Notifiche
Cancella tutti

REFERENDUM NO GREEN PASS

Pagina 2 / 3 Precedente Avanti

Pfefferminz
Reputable Member
Registrato: 7 mesi fa
Post: 278
 

@gs

Sai cos'è che mi stupisce? Che ci siano migliaia di cittadini che vogliono firmare per il referendum, mentre quelli che ci mettono la faccia e scendono in piazza sono relativamente pochi.

Penso inoltre alle ultime elezioni presidenziali in USA. Riflettiamo. 

 

Questo post è stato modificato 4 settimane fa da Pfefferminz

Bertozzi e oriundo2006 hanno apprezzato
RispondiQuota
mazzam
Honorable Member
Registrato: 9 anni fa
Post: 612
Topic starter  
Postato da: @gs

a me comunque è chiaro che mazzam al tuo riguardo ha preso un granchio.

può essere e, nel caso, le mie più umili scuse a Cristoduli. che sappia perdonarmi.

 


RispondiQuota
Pfefferminz
Reputable Member
Registrato: 7 mesi fa
Post: 278
 
Postato da: @abc

Ma se al referendum vincono i vaccinisti non è un modo per legittimare un decreto incostituzionale?

Rispondo con una citazione:

"Questo referendum potrebbe diventare il più bel autogol della storia della politica"

(Paolo Borgognone) 


RispondiQuota
Cristoduli
Eminent Member
Registrato: 4 mesi fa
Post: 28
 

@mazzam

ci mancherebbe altro, non hai di che farti perdonare, temevo solo che fosse sfuggito qualcosa a me che non riuscivo a capire. Era solo un malinteso

Amici come prima

Amici come prima? 🙂


RispondiQuota
Cristoduli
Eminent Member
Registrato: 4 mesi fa
Post: 28
 

@pfefferminz

se posso aiutare a fare chiarezza, va detto che i modi per far valere l'incostituzionalità di una legge, e quindi ottenerne l'abrogazione/cancellazione, sono due:

in sede giudiziaria, laddove venga in considerazione davanti cioè a un giudice una certa legge - ad esempio nel nostro caso uno viene licenziato dal datore di lavoro perchè non ha il grinpàs e impugna il licenziamento sostenendo che la legge è illegittima: il giudice se ravvisa un fondamento teorico alla contestazione - o se, d'ufficio cioè da solo anche senza una contestazione di illegittimità costituzionale della legge, ravvisa che vi siano dei profili di incostituzionalità -, sospende il giudizio e invia il tutto alla Corte Costituzionale, che deciderà se dichiarare la legge anticostituzionale o meno. Se la Corte lo farà, da quel momento la legge non potrà più essere applicata, sarà come se non esistesse più (ma non come se non fosse mai esistita, anche se è troppo lungo adesso spiegare la differenza che ha però una certa importanza). Questo è il solo modo di arrivare davanti alla Corte Costituzionale (cioè si deve passare da un giudice, il cittadino da solo non può adire la Corte).

in sede referendaria, cioè con un'iniziativa come quella presa da Mattei, Sceusa e chi altro, bisogna però raccogliere 500.000 firme perchè si possa ottenere l'indizione di un referendum volto all'abrogazione della legge.

E' evidente che l'uno non esclude l'altro, quindi ha torto Ficcanaso quando sostiene che si "legittimerebbe" una  legge completamente illegittima se si perdesse il referendum: le conseguenze sarebbero solo politiche - ovvio che avrebbe un impatto sul cittadino medio e verrebbe sfruttato dagli avversari politici: ma non potrebbe mai impedire, in seguito, che un giudice si convinca che la legge è illegittima e decida di mandare gli atti alla Corte Costituzionale.

Certo il rischio che indichi, che vi siano poteri elettronici occulti che stiano già mescendo nel torbido, non è da sottovalutare, ma credo che questa guerra, se esiste anche solo una possibilità di vincerla, sia solo giocando pulito e tentando di coinvolgere con la logica della salute mentale chi non è ancora proprio andato completamente fuori dal punto di vista mentale, evitando assolutamente qualunque diatriba che ci faccia in qualche modo accedere alla "loro" logica.

Scusate se mi sono dilungata, spero di aver aiutato


RispondiQuota
Gino
 Gino
Eminent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 40
 

@pfefferminz

 

"Questo referendum potrebbe diventare il più bel autogol della storia della politica"

appartenendo all’entourage di Toscano, mi meraviglierei del contrario.

A sconcertarmi fu invece che Messora tra gli opinionisti che interpellò per valutare l’iniziativa referendaria, mediante un qualche (?) contraddittorio, interpellò anche Giuseppe Palma. Anch'egli è notoriamente un abituale ospite di Visione TV, oltre che un amicone del suo leader maximo... Credo che almeno quel parere Messora se lo sarebbe potuto risparmiare, essendo stato già interpellato il leader maximo (Toscano). Mi sconcertò dover constatare che un professionista dell’informazione, dichiaratamente nominalmente favorevole all’iniziativa referendaria, avesse così stranamente interpellato dapprima 5 contrari e da ultimo l’unico invece a favore, sicché il 'fenomeno' riuscì a portare a casa un clamoroso 1 a 5, ma soltantodal punto di vista di chi avesse avuto la pazienza infinita di visionare tutti i 6 video, dal primo all’ultimo. L’unico proposto di default fu, ovviamente, quello del rampantissimo leader maximo, ovvero il Toscano… Ma non è strano un tale autogol? Sempre che di autogol si fosse veramente trattato… coi tempi che corrono,  tutto è possibile.

 

p.s.

Toscano molto assomiglia e molto pare imitare il terzo della triade Aldo, Giovanni e Giacomo...

(e certamente anch'egli è un ottimo comico ...)

Questo post è stato modificato 4 settimane fa 4 tempo da Gino

RispondiQuota
mazzam
Honorable Member
Registrato: 9 anni fa
Post: 612
Topic starter  
Postato da: @cristoduli

Amici come prima?

amici più di prima!


RispondiQuota
Pfefferminz
Reputable Member
Registrato: 7 mesi fa
Post: 278
 

@ Cristoduli

@ Gino

Secondo me, il problema di fondo è che la legge sul lasciapassare verde non ha un fondamento logico. La norma non ha senso, perché i vaccinati possono contagiarsi e contagiare al pari dei non vaccinati, quindi ricorrere al referendum significa far finta di non vedere l'incongruenza di fondo. È superfluo notare che anche le mascherine e i confinamenti non hanno senso, al pari della definizione di asintomatico contagioso e del fatto di sottoporre a tampone le persone sane.

La mancanza di logica che sottende quanto elencato, è un attacco alla mente umana. A mio avviso, una norma giuridica deve dapprima obbedire ai dettami della logica e solo in un secondo momento potrà essere giudicata conforme o no alla Costituzione. 

Quale dovrebbe essere, nel migliore dei casi, la risposta ad una situazione in cui è la mente umana ad essere sotto attacco? La reazione ideale dovrebbe essere la disobbedienza di massa, quindi il nocciolo della questione è come contrastare la propaganda. 

 

 


RispondiQuota
mazzam
Honorable Member
Registrato: 9 anni fa
Post: 612
Topic starter  


RispondiQuota
Gino
 Gino
Eminent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 40
 

@pfefferminz

.

.

quindi il nocciolo della questione è come contrastare la propaganda

appunto, contrastare.

fino all'altroieri lo si era tentato solamente andando (un po' pochetti, però) a manifestare nelle piazze;

da ieri, finalmente, si è anche cominciato con altre iniziative: 1. referendum e 2. protesta di camionisti. Parendo essere però, ambedue, ininiziative molto poco gradite ai partitini ad agli 'opionionisti', a mio parere essendo questi ultimi ancor più "ini" (opinionist-ini-ini-ini...?)

Questo post è stato modificato 4 settimane fa da Gino

RispondiQuota
Gino
 Gino
Eminent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 40
 

@mazzam

minuto 1:07:

« hanno cominciato a capire che sono caduti in una trappola, del metadone di stato »

meglio avrebbe fatto a dire “del AZT di stato”; altro che metadone… ne fece morire o iosa; fu una vera e propria operazione di macelleria.

(anche un mio fratello (tossico) venne in tal modo ‘giustiziato’; da totalmente sano a cadavere nel volgere di pochi mesi; morì all’età di 33 anni, ed in ‘ragione’ di un test miserabile e farlocco, antesignano delle attuali PCR, e nonostante la strenua opposizione di Kary Mullis; ad esempio, vedi http://frontelibero.blogspot.com/2013/02/ballando-nudi-nel-campo-della-mente.html ).

Questo post è stato modificato 4 settimane fa da Gino

RispondiQuota
oxalidaceae
Eminent Member
Registrato: 4 mesi fa
Post: 46
 

@gs

Mi dispiace. Quindi tu hai uno sputo (ho scritto bene) in più da regalare a Fauci.

(Ora vado fuori O.T.)

...certo che ce ne hanno raccontato di balle. L'"isolamento" dei virus poi è una cosa incredibile. Hanno fatto girare il mondo con le menzogne e siamo arrivati ad oggi conciati così. Hanno comprato il silenzio di tutti. Solo pochi sono riusciti a svincolarsi dal serpente.

Qui dal Dr. Robert O. Young ci son menzionati anche Scoglio e Franchi. https://www.drrobertyoung.com/post/the-virus-is-a-concept-that-only-exists-on-a-piece-of-paper

e qui mentre cerca di difendere alcune verità: https://commission.itnj.org/2019/11/18/dr-robert-o-young-testimony-on-natural-treatments-for-health/

 


RispondiQuota
LuxIgnis
Estimable Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 150
 

@gs

Ho conosciuto una persona cara ad una persona a me cara che in quegli anni ha subito la stessa sorte di tuo fratello. Una ragazza sana, non tossica, non avvezza a sessualità promiscua, niente di niente. In cura con quel farmaco e morta nel giro di un anno. Impatto devastante, il mio amico non si è più completamente ripreso da quella tragedia.


RispondiQuota
Cristoduli
Eminent Member
Registrato: 4 mesi fa
Post: 28
 

Spero di non andare OT, ma non ho ancora imparato ad aprire un nuovo post

 

Che cosa si cela dietro la volontà politica di non rendere il vaccino obbligatorio?

La domanda si impone, e non è secondaria. Solo ingenuamente finora abbiamo liquidato la cosa con la motivazione per cui, rendendo obbligatorio il vaccino, sarebbero costretti a dover risarcire i danni eventualmente da esso provocati.

Ma questa motivazione non regge. Questi predoni, questi boia prezzolati, questi killer professionisti che "eseguono solo gli ordini" - ma lo fanno con sadismo e soddisfazione, non certo affranti - finora hanno infranto ogni più elementare regola politica, tecnica, economica, logica, calpestando Costituzioni, violando ogni fiducia loro incautamente assegnata o artatamente carpita. Come ha detto Sceusa, violando il patto di lealtà che deve necessariamente esistere a base di qualunque ordinamento. O come qualcuno di noi ha efficacemente corretto, usandolo come carta igienica.

Orbene, vedete che non c'è nulla che possa impedir loro di compiere tutte le più atroci nefandezze. E purtroppo non abbiamo ancora visto niente. Dunque, perchè mai sobbarcarsi l'onere di fare i salti mortali per "convincere" un'altra buona fetta di popolazione a vaccinarsi, quando, allo stato delle cose così com'è stato raggiunto, potrebbero imporre l'obbligo vaccinale con ogni esenzione da responsabilità, con la scusa ad esempio che non sarebbe giusto venissero premiati proprio i renitenti, i novax, gli untori, i cattivi insomma per antonomasia e degni di ogni biasimo, con il diritto al risarcimento di evntuali danni da vaccino, quando loro, i giusti, gli obbedienti, i degni di ogni lode e buoni per definizione, che si sono sacrificati per il bene comune esonerando "volontariamente" tutti da ogni responsabilità, non potrebbero godere di tale diritto?

Vedete, dunque, che non regge. Se il loro scopo fosse SOLO vaccinare tutti, iniettare a tutti qualunque cosa ci sia dentro quegli intrugli, l'avrebbero già imposto per legge. Dunque, il punto focale è la volontarietà. Vogliono che tutti, e soprattutto chi ancora non lo ha fatto, facciano atto di sottomissione, chinino il capo e si prostrino. Il punto è dunque questo. Perchè? Qual è quella cosa che non può essere estorta, che non può essere oggetto di obbligo, che esige un atto di - comunque - libera scelta? La sottomissione a Satana, alla sua depravata e ripugnante immagine umana, all'Anticristo. Forse non è già questo, il vaccino intendo, il marchio della Bestia di cui parla l'Apocalisse, forse è solo un passaggio intermedio che renderà più facile l'accettazione del marchio quando sarà l'ora. Ma trovo molto significativo che tutti, dico tutti, quelli contrari, esprimano questo rifiuto in maniera così tranciante e decisa, come se qualcosa dentro, che abbiamo tutti, di qualunque idea politica e di qualunque filosofia di vita, di qualunque religione, ci indicasse l'assoluta negatività di questa iniezione. E aggiungo che, per chi tra quelli che si sono sottoposti al vaccino, diciamo, in buona fede (intendendo con ciò non certa gente che ha trovato nella nuova "religione" vaccinale, e nella propaganda che l'ha diffusa, un motivo per dare senso a una vita miserabile e povera di qualunque affermazione, ma coloro che hanno riposto la loro fiducia in chi decide e ora cominciano a vedere crepe nella logica della narrativa) ora cominciano a dubitare, se non di aver fatto male a fidarsi, quantomeno di continuare a fidarsi, anche questi sono mossi da un desiderio interiore di integrità, e infatti di solito sono contrari al certificato verde (che se accettato è incontrovertibilmente un atto di assoggettamento).

Chi persevererà fino alla fine, si salverà (Matteo, 24,13)


RispondiQuota
Gino
 Gino
Eminent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 40
 

@luxignis

Io ne conosco personalmente altri ancora: una donna che rischiò di fare la stessa fine, per sua fortuna poi risultando negativa; un uomo che, venendo trovato positivo, rifiutò le “cure”, e , per quanto io ne so, essendo a tutt’oggi ancora vivo, ed anche essendo sempre stato in ottimo stato di salute. Per quanto io ne sappia, risultare positivi al HIV non implica alcuna malattia; per quanto io ne sappia, l’AZT in breve tempo ti conduce a morte certa. A parer mio, chi lo volle e/o chi lo sponsorizzò e/o chi lo somministrò avrebbe almeno meritato di venire processato. Ed invece, a tutt’oggi, si fa come se nessuna strage fosse mai avvenuta. Ed oltretutto, comportando anche l’evidenza che, specialmente dalla parte delle vittime, da quella strage quasi nessuno imparò qualcosa; mentre invece i carnefici probabilmente né ricavarono conferma della possibilità di ulteriori stragi senza incorrere in alcun rischio. È una storia veramente molto deprimente…

(mi ha infine attraversato la mente anche il ricordo di gruppetti di volontari della LILA in visita ai viados che battevano sotto casa mia. In quei tempi una tale vista per me era scandalosa (talvolta perfino ci litigai). Poi però ebbi la possibilità di apprendere il fatto che in realtà ottennero di convincerli a farsi macellare. Ad esempio, nel reparto “infettivi” dell’ospedale in cui mio fratello inizialmente venne ricoverato, la stanza la condivideva con due viados, ma proprio di quelli che fino a qualche mese prima battevano abitualmente sotto casa mia… È proprio vero che le strade dell’inferno normalmente sono lastricate di ‘buone’ intenzioni…)


LuxIgnis hanno apprezzato
RispondiQuota
Pagina 2 / 3 Precedente Avanti
Condividi:

I commenti sono chiusi.