Notifiche
Cancella tutti

Trump, le armi nucleari e i militari


PietroGE
Famed Member
Registrato: 7 anni fa
Post: 3627
Topic starter  

Donald Trump "fuori controllo", il "golpe segreto" del generale Milley: così hanno neutralizzato il presidente Usa

L'allora presidente in carica Donald Trump è stato "tradito" dal suo Capo di Stato Maggiore Mark Milley. L'accusa arriva dalla destra americana, spiazzata dalle rivelazioni contenute in Peril, l'ultimo libro di Bob Woodward (protagonista dello scandalo Watergate negli anni Settanta) e Robert Acosta, reporter politico del Washington Post, Il libro si concentra sulla transizione da Trump a Joe Biden e ha come momento chiave l'assalto della folla a Capitol Hill nel giorno dell'Epifania, lo scorso 6 maggio.

Ore in cui la democrazia americana è sembrata davvero sul punto di vacillare e in cui il presidente uscente sembrava in bilico tra la difesa dello Stato e l'appoggio ai suoi sostenitori inferociti, convinti dalle più ardite teorie sui "brogli" a favore dei democratici poche settimane prima.

Secondo Woodward e Acosta, in quelle stesse ore Milley, maggiore autorità militare Usa, avrebbe preso alcune decisione "estreme", esulanti dai suoi poteri, preoccupato per i possibili colpi di testa di un Trump allo sbando. Il timore era che il presidente avesse potuto addirittura dare il via libera all'uso di armi nucleari contro i nemici esterni degli Usa, dalla Russia alla Cina. "Milley - riporta il Corriere della Sera citando il libro - parlò con gli altri capi militari, col capo della Cia e con quello della National Security, il generale Nakasone, per chiedere sorveglianza massima a 360 gradi e accertarsi che non sarebbero stati accettati ordini riguardanti l’arsenale nucleare senza aver prima consultato lo stesso Capo di stato maggiore". Addirittura, si riferisce di un colloquio tra Milley e il generale cinese Li Zuoncheng per garantire a Pechino che non ci sarebbero stati attacchi di sorta. 

I senatori repubblicani Marco Rubio e Rand Paul chiedono che Milley venga licenziato con disonore e degradato, mentre la tv "trumpiana" Fox parla apertamente di insurrezione e chiede la corte marziale per Milley, che si sarebbe sostituito al presidente nel ruolo di "commander in chief". Al momento, il generale non ha smentito nulla ma chi lo difende, anche nell'esercito, parla di "circostanze storiche straordinarie". Come dire: all'insaputa di tutti, davvero il mondo è stato per un paio di giorni sull'orlo di una nuova guerra mondiale?

 


Quota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 7 anni fa
Post: 3627
Topic starter  

Brutta storia. I militari non si fidano più del 'commander in chief' e vogliono decidere loro sull'uso delle armi nucleari? Gli stessi argomenti dei militari potrebbero valere anche per il senile Biden. Preludio a un golpe?


RispondiQuota
oriundo2006
Noble Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 2474
 

Pietro, piu' semplicemente e' il 'sistema' che ha preso il comando delle pseudodemocrazie: la politica ha perso come selezione di persone capaci al comando ( vedasi Biden e altri ) ed e' stata sostituita dallo 'stato profondo', di origine militare, il solo in possesso di uomini, capacita', saperi riservati e sopratutto di una catena di comando efficiente e stabile estranea ai giochi della politica/spettacolo.

E' il sistema ad aver vinto, l' organizzazione complessa di entita' mostruose composte da milioni di specialisti nel mondo intero che dettano le linee guida, le strategie del mondo attuale e di quello futuro. Trump o Biden o altri non fa differenza. E neppure noi come votanti. Da qualche parte, in un ufficio riservato, un piccolo pool di militari e di esponenti dei 'servizi' decide cosa sia da farsi, quali mezzi impiegare e che input mediatico sia da attuare per la riuscita. Fatto questo, con modalita' ultrasegrete e ben oltre la fantascienza, a noi viene servito il becchime parlamentare. Che problema c'e' ? Nessuno. Cosi' fan tutti.


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 7 anni fa
Post: 3627
Topic starter  

@oriundo2006

Renditi conto della gravità del fatto : i militari si sono, anche se solo temporaneamente, appropriati della deterrenza nucleare americana, cioè migliaia di testate nucleari capaci di far saltare in aria il pianeta. Se tu fossi parte della leadership russa o cinese che penseresti dopo che ti è arrivata una notizia del genere? Io direi che c'è stato un golpe militare negli USA e che bisogna stare in campana perché questi non si sa cosa vogliono fare. Questo scemo di generale credeva forse di rassicurare russi e cinesi e non si è neanche reso conto che invece ha messo tutti sul chi vive. No, se la cosa risulta come descritta il generale deve andare sotto processo. Lui e chi lo ha consigliato, perché non credo che simili cose siano farina del suo sacco. 


RispondiQuota
oriundo2006
Noble Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 2474
 

Pietro, ti stupisci troppo: tutti sanno che esiste un comitato segreto che di fatto controlla la politica USA. Il Generale ha fatto assist proprio su questa realta', agendo in nome proprio ma con la 'copertura' adeguata. Altrimenti sarebbe gia' morto. Tu riferisci questo che lo conferma ''.. "Milley - riporta il Corriere della Sera citando il libro - parlò con gli altri capi militari, col capo della Cia e con quello della National Security ... per chiedere sorveglianza massima a 360 gradi e accertarsi che non sarebbero stati accettati ordini riguardanti l’arsenale nucleare..''.

E' chiaro che questi alti ufficiali hanno aderito alla 'tutela' imposta da Milley a Trump con piena cognizione di causa, altrimenti non avrebbero potuto che deferirlo alla Corte marziale, come e' chiaro che costoro hanno il vero potere, da sempre si potrebbe dire: fanno da filtro alle decisioni presidenziali che, senza di loro, semplicemente non hanno alcun effetto. Nelle ultime fasi della presidenza Trump pareva chiaro che lo lasciavano parlare, dire, fanfaronare il giusto come l'assurdo perche' sapevano benissimo che il vero potere Trump non l'aveva. Ulteriore 'prova' e' il comportamento dei vari MAGA, impensabile senza ampie e consolidate aderenze all' interno del 'deep' USA, che ha semplicemente imposto loro il banno a quanto Trump diceva.

Perche' ? E qui il complottista latente in me diventa manifesto: non e' che T. pensasse ad una qualche forma di disclosure, come aveva fatto intendere in campagna elettorale, circa le vere responsabilita' dell ' 11/9 oppure desiderasse, presente nel suo discorso di investitura, un rilascio di tecnologie ultrasegrete sull'energia 'pulita' capaci davvero di risolvere una parte dei tanti nostri problemi ?

Si capisce allora come Milley ADESSO parli, per rinforzare l' idea della impossibilita' di controllare con metodi 'democratici' ordinari il 'cavallo pazzo'...parla per farlo intendere a Biden, che ritirando i Patriot dall' Arabia Saudita ha praticamente inziato la disclosure...come dire: stai attento perche' NOI possiamo farti prima ridicolizzare e poi tacere senza che tu possa fare nulla di quanto desideri. 

Il Potere vero e' quello di Stranamore, ovvero dei militari. Certo, le conseguenze sono terribili. Ma Pietro, e' solo una logora foglia di fico che e' caduta...quella 'democratica'.

Questo post è stato modificato 1 settimana fa da oriundo2006

RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 7 anni fa
Post: 3627
Topic starter  

La cosa sta diventando sempre più bizzarra. Sembra che il famoso generale abbia dato assicurazioni alla Cina che se Trump avesse deciso di attaccarla lui li avrebbe informati con una buona dose di anticipo!!!!! I repubblicani chiedono la corte marziale.


RispondiQuota
cedric
Noble Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 1357
 

 

Il Potere vero e' quello di Stranamore, ovvero dei militari.

 suggerisco di rivedere l'ottimo film di Kubrik: in dr Strangelove il potere non era affatto in mano a militari bens' al caso o meglio al fato che casualmente crea le condizioni per un conflitto nucleare globale

1)  gli yankeis preparano il first strike din dal 1945
2) i russi rispondono con l'ordigno fine di mondo che puo' avviare autonomamente il lancio nucleare in caso di attacco

finora nulla di strano poi entra in gioco il Caos
3) un militare  va giù di testa e fa partire i B52 con le atomiche
4)  un missile russo rompe la radio del B52 impedendo di ricevere l'ordine di rientro

arriva il sarcastico epilogo
5) il B52 non riceve l'ordine di rientro e lancia la bomba atomica su laputa (nomen omen)
6) l'ordigno fine di mondo risponde all'attacco ed il mondo va sotto la catastrofe nucleare

o mitos deloi che il vero Potere è solo quello del Caos cosmico che crea situazioni interessanti che nessuno ha previsto prima

 

 

 

 


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 7 anni fa
Post: 3627
Topic starter  

@cedric

Lo ho rivisto di recente. Dietro la satira, se uno ci riflette un po', si affacciano problemi giganteschi come la possibilità di errore della macchine, la fragilità della condizione fisica e psichica, sotto stress, di personaggi importanti nella catena decisionale militare, l'impossibilità di gestire tutte le situazioni. La differenza con le conseguenze la fa la capacità distruttiva delle armi nucleari.


RispondiQuota
oriundo2006
Noble Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 2474
 

Mi spiace, ma confermo la mia tesi: il potere politico e' un potere 'secondo' rispetto al potere del mondo militare, comprese specialmente ed ovviamente le tante agenzie di informazione e controinformazione. Queste possono 'spingere' nella direzione voluta quella marionetta che essi stessi, in un modo od in un altro, hanno messo sullo scranno massimo. Questo ovviamente non significa che siano le sole ad avere questo potere, altri comitati e circoli ne hanno anch'essi una parte. Ma quello loro e' preminente perche' possono precostituire le condizioni entro cui il potere presidenziale si esercita, attraverso informazioni e report che influenzano pesantemente ogni decisione ai massimi livelli. Proprio per questo ce ne sono tante, per evitare che questo loro immenso potere sia totalitario: ma sappiamo che questo escamotage non serve e basti il caso dei MAGA e di Trump.

In altri termini, noi siamo letteralmente nelle mani di figure che non conosciamo per nulla, lontane dagli schermi mediatici, dotate di informazioni 'riservate' proprio per questo, per tenerle lontane dal dibattito politico...e questo e' gia' indice del potere di cui godono, quello di informare o controinformare l' opinione pubblica, quella su cui il potere politico apparente si rivolge per aver conferma di una azione oppure di un'altra: questo e' il secondo livello. E' evidente a questo punto che sia il POTUS sia l' uomo comune a questo punto, dipendendo dal flusso informativo, sia pure a piu' livelli, emanato da queste agenzie altro non e' che un docile burattino nelle loro mani.

E questa e' in fondo la critica che si puo' rivolgere a chi pensa che l'economia sia l' ultima ratio 'politica' delle scelte che l' apparato esercita: non lo e' perche' essa dipende da un flusso informativo che e' a disposizione di altre istanze con altre priorita'...

A questo punto sorge una domanda: ma questo flusso informativo a sua volta puo' esser influenzato anche da 'entita' non umane, quale che siano, che indicano obiettivi e modalita' cui attenersi pena la perdita del loro sostegno

Questa e' la domanda dei veri complottisti: Hic Rodus hic salta !


RispondiQuota
cedric
Noble Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 1357
 

@pietroge
A ben vedere i problemi che evidenzi possono essere sintetizzati proprio con il CAOS.
La speranza è che si prepari un Caos Creativo, un qualcosa che emerga dalla mente del norreno loki.  Sessantasei milioni di anni fa il caos/loki anniento' i dinosauri regalando il pianeta ai mammiferi (ed agli umani!), magari stavolta lo restuitirà agli uccelli, progenie dei vecchi dinosauri. Pare che gli uccelli abbiano nel cervello qualcosa che assomiglia parecchio alla nostra corteccia cerebrale, hai visto mai che ....


RispondiQuota
cedric
Noble Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 1357
 

@oriundo2006

 

ma questo flusso informativo a sua volta puo' esser influenzato anche da 'entita' non umane, quale che siano, che indicano obiettivi e modalita' cui attenersi pena la perdita del loro sostegno

 

Le entità non umane esistono solo nella fantasia e nella capacità creativa, spesso aiutata dall'ebbrezza o dall'alterazione della coscienza sensoriale, degli umani.
Che poi gli umani, da secoli grandi furbacchioni, si siano serviti di tali creazioni fantastiche per i propri loschi scopi, dal merchandising ante litteram al vero e proprio sopruso dei propri simili, è storia tristemente nota.


RispondiQuota
Condividi:

I commenti sono chiusi.