Notifiche
Cancella tutti

Giugno: avanti con la storia degli alieni.

Pagina 5 / 5 Precedente

Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 10 anni fa
Post: 4544
Topic starter  

Intervista di Paolo Aio all'"esperto di UFO" Maurizio Baiata che ridimensiona la portata delle rivelazioni (gli alieni sono tra noi).

La registrazione è disturbata da un'eco, ma si può seguire:


RispondiQuota
Esquivèl
Estimable Member
Registrato: 5 anni fa
Post: 181
 

Fra tutto ciò, la domanda rimane: qual'è la connessione fra questa pseudo disclosure, e la pseudo pandemia? Il connettore potrebbe essere il vaccino, che fa da ricevitore della tecnologia aliena.

I messaggi, i proclami, non sono per noi, ma per la civiltà aliena, essi dicono:" guardate, o sommi signori delle stelle, l'umanità si sta preparando a RICEVERVI". Ovvio, i sopravvissuti alla selezione genica.


RispondiQuota
uparishutrachoal
Trusted Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 85
 
Postato da: @esquivel

Fra tutto ciò, la domanda rimane: qual'è la connessione fra questa pseudo disclosure, e la pseudo pandemia? Il connettore potrebbe essere il vaccino, che fa da ricevitore della tecnologia aliena.

I messaggi, i proclami, non sono per noi, ma per la civiltà aliena, essi dicono:" guardate, o sommi signori delle stelle, l'umanità si sta preparando a RICEVERVI". Ovvio, i sopravvissuti alla selezione genica.

La connessione potrebbe essere la frollatura degli umani tramite il vaccino per renderli più digeribili agli alieni..e renderli un banchetto prelibato..

Un sangue al sapore di spike renderà i corpi delle eccellenze gastronomiche e la Terra una stalla rinomata tra le Galassie..

Oppure..se il sangue non è gradito dalle entità..che essendo di bocca fina aspirano ai piaceri del centellinare le anime..i vaccini serviranno a rendere più agevole l'operazione di suzione in quanto si distaccherà dal corpo con più facilità..senza il rischio di ingoiare qualche frammento di resistenza più coriaceo..a differenza della resilienza che darà sostanza più saporita..

Gurdjieff diceva che l'uomo è cibo per la Luna..ma credo che qualche entità furbetta aspiri a rubargli il pasto.. 

 


RispondiQuota
cedric
Noble Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 1320
 

@pietroge

il paradosso di Fermi fu enunciato negli anni 30-40, quando c'era solo una primitiva  radio e la televisione  iniziava i primi passi in bianco e nero.

Sfido qualunque ingegnere degli anni 50 a capire, decodificare  e visualizzare  il moderno segnale televisivo del digitale terrestre (che tutto sommato e' relativamente semplice): quello che vedrebbe  sarebbe solo rumore casuale. Quindi quando oggi riceviamo dallo spazio un qualunque segnale elettromagnetico contenente informazioni in modo suffientemente complesso  nessuno e dico nessuno sarebbe in grado di capire cosa sia. Se poi tale segnale fosse periodico, la cosa sarebbe piu' di origine naturale che artificiale: nessun essere tecnologico (tranne Marconi degli anni 30) userebbe l'alfabeto morse (a parte i sottomarini nucleari 1000 metri sott'acqua). La sonda Voyager usava trasmissione con codici Viterbi ed era degli anni 70.

Per quanto riguarda il noto motore warp, anche quello distorce lo spazio e quindi, come ben spiegato nel testo Gravitation di Misner,Thorne e Wheeler (solo 1300 pagine per 120 euro, 9 cent a pagina come in copisteria), genera onde gravitazionali.  Quanto siano ampie e se gli strumenti VIRGO e LIGO possano rilevarle è da vedere, ma se hanno visto due buchi neri a oltre 800.000 anni luce e' possibile che sentano la nave aliena quando esce dell'iperspazio vicino a noi visto che il segnale aumenta/diminuisce con quadrato della distanza. (devono uscire abbastanza lontano da qualunque massa, tipo stella, per non spataccarsi di brutto)


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3588
 

@cedric

Con i computer e i sistemi di analisi dei segnali che ci sono oggi è facilissimo capire se un segnale è solo rumore o ha un qualche contenuto di informazione. Poi, ovviamente, capire che tipo di informazione è, sarà oltremodo difficile. A volte  ci si sbaglia nella direzione opposta cioè si giudicano come segnali intelligenti quelli che sono generati da fenomeni naturali. Primo tra tutte gli impulsi luminosi delle stelle di neutroni chiamate appunto 'pulsar'. La prima volta che sono stati rivelati molti credevano che erano segnali mandati da una civiltà intelligente anche perché era difficile immaginare un qualche fenomeno naturale responsabile di questi segnali. Poi è bastata una analisi più precisa dei segnali per capire che era un fenomeno naturale. La curvatura dello spazio come nel Warp Drive non dovrebbe generare onde gravitazionali, non sono sicuro al 100% ma credo di no. In ogni caso sarebbero microscopiche e impossibili da rivelare. 


RispondiQuota
Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 10 anni fa
Post: 4544
Topic starter  

Biglino sull'argomento UFO/UAP, 15 minuti:


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3588
 

La solita tiritera di Biglino, deluso dal fatto che gli Elohin non si sono ancora manifestati. Aspetta e spera!


RispondiQuota
Cataldo
Reputable Member
Registrato: 14 anni fa
Post: 262
 

@pietroge

In effetti le onde gravitazionali sono rilevabili, pertanto una ipotetica distorsione spaziotemporale che fosse relativamente "vicina", nella scala di un universo in espansione, potrebbe essere rilevata, cosi come è già accaduto per le onde di altre pertubazioni gravitazionali, di immensa portata davvero, lontanissime da noi.


RispondiQuota
Cataldo
Reputable Member
Registrato: 14 anni fa
Post: 262
 

@cedric

Non devi sottovalutare gli ingegneri degli anni 50, il fatto stesso che un segnale sia "complesso" è un indicatore, pertanto non sarei cosi sicuro della loro incapacità a comprendere  la natura di tali segnali, la padronanza dello spettro elettromagnetico attuale è ovviamente di un livello non paragonabile, ma i concetti base erano già fondati.
Una complessità priva di ricorrenze sarebbe un sistema di comunicazione per noi difficilmente intellegibile, ma se è per questo cozzerebbe anche contro diversi principi che diamo assodati di termodinamica, pertanto sarebbe questione di lana caprina, in un contesto di assoluta incomprensione.

Concordo che alterazioni gravitazionali "locali" siano in teoria leggibili, il punto è estendere la portata in ampiezza dello "spettro gravitazionale" auscultabile, attualmente è tutto tarato per filtrare dal rumore di fondo echi lontani.

L'unica certezza è che se esiste una civiltà veramente aliena ipso facto è qualcosa che non riusciamo ad immaginare, ma provarci è comunque obbligatorio.


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3588
 
Postato da: @cataldo

@pietroge

In effetti le onde gravitazionali sono rilevabili, pertanto una ipotetica distorsione spaziotemporale che fosse relativamente "vicina", nella scala di un universo in espansione, potrebbe essere rilevata, cosi come è già accaduto per le onde di altre pertubazioni gravitazionali, di immensa portata davvero, lontanissime da noi.

SI ma sono rilevabili quelle gigantesche prodotte dalla unione di due stelle di neutroni e di due black holes. La radiazione gravitazionale è di quadrupolo, al contrario di quella elettromagnetica che è principalmente di dipolo, e quindi molto debole già di per se. Deve esserci poi una variazione non simmetrica dell'accelerazione di due o più masse. Wikipedia ( https://en.wikipedia.org/wiki/Gravitational_wave) fa una serie di esempi e mostra figure molto chiare :

Some more detailed examples:

  • Two objects orbiting each other, as a planet would orbit the Sun, will radiate.
  • A spinning non-axisymmetric planetoid – say with a large bump or dimple on the equator – will radiate.
  • supernova will radiate except in the unlikely event that the explosion is perfectly symmetric.
  • An isolated non-spinning solid object moving at a constant velocity will not radiate. This can be regarded as a consequence of the principle of conservation of linear momentum.
  • A spinning disk will not radiate. This can be regarded as a consequence of the principle of conservation of angular momentum. However, it will show gravitomagnetic effects.
  • A spherically pulsating spherical star (non-zero monopole moment or mass, but zero quadrupole moment) will not radiate, in agreement with Birkhoff's theorem.

More technically, the second time derivative of the quadrupole moment (or the l-th time derivative of the l-th multipole moment) of an isolated system's stress–energy tensor must be non-zero in order for it to emit gravitational radiation. This is analogous to the changing dipole moment of charge or current that is necessary for the emission of electromagnetic radiation.


RispondiQuota
Cataldo
Reputable Member
Registrato: 14 anni fa
Post: 262
 

@pietroge
Si, ma questa dovrebbe essere gente che viaggia più veloce della luce, le stelle di neutroni le usano come pasticche per la gola :), non sso come noi che per portare tre cinesi nell'orbita bassa diamo fuoco a del kerosene 🙂


RispondiQuota
Pagina 5 / 5 Precedente
Condividi:

I commenti sono chiusi.