Scacco Matto all’Um...
 
Notifiche
Cancella tutti

Scacco Matto all’Umanità


owonimo
Eminent Member
Registrato: 4 mesi fa
Post: 24
Topic starter  

https://www.contronews.org/scacco-matto-umanita/

Questo breve video del 2012 profetizza tutti gli sconvolgimenti sociali che stiamo vivendo in questo periodo, mascherati da COVID Rocky Horror Show. Siamo nella seconda fase della manovra di scacco matto all’Umanità.

Il copione è stato scritto più di dieci anni fa, i padroni del Mondo hanno apportato qualche piccola correzione e miglioria al loro piano di dominio. Sostituite alla parola CHIP le parole VACCINO e COVID PASS, e vi sembrerà di ascoltare un qualsiasi telegiornale.

* * *

Per molti secoli La Terra è stata la nostra casa, ma presto la nostra casa potrebbe trasformarsi nella nostra prigione. Un’élite di criminali, formata da grandi banchieri, e proprietari di grandi multinazionali, governa il pianeta da dietro le quinte, e sono ad un passo dal raggiungere i loro nefasti scopi.

1. Stabilire un governo mondiale gestito da una piccola élite.
2. Imporre una valuta digitale, a livello mondiale, con lo scopo di dividere il mondo in due categorie di persone, Padroni e Schiavi.
3. Impiantare un chip su ogni essere umano, dove memorizzare le informazioni biomediche, dati personali e bancari, per avere il controllo assoluto di ogni essere umano della Terra.
4. Ridurre drasticamente la popolazione mondiale, per controllarla più facilmente, e gestire meglio le risorse naturali.

In definitiva, l’élite è ad un passo dal realizzare il sogno che ogni mente criminale ha sempre desiderato, avere il potere assoluto, per sempre.


Quota
uparishutrachoal
Estimable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 115
 

Ci sarà sempre qualcuno a controllare il macchinario, e questo è e sarà sempre il punto debole.


RispondiQuota
cedric
Noble Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 1376
 
 
Postato da: @uparishutrachoal

Ci sarà sempre qualcuno a controllare il macchinario, e questo è e sarà sempre il punto debole.

Il macchinario puo' invece controllarsi da solo, elaborando  nuove regole, nuove strategie applicative ed ovviamente operando azioni fisiche per applicare le regole che il macchinario si è inventato da solo .

Non sono fantasie, oggi sono già operative le armi a gestione autonoma, che prendono decisioni ed attuano azioni sulla base delle regole iniziali  programmate. Il bello e' che  le regole prevedono la possibilità di modificare le regole stesse purchè si raggiunga il fine, di solito neutralizzare il nemico. Peccato che le armi autonome hanno difficoltà ad entrare nella semantica e quindi i concetti di neutralizzare e di nemico sono suscettibili di sempre nuove interpretazioni a seguito della reiterata modifica delle regole.

Ci sono dei gruppi di studio internazionali (buoni e cattivi assieme) che stanno valutando le modalità ed i limiti di impego per le armi autonome, ma a differenza del divieto di quelle chimiche  l'orientamento è di utilizzarle anche se solo in ambienti ostili. Ovviamente anche il concetto di ambiente e di ostile dovrà essere interpretato dall'arma autonoma.

Il passaggio da una arma autonoma singola (una mina antiuomo che cammina in cerca del bambino da mutilare) ad un sistema d'arma autonoma (una legione di droni perennemente in volo per colpire tutti i bipedi che si muovono) ad un sistema di governo autonomo (assegnazione dei lavori comunitari, giudizio per l'infrazione alle regole, repressione dei cambiamenti non autorizzati) è abbastanza lasco.

Ci sarà da divertirsi visto che le reti neurali ad appredimento retrogrado sono già dovunque: pare che nessuno di quelli che le stanno sviluppando sappia come funzionino gia' dopo un paio di mesi di  operatività ed automodifica.

 

 

 


RispondiQuota
esca
 esca
Noble Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 1022
 

Oggi sono già operative le armi a gestione autonoma, che prendono decisioni ed attuano azioni sulla base delle regole iniziali  programmate. Il bello e' che  le regole prevedono la possibilità di modificare le regole stesse purchè si raggiunga il fine, di solito neutralizzare il nemico. Peccato che le armi autonome hanno difficoltà ad entrare nella semantica e quindi i concetti di neutralizzare e di nemico sono suscettibili di sempre nuove interpretazioni a seguito della reiterata modifica delle regole.

Magari i fenomeni che stanno predisponendo tale circolo vizioso potenzialmente autodistruttivo credono di essere arrivati all'apice dell'intelligenza tecnologica. A me invece non viene in mente nient'altro che l'immagine di uno stupido cane che si morde la coda facendo un gran baccano e riducendo in pezzi tutto quello che sta attorno. Daltro canto non sono un fenomeno pertanto mi e' impossibile attribuire un like   🤭 


RispondiQuota
Condividi:

I commenti sono chiusi.