Notifiche
Cancella tutti

GRANDE Vitangeli! Dietro Speranza un terribile segreto?

Pagina 1 / 2 Avanti

GioCo
Noble Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 1400
Topic starter  


Quota
Simsim
Trusted Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 89
 

Si Gioco, esattamente. Stanno cercando di comprare tempo, perché ogni giorno sono vaccinati in più. Se questa cosa viene fuori e viene lasciata andare in giudicato, è praticamente la fine a livello legale della campagna vaccinale, con tutto ciò che ne consegue. La vera sorpresa è il consiglio di stato, che gli ha dato retta pur essendo il ricorso decisamente infondato sotto ogni punto di vista. Ma non sono un giurista, e non so se sia stato usato qualche cavillo o se semplicemente il consiglio di stato è pienamente complice di questo stato di cose, dunque non mi pronuncio a riguardo. So solo che alla fine di questa situazione, i ministeri tutti andranno rasi al suolo da zero in termini di personale. Dopo questa vergogna, non c'è nessuno di questo corso storico, dal ministro agli uscieri, che debba avere più diritto ad un incarico pubblico.


RispondiQuota
GioCo
Noble Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 1400
Topic starter  
 
Postato da: @simsim

[...] La vera sorpresa è il consiglio di stato, che gli ha dato retta pur essendo il ricorso decisamente infondato sotto ogni punto di vista. Ma non sono un giurista, e non so se sia stato usato qualche cavillo o se semplicemente il consiglio di stato è pienamente complice di questo stato di cose, dunque non mi pronuncio a riguardo. [...]

"Filippo Patroni Griffi (Napoli, 27 agosto 1955) è un magistrato, funzionario e politico italiano, Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione nel governo Monti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri nel governo Letta e attuale Presidente del Consiglio di Stato." [Fonte it.wikipedia.org QUI]

A me non sembra sia necessario essere competenti in materia giuridica per capire l'orientamento "apartitito e apolitico" di sto ennesimo organo fuffa. O no?


RispondiQuota
Simsim
Trusted Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 89
 

Si beh...non sapevo fosse lui il presidente. Non riesco a star dietro a tutto purtroppo. Non c'è dubbio direi.


RispondiQuota
AlbertoConti
Utenti
Registrato: 11 anni fa
Post: 1506
 

Non c'è dubbio che la narrazione mainstream e istituzionale, che in questo ultimo anno sono più che mai sovrapponibili, faccia sempre più acqua da tutte le parti.

Questo del protocollo genocida riconfermato è un caso clamoroso, ma ce ne sono moltissimi altri altrettanto gravi. Ad es. il coprifuoco riconfermato in totale assenza di giustificazioni scientifiche, lo sdoganamento di Astra Zeneca quando in altri Paesi è stato vietato per la sua pericolosità conclamata, la sperimentazione del J&J sui bambini da 1 a 18 anni al Buzzi di Milano col beneplacito della lega, l'obbligo ricattatorio e punitivo di vaccinazione sperimentale ai sanitari in totale dispregio della riconosciuta infettività dei vaccinati stessi, che ne contraddice platealmente la motivazione principale, l'insistenza su di un pass vaccinale assurdo per lo stesso identico motivo, l'insistenza dolosa sui tamponi di massa applicati come unico strumento diagnostico che tale non può essere, perdipiù senza rispettarne le avvertenze dell'OMS sul numero di cicli e non solo, la minacciosa estensione della vaccinazione di massa ai bambini che non ne hanno alcun bisogno secondo la stessa narrazione mainstream (nessuno ne ha bisogno in realtà), la manipolazione dei dati statistici su morti e infettati, la quarantena imposta ai non infettivi, la totale assenza di anamnesi e consenso realmente informato ai vaccinandi, la sistematica trasgressione delle controindicazioni ufficiali (bugiardino redatto dallo stesso produttore del vaccino), in particolare verso le donne incinte o in allattamento, lo scudo penale concesso ai responsabili della sperimentazione di massa di farmaci potenzialmente devastanti, dai produttori agli esecutori, il totale travisamento interpretativo dei dati statistici, perfino al lordo della loro manipolazione, la sfacciata negazione delle relazioni causa-effetto delle vaccinazioni fin qui attuate, a cominciare dalla creazione di varianti iperinfettive e delle parallele curve di crescita di vaccinazioni e infezioni, la criminale campagna vaccinale in coincidenza di un ondata epidemica, la censura e repressione violenta di ogni riflessione critica e scientifica non allineata con la propaganda vaccinista, le contraddizioni palesi nelle misure restrittive sulle attività commerciali, il parallelo e silente via libera alle implementazioni selvagge del 5G in violazione del principio di precauzione della tanto sbandierata tutela della salute pubblica, la criminale e antiscientifica politica scolastica, il sabotaggio delle misure anticrisi economica a favore del vicolo cieco dell'indebitamento eterodiretto con relativo ricatto delle "condizionalità", che altro non sono che obblighi di sottostare a politiche economiche antipopolari e suicidarie del sistema Italia, ecc. ecc.

Dire Norimberga 2 è dire poco, e questi lo sanno, perchè il loro castello di carta fondato sulla paura indotta artificialmente si regge ormai solo con gli spilli, e crollerà clamorosamente quanto prima.


MarioG hanno apprezzato
RispondiQuota
Pfefferminz
Active Member
Registrato: 1 mese fa
Post: 8

RispondiQuota
Pfefferminz
Active Member
Registrato: 1 mese fa
Post: 8

RispondiQuota
Esquivèl
Estimable Member
Registrato: 5 anni fa
Post: 177
 

 

Dire Norimberga 2 è dire poco, e questi lo sanno, perchè il loro castello di carta fondato sulla paura indotta artificialmente si regge ormai solo con gli spilli, e crollerà clamorosamente quanto prima.

E' qua che ti sbagli.

non crollerà proprio un bel niente, nulla! Si andrà avanti, si tirerà dritto fino al 2030, si andrà avanti con l'agenda di Davos, con il depopolamento che inizierà nel 2023, quando i milioni di vaccini cominceranno a fare effetto!


RispondiQuota
GioCo
Noble Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 1400
Topic starter  
 
Postato da: @albertoconti

[...]

Dire Norimberga 2 è dire poco, e questi lo sanno, perchè il loro castello di carta fondato sulla paura indotta artificialmente si regge ormai solo con gli spilli, e crollerà clamorosamente quanto prima.

Eh, @albertoconti quanto vorrei darti ragione!
Una parte di me lo desidera così tanto che a leggerti mi viene quasi da star male. Hai ragione, ma non serve ripeterlo. Serve una strategia che non abbiamo.
 
La guerra delle parole non si combatte con le armi del nemico. Semplicemente perché così si combatte la battaglia in suo favore e non a nostro.
 
Avrai letto credo una fiaba nella vita? Avrai certamente anche letto di più e di meglio credo, ad esempio i miti greci o latini. Bene, in questi scritti si legge di come coloro che fanno maledizioni (di solito non umani, ma fate o dei) non possono mai vedersi disfatta la loro opera dalla controparte che però "aggiunge" sempre qualcosa alla stessa, senza negarla, per addolcirla, aggirarla o anche ribaltarla (di segno) renderla cioé in qualche misura superabile se non si riesce proprio a eliminare.
 
Avrei letto (credo, penso) quanto ho insistito nei miei interventi che la terza ondata sarebbe stata quella decisiva (almeno per il nostro paese, in altri, come in India o in Mongolia ad esempio stanno ancora alla prima) perché è adesso che si affronta quella specifica guerra che determinera tutto il capitale cumulato di quanto dovremo poi subire. Cioé adesso possiamo mitigare l'impatto di tutto quello che sarà da subire dopo. Tanto più guadagneremo, tanto più sarà meglio dopo.
 
Ma non ti illudere, mi raccomando NON TI ILLUDERE. Tutto quello che hai detto è corretto ma non si affronta questa "fase" con la negazione di qualunque cosa. Se neghi, di fatto avallerai quello che subiremo, spilli o non spilli. Sta gente non va mai sottovalutata, sarà psicotica ma è comunque MAESTRA INDISCUSSA di furbizia (l'ha dimostrato senza appello!) e sto osservando una eccessiva illusione di successo che non va bene, non va proprio bene. Non prelude a niente di buono.
 
Adesso abbiamo pochi mesi per cumulare successi. Massimo fino a settembre-ottobre e poi ricomincia la pressione che sarà molto maggiore di quella vista fin'ora perché vorrà capitalizzare tutto quello che è riuscita a ottenere e non gli sfuggirà un moscerino!
 
[ ti ricordo gli appuntamenti di Astana e la sostituzione di Mattarella con Draghi]
 
GUAI AD ABBASSARE LA GUARDIA PROPRIO ADESSO MA NEMMENO PER UN ISTANTE!!!
 
Vanno individuati i pericoli maggiori attaccabili e vanno aggrediti senza sosta, come lo scarico della responsabilità su chi non si è vaccinato per le pandemie prossime venture (da cui dipende l'argine alla vaccinazione per i neonati e gli infanti) o la protezione delle forze dell'ordine e dei sanitari che sono in prima linea e ci hanno risparmiato il peggio fin adesso grazie allo sviluppo delle cure e di una certa consapevolezza e che saranno comunque decimati (quindi alla prossima ondata quelli perduti non ci saranno più a proteggerci e se saranno sostituiti lo saranno con gente che non ci sarà favorevole) perché sono un argine allo strapotere di sti svitati, cosi come messo nero su bianco nei loro documenti e nelle loro agende, banalmente perché sono troppi (per ora) anche se hanno un potere solo "locale", molto ridotto. Se possiamo leggerle è perché sanno perfettamente che non ci sarà possibilità di evitare tutto quello che hanno in programma, men che meno i caposaldi principali. Come la conversione al 5g e una parziale militarizzazione dei governi periferici (come i PIIGS) tramite la pressione economica e migratoria.
 
Non gongolarti su Norimberga, se ci sarà avrà bisogno di anni e noi ormai giochiamo sui mesi e sui giorni. Ogni giorno perduto è un giorno che non torna indietro. Quindi si può procedere così: SI a tutto quello che vogliono MA... si aggiunge qualcosa che argina, riduce o ribalta il presupposto. Per esempio, SI alle mascherine ma solo dove indispensabile perché l'ossigeno dell'aria disinfetta e ci protegge di più e meglio. Altro esempio: SI ai vaccini, ma non per tutti e non per forza perché sono sperimentali e conservano margini troppo alti di incertezza, come stanno ampiamente dimostrando, per ciò se vuoi lavorare (o viaggiare) e sei tra le categorie più a rischio ti fai un test anticorpale ogni circa 6 mesi, che dimostrerà con certezza quasi matematica che hai già gli anticorpi (in concentrazione sufficiente) perché ormai tutti ci siamo fatti il covid (soprattutto chi è in prima linea) e con quel test rimandi la necessità di farti un vaccino che sarebbe certamente più pericoloso che vantaggioso. Ma se dovesse risultare negativo, l'età è un altra discriminante, se stai bene e sei sotto i 60 sappiamo già ora che il vaccino ti da più rischi che vantaggi ed in particolare meno sono i vaccinati meno è il rischio di sviluppare pericolose varianti!
 
Come vedi, si può ribattere a tutto, ma deve essere fatto sempre con il SI oppure avremo dall'altra parte un muro, non di chi non vuole ascoltare, ma di chi è perfettamente cosciente che è così che può farti lo sgambetto "facendo finta di non ascoltare", così ti fa incazzare e tu come un CIUCIO non potrai che cascarci, perché è una trappola dialettica ineluttabile per farti risultare in difetto (anche se non lo sei).
 
Se poi al solto mi si vuole rispondere "non voglio nemmeno ascoltare uno che è d'accordo" come qualcuno mi ha già scritto senza capire un tubo, ribatto: sono ANNI che Putin fotte sta gente in questo modo, possibile che siate così CIUCI da non aver capito ancora che è la tecnica di resistenza che loro temono di più a livello dialettico?

RispondiQuota
AlbertoConti
Utenti
Registrato: 11 anni fa
Post: 1506
 

Non è che non veda la potenza delle forze nascoste che governano lo psicodramma pandemico e la strategia di cui è parte, insieme al 5G e a molto altro. Però avverto qualche cedimento. Per esempio la parolina magica "Norimberga" comincia a far breccia anche nel muro di gomma della comunicazione di massa, magari in tono ironico, ridicolizzante, ma si capisce benissimo che ne hanno una paura fottuta, come il diavolo alle formule dell'esorcista.

Poi c'è una grande risorsa popolare, che chiamo semplicemente "rottura di balle", che può solo crescere fino al punto di non ritorno della disobbedienza di fatto, prima ancora che civile.

Ma quello che più conta è che le bugie hanno le gambe corte, e queste, che sono belle grosse e numerose, ne hanno fatta già molta di strada, troppa per non essere superate anche dai più ritardatari.

La battaglia dell'informazione c'è sempre stata, ma mai con questa intensità e con queste divergenze dalla realtà. Questo ha significato fin qui uno straordinario avanzamento della propaganda, che in tal modo si è spinta troppo in là anche per i più incalliti conformisti pensanti. I non pensanti andranno a traino come sempre, in qualsiasi direzione. In tal senso penso che le parole siano importanti per tutti, e anche se dalla controparte c'è il vantaggio innegabile dell'amplificazione e della reiterazione indefinita dei cicli, giusto per restare dentro il lessico del metodo PCR, proprio in questo abuso sta il loro limite, che diventa così un "vantaggio ribaltabile", cioè riconducibile alla ragione.

E poi è anche un dovere essere ottimisti. Fa bene alla salute e produce risultati.

Questo post è stato modificato 4 giorni fa da AlbertoConti

RispondiQuota
GioCo
Noble Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 1400
Topic starter  

@albertoconti, come ho detto hai ragione. Ma...

Tieni conto che se sei ottimista in mezzo a gente che vuole solo conforto perché spaventata, avrai un sacco di "mi piace" (=tipico effetto social) ma non l'onda d'urto che speri per togliere anche solo UNO spillo.

Per questo non mi rivolgo MAI a chi non ha le palle per agire.

Quella che definisci "rottura di balle" io preferisco indicarla come "paura al rovescio" che è sempre più spesso e sempre di più lo diventerà "disperazione". Certamente come dici cumula consenso ma confuso (=incapace di autodifesa) emotivo (=esposto a reazioni che tolgono ragioni alla resistenza) e fragile (=sfruttabile da chi non ci è favorevole).

Per ciò posso farci conto solo nella misura in cui si riesce a trasformarla in una forza ragionata, capace e ben inquadrata. Quindi bene il conforto ma non senza adeguata disciplina.

Per esempio (solo come "esempio") mi fa specie uno come Toscano che seguo anche volentieri e che ha un odience allargato importante, ma spinge le reazioni di pancia e verso la negazione spesso e volentieri come molti altri, ad esempio il bravo Grimaldi che forse non ha capito che non siamo più nel '50 e le tecniche militari di guerra asimmetrica a bassa intensità, sono parecchio evolute. Oggi è molto controproducente la lotta armata che lui auspica e va tenuta esclusivamente come ultimissimo argine, quando qualsiasi altra opzione è diventata inutile, perché sottolinea solo l'aver perso tutte le battaglie, nessuna esclusa e l'impossibilità di ottenere qualsiasi cosa senza un ribaltamento delle forze geostrategiche globali attualmente in essere che viaggia sistemicamente sopra le nostre teste. Eventualità estremamente lontana per ora perché ne la Russia ne la Cina mostrano l'intenzione minima di sfruttare a loro vantaggio le guerre asimmetriche così come sta facendo invece Washington. Insomma continuano con la politica del "volare basso" per evitare escalation che non favorirebbero i loro interessi diretti e indiretti.

Quindi, ripeto, ora è il momento di aiutare chiunque ad avere mezzi dialettici per combattere. Lasciare le persone sole a combattere contro una pressione sociale crescente e che continuerà certamente per inerzia ancora molto a lungo (l'esempio che portavo dal mio barbiere è solo uno tra gli infiniti) è persino peggio che quanto fanno i soliti noti, perché almeno loro hanno sposato una precisa linea politica e la perseguono, mentre i dilettanti allo sbaraglio non sono un problema per loro, lo sono per noi che abbiamo avuto tempo di studiare contromosse e quindi in qualità di responsabili nei loro confronti.


RispondiQuota
Pfefferminz
Active Member
Registrato: 1 mese fa
Post: 8
 

@esquivel

Non ne sarei così sicuro. L'intero continente africano sta solo aspettando la sua chance per ribellarsi. Molti africani hanno trovato un alleato nella propria Chiesa, non quella dei bianchi, e trasmettono informazioni con mezzi analogici che il potere costituito non può impedire. (Fonte: Avvocato Reiner Füllmich, Stiftung Corona-Ausschuss, Special Session, International Legal Offensive, Part 2, in inglese, a partire dal minuto 1:02:00)

Questo post è stato modificato 3 giorni fa 2 tempo da Pfefferminz

RispondiQuota
Esquivèl
Estimable Member
Registrato: 5 anni fa
Post: 177
 

@pfefferminz ah già che c'è pure la "Commissione anti - Corona" presieduta dall'avvocato Fuellmich.

Ironie a parte dovute alla stanchezza, ma perdonami, il mio inglese è ormai improponibile e ci capisco veramente poco di quello che dicono.

Anche se mi piacerebbe sapere a che punto stanno con la "super offensiva globale contro i lockdown".


RispondiQuota
gix
 gix
Eminent Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 34
 

Quanto sostenuto nel filmato è più che sufficente per giustificare certe prese di posizione a livello giuridico e non solo. Personalmente, dopo aver guardato con curiosità i termini dell'approvazione condizionata dei vaccini da parte dell'Ema, già qualche mese fa, dopo aver visto le disposizioni relative al consenso informato ecc. mi ero già più o meno fatto un'idea simile. Ma i problemi ora sono altri, ormai si sa che stanno venendo in evidenza sistemi nascosti di potere, logge varie di "nuova" costituzione, con nomi che richiamano piazze in quartieri benestanti romani, e intorno alle quali gravitano (probabilmente) anche personaggi e siti di gossip, apparentemente ben informati e magari operativi nel campo della disinformazione e del depistaggio. Ora, tralasciando Norimberga, (che tutti ci auguriamo, se non altro a livello morale), per certi personaggi, che ora impongono le linee guida attuali per il virus, immaginiamo cosa può voler significare la normalizzazione della pandemia, la fine della tensione e della paura, con relativo ritorno ad una vita più o meno normale. Se finisce tutto, questi soggetti rischiano una vera e propria reazione incontrollata, almeno di quella parte della società che ha più patito conseguenze e danni dalla pandemia. Non si rischierà una guerra civile come accaduto in Italia nel dopoguerra, ma è certo che, almeno a livello legale, un certo gruppo di potere che gravita intorno al ministero in questione, rischia brutto. Già ora, ancora in piena pandemia, sono molte le associazioni e gli operatori in sede legale che hanno presentato o stanno per presentare denunce molto pesanti sull'operato di costoro, figuriamoci cosa potrebbe accadere una volta normalizzata la situazione. Così, tanto per dare un'idea a latere, pare che in certe regioni del sud molta parte della popolazione anziana rifiuti apertamente di vaccinarsi e quindi, nelle stesse regioni, pare si proceda al contrario, ovvero prima i giovani; il che è significativo di quanto la realtà sia molto più articolata e complessa di quello che si pensi. Infine, parlando di obbligatorietà dei vaccini e di pass vaccinale, come ha detto lo stesso drago, prima facciamolo, poi Dio provvede...Il che non esclude che la stessa autorità garante della privacy non abbia ritenuto opportuno diffidare in maniera chiara e decisa dal mettere in atto certe procedure di schedatura e di conseguente esclusione. Il sistema auspica e convince, ma non può obbligare (sulla base della situazione e dei presupposti attuali), se lo facesse sarebbe reponsabile ben oltre un eventuale risarcimento danni... 

Questo post è stato modificato 2 giorni fa da gix

RispondiQuota
adestil
Noble Member
Registrato: 5 anni fa
Post: 2261
 

Basta che vedi chi elegge i giudici del consiglio di stato..

Sono politici e magistrati stessi...se  vedi lo scandalo Palamara o la setta massonica Ungheria sempre della massoneria si capisce che è in teatrino tragico


RispondiQuota
Pagina 1 / 2 Avanti
Condividi:

I commenti sono chiusi.