruzione superiore gratuita - è dato per scontato dai partiti conservatori in Europa", ha detto Chomsky.

"Questo è un tale insulto contro il popolo americano da dire, sei così arretrato e reazionario che non puoi avere ciò che ha il Messico, ciò che ha la Francia, ciò che ha il Brasile".


Quota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3381
 

Le elezioni Trump le ha perse per due motivi 1) Ha sottovalutato l'impatto della epidemia e 2) I brogli elettorali del Deep State e dei lobbisti. Il liberal Chomsky non considera la politica terrorista degli USA nel MO perché fa comodo a lui che abbia distrutto quasi tutti i nemici di Israele. E poi la rivolta del 6 Gennaio è stata una sorta di "folla impazzita" di sostenitori di Trump venuti "dal nulla", e chi dice che è stata una insurrezione incitata da Trump deve portare le prove. Chomsky, come MSNBC, il NYT, e i media di regime, non fa nessuna analisi della situazione economica e sociale, fa solo propaganda.


RispondiQuota
oriundo2006
Noble Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 2311
 

Chomsky è J. della est Coast...e lo dimostra in tutto e per tutto. E' la controfigura intellettuale di Woody adesso che invecchia e la sua malcelata simpatia per Bernie appare assai snob e debitrice di riferimenti tipo Baran e Sweezy, tanto per citare autori oggi dimenticati ma che sono stati importanti negli anni '70 del secolo scorso.

Ma a parte questo, la lettura che da è tutta relativa al conflitto politico interno agli USA e dimentica superficialmente, ed in modo psicoanaliticamente interessante, l'esistenza di lobby sia nel campo Dem che in quello Cons., lobby che non sono 'politiche' ma militari: i servizi segreti ( 1 milione di uomini ) e l'Esercito ( altri tre o quattro ) con tutto il loro apparato di intelligence. Sono questi i veri attori dello scontro perchè sanno per filo e per segno quello che è avvenuto e che hanno deciso di non renderlo pubblico per non aggravare la sedizione nel Paese: agiscono dietro le quinte con una loro road map non 'politica' se non superficialmente ma fattuale. E sono questi gli attori che determineranno le scelte dell'amministrazione Biden, non certo la Harris.

Mi sono fatto perciò l'idea, dopo aver lungamente riflettuto, che l'agenda Trump non verrà smantellata ma solo mediaticamente depotenziata, mentre Biden e Co. saranno costretti a fare esattamente quello che gli accordi tra i due Deep vorranno. E non ci vuole un occhiale geopolitico pince-nez d'antan per capire che sarà comunque volto al ripristino dell'egemonia internazionale USA con metodi estremi, in terra come nel mare. Se Trump non ha voluto lo scontro, Biden non si tirerà certo indietro, data anche la sua ricattabilità e la sua sopratutto evidente senilità, fattore che mina la sua volontà ( come sempre avviene ). Dunque, allacciamo le cinture...

P.S.: Pietro, ciao, l'errore fondamentale di Trump secondo me è stato quello di non associare una femmina bella, giovane e capace al suo staff. Poteva pescare anche e sopratutto nel campo dem, prendendo un personaggio fuori dagli schemi, tipo la Tulsi Gabbard tanto per rimanere nel campo 'coloured', affidandogli una agenda 'a latere' importante ma non troppo: quel tanto che bastava a far tacere il campo avverso. Anche lui si è mosso avendo in mente la vecchia politica di schemi contrapposti: e lo spettacolo complessivo degli USA a livello politico è quello di un circo di vecchi clown col cerone, giovanilisticamente pittati e attorniati da intellettuali anch'essi decotti, mentre fuori nel Paese i giovani veri si picchiano senza pietà e la spaccatura diventa irrimediabile.

 

 


RispondiQuota
Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 9 anni fa
Post: 4387
Topic starter  
Postato da: @primadellesabbie

...il governo degli Stati Uniti - è percepito come una forza fondamentalmente benigna, ha detto Noam Chomsky a RT.

"Proprio come non puoi convincere la folla repubblicana ad ammettere che le elezioni sono state perse, non puoi far sì che gli intellettuali americani liberali riconoscano che gli Stati Uniti sono uno stato terrorista leader", ha detto Chomsky a Chris Hedges di RT.

Chomsky credo abbia voluto dire e comunque ha detto questo, e io ho giudicato che sia interessante, dando per scontato che non lo sia per tutti.

Le cose che giudico interessanti certo non lo sono per coloro che hanno compilato il repertorio degli apprezzamenti personali su ogni protagonista di ogni stagione storica, corredato di pregiudizi razziali, considerazioni su immaturità o senilità, abitudini e vizi nascosti, completo delle cose che avrebbero dovuto dire e fare e quelle che non dovrebbero o non potrebbero dire.

 


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3381
 

@Pds

"Le cose che giudico interessanti certo non lo sono per coloro che hanno compilato il repertorio degli apprezzamenti personali su ogni protagonista di ogni stagione storica, corredato di pregiudizi razziali, considerazioni su immaturità o senilità, abitudini e vizi nascosti, completo delle cose che avrebbero dovuto dire e fare e quelle che non dovrebbero o non potrebbero dire"

Invece di criticare prendi posizione su quello che dice Chomsky, dopotutto lo hai postato tu. I 'pregiudizi' razziali sono alimentati da come il nostro eroe linguista critica la politica americana contro Cuba o contro qualche altro Paese sudamericano e poi tace su quello che hanno fatto gli USA in MO negli ultimi 20 anni. Tace perché hanno fatto quello che voleva Israele.

E poi prendi posizione sulle accuse gravissime di collusione tra massoneria e mafia fatte non da me o da qualche altro commentatore ma da un ex Gran Maestro come nel video linkato.

@oriundo

Forse sarebbe stato difficile per Trump pescare la Gabbard, sono convinto però che lei avrebbe vinto su Trump anche senza brogli. La ragione? È contraria alle guerre infinite in MO e proprio per questo è stata estromessa dalle primarie democratiche. Ancora una prova che il partito democratico americano è una entità irreale, di fatto un paravento per le solite lobby di potere, che non sto a nominare per non far arrabbiare il Pds. Io ho detto spesso che non sarebbe stato facile per Biden ritornare allo stato pre Trump e infatti la politica dei dazi contro la Cina la ha dovuta ingoiare


oriundo2006 hanno apprezzato
RispondiQuota
Condividi:

Comments are closed.