Notifiche
Cancella tutti

TSO RAGAZZO di Fano - Avv Musso telefona alla struttura


GioCo
Noble Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 1507
Topic starter  

Il ragazzo sta bene ed è trattato bene, due notizie che ci possono solo rincuorare. Gli hanno tolto il cellulare il secondo giorno, ma probabilmente era perché stava filmando l'interno delle strutture e questo non può essere consentito. Molto probabilmente finirà in una bella bolla di sapone questa storia, ma nel frattempo il messaggio sarà passato chiaro e forte, non solo per la famiglia che inizierà a temere che il ragazzo "faccia di testa sua in futuro" mettendosi ancora nei guai, ma per tutti noi, perché se la notizia del suo TSO ha innondato i quotidiani, possiamo essere certi che la sua eventuale liberazione, senza che ci siano conseguenze, non farà notizia.

A questo giro poi, penso sia conveniente trattare bene chi viene placcato in questo modo solo perché protesta pacificamente. Non serve infatti trattare male chi ha già dato una mano pensante a chiarire bene a tutti che "protestare pacificamente" sarà considerato d'ora in poi un reato e verrà perseguito come tale.

Il prossimo rialzo di asticella a questo punto è oramai evidente: dichiarare pazzi tutti coloro che dissentono. La massa approverà certamente e fare contro-informazione diventerà un atto di eroismo dal momento che "pazzia" dovremo considerarla un ossimoro, cioé una figura retorica per esprimere il concetto del "raziocinio".

Intanto però, mi pare giusto anche risollevarci un pochino il morale con notizie come questa che trattano dell'altro caso, il sequestro della torteria a Chivasso:

E' bello vedere come la gente si stringe attorno alla donna che non ha piegato la testa davanti a tanto dispiego di forze dell'ordine per la sua modesta persona, ma ricordiamo bene la lezione: cio accade perché nonostante tutto lei non ha perso la testa. Per ciò questi due episodi sono correlati e ci danno indicazioni precise su come si reagisce per ottenere un rovescio dell'opinione pubblica.


Quota
orckrist
Reputable Member
Registrato: 11 anni fa
Post: 348
 

"Colpirne uno per educarne cento"

 

"Ah sì, è vero: la libertà è tutto, d'accordo... Ma parlare di libertà ed essere liberi sono due cose diverse. Voglio dire che è difficile essere liberi quando ti comprano e ti vendono al mercato. E bada, non dire mai a nessuno che non è libero, perché allora quello si darà un gran da fare a uccidere, a massacrare, per dimostrarti che lo è. Ah, certo: ti parlano, e ti parlano, e ti riparlano di questa famosa libertà individuale; ma quando vedono un individuo veramente libero, allora hanno paura. "

 


RispondiQuota
Condividi:

I commenti sono chiusi.