Notifiche
Cancella tutti

Petizione online - NO a 20.000 spettatori negli stadi a giugno mentre milioni di persone sono bloccate da divieti in attività importanti


marcopa
Illustrious Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 7607
Topic starter  

Una petizione online

https://www.petizioni.com/no_alla_presenza_di_20000_spettatori_negli_stadi_a_giugno_per_i_campionati_europei_di_calcio

L’ uscita dalla pandemia si presenta ancora molto problematica, ed è assolutamente sbagliato assicurare la presenza di circa 20,000 spettatori e la mobilitazione di molte altre persone per le tre partite degli Europei di Calcio previste a giugno in Italia.  

In questi mesi molti settori della società italiana sono in enorme difficoltà, ed è prevedibile che a inizio settembre, dopo il sicuro miglioramento estivo dei contagi di Covid 19, la riapertura delle scuole avverrà  in una situazione ancora di grande incertezza, dopo che il normale svolgimento dell’ attività didattica è interrotto da inizio marzo 2020.

  Nelle residenze sanitarie per gli anziani non autosufficienti e dei disabili, nelle carceri, negli ospedali, si vive sempre in una situazione di enorme emergenza, i risultati dei piani vaccinali sono al momento ancora dipendenti da troppe incognite e le previsioni degli stessi piani sono continuamente riviste al ribasso.  

Noi non abbiamo soluzioni miracolose da proporre ma crediamo assolutamente necessario concentrare gli sforzi della società italiana per risolvere la crisi sanitaria verso gli aspetti più gravi della stessa, e non assecondare ulteriormente interessi economici particolari sacrificando risorse ed energie molto utili per affrontare  enormi disagi in settori fondamentali.

  Per questo chiediamo di revocare la decisione del governo Draghi di assicurare la presenza del  25% degli spettatori, più di 20.000 persone, negli stadi dove a giugno si svolgeranno le partite dei Campionati Europei di Calcio.


Citazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 7607
Topic starter  

Sono sicuro, oggi, che a giugno non entreranno 20.000 spettatori allo Stadio Olimpico per vedere partite degli Europei di Calcio.

Questa mia previsione potrebbe essere sbagliata,

ma è assurdo assicurare una possibilità del genere, che non si verifica in Italia da inizio marzo 2020, mentre sono bloccate senza certezze milioni di attività economiche, mentre cittadini che protestano, più o meno compostamente ma con validi motivi, vedono schieramenti sproporzionati di forze dell' ordine a sbarrare loro le strade.

Vi chiedo dunque un aiuto a far partire questa raccolta online di firme che ho lanciato questa mattina.

Perché possa camminare sulle sue gambe, sono necessarie alcune firme iniziali di sostegno, un aiuto generoso gradito anche da chi è poco o nulla convinto dell' utilità dell' iniziativa.

 

Marcopa

Questo post è stato modificato 8 mesi fa da marcopa

RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 7607
Topic starter  

Prime reazioni alla notizia della apertura degli stadi per gli Europei di Calcio

 

Le Federazioni di Basket e Pallavolo hanno emesso un comunicato congiunto dove chiedono di poter riprendere le loro attività in presenza di pubblico.

 

Il ministro dello Spettacolo Franceschini ha dichiarato meno di un ora fa che, se riaprono gli stadi per gli Europei, il pubblico può tornare anche nei teatri e ai concerti.

 

Può darsi che tutto fili liscio, ma in questo caso Draghi sarebbe fortunato,

 

l' assicurazione data ieri dal suo governo alla apertura degli stadi per gli Europei 

 

è stata una decisione ingiusta verso troppe attività.

 

Comunque sembra che l' autorizzazione riguardi 16.000 spettatori, il 25% della capienza dell' Olimpico, che sarebbe di quindi di soli 64.000 spettatori.

 

Mi sembrava di ricordare una capienza maggiore, ma cambia poco

 

Ho verificato sul web la capienza dello stadio Olimpico che viene indicata da più fonti come leggermente superiore a 70.000 spettatori.

Il 25% della capienza quindi sarebbe di 17.500 spettatori, mentre i media oggi parlano di 16.000 spettatori ammessi allo stadio Olimpico nelle partite degli Europei di giugno.

Questo post è stato modificato 8 mesi fa 2 volte da marcopa

RispondiCitazione
Simsim
Estimable Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 178
 

Perdonami ma non firmo neanche morto. Non é una guerra a chiudere, deve essere una guerra ad aprire. Per cui benvengano i 20000 all´Olimpico e fate qualcosa per far riaprire concerti e tutto il resto, invece di prendere posizioni contrarie alla logica. Che é giá chiaro che se aprono l´Olimpico cosí, la faccenda sanitaria é bella che sepolta.


MarioG hanno apprezzato
RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 7607
Topic starter  

Nei prossimi giorni saranno sepolte più di 400 persone decedute oggi per Covid,

 

In un anno in Italia sono morte 100.000 persone in più, più del 15% di aumento, delle persone decedute negli anni passati.

 

700.000 deceduti invece degli abituali 600.000, forse così fa più effetto.

 

Questo nonostante siano state bloccate attività economiche e sociali in modo massiccio.

 

So che la colpa non è del Covid ma di un sistema che sta crollando,

 

per attutire il crollo ognuno di noi deve impegnarsi in correttivi parziali sensati.

 

Uscire dalla pandemia si può, ma non ci riusciremo senza un impegno collettivo.

 

http://lecorvettedellelba.blogspot.com/2021/04/petizione-no-alla-presenza-di-20000.html

 

Questo post è stato modificato 8 mesi fa da marcopa

RispondiCitazione
Simsim
Estimable Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 178
 

Cominciamo a curare la gente anziché pensare a chiudere, è così difficile da capire? L'ospedale deve essere limitato a chi ha patologie, com'è sempre stato, e ai casi più gravi. Con le cure domiciliari ci sarebbe una frazione dei ricoverati. Per pietà, non se ne può più di sentir parlare di chiusure.


MarioG hanno apprezzato
RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 7607
Topic starter  

Si, questo che scrivi è verissimo,

 

comunque non voglio chiudere, voglio riaprire ma iniziando da dove è più giusto,

 

riapriamo scuole, RSA, anche ristoranti e bar,

 

poi potremo pensare anche ai diritti televisivi del calcio e ai moduli di gioco di Mancini, 

 

ma prima anziani, giovanissimi e fragili .


RispondiCitazione
Simsim
Estimable Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 178
 

@marcopa

Eh no, tu stai dicendo no allo stadio riaperto qui. E intendiamoci, a me se giocano gli europei o meno all'Olimpico frega proprio zero, dato che non sarò purtroppo a Roma per quella data (e manco dall'estate scorsa, grazie alle fenomenali capriole combinate della Merkel e del Conte 2 / Draghi a marchio Speranza).

 

Se vogliamo dircela tutta, lo stadio aperto è un grimaldello per spingere su tutto il resto, perché ci stanno urlando in faccia che la questione sanitaria di fronte ad un interesse così secondario ma economico passa in secondo piano.  È una confessione in piena regola. E che facciamo noi? Ci lamentiamo che lo stadio riapre? Ma anche no, aprite lo stadio e tutto il resto, e poi possibilmente andate a quel paese.

 

Mi dispiace, non voglio mortificare l'eventuale sforzo che stai facendo (se lo stai facendo) in buona fede. Ma avete proprio tappato malamente l'indirizzo da dare alla protesta.


RispondiCitazione
GioCo
Noble Member
Registrato: 14 anni fa
Post: 1710
 

@marcopa è inutile che ti agiti. Non potevi fare niente quando hanno deciso di chiudere e non puoi fare niente ora che "è stato deciso" di riaprire: i meccanismi in atto sono MOOOOLTO più grandi di una qualsiasi "azione dal basso" oggi percorribile.

Il problema maggiore come ho detto e ripetuto e come spiegherò meglio credo a breve con un mio piccolo miserrimo contributo è che hanno ceduto sull'energenza sanitaria come previsto (non da me in questo caso) a partire dal 12 che sarà accantonata (per ora) ma siccome hanno capitalizzato fino all'ultimo secondo pompando sull'emergenza eterna, per accontentare i soliti amici degli amici che ci hanno fatto su un mucchio di profitti e non solo economici, ma sulla pelle delle piccole e medie imprese che hanno nel frattempo chiuso, il passaggio troppo repentino (come prevedibile) rischia di scoppiargli in faccia. Per ciò adesso dovranno mediaticamente manovrare per deviare l'attenzione delle persone verso altre emergenze (Ecologica? Terroristica? Boh!) ma sanno bene che non basta. Per ciò è già iniziata la corsa allo scaricabarile e vedremo sempre più i capri espitatori "prescelti" messi all'angolo e poi presi di mira.

Ma ancora non basta. Bisogna che sia fruibile subito alla popolazione "il contentino" per tenerla buona. Certo lo stadio svolge ottimamente entrambe queste funzioni: catalizza l'attenzione su un non problema (comumque vada a finire) e "trascina" la riapertura generalizzata facendola sembrare "naturale" senza abbandonare la retorica emergenziale che rimane a "covare nella cenere". Ciò che infatti preme al manovratore non è cedere anche su tutta la linea, ma tenere stretto in mano il filo della emergenza in modo che al momento opportuno tirando di nuovo fuori la stessa retorica potrà ottenere di nuovo la solitarietà generale della popolazione ai fini del suo proprio suicidio.

Secondo me se riescono lo stadio invece si riempirà. La massa non vede l'ora di tornare a fruire almeno di un ombra di quella vita che facevamo nel 2019 e consideravamo scontata. Comunque sarà interessante verificarlo.


RispondiCitazione
Condividi:

I commenti sono chiusi.